donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

Briatore dichiara che le start-up sono fuffa e invita ad aprire pizzerie. Pensate che abbia ragione?

Flavio Briatore invita gli studenti dell'Università Bocconi di Milano ad abbandonare il sogno della start-up, definita "fuffa", affermando che le possibilità di successo sono scarsissime. Invita quindi a scegliere lavori "normali", magari l'apertura di una pizzeria "così, se fallisce, almeno vi mangiate una pizza". L'affermazione segue quella fatta in precedenza, nella quale ha affermato che i suoi camerieri guadagnano 5000 euro al mese solo di mance.


E' chiaro che la frase va contestualizzata e inserita all'interno del discorso, quindi, senza concentrarci solo sul riferimento alle pizzerie, ma cercando di analizzare tutto il contenuto del suo intervento, pensate che sia solo una ennesima provocazione di Briatore o credete ci sia un fondo di verità in quanto dice?


 08/05/2014 17:02:50 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
188 commenti
E' Briatore,cerca di comprenderlo!
 08/05/2014 19:55:47
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

Posto che non lo apprezzo in generale, e non da oggi, forse potrei in qualche modo comprendere quello che dice, anche se certamente non mi piace il suo tono. Raccontami un po' di più su cosa pensi delle sue affermazioni @AntonioAtzeni, vuoi? :-)
 09/05/2014 06:15:39 (modificato)

Perchè degnare d'attenzione un idiota?Uno della risma di Berlusconi,Brunetta,Marcegaglia-figlia e sorella di condannati per corruzione(reato previsto solo contro lo stato)-e altri esimi rappresentanti di confindustria...La classe fallimentare per eccellenza in Italia...

Per anni ho letto le pubblicazioni finanziarie dell'associazione consumeristica "Altroconsumo",la rivista "Valori" di banca popolare Etica e tanti,tanti libri su economia&finanza:la realtà è ben altra e si basa sul rigore piuttosto che sulle sparate ad effetto di simili pagliacci.

Ieri notte ero assonnato,stamane al lavoro meditavo su quali criteri i mass media si basino per pubblicizzare il maitre a penser di turno...Di sicuro,riflettono lo scarso livello del paese Italia.

 09/05/2014 19:00:23
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑ AntonioAtzeni, commento con un imperdonabile ritardo, non so davvero come mai non lo abbia fatto prima. Tu al lavoro hai avuto la tua illuminazione, io invece stanotte, tra veglia e sonno, pensavo "E se fosse proprio così? E se fosse veramente corretto pensare di ampliare il settore dela ristorazione o tornare a su connottu, a cò che si sa fare, invece che buttarsi in invenzioni di attività basate sul niente e prive di basi?"...boh, forse avevo la febbre e vaneggiavo :-((
 21/01/2015 08:13:58
in risposta a ↑

donatella, 

Figurarsi se devi giustificarti pel ritardo! Su connuttu va elaborato e aggiornato e mai perdere il coraggio, citando Giordano Bruno, di tendere il braccio oltre il conosciuto.

Con l'occasione mi hai dato modo di rileggermi e ... Certo che quel ragazzo ha idee chiare e arcisicure! :-) Ho paura di me stesso!

 21/01/2015 08:44:30
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑ AntonioAtzeni, ho avuto la stessa sensazione di grandi certezze, rileggendoti, mah... io cambio idea in continuazione su alcuni punti. Su Briatore no però, quelle sono certezze inattaccabili :D
 25/01/2015 09:28:59
in risposta a ↑

donatella, 

Mumblare è cosa buona e giusta! :-)

 25/01/2015 10:09:25
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

AntonioAtzeni, mmmhhh, e allora...

 26/01/2015 20:29:30
in risposta a ↑

donatella, sorrido   Giusto ieri è stato domandato come utilizzare il Mi piace potendone attribuire uno solo al giorno; ci penso un attimo e rispondo di attribuirlo a una persona le cui discussioni sono regolarmente riesumate a distanza di anni ... 

 23/06/2016 02:27:15

Ti premetto che odio questo personaggio, però purtroppo ritengo che la sua dichiarazione sia molto fondata ; infatti per esperienza diretta, ti dico che sono 2 anni che sto provando in tutti i modi di portare avanti alcuni progetti attraverso una start-up, e ti posso assicurare che sto trovando un muro di gomma dato che chi muove i fili dietro questi fantomatici finanziamenti, favorisce solo gente collegata al mondo dell' alta finanza e ai  "figli di".

Proprio questa sera ad Anno-uno, c' è stato un intervento a dir poco spiazzante, di un ragazzo di 21 anni, definito come genio delle start-up, che ha creato un azienda con 10 dipendenti, partendo dal nulla : il suo nome è niccolò FERRAGAMO.

 09/05/2014 00:10:56
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

Grazie @Ingsoc, in parte concordo con quanto dici. Premetto che non ho alcuna esperienza personale nel settore start-up, e mi chiedo quindi: se è vero quello che tu dici, cioè che si tratta di un campo difficilissimo, che il successo è riservato a pochi e spesso questo dipende non dal merito ma da altre circostanze, allora perché in tanti si ostinano a provarci. E' il desiderio di realizzare il proprio sogno, la voglia di affermarsi, il bisogno di mettersi alla prova e mettere in pratica ciò che si è studiato, questo sì, ma potrebbe anche essere che, visto che tanto tutto è difficilissimo, anche aprire una pizzeria, tanto vale rischiare per qualcosa di grosso. Cioè, come dice Briatore, se una start-up fallisce perdi tutto, ma se funziona realizzi il sogno della tua vita...


 09/05/2014 18:43:37

Grazie a te @donatella , se vogliamo approfondire la questione, ti posso dire che la formula della start-up è un modello molto valido in Europa, il nostro problema invece è che siamo in Italia, e quindi anche questa risorsa è stata manipolata da un sistema marcio dei poteri forti, come le banche e gli imprenditori spesso anche ex- bancari, che stanno indirizzando il flusso solo verso imprese fantoccio oppure di "amici di partito", togliendo di fatto la possibilità ai comuni mortali di potervi accedere anche con idee molto valide.

Se poi hai ancora dubbi, ti riporto semplicemente l' episodio di ieri che ho già citato sopra, in cui questo sistema marcio, si permette di fare propaganda in prima serata, presentandoci il genio delle start-up che, a poco più di venti anni ha già realizzato la sua impresa di successo, senza neppure vergognarsi di dover dire che si tratta di uno dei figli della famiglia e gruppo FERRAGAMO.


 09/05/2014 19:29:59
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

@Ingsoc, a me approfondire piace sempre, dunque ti ringrazio per le considerazioni. Devo dire che l'esempio del rampollo della famiglia Ferragamo è un esempio piuttosto evidente di come procedano certi meccanismi. Però tendo sempre un po' a diffidare delle figure che compaiono (o vengono fatte comparire) sui media, mi pare che diventino degli esempi da citare, in positivo o in negativo, solo perché hanno avuto visibilità mediatica... e infatti siamo qui a parlarne, del giovane Ferragamo e di Briatore. ;-)
 09/05/2014 20:49:20

Ingsoc, Scusa, non ti conosco e non so che tipo di persona sei né tantomeno cosa proponi con la tua start-up. Ti chiedo... ma perchè non provi ad andare all'estero per cercare la tua fortuna? L'estro degli italiano (all'estero) è ricercato.

 24/05/2017 12:04:47

Non dubito che ad avere successo siano spesso i soliti raccomandati, e che il "muro di gomma" burocratico renda difficile farsi finanziare un progetto nuovo.

Ma che i suoi camerieri prendano cinquemila euro di mancia non ci credo, neanche se vogliamo includere nel conto la voce "coperto" che è, in italia, la mancia obbligatoria ad ogni pasto.

 09/05/2014 04:14:12
utente anonimo

Anonimo

Per esperienza posso invece confermarti che in posti come la costa smeralda, nei 2 mesi in cui lavora perché per i restanti 10 è un deserto, le mance rappresentano la voce più importante delle entrate di camerieri barman ect, molti ragazzi riescono a racimolare i soldi per sopravvivere durante il resto dell'anno, per pagarsi gli studi e per togliersi qualche soddisfazione

 21/05/2014 06:39:32
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑ Anonimo, eh sì, hai ragione. In Costa Smeralda si è creata una specie di fiera dlle meraviglie, che ogni stagione si ripete, in cui giovani donne e giovani uomini trascorrono un paio i mesi, chi a lavorare e chi in vacanza, sperando di essere notati/e da qualche regista o conduttore telivisivo. Gli stipendi di chi lavora nei locali notturni, come per esempio il Billionaire di Flavio Briatore, sono bassissimi e i camerieri vanno avanti con le mance, che sono altisssime. Non so se raggiungano i 5000 euo, ma non mi stupirebbe se la cifra fosse quella. E' un altro mondo, @rico68, livelli di sperpero difficili da immaginare...
 13/10/2014 20:27:29
CarmenC

CarmenC21708

Laureanda

Non so se pensarla come una provocazione per presentare agli studenti il quadro della mediocrità, o se sta dicendo la verità perché in fondo Briatore con queste sue affermazioni cavalca sempre l'onda, quindi se qualcuno ha pensato lontanamente di dire che per ora le start up hanno poco margine lui rincara la dose e pensa proprio la stessa cosa invitando anche i suoi studenti a farlo. Io penso si tratti piuttosto di provocazioni di bassa qualità, dire che i camerieri guadagnano 5000 euro di mance è un po' uno schiaffo al loro lavoro, queste persone sono sacrificate tanto, e se il loro stipendio dichiarato è quello di 30 euro ogni sera, i 5000 euro di mance non sono altro che soldi presi a nero, non dichiarati, e che non permettono loro di fare al di là di tutto una vita dignitosa. 


Andare a parlare agli studenti come grande imprenditore e dire "Per voi non ci sono opportunità" non so se è da ritenere una mossa intelligente o una battuta di spirito. 

 09/05/2014 05:39:52
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

Ciao @CarmenC, diciamo che, qualunque sia la ragione delle sue esternazioni, Briatore non ha mai brillato per buon gusto e delicatezza. 
 12/05/2014 13:39:19
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

Ha ragione

In Italia è assolutamente cos'.

Tutti i vari accellaratori e incubatori non sono altro che sanguisughe che sopravvivono proprio solo grazie alla capacità di prosciugare le risorse delle varie start up

Il concetto stesso di start up in Italia è una truffa.

 09/05/2014 06:35:52
donatella

donatella210848

ex traghettatrice di Quaggers

Grazie @lordmax, è sempre un piacere leggere le tue affermazioni "pane al pane". Dritto al punto, senza giri di parole. Secondo te quindi l'Italia ha ormai sviluppato un sistema imprenditoriale che non arriverà mai ad una evoluzione in stile anglosassone? Insomma, per parlarci chiaro, tentare di fare start-up in Italia ha un senso o parliamo sempre di fenomeni imitativi per i quali però mancano le basi concettuali, strutturali, economiche e di sviluppo? Avremo mai un sistema nel quali chi ha valore ha la possibilità di provarlo e andare avanti? Non parlo solo di avere successo e sbancare, non necessariamente, ma almeno avere la possibilità di mettersi alla prova dovrebbe essere garantita, non credi?
 10/05/2014 06:06:12

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader