Tutto condivisibile, stesso ho pensato io leggendoti. Queste notizie mi fanno star male e speravo di non sentirne più. Ho avuto tre figli in quattro anni e mezzo e al mattino, prima di andare al lavoro dovevo lasciarli in luoghi diversi, quindi so la fatica e lo stress che comporta nella società odierna, gestire famiglia e lavoro. La testa piena di pensieri, le mille cose da fare...non oso immaginare lo strazio di quei genitori e i sensi di colpa di quel poveretto. Non di meno la  morte atroce di quell'innocente che deve muovere le coscienze di chi produce auto e anche di chi ci rende automi.

 23/09/2019 06:11:43 (modificato)

Se siamo arrivati al punto di dover avere un dispositivo per non "dimenticare" il figlio in auto, siamo proprio alla frutta... Abbiamo perso la responsabilità. Siamo presi da mille problemi presunti o reali, viviamo in un eterno forse e ce ne freghiamo altamente di tutto e di tutti anche dei nostri affetti più preziosi, nascondendoci dietro allo stress per evitare qualsiasi obbligo. Un figlio non è un pacco. Serietà , questa (ormai) sconosciuta. 

 24/09/2019 07:34:10
rosablu2

rosablu25496

amo la vita

Non credo nella troppa tecnologia inoltre, seggiolini appositi obbligatori obbligano le famiglie a costi maggiori; poi, siamo veramente certi che funzionino???

Molti studi medici , quando prenoto una qualsiasi visita o esame , mi chiamano il giorno prima x ricordarmi l appuntamento; quindi 

mi chiedo perché il personale del nido non adotta la stessa premura , quando manca un piccolo , facesse una telefonata ai due genitori  e a due nonni, tanto per accertarsi sul motivo dell assenza del bambino....basterebbe un po' di buon senso .

 26/09/2019 14:14:21
Dianissima

Dianissima80251

Artista e poetessa

rosablu2, sono d'accordo con te, sarebbe bastato avere lo scrupolo di chiamare i genitori, o che la madre chiamasse il marito, e si sarebbe salvata la vita al bambino. Questo fa davvero rabbia. L'elemento umano è molto importante! 

 26/09/2019 16:42:40
mavia

mavia59371

Sono d'accordo con il dispositivo integrato come lo sono già altri elementi.

Per chi ha figli non deve essere un optional.

Il costo del veicolo aumenterebbe e se si può comprare lo si fa, altrimenti si può acquistare il seggiolino e dispositivo a parte (e lì sta al buonsenso dei genitori provvedere, sperando che non siano due incoscienti) ma vanno pagati ugualmente.



In quanto all'accaduto non mi pronuncio e non giudico, la vita è davvero molto frenetica e credo che nessuno possa affermare con assoluta certezza che a lui/lei non capiterà.

Sostenere un pensiero del genere equivale a sentirsi infallibili ma non lo siamo.

Mettiamoci anche che gli uomini si fanno meno carico dei figli rispetto alla donna per mille motivi 

 01/10/2019 11:08:45 (modificato)
quarkuno

quarkuno26116

Non ricordo di ricordarmi

Basterebbero due pulsanti e un cicalino, i pulsanti sotto il sedere al sedile di guida, l'altro  al seggiolino sotto quello del pupo.

La tecnologia si ferma qui ... 5 euro ...

 01/10/2019 11:37:56

quarkuno, "Lascia la figlia di 2 anni in auto per 5 ore per andare a bere al bar con un'amica e la piccola muore. June Love è rimasta chiusa dentro l'auto per ore lo scorso agosto. Sebbene fosse una sera d'estate e in California c'erano 21 gradi, la mamma ha messo sopra alla figlia una coperta e ha lasciato il riscaldamento acceso dell'auto facendola così morire per il caldo."


Con simili modi di ragionare puoi anche mettere una scossa elettrica ed una sirena, l'avrebbe uccisa anche lo stesso.

 01/10/2019 11:48:17
quarkuno

quarkuno26116

Non ricordo di ricordarmi

in risposta a ↑

Sanguanel, 

troppi i piani  da ultimo da te richiamati.

La cosa dei due pulsanti l'ho detta per ridimensionare la preoccupazione per l'entità di chissà quale costo da aggiungere a quello della macchina posta in vendita con il dispositivo installato in fabbrica.

L'eccessiva preoccupazione dei genitori  per il freddo dei loro neonati la conosco di persona: genitori non si nasce, ma si diventa superando di giorno in giorno ignoranza, preconcetti, ansia: fu una calda giornata di ottobre di qualche decennio di anni fa. Il bimbo era in macchina con noi, ben coperto, di ritorno dall'isola tiberina dove era ancora incubato il gemello: all'altezza del ministero di giustizia, mi accorsi che il pupetto troppo coperto sul sedile dietro era livido e non respirava. Intervenni io, fermata la macchina a farlo riprendere.

Altro aspetto è la dimenticanza: ne ho accennato a una mia esperienza.

Posso quindi attestare che in questi casi, non di modi di pensare si tratta, quando le condotte non siano da disinformazione o mancanza di informazione.

Non vi sarà sfuggito il caso della bambina salvata nonostante il niet dei genitori di Geova: si opponevano alla  trasfusione di sangue.

Oppure la storia della carne per i musalmani,  per loro edibile se non di suino, oppure se di altra specie, che non sia di animale già morto, ma ucciso all'istante troncando loro giugulare per versare tutto il sangue e la trachea. Maltrattamento? sì, ma in Italia è permesso per deroga dovuta al rispetto della religio e altrui. Religiosità ? Mha ...

Che c'entra tutto ciò?

È che è facile scagliare pietre. Io credo invece che siamo molto, molto più che una serie di logici pensieri: cè il fattore U, umanità, fatto di errori, ignoranza, succubanza, estrosità, stupidaggine, contrarietà al mondo altrui, apnea esistenziale, ipnosi da travet.

E mi fermo qui. 

Troviamo antidoti; per rimproverare aspettiamo almeno una terza  pietra ...


 01/10/2019 13:12:05

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader