utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
47 commenti
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

Fino a che non viene rinchiuso legittimamente dalle autorità!

 19/11/2019 11:08:45
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

Sarebbe molto interessante fare un excursus tra le varie civiltà umane del passato e del presente per capire quanto diversamente siano stati "determinati" i rapporti genitori-figli.


C'è un testo interessante di Malinovsky, che indagò, se e come nelle società primitive delle Trobriand, il matriarcato incideva sulla psiche dei "selvaggi", concludendo che erano società più sane di quante avevano uil patriarcato.

Nel testo biblico ci troviamo di fronte a sacrifici umani, praticati dai popoli che circondavano il popolo eletto, ma esiste anche la prova che gli Israeliti, non ne fossero alieni.

Un aspetto interessante mi sovviene pensando a Roma e alle XII tavole, secondo le quali il "pater familias" aveva diritto di vita e di morte sui figli. I neonati malformi o difettosi, venivano gettati dalla Rupe Tarpea, o abbandonati, analogamente a quanto si faceva in Grecia. Leggendo le opere di Tacito, rimaniamo stupiti notando come egli lodasse i costumi dei Germani, per far crescere anche i figli meno fortunati, ma tale pratica viene biasimata quando parla degli Ebrei.

 20/11/2019 14:26:38
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

Con la "scoperta del nuovo mondo", gli invasori, rimasero stupiti che si praticassero non solo sacrifici umani, ma che varie popolazioni dei Caraibi, praticassero forme di antropofagia, anche sulla prole.  Un motivo in più per evangelizzarli a dovere ... In realtà neppure in Europa la situazione era evoluta come nel secolo attuale. Le bastonature degli scolari pigri o indisciplinati, sono attestate tra i Sumeri, tra i Romani, e ovunque, fino a tempi molto recenti.

L'idea che un bambino sia una persona umana completa, ha delle pericolose oscillazioni nel corso della storia. Ma, come vedi, tra vegani, no vax,, no trasfusioni, ecc. anche nella società contemporanea il dibattito sembra ancora apertissimo. E quindi resta molto difficile capire come "trovare la quadra"! Spero che questo intervento parziale e improvvisato riattivi il tuo post. Mi sembra di averlo spento con un commento fin troppo lapidario! Sorry

 20/11/2019 14:40:18
 20/11/2019 14:41:37
liala23

liala23581

Appassionata della vita

in risposta a ↑

FlavioBertamini, grazie per il tuo intervento, mi pare di capire che già dai tempi passati il genitore era nella condizione di decidere della vita/morte del figlio e forse qualcosa del genere lo pensiamo ancora.

 Io penso invece che in un caso come questo siano mancati dei controlli, i servizi sociali non ci sono mai quando servono davvero e a volte fanno solo danni. In questo caso forse neanche all'asilo hanno capito il rischio che già correvano i fratelli più grandi tutti sottopeso. 

Io non ho nulla contro la scelta vegan, anzi da vegetariana ne ho un grande rispetto ma penso che nessun genitore possa decidere di portare avanti una alimentazione così restrittiva su un bambino e men che meno senza consultarsi con esperti ed avere indicazioni precise. 

 21/11/2019 09:32:46
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

in risposta a ↑

liala23, mi sembra che l'episodio sia accaduto in Usa, non in Italia: ma anche da noi ci sono stati vari episodi gravi e sconcertanti.

 21/11/2019 12:01:47
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

in risposta a ↑

liala23, Florida.

 21/11/2019 12:03:53

Guarda, da madre mi si accappona la pelle nel leggere certe notizie.


A mezz'ora di macchina da casa mia, lo scorso inverno è successa una tragedia che si basa sullo stesso princìpio, le scelte dei genitori.

Questo bambino morì a seguito di una otite, curata a suon di prodotti omeopatici, da dei genitore incoscienti e un ciarlatano che si professava medico omeopata.

Ora.. La rabbia che ho provato, nel pensare solo al dolore fisico che quel bambino ha dovuto patire prima di morire, è state ed è immensa.

Nemmeno del paracetamolo per diminuire il dolore o la febbre gli fu somministrato.

Un genitore che non capisce dove sta il bene del proprio figlio, per natura non dovrebbe essere genitore.

E sono stata contenta quando a questa coppia di scellerati (che conosco pure), i servizi sociali hanno tolto gli altri due bambini che avevano procreato.

Brutto da dirsi, ma sono più al sicuro in una struttura adatta, che non accanto a due individui simili.


Io non capisco.

Non capisco come si possa arrivare ad uccidere un figlio, perché per me è proprio un assassinio, per seguire le proprie strampalate ideologie.

Basta anche solo un cellulare e leggere cosa dicono i vari articoli a riguardo della dieta vegana, o delle medicine alternative. Ma come si fa ad essere così ottusi?!?!


Sarò drastica, ma a questi "genitori" auguro la stessa fine che hanno fatto fare ai propri figli.

Morire negli stenti e nel dolore.

Morire soli e lentamente.

E se non muoiono, devono vivere con un senso di colpa tale, da restarci secchi.


Ecco.. Mi sono arrabbiata come una iena.


 21/11/2019 12:17:53

Fata_Morgana, poveri piccoli. Condivido il tuo commento.

 21/11/2019 16:22:12
liala23

liala23581

Appassionata della vita

Fata_Morgana, ma come fanno a non rendersi conto che le cose stanno precipitando ? nel caso che racconti e che ho letto sui giornali era impossibile non capire che il bambino stava male, l'otite fa male !. pazzesco

 21/11/2019 16:24:37
in risposta a ↑

liala23, esatto.

La febbre è arrivata fino a superare i 41 gradi tanta era l'infezione.

Si stava diffondendo all'orecchio al cervello.

Io ti giuro, non so come si faccia a ridurre un figlio in quello stato, senza impazzire.

Senza tentare di scalare la montagna più alta, se la cura fosse custodita proprio lassù.

Capisci che intendo??


Che rabbia..

 21/11/2019 18:27:23
liala23

liala23581

Appassionata della vita

in risposta a ↑

Fata_Morgana, capisco benissimo, questa nostra generazione che ha la possibilità di avere informazioni  con un click si lascia abbindolare da false convinzioni. E' una forma di ignoranza ancora più pericolosa perché ha la presunzione di sapere tutto e di non dover verificare. Adesso se tuo figlio ha l'otite e ti rivolgi ad un omeopata ma la febbre non scende e tuo figlio piange dal dolore....un dubbio ti deve venire !! Va bene essere degli integralisti del naturale a tutti i costi ma ci sono malattie che non possono essere curate neanche  con l'acqua santa

 22/11/2019 11:23:24

Purtroppo queste vittime sono figli dei cretini. Mi chiedo perché nessuno ha denunciato la situazione. Credo che qualcuno abbia visto e si sia reso conto del disagio. 

 21/11/2019 16:26:53
liala23

liala23581

Appassionata della vita

Amyntas, ma infatti è proprio quello che penso, avevano altri 3 figli di cui sottopeso e alle maestre all'asilo non vengono dubbi ? nessuno segnale ?

 21/11/2019 16:29:30
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

Amyntas, è accaduto in Usa, non in Italia ... Sai come sono fatti gli americani!! Qui da noi non sarebbe mai e poi mai potuto accadere!  

 21/11/2019 18:53:33
liala23

liala23581

Appassionata della vita

in risposta a ↑

FlavioBertamini, dici che in Italia non sarebbe successo ? qualche dubbio mi viene se penso che si tratta di un bambino di 18 mesi età in cui sta a casa con la mamma, nessuno lo vede

 22/11/2019 11:26:02
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

in risposta a ↑

liala23, ero ironico, ovviamente. Giorni orsono ho messo un post sui bambini poveri in Italia, che stanno aumentando! Ma neppure davanti ai dati ufficiali, si prendono provvedimenti. Si sfoga la rabbia e la frustrazione, nei social, magari alcune frange estremiste fanno delle dimostrazioni in piazza, per negare la paura da cui sono avvinti, magari si scarica la rabbia pestando un barbone o un extracomunitario. Mala tempora ...

 22/11/2019 11:35:07
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

Da noi in Italia esiste ancora il concetto di "patria potestà", secondo le leggi vigenti?

 21/11/2019 18:56:36
Cipo65

Cipo6530171

Alla ricerca di un buon giudizio in cucina

FlavioBertamini, tecnicamente non saprei, ma io penso di si, anche perchè, se i servizi sociali, che si accorgono dell'inadeguatezza di un genitore, possono togliere un figlio, significa che la legge è ancora in vigore....immagino!?   

 27/11/2019 13:59:12
FlavioBertamini

FlavioBertamini89159

Dead man walking

in risposta a ↑

Cipo65, oggi si parla di "responsabilità genitoriale" (condivisa). Se è sbagliato "potestà" (da potestas), "responsabilità" significa solo doveri.

Ciò che manca, a mio avviso, è la "auctoritas", che andrebbe reso con "autorevolezza": quindi diritti sulla prole, in funzione dei doveri.

 27/11/2019 15:25:54

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader