Guarda, nemmeno se fossi ricco pagherei 15 euro per un caffè. È una presa per il culo. Solo perché lo bevo in piazza San marco quello stesso caffè che sotto casa mia vale un euro li ne vale 15? Ma per favore

 20/11/2019 19:01:08
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

Ragazzi miei. Due paroline semplici: il valore di un immobile a piazza S. Marco è alto. Lasciate perdere il corollario di musicisti e camerieri impettiti. Un locale incastonato in una piazza simile non è un banale bar. Se è in affitto, il canone mensile avrà cifre esorbitanti. Così come la manutenzione, e tutto il corollario di cui sopra che rende quel bar all’altezza della sua location. Seconda cosuccia, nessuno vi costringe a sorseggiare il tè al Florian né da Cracco in Galleria a Milano. Per legge i prezzi sono esposti, se puoi e vuoi pagare lo fai senza fiatare altrimenti vai in uno dei tanti altri bar.

Quindi sì, io non ho nulla in contrario se in certi luoghi d’interesse artistico i bar fanno pagare un caffè 15 €. 

 21/11/2019 21:24:17 (modificato)

Bluhen, ti ringrazio per il "ragazzo", era da un po' che non me lo sentivo dire.

Ma che sia chiaro : io non sono "Tuo".

 21/11/2019 21:26:45
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

in risposta a ↑

Sanguanel, ero indecisa se scrivere abat-jour.

 21/11/2019 21:31:39
in risposta a ↑

Bluhen, :)))

 21/11/2019 21:33:21
canardu

canardu116886

CEO

Bluhen, sono d'accordo.


Tra l'altro poi ci sono caffè che da soli valgono quella cifra nemmeno considerando la location esclusiva. 

 21/11/2019 21:40:05
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

in risposta a ↑

canardu, esattamente. 

 22/11/2019 16:41:03
ciro_andreotti

ciro_andreotti33261

Lavoro un po'ovunque.... Basta che mi paghino

Li pagherei a una sola condizione se non lo sapessi prima p.s. io ho mangiato la pizza a Venezia una follia sia in termini di costo ma soprattutto la qualità scadente 

 22/11/2019 10:30:00
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

ciro_andreotti, una cattiva pizza a Venezia è un rischio che si corre quando la si ordina, specialmente nelle pizzerie turistiche affollate di turisti che non sanno cosa sia una vera pizza. Noi italiani invece siamo educati al buon cibo e a Venezia sappiamo che se si vuol mangiare bene ci sono cicchetti deliziosi, baccalà, sarde in saor.

Poi per carità, se è solo per lamentarsi e raccontarlo al ritorno dalla vacanza perché non ordinare delle lasagne a Berlino?

 22/11/2019 16:45:47
ciro_andreotti

ciro_andreotti33261

Lavoro un po'ovunque.... Basta che mi paghino

in risposta a ↑

Bluhen, bhe ... In effetti, PS non mi scandalizzai della qualità, me lo aspettavo, ma del prezzo 

 22/11/2019 22:02:44
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

in risposta a ↑

ciro_andreotti, curiosità: quanto venne? Certi locali pur fuori dai punti strategici marciano molto sul fatto di lavorare con turisti, ahimè.

 22/11/2019 22:07:56
ciro_andreotti

ciro_andreotti33261

Lavoro un po'ovunque.... Basta che mi paghino

in risposta a ↑

Bluhen, mi ricordo che era troppo ma non la cifra esatta

 23/11/2019 09:11:10
ilmiozio

ilmiozio203836

Estremista di destra e di sinistra

Il prezzo di un determinato bene è frutto unicamente del rapporto tra richiesta e offerta.

Se si riesce a vendere un caffé a 15€ vuol dire che 15€ è un prezzo giusto.

Ci sarebbe poi la questione etica, ma la questione etica non deve riguardare i beni non di prima necessità, e un caffe al bar non è di per sé un bene di prima necessità, se poi lo si vuol prendere a Venezia diventa quasi (tolgo il quasi) un lusso, e i lussi si pagano.

Detto questo, io con 25€ ( dieci in più di un caffe veneziato) ho preso la macchinetta in comodato d'uso e cento cialde.


 22/11/2019 17:44:49
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

ilmiozio, beh, quella dell’incontro tra D e O è una nozione teorica sempre valida ma che lascia il tempo che trova, cioè va compresa, perché il prezzo non discende dall’alto su offerenti e consumatori e si piazza lì in mezzo bello sereno. Domanda o offerta si incontrano nel prezzo, certo. Prezzo che fanno le imprese e che trova eventualmente riscontro sul mercato dove il consumatore fa la sua scelta. La domanda di un bene è aggregata, il consumatore in base alla sua scelta può ritenere utile consumare quell’unità di bene al dato prezzo, e un altro consumatore può scegliere di non consumarla optando per un’unità aggiuntiva di un altro bene. Non è che il prezzo è giusto - ricorda Iva Zanicchi? Ahah -, perché qui rientriamo in questioni etiche che comportano perdita di efficienza, semplicemente è il prezzo fatto dal mercato. Ovviamente, e questo credo intendessi, detta in maniera spiccia senza scomodare la microeconomia, un caffè viene venduto a 15 € euro perché ci sono persone disposte a pagare quella cifra. 

Chiamatemi pure cacàcazzi, piacere.

 22/11/2019 20:27:58
in risposta a ↑

Bluhen, più che altro mi è sembrato un allenamento di retorica.

 22/11/2019 20:31:01
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

in risposta a ↑

Sanguanel, è bene allenarsi anche in quella. 

 22/11/2019 20:37:21
in risposta a ↑

Bluhen, ho notato tal tuo allenamento.

 22/11/2019 20:38:12
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

in risposta a ↑

Sanguanel, allora posso dormire appagata. Che poi non volevo correggere nessuno, speriamo che ilmiozio non sia permaloso

(Devo cancellare? Scusatemi, deve arrivare il ciclo.)

 22/11/2019 20:38:58
in risposta a ↑

Bluhen, appagata tu, contenti tutti.

Non hai corretto nessuno perché nulla hai scritto se non la retorica.

@ilmiozio è molto emozionale, buona fortuna a te.


Modifico : @Bluhen , qui le cancellazioni sono inutili, perché le notifiche all'interessato arrivano lo stesso anche se cancelli.

mica hai scritto nulla di grave ne di offensivo, se poi hai pure i ciclo è più che comprensibile.

lascia. Tranquilla!


Modifico 2 : @Bluhen , non erano neppure necessarie le scuse.

 22/11/2019 20:44:12
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

in risposta a ↑

Sanguanel, in realtà quando mi sono detta appagata ero ironica. E anche quando ho proposto di cancellare lo ero. Quando invece ho citato il ciclo era ed è tutto vero. Ancor più appagata ora che avrò resi noti i miei ritmi biologici, me ne vo. 

(Un po’ tragica un po’ comica non prendetemi sul serio, plis!)

 22/11/2019 20:55:05
in risposta a ↑

Bluhen, ok. Come desideri, non ti prenderò sul serio, ammesso che volessi prenderti.

 22/11/2019 20:57:05
ilmiozio

ilmiozio203836

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Bluhen, Avendo premesso che il prezzo scaturisce dal rapporto tra domanda e offerta mi sembrava chiaro che "giusto" andasse inteso non in senso assoluto (Giustizia Divina e simili)    bensì, limitatamente alla situazione descritta, come conforme, adeguato opportuno.  

Finché ci sarà qualcuno disposto a spendere tanto, ovviamente.


Piuttosto...delle mie cialdine non dici niente?


 23/11/2019 02:56:17
Bluhen

Bluhen1741

Mortadesonno

in risposta a ↑

ilmiozio, purtroppo mi piange il cuore ma ho poca esperienza di cialde per il caffè. Le preferisco in ogni caso alle capsule. 

Cialde avevo provato quelle di Caffè Borbone...le tue quali sono? 

 23/11/2019 15:25:43
Diamake

Diamake107646

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

Una volta andai a cena da Scabin e a fine cena mi portarono la carta dei caffè. Pagai 10 euro un caffè, perché i chicchi erano coltivati in non ho capito che posto perduto del mondo e solo una volta l'anno gli indigeni portavano i chicchi nelle zone civilizzate per venderli. Un caffè buonissimo a dire il vero. 


Il problema è che spesso, con la scusa del paesaggio, ti fanno pagare un caffè 10 euro e sa pure di acido o di bruciato.... A sto punto mi porto un thermos e mi gusto il caffè comodamente seduta su un gradino, così il panorama è meraviglioso lo stesso   

 27/11/2019 13:33:34
Freia

Freia1816

memento audere semper

Diamake, il tuo giardina ha la vista sul Colosseo? 

 27/11/2019 13:35:26
FlavioBertamini

FlavioBertamini91224

Dead man walking

Diamake, spero che non sia il caffè a cui sto pensando io. È il più raro e pregiato al mondo (a quanto pare ....)

 27/11/2019 16:57:44
FrancescoFrank

FrancescoFrank186581

Organizzazione eventi culturali

Diamake, magari erano chicchi mangiati ed espulsi dagli zibetti :) 

 27/11/2019 17:32:47
Diamake

Diamake107646

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

Freia, intendevo sul gradino della piazza o su una panchina    


@FlavioBertamini @FrancescoFrank no no! Lo chiesi quello, ma non era disponibile    


Ma il punto fondamentale della questione è che non basta il panorama, se poi il caffè è imbevibile! 'nsomma 15 euro li pago pure ma deve essere tutto splendido: panorama, servizi e qualità del prodotto... È immorale altrimenti farmi pagare 15 euro un Lavazza bruciato! 

 28/11/2019 14:53:49
Freia

Freia1816

memento audere semper

in risposta a ↑

Diamake, sinceramente quando sono in viaggio il cibo o le bevande non sono la mia priorità. Mi piacerebbe andare in Giappone e so che costa tantissimo. Se vado a mangiare in un ristorante in Giappone e spendo una fortuna, non posso lamentarmi perchè secondo me il cibo che ho mangiato non è all'altezza del prezzo pagato. Restando poi in tema caffè, io lo prendo amaro e se devo dirla tutta, trovare un caffè veramente buono al bar è difficile indipendentemente da quanto lo paghi. 

 28/11/2019 15:01:39
Diamake

Diamake107646

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

Freia, con la prima del commento non concordo. Se il cibo non è all'altezza (e lo capisco, perché è ovvio che non sono un'esperta di cibo giapponese e anche mi dessero cibo scadente non me ne accorgerei) mi lamento eccome alla cassa. Non dico che sia sbagliato spendere tanto per mangiare, tanto che quando ne ho la disponibilità vado anche a mangiare in ristoranti molto costosi, ma non trovo corretto spendere tanto in base solo alla posizione. Bisognerebbe anche attenersi ad un buon equilibrio qualità prezzo. 


Sulla seconda parte concordo. Anche io bevo il caffè amaro ed è difficile da trovar buono. Però un conto è spendere 1 euro per un prodotto scadente, un altro conto è spenderne 15.

 30/11/2019 17:47:05
Freia

Freia1816

memento audere semper

in risposta a ↑

Diamake, si ma tu non paghi il caffè paghi il posto. È ovvio che i 15 euro non sono il valore del caffè nudo e crudo. Un bar a piazza san marco ha spese enormi rispetto a un baretto di periferia, non possono farti pagare 1euro un caffè altrimenti chiuderebbero. 

 30/11/2019 20:04:28
Diamake

Diamake107646

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

Freia, ovvio che le spese son diverse, ma diversa è pure la massa di persone che entrano rispetto al baruccio in periferia. Sarà strano ma a Torino in Piazza Castello (che non sarà piazza San marco, ma che ha una vista stupenda lo stesso), un caffè all'interno di Palazzo Madama (per intenderci il luogo dove si riuniva il primo parlamento italiano), seduta al tavolo, con vista sul palazzo reale, lo paghi 3 euro   sarà che noi piemontesi siam pici... 

 04/12/2019 17:36:37
Freia

Freia1816

memento audere semper

in risposta a ↑

Diamake, non conosco i prezzi di Torino, ma immagino che dipenda anche dai costi di gestione. Il punto è che tu paghi non solo il caffè, ma l'affitto del locale, i camerieri che ci lavorano, le tasse sull'immobile. Al di là della vista, ogni comune ha anche tasse diverse per gli esercenti. Detto ciò rimane il fatto che non sei obbligato a prendere il caffè seduto a un tavolo in piazza san marco. 

 04/12/2019 17:44:38
FrancescoFrank

FrancescoFrank186581

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

Diamake, infatti la nostra Torino non specula (ricordo però una spremuta d'arancia ammuffita bevuta in piazza Castello nel maggio del 1999 e pagata ben 7000 lire!!

 04/12/2019 18:11:17
Diamake

Diamake107646

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

Freia, giusto che mi piace controllare le cose, ho guardato quanto chiedono per un affitto in un locale in piazza San marco a Venezia e sono 126 euro al metro quadro. 

A Torino, in piazza San Carlo, chiedono 125 euro al metro quadro (altra piazza centrale). Venne fuori la notizia che uno storico locale lì situato, di circa 200 mq esagerando, pagasse 25.000 euro di affitto mensili... Insomma I prezzi non sono così differenti. Eppure non ho mai pagato più di 3 euro un caffè. Che dire? Che non è il luogo, la bellezza che si paga, ma la speculazione che viene fatta sul turismo. Sbaglierò ma io lo trovo ingiusto, a meno che il prodotto offerto non sia di ottima qualità. 

Poiché è vero che i costi son differenti, ma è anche vero che si investe sull'afflusso di persone. Torino non è turistica e quindi ogni torinese eviterebbe come la peste un bar dove si paga un caffè 15 euro. Gli unici che puoi prendere per il naso con sti prezzi sono i turisti. Non è nuova la storia dei locali romani che facevano strapagare i turisti e avevano prezzi diversi agli italiani. 

Difatti mi son fatta furba e quando vado all'estero chiedo sempre il menu non in inglese (sempre che non sia in un paese anglosassone) visto che i prezzi son spesso differenti tra i due menù. 


@FrancescoFrank non ho mai capito difatti perché ovunque le spremute non costino mai meno di 3,50 euro... Sarà la manodopera usata per quei 5 secondi per spremere le arance   

 04/12/2019 18:42:27
FrancescoFrank

FrancescoFrank186581

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

Diamake, ah ah!

 04/12/2019 19:01:39

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader