Fino a quando reggiamo

Questo significa che se il tuo margine di ricavo è 1000 euro, 600 vanno allo stato. In Slovenia, tanto per citare un vicino, ne vanno 380 con un sistema di tassazione molto più elastico. Facendo due conti della serva su carta di formaggio significa che all’estero su 1000 euro rimangono in portafoglio 220 euro di più che in Italia.

Come diceva D-3BO in Guerre Stellari: “Svegliati. Svegliati! Siamo spacciati. Credi che finiremo fusi? Non sparate. Non sparate! Non finirà mai questa storia?”

Con questa pressione fiscale l’Italia è e rimane spacciata! Non finirà perché noi siamo obbedienti, zitti e buoni.

Io non sono un economista, mi limito al buon senso. Se strozzi le imprese crei povertà e disoccupazione. Il problema è che l’Italia, ormai malata terminale da tempo e senza prospettive, se ne frega, pensa solo a nutrirsi per sopravvivere, un po’ come si comporta un tumore.

È un baratro senza ritorno.

 28/11/2019 14:21:52 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
80 commenti

Non sono per nulla esperta, ma da quel che vedo, anche da altri conoscenti, purtroppo qui in Italia sono tempi davvero duri per chi gestisce un'impresa, le tasse esorbitanti  li rovinano.  Il mio vicino di casa aveva una ditta idraulica e ha dovuto chiudere perché con le tasse e pagando i dipendenti a malapena riusciva a mantenere se stesso la moglie e il figlio.. e ora fa l'idraulico in porto come dipendente.

 A questo punto forse davvero conviene andare in Slovenia  (per noi che siamo a Trieste ) o comunque all' estero. 

 28/11/2019 15:06:35

Carol76, ci contendiamo il primato col Mali, dovremmo pensarci. Come narra Checco Zalone dobbiamo puntare al posto fisso! Guai ad aprire una partita iva! Ma fino a quando riusciremo a sostenere? Le proiezioni sono molto pessimistiche.. 

 28/11/2019 15:12:54
FrancescoFrank

FrancescoFrank181841

Organizzazione eventi culturali

15-18 anni fa dicevamo le stesse identiche cose: peggio di così, siamo sull'orlo del baratro.. L'italiano non protesta, piuttosto la morte. Il problema è che il baratro, l'orizzonte degli eventi, è sempre più in là e il peggioramento è asintotico. Ieri sera, ad una cena, una ragazza malesiana mi ha detto: "è incredibile, in Italia si paga una quantità di tasse spaventosa e non riesci a percorrere 10 metri di strada senza finire in una buca! Ma come mai??"


 28/11/2019 15:26:12
FlavioBertamini

FlavioBertamini89234

Dead man walking

FrancescoFrank, malese? (non per fare il pignolo) ...

 29/11/2019 08:03:30
FrancescoFrank

FrancescoFrank181841

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

FlavioBertamini, si, malese! 

 29/11/2019 08:12:11
FlavioBertamini

FlavioBertamini89234

Dead man walking

in risposta a ↑

FrancescoFrank, hai ancora in testa "l'inglese" di ieri sera, immagino!  

 29/11/2019 08:22:12
FrancescoFrank

FrancescoFrank181841

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

FlavioBertamini, ma no, ho fatto fatica a starle dietro

 29/11/2019 08:26:47
FlavioBertamini

FlavioBertamini89234

Dead man walking

in risposta a ↑

FrancescoFrank, sono cose "tue" personali. Non mi piace curiosare su queste faccende. Solo che oggi si impara l'inglese &C, e si perde l'italiano.

 29/11/2019 08:32:43
in risposta a ↑

FlavioBertamini, questo è interessante. @FlavioBertamini secondo te, un uomo nella media, dell'attuale società moderna, quante lingue è in grado di memorizzare con precisione e senza grandi difficoltà?

Secondo me solo 2,5.

 29/11/2019 08:37:16
FrancescoFrank

FrancescoFrank181841

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

FlavioBertamini, guarda che non ti sto seguendo

 29/11/2019 09:15:37
FlavioBertamini

FlavioBertamini89234

Dead man walking

in risposta a ↑

FrancescoFrank, hai scritto "malesiano" che in italiano non esiste.

A me accadde, quando studiavo i primi rudimenti del latino, di dire in classe "Che facete" anziché fate: capita ...

 29/11/2019 10:57:46
FlavioBertamini

FlavioBertamini89234

Dead man walking

in risposta a ↑

Sanguanel, se non ricordo male, Schliemann, lo scopritore di "Ilio", era un poliglotta autodidatta. Oltre alla passione per la materia, univa l'utile: era anche uomo d'affari! Dipende dai contatti, dagli interessi, da tante altre cose. Poi, prima di "sembrare" un autoctono ...

 29/11/2019 11:03:21
FrancescoFrank

FrancescoFrank181841

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

FlavioBertamini, ah, ok. Grazie per la segnalazione ogni tanto scappa anche a me   

 29/11/2019 12:22:21
Marcovaldo

Marcovaldo771

Esploratore(ex tastefulstage9000)

FrancescoFrank, io ho sulla Stampa 3 giorni fa che il nostro Paese sostiene il 68,3% di tasse rispetto agli altri paesi membri della UE.... Pazzesco ma reale... 

 01/12/2019 10:33:39
Marcovaldo

Marcovaldo771

Esploratore(ex tastefulstage9000)

FrancescoFrank, ps. ho dimenticato di scrivere :"ho letto".. 

 01/12/2019 10:34:32

Un baratro senza via di uscita prima o poi andremo incontro ad una vera catastrofe economica. Imprese che debbono chiudere perché lo stato si prende piu' della mata' di quello che ricavano...come leggo dal tuo post.. che schifo.. Bisogna ribellarsi ma come? con uno sciopero fiscale? 

 28/11/2019 15:41:34
Jay82

Jay8284086

Caramella al limone

Chi paga, paga tanto. Gli altri...


 28/11/2019 15:52:40

Jay82, pagano i piccoli, tanto. 

 28/11/2019 16:50:26
Jay82

Jay8284086

Caramella al limone

in risposta a ↑

GabrielKnight, pagano gli onesti...

 28/11/2019 17:05:58

...e in tutto questo, vengono puniti sempre e solo i "piccoli evasori" , chi magari sbaglia i conti e lo fa anche in buona fede... ai grossi evasori fiscali, compresi certi politici che sappiamo, non viene fatto nulla. Uno schifo davvero.

 28/11/2019 16:37:47
Jay82

Jay8284086

Caramella al limone

Carol76, io sono dipendente, per cui evadere non posso e pago fin l'ultimo centesimo. Per ben 2 volte ho ricevuto accertamenti fiscali per errori formali del commercialista.

Pare impossibile che non riescano una volta a controllare chi evadere lo può e lo fa. Piccolo o grande non c'entra, finché ci siamo noi "stronxi" di dipendenti che paghiamo tutto, anche i 500 euro annui del "piccolo evasore" sono soldi rubati a me o a chi per me.

 28/11/2019 16:44:01
in risposta a ↑

Jay82, anch'io sono dipendente e idem come te non posso certo evadere. Lavoro per l'azienda sanitaria, servizio pubblico, quindi figuriamoci, ci viene detratto tutto direttamente  busta paga.

 28/11/2019 17:39:09
in risposta a ↑

* dalla busta paga

 28/11/2019 17:43:10
in risposta a ↑

Jay82, al dipendente le tasse sullo stipendio, tfr, ferie e malattia le pagano in linea di massima il datore di lavoro e l'Inps, per cui dovrebbe essere un processo abbastanza trasparente. Totalmente diverso il discorso per le partite iva, no ferie, no tfr, no malattia. Sempre più spesso chi "evade", e parlo delle piccole attività, lo fa perchè altrimenti non campa con la pressione attuale. Te lo posso assicurare sebbene io, per tipologia ed essendo tutto tracciabile, non posso evadere neanche un sesterzio. Inutile ricordare gli oltre 1000 suicidi di partite iva negli ultimi anni per motivi economici. Non sempre chi evade è "cattivo", semplicemente non può pagare perchè non ha i soldi!


E, permettimi, non è vero che non c'è differenza tra piccolo o grande evasore, perchè al piccolo gli pignorano la casa, al grande non accade nulla.

 28/11/2019 17:51:22
Jay82

Jay8284086

Caramella al limone

in risposta a ↑

GabrielKnight, sono figlia di una partita iva unipersonale. Mio padre non si è mai fatto ricco ma uno stipendio paragonabile a quello di un dipendente pagando tutto secondo gli studi di settore se l'è sempre tirato fuori. Idem il mio ex, anche lui partita iva.

Certo, se non lavori o non ti pagano può essere un problema pagare l'anticipo però non può essere una scusa per evadere preventivamente...

 28/11/2019 18:03:10
in risposta a ↑

GabrielKnight, infatti se leggi bene, ho scritto che il "piccolo " viene sempre punito mentre al "grande non fanno nulla!! Proprio lo stesso che hai appena scritto tu!! 

 28/11/2019 18:10:53
in risposta a ↑

GabrielKnight, scusa ho visto ora che il tuo commento  era in risposta a @Jay82. .. sorry il mio cell é lento e ho una birra in corpo   

 28/11/2019 18:13:04
in risposta a ↑

Jay82, mia sorella che e' truccatrice e ha partita iva ha sbagliato di fare i conti e si é trovata 1000 euro da dover pagare all'agenzia delle entrate, più di quanto riesce a prendere in un mese (poi dipende dalla stagione e da quanto lavoro ha)!!! E aveva sbagliato il 730 per distrazione,non certo per furfanteria!

 28/11/2019 18:17:05
Jay82

Jay8284086

Caramella al limone

in risposta a ↑

Carol76, eh io ho quest'anno ho pagato 1500 euro per un errore formale di 3 anni fa e 2500 di 730 per aver cambiato lavoro e fascia di reddito.  Reddito comprensivo dei quasi 8000 euro che il mio ex datore di lavoro non mi ha ancora pagato e che probabilmente non vedrò mai   

 28/11/2019 18:32:46
in risposta a ↑

Jay82, pazzesco       

 28/11/2019 18:43:43
in risposta a ↑

Jay82, vero. Ma è anche vero che per effetto domino, laddove uno o più clienti importanti non ti pagano, cadi anche tu, le tasse si pagano sul fatturato non sull’incassato, non solo, devi anche pagarle in anticipo sul prossimo anno senza sapere se il prossimo anno lavorerai. Il post verteva sulla pressione fiscale pazzesca che abbiamo in Italia che non ha uguali in Europa. 

 28/11/2019 23:00:12
Jay82

Jay8284086

Caramella al limone

in risposta a ↑

GabrielKnight, certo. Dico solo che se in troppi evadono o eludono ( non sto parlando dei casi che hanno dichiarato e non possono pagare) la pressione fiscale di certo non si riduce. Come non si riduce continuando a far crescere il debito pubblico perché in perenne campagna elettorale...

 29/11/2019 07:04:46

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader