alezo89

alezo8913586

Essere sempre se stessi

Ho visto. Un servizio in cui ha provato che ci sono degli affari loschi tra la Lega e la Russia, a questo punto credo che Salvini, da uomo pubblico e principale rappresentante della Lega, qualche spiegazione debba darla. Si è anche scoperto che quindi bacia il rosario per compiacere i possibili finanziatori e non perchè veramente religioso.

 24/10/2019 19:51:13

alezo89, vista l'importanza della situazione (Salvini attualmente ha % altissime di consenso) credo che sia il caso di citare le fonti delle proprie affermazioni.


Che all'improvviso sia circondato da rosari, santini, croci e simili, non servono ne prove ne fonti, questo è evidente per tutti.

Casomai, sarebbe utile un "remenber" (ricordare) gli slogan di Salvini di dieci anni fa (facilmente trovabili in internet).

 24/10/2019 19:59:56
alezo89

alezo8913586

Essere sempre se stessi

in risposta a ↑

Sanguanel, beh c'è l'intervista a Konstantin Malofeev che ha confermato. E vista l'importanza di questo personaggio...

 25/10/2019 15:02:51

Trasmissione ridicola e manipolatoria, anche perchè prove del finanziamento russo alla Lega i magistrati non ne hanno trovate mentre esistono prove di finanziamenti di Soros alla Bonino

https://oltrelalinea.news/2019/05/17/bonino-conferma-abbiamo-ricevuto-200-mila-euro-da-soros/

E dell'adesione alla Legion d'Onore francese di personaggi come D'Alema, Franceschini, Fassino, De Benedetti, Letta e Prodi ( oltre che la stessa Bonino ).

https://scenarieconomici.it/le-curiose-schiere-dei-legionari-onorari-francesi-in-italia-quante-legion-dhonneur-tra-i-pd/

Senza contare i rapporti di Monti, Prodi, Letta, Renzi, Draghi con Goldman Sachs, JP Morgan, Trilateral Commission e Bilderberg Group

Su questo mi pare che Report non abbia fatto nessuna inchiesta, a dimostrazione del fatto che il loro non è giornalismo ma propaganda.

 27/11/2019 00:15:46
PaoloVincenti

PaoloVincenti32271

Stratega del vuoto - SMM

CaiusSempronius, però non è corretto fare cherry-picking. Se si vogliono citare i personaggi insigniti della Legion d'Onore francese bisogna essere obiettivi e nominare anche qualche celebrità non italiana. Tipo, che so, Vladimir Putin, Joseph Ratzinger, Clint Eastwood o J. K. Rowling.

 27/11/2019 14:14:26
in risposta a ↑

PaoloVincenti, 

No, se bisogna essere obiettivi non ha senso nominare personalità non italiane.

Ha senso per chi vuole attaccare gli avversari politici o vuole salvare la faccia ai propri idoli politici.

Indi per cui il cherry-picking lo fate tu e la redazione di Report, non certo io.

Tra l'altro nè tu nè Report spiegate come mai il sig. Sandro Gozi dal 2014 al 2018 è stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli affari europei e da luglio a ottobre di quest'anno ha ricoperto la stessa carica all'interno del Governo francese, senza contare che è anche indagato a San Marino per una sua consulenza fasulla con la banca centrale.

Com'è che funziona? 


 28/11/2019 18:36:52 (modificato)
PaoloVincenti

PaoloVincenti32271

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

CaiusSempronius, che cosa c'entro io con la redazione di Report? Rivolgila a loro questa domanda   

Ha perfettamente senso nominare personalità non italiane quando come in questo caso si fa cherry-picking per dimostrare un teorema, che viene immediatamente a cadere quando si rende evidente che tra le personalità insignite dell'onorificenza ci sono anche quelle appartenenti a schieramenti politici opposti.

 01/12/2019 17:31:58
in risposta a ↑

PaoloVincenti, 

In realtà a cadere è il teorema tuo e di Report in base al quale Salvini incassa soldi dai russi, dato che di prove in tal senso non ne esistono.

E poi cosa cambia che nella Legion d'Onore ci sono politici di altri schieramenti?

Intanto non figura nessun politico della Lega ma la stragrande maggioranza sono politici del PD o personaggi che fanno riferimento a quell'area politica ( come De Benedetti e la Bonino ), così come è del PD anche Gozi che ha fatto il salto della quaglia tra governo italiano e francese.

Ciò significa che da quelle parti sono più sensibili a vendersi oltralpe ma in questo caso nessuno si è preoccupato di fare un inchiesta giudiziaria o giornalistica in merito.

 01/12/2019 17:48:27
PaoloVincenti

PaoloVincenti32271

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

CaiusSempronius, quindi mi confermi che anche Putin, Benedetto XVI e Eastwood si sono venduti oltralpe?

 01/12/2019 17:52:07
in risposta a ↑

PaoloVincenti, 

Non necessariamente, dato che è un attitudine tipica dei politici nostrani vendersi ai francesi.

Ad ogni modo se per te è perfettamente normale che dei politici italiani ricevano onorificenze francesi non vedo perchè io dovrei trovare anomalo che Salvini sia in buoni rapporti coi russi.

 01/12/2019 18:11:31
PaoloVincenti

PaoloVincenti32271

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

CaiusSempronius, ma in base a quale ragionamento se un italiano riceve la Legion d'Onore è un venduto ai francesi, mentre se la stessa onorificenza la riceve un personaggio di un'altra nazione invece non lo è?

Tra l'altro, per rimanere sulla Russia, ci sono anche italiani e stranieri che hanno ricevuto onorificenze russe, come l'Ordine dell'Amicizia. Per esempio l'ex-sindaco di Milano Gabriele Albertini, o il maestro Riccardo Muti, che ha ricevuto sia questa che la Legion d'Onore. Oppure Antonio Fallico (di Banca Intesa, e vicino a Forza Italia) che è stato insignito sia del Distintivo del Ministero degli Esteri della Federazione Russia, sia dell’Ordine dell’Amicizia, o Rosario Alessandrello di Tecnimont, già vicepresidente di Confindustria, anche lui insignito del Distintivo del Ministero degli Esteri.

 01/12/2019 18:51:56
in risposta a ↑

PaoloVincenti, 

E per quale motivo se Salvini è in buoni rapporti con la Russia deve essere per forza un "venduto" ai russi?

L'incoerenza è la tua, non la mia.

Tra l'altro il motivo per cui un politico italiano insignito della Legion d'Onore è sospetto è molto semplice: gli interessi dell'Italia e della Francia sono in conflitto da sempre ed in maniera ancora più accentuata in seguito alla guerra in Libia.

 01/12/2019 23:00:35
qvotds

qvotds5376

I destri quando governano loro hanno un ottimismo demenziale ,quando non governano loro un pessimismo demenziale. Ora stanno avvilendo anche gli Emiliani,a sentire la candidata leghista  l'Emilia Romagna ha una sanità allo sfascio con gente che aspetta anni per una radiografia,migliaia di attività che chiudono ogni giorno,drogati,insicurezza, infrastrutture vecchie e obsolete.Manco fosse Calcutta. Spero che gli Emiliani diano una bella lezione .Ciccio Gamer paragonato a Salvini  è un uomo maturo . Questi al governo dovrebbero fare una legge per vietare un certo modo di fare giornalismo e campagna elettorale.È assurdo che in un paese civile possano esistere i leghisti,Mario Giordano,Libero ,il Giornale ,La Verità ,Del Debbio e Mediaset. Qui la democrazia non c'entra nulla perché si tratta di sfruttare ignoranza e fragilità del popolo.A me hanno fatto venire la nausea,anche nei programmi radiofonici ci sono sempre ,si sono impadroniti di tutti i mezzi di comunicazione. Ormai solo film nella chiavetta o in streaming. Per ora è l'unico modo per non sentirli.Pure in internet,sempre le loro brutte facce in ogni dove.

 28/11/2019 22:35:57
pastrank

pastrank42631

Den som är satt i skuld är icke fri

qvotds,


> l'Emilia Romagna ha una sanità allo sfascio con gente che aspetta anni per una radiografia


anche oggi in tv ha ripetuto dei problemi della sanita' emiliana, ma questa rimane sempre tra le 3-4 migliori regioni italiane (difficile misurare la qualita' con certezza, ma se sei tra i primi in ogni classifica...)


> Mario Giordano,Libero ,il Giornale ,La Verità ,Del Debbio e Mediaset.


Non dimenticare, anche se non la vedi, quella trasmissione con la sovranista Maglie, o la Palombelli, che sara' stata pure su Repubblica e moglie dello pseudosx Rutelli, ma vedo che e' molto decisa nell'interrompere i ragionamenti complessi, e piuttosto poco attenta nel portare i personaggi di sx a parlare: nulla contro la Parietti, ma in una discussione sull'economia non e' che sia competente come un economista, mentre parlare di stipendi di parlamentari e chiedere a Capanna - esponente di non so quale improbaile fazione della sinistra - e' volere screditare la sx stessa, date le sue lamentele sui 4000 euro di pensione.

Anche i modi degli inviati lasciano spazi a dubbi, come mi dicono si e' visto anche nel mio comune (vedi il commento FB del presidente del circolo)

 29/11/2019 02:03:37
Rivoluzione

Rivoluzione15951

Business agent for solid waste recycling plants

Chi semina vento, raccoglie tempesta.
Il suo successo poggia sul nulla. Le sue sono parole vuote. Non c'è una vera idea politica, non c'è un progetto per il paese, non c'è una visione né, tanto meno, un piano di implementazione. E' una triste accozzaglia di slogan che puntano a fare leva sulla paura e il senso di frustrazione di questo paese. Salvini è la valvola di sfogo del livore popolare ma non è certo così che si costruisce un progetto politico serio.
In un paese serio, un soggetto del genere avrebbe vita politica breve. In Italia, purtroppo, potenzialmente ce lo dovremo sorbire per i prossimi vent'anni!
Se ora siamo già in ritardo rispetto agli altri paesi europei e abbiamo i conti pubblici in completo disordine, con 20 anni di politica dominata da questo triste figuro non oso immaginare come saremmo ridotti...

 29/11/2019 13:23:51
pastrank

pastrank42631

Den som är satt i skuld är icke fri

Rivoluzione, mi ripeto come al solito, mi piacerebbe sapere per quale fottutissimo motivo gli italiani sono cosi' creduloni e incapaci di comprendere: quale parte dell'educazione ricevuta comporta che, a parte le numerose eccezioni, la maggioranza si interessi solo di smartphone e rifugga la solidarieta' o quanto meno la condivisione: vedo un ruolo diventato secondario degli italiani perfino nel software open source, che non ha implicazioni politiche o religiose (se qualcuno mi smentisse sarei comunque contento, e' solo una mia 'impressione).


 29/11/2019 17:49:12
qvotds

qvotds5376

in risposta a ↑

pastrank, Per fare un paragone ,se oggi qualche politico proponesse la TV a colori ,i leghisti,Meloni,Sallusti ,Maglie etc propaganderebbero per il mantenimento della TV in bianco e  nero  .  Quasi tutti gli anziani d'Italia (e i giovani di paese nati vecchi (e che non viaggiano mai) si troverebbero in sintonia con la destra. Il problema dell'Italia è di avere un età anagrafica molto avanzata e come se non bastasse le grandi città sono pochissime ...ècomposta in gran parte da paeselli e frazioni. I Genovesi hanno votato destra perché hanno l'età anagrafica più alta del mondo. Come si dice ,da giovani incendiari e da anziani pompieri. Riguardo i destri ,ma che razza di patriottismo sarebbe cambiare la costituzione togliendo diritti ai lavoratori Italiani soltanto perché un Indiano milionario lo pretende per rimanere in Italia? È vero , togliendo diritti cambiando la costituzione a comando si  attirano tante aziende ma è anche vero che così facendo  dell'industria avrai  soltanto i lati negativi e il popolo rimarrebbe disperato ugualmente. "La TV a colori è un'invenzione dei sinistri che ci manderà dritti all'inferno "..o magari una mossa di Bruxelles per far guadagnare l'elettronica Tedesca. 

 29/11/2019 17:59:31
pastrank

pastrank42631

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

qvotds,


> I Genovesi hanno votato destra perché hanno l'età anagrafica più alta del mondo


temo che un po' sia stato anche per le politiche della sinistra locale: e' vero che la popolazione italiana invecchia, ma non solo a Genova. Anche nella mia citta', Firenze, l'eta' media e' molto salita, l'indice di vecchiaia e' 224.9, mentre a Genova dovrebbe essere 255.8, ma non credo sia questo che fa votare diversamente: qui per esempio il sindaco e' stato molto efficace sulla costruzione delle tramvie, e di contro il cdx ha proposto candidati inadeguati.


> cambiare la costituzione togliendo diritti ai lavoratori Italiani soltanto perché un Indiano milionario lo pretende per rimanere in Italia?


Sul milionario indiano penso ti riferisca all'Ilva: ma non si tratta di cambiare la costituzione, quello che fa salire il tenore di vita e' il lavoro, e noi ostacoliamo in ogni modo chi porta i soldi. Quello che perdera' il lavoro, dovesse chiudere l'Ilva, magari telefonera' al dentista per chiedergli quando gli prende per una pulizia dei denti e poi non ci andra', rimandera' le visite, e nel frattempo avra' i capannoni protettivi dei materiali da fare che continueranno a spargere inquinanti nocivi.

L'alternativa e' tartassare ancora di piu' chi lavora, ed e' sempre in minor numero: chi lavora in Italia e' una percentuale della popolazione molto piu' piccola che in altri paesi, tipo noi al 45% e i paesi europei dal 60 in su.


> "La TV a colori è un'invenzione dei sinistri che ci manderà dritti all'inferno "


Ma no, era il PCI contro l'adozione della tv a colori   

 30/11/2019 02:52:22
in risposta a ↑

qvotds, 

Mai lette tante scempiaggini tutte insieme. 

Tra gli elettori, simpatizzanti e iscritti di Lega e FDI ci sono un sacco di giovani, non solo anziani, esattamente come ci sono giovani e anziani nelle file degli altri partiti.

Ora so già cosa obietterai: dirai che sono giovani ( o anziani ) cretini o ignoranti che non sanno come funziona il mondo, senza sapere che tra elettori, simpatizzanti e iscritti di Lega e FDI c'è anche gente con un elevato titolo di studio, che ha girato il mondo e addirittura gente che prima votava a sinistra, se non addirittura immigrati di prima generazione ( come Toni Iwobi, senatore nigeriano della Lega ).

Oramai questa cantilena la gente come te la ripete a pappagallo dai tempi del referendum sulla Brexit e sinceramente ha anche stufato.

Sembra l'atteggiamento dello struzzo che preferisce ficcare la testa sotto la sabbia per negare la realtà.

L'equazione che quelli come te fanno è la seguente: se gli elettori votano a favore del mondialismo sono intelligenti e quindi W la democrazia, se invece votano contro allora sono una manica di imbecilli e quindi abbasso il suffragio universale.

Il ragionamento più ignorante, semplicistico e superficiale che si possa leggere.

E' questo il vero populismo nel senso più deteriore del termine, altro che Salvini, Meloni, Trump e compagnia cantante.



 01/12/2019 17:08:09
Rivoluzione

Rivoluzione15951

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

qvotds, io mi considero di destra ma non mi sento minimamente rappresentato da questa destra. Per me, la destra dovrebbe essere tutt'altro.
Trovo desolate che la destra si sia ridotta a questo, a Salvini e ai suoi slogan.

 02/12/2019 10:02:19 (modificato)
in risposta a ↑

Rivoluzione, 

Beh ma quello si è capito di che destra sei.

Fai prima a classificarti come mondialista, così sei più coerente.

 04/12/2019 07:23:02
Rivoluzione

Rivoluzione15951

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

CaiusSempronius, puoi appiccicarmi tutte le etichette che vuoi. Non me ne può fregare di meno.
So quello che penso e qual è la mia idea politica. Il resto è aria fritta.

 04/12/2019 08:03:55
roberto962

roberto96238601

"è difficile restare arrabbiati..."

A me però tocca segnalare qualcosa. Su un non meglio precisato social (di seguito NMP) ho pubblicato un commento a una trasmissione TV di una NMP giornalista d’assalto, la quale spiega come un NMP uomo politico riesca a far lievitare riscontri, consensi, visualizzazioni eccetera su alcuni NNMMPP social media. Tecnicismi, null’altro. L’effetto però non è così banale.


Bene, per qualche giorno non sono più riuscito a connettermi con quel social e per altri giorni ancora, una volta connesso, non funzionavano le interazioni.


Ora, ogni tanto si sente dire: se non piace una tale voce, si chiede di affiancarne altre più gradite, non di spegnere quella voce. Direi che come ragionamento non fa una piega. Si chiama democrazia.   

 29/11/2019 20:28:13

roberto962, interessante!

Comunque, per curiosità, se posso, invece la Democrazia cosa credevi che fosse?

 29/11/2019 20:35:41
ilmiozio

ilmiozio200681

Estremista di destra e di sinistra

roberto962, non c'ho capito niente. NCCN   

 30/11/2019 05:53:36
roberto962

roberto96238601

"è difficile restare arrabbiati..."

in risposta a ↑

ilmiozio, Qual è il problema vecchio mio, ti faccio il riassunto. Ma prima te ne racconto una, stavo giusto pensando che tu  e  @Sanguanel  aspettate forse una risposta (ieri giornata piena). L’ho pensato un attimo prima di addormentarmi. Subito dopo parte la scena del sogno: entro con i miei figli nell’androne affollato di un edificio. So che sto lì per qualche motivo ma non ho le informazioni sufficienti. Mi guardo intorno, non c’è personale addetto né avvisi alle pareti. Mentre sto lì a chiedermi cosa fare si avvicina bruscamente un tipo alto 1,5 metri, in uniforme, con l’elmetto calato sullo sguardo feroce. Mi si para davanti, urla qualcosa, un ammonimento, e con un colpo secco mi appiccica un’etichetta adesiva sul petto. A questo punto sono più indeciso di prima, che faccio, me ne vado, chiedo al tappo, boh…

Sono successe cose spiacevoli su queste pagine e non mi riferisco a te. Si dovrebbe perseguire l’armonia, che altro?


Veniamo a noi: ho parlato da qualche parte in rete di un programma TV, per qualche tempo ho avuto difficoltà di collegamento, quindi di funzionamento. Cos’altro pensare se non a una censura da parte degli amministratori di quel sito? Certo potrei sbagliare non si può avere la certezza.

Nel caso, voglio dire (e non è certo una novità): se non piace per esempio la Gabanelli non è che la si mette a tacere, si affianca ad essa qualcuno o più di uno con una visione diversa e perfino opposta, con altre idee e progetti, altre sensibilità. Questo sia a livello di informazione che di chi come noi ne parla, in rete o di persona.


Così va meglio?  

 01/12/2019 09:19:50
roberto962

roberto96238601

"è difficile restare arrabbiati..."

in risposta a ↑

Sanguanel, È l’obbiettivo! Un’idea poliedrica, sappiamo cosa non è democrazia. Per esempio il fatto che un giornalista rischi la vita nello svolgimento della professione (vedi Malta). O anche solo il posto di lavoro.

 01/12/2019 09:34:50
ilmiozio

ilmiozio200681

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

roberto962, Carissimo. Si va meglio.   

Se c'è una specie di filo conduttore nei miei commenti, e più in generale nel mio modo di stare Quag, è la lotta senza distinzione a qualsiasi tipo di censura o di tentativo volto ( con la scusa delle buone intenzioni) a zittire chi la pensa diversamente da te.

 01/12/2019 09:48:14
ilmiozio

ilmiozio200681

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

ilmiozio, Purtroppo quello della censura è diventato (impensabile fino a pochi anni fa) uno dei problemi più grandi per tutti quelli che il europa, si erano illusi di essere liberi.

 01/12/2019 09:52:24

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader