Aiznic

Aiznic236

Entusiasta, empatica e inguaribilmente curiosa

Sì, la nostra vita è intessuta di ricordi. Ricordi di momenti vissuti e che non ci stanchiamo mai di rivivere con la memoria. Ricordi di momenti che magari vorremmo dimenticare, e che nonostante questo la nostra coscienza si ostina a trattenere. Ricordi di momenti e di persone che non saranno mai più. Ricordi di momenti, anche, che avremmo voluto vivere e forse non saranno mai, e che tuttavia continuiamo a "raccontarci", perché tutto sommato illudersi non è poi così male.

E così, giorno dopo giorno, si dipana il racconto della nostra vita, assumendo a tratti il passo impaziente del bambino, a tratti quello stanco dell'anziano. Il passo mutevole delle nostre emozioni. 

 17/11/2019 14:53:42 (modificato)
Joonenee

Joonenee10569

≤ΞЖФЖΞ≥ ‡ΛпΩпΛ‡ ĦώИΨΝώĦ ШΪЏΪШ

Ecco perchè non so chi sono, ho pochi ricordi e quei pochi che ho li vivo in modo totalmente distaccato, forse perchè temo che i ricordi possano etichettarmi in un certo modo e io vorrei lasciare spazio a me di essere tutti i giorni in modo diverso. Se gli altri hanno voglia di conoscermi non devono farlo tramite i miei ricordi ma tramite me stesso giorno dopo giorno.  Anche se a volte tutto questo mi porta a sentirmi completamente vuoto e disorientato. 

 22/11/2019 23:19:15
UtopyconII

UtopyconII32516

Super Genio

La mente è attualmente come un lago, circoscritta dal pensatore individuale che pesca i suoi pensieri. Ma se un giorno, nel post umanesimo, la mente diventerà un lungo fiume, un esteso canale di pensieri e ricordi di proprietà collettiva, i futuri discendenti non avranno più la necessità di codificare il mondo che li circonda per immagazzinare e recuperare le informazioni. 


Per un discendente del XXII secolo ricordare potrà significare prendere in prestito le codifiche di altri pensatori, il suo ruolo è recuperare il vasto archivio dell'umanità, il suo ruolo è quello di un post-umano, la sua vita inizia dopo l'esperienza, dopo la memoria, dopo l'insegnamento dato che nasce già acculturato, dopo la consapevolezza dato che prima di avere un corpo potrebbe essere costruito come intelligenza artificiale, partorito dall'immenso grembo algoritmico dei big data. Quindi protagonista della società della post-informazione. 


Se tu sommergi un tovagliolo bianco nella vernice blu, riemergerà un tovagliolo blu, stessa corruzione accade alle memorie. Quando un fatto vissuto in questo istante viene codificato ed immerso nel bagno subconscio, subisce trasformazioni perchè si lega subito ad una rete di idee, sogni e altri ricordi che pian piano lo fanno loro, e riemerge nella coscienza del pensatore come un ricordo che non precisamente coincide col fatto. 


Le memorie più difficili da manipolare sono quelle che in tempo di codifica hanno avuto più risorse attentive, ma quelle che hanno subito più distrazioni tendono in immagazzinamento di confondersi con altri ricordi e idee. 


È l'attenzione a fare da stampo di ricordi, più l'attenzione preme sul pensatore (il foglio) più lascia un marchio ben ricalcato (inchiostro). Il ricordo è l'eco dell'attenzione che rimbomba per un complesso numero di ragioni. 

 01/12/2019 20:12:07

UtopyconII, sei scioccante per il tuo modo di scrivere.

Ho dovuto rileggermi tre volte il tuo scritto per pretendere di aver capito bene.

Ben tornato!

Mi chiedo : senza minimamente mettere in discussione la tua ottica pulita, consapevole, capace, di cultura, perché non utilizzi un linguaggio fruibile alla massa (utente medio)?

 01/12/2019 20:28:54
UtopyconII

UtopyconII32516

Super Genio

in risposta a ↑

Sanguanel, grazie per il bentornato e per le bellissime parole spese in questo e nell'altro post! 


In termini di comunicazione sono stato sempre in conflitto:  


Se io raccontassi di un tricheco a forma di pandoro con dei rossetti per denti che si scontra con un toro a forma di accendino e un carosello per coda, sarebbe molto più gratificante per me, perché apprezzo molto l'originalità, gli slanci bizzarri. Ma la gente non afferrerebbe e quindi finirebbe per deride questo slancio. Ma le cose più belle non sempre vanno afferrate sia dal corpo che dalla mente. 


Se io raccontassi concetti risaputi trasmetterei noia ma riceverei la totale comprensione da parte degli interlocutori. 


Spiegare novità senza interruzioni di comprensione è un lavoro molto duro, ma credo che avere delle interruzioni intellettuali siano delle sospensioni inevitabili per assimilare tutto ciò che non si è mai visto, sentito o affrontato. 


La mia sintassi metaforica è sicuramente complicata, un vero groviglio di concetti mescolati. Il mio invito è di interpretare questi miei "neuroslanci" come vuoi tu, qualsiasi interpretazione va bene. 



 01/12/2019 20:48:06
in risposta a ↑

UtopyconII, ok.

La mia interpretazione : sei un ottimo allenamento di costruzione linguistica. :)))

Non fuggire di nuovo adesso eh!

 01/12/2019 20:50:27
UtopyconII

UtopyconII32516

Super Genio

in risposta a ↑

Sanguanel, Apprezzo molto questa tua interpretazione, una sorta di palestra per la propria lingua, già vedo una lingua pugile che tira pugni ad un sacco da box pieno di neologismi! 

 01/12/2019 20:52:14

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader