È scorretto parlare di "esistenza" di Dio?

È scorretto parlare di "esistenza" di Dio?

Ormai da qualche anno mi domando quale senso abbia domandarsi se "davvero esista" dio, stesso discorso per le manifestazioni sovrannaturali/fantastiche.

Ogni qual volta ci si pone questo dubbio, subito dopo si passa a riflettere su "le prove dell'esistenza di dio".

Il punto in questione però mi sembra che sia: ma se stiamo parlando di dio o materia similare e si parla di prove, implicitamente si parla anche di qualcosa di umano, prodotti umani, eventi umani.

E questo mi sembra assai improbabile. Non è più probabile, nel caso, che Dio esista e si manifesti in altro modo, un modo che noi probabilmente non saremmo neanche in grado di comprendere, un piano di esistenza non concretamente esperibile?

 14/08/2019 16:40:41
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
42 commenti
Ghiandaiaimitatrice

Ghiandaiaimitatrice11741

Introversa e molto emotiva

Nella bibbia viene detto ciò, :- ogni casa è stata costruita da qualcuno, ma ciò che ha costruito ogni cosa è Dio.

Se tu osservi il progetto di un bravo architetto, e poi il capolavoro finale non esclami che bel capolavoro ha fatto chi ha progettato il disegno di una casa?   Se osservi un dipinto, un'opera d'arte giustamente ti chiedi chissà chi ha progettato questo disegno, la mano di Dio si può vedere dalle opere creative, e da come è complessa la creazione.

Spesso noi comprendiamo poche cose, ti prendo l'universo, l'organizzazione planetare....l'ordine, le costellazioni e le stelle nell'universo.

Anche la funzionalità degli organi umani, le cellule che formano un bambino.

Si può ragionare su svariate cose, è più bello esaminare la bibbia perché lì ci sono i pensieri di Dio, e la sua personalità si può conoscere   

 14/08/2019 16:53:34

Ghiandaiaimitatrice, io non sono cattolica o altro, questo non è un post sul dio cristiano, e quello che dici non è attinente.

 14/08/2019 18:19:38

Ghiandaiaimitatrice, oh mamma, la cosiddetta prova teleologica è stata smontata da secoli, vedi Hume “”noi possiamo concepire l’orologiaio perché abbiamo esperienza sia degli orologiai che degli orologi, e del rapporto che esiste tra loro: ma noi non abbiamo alcuna esperienza né di Dio, né dell’universo nel suo complesso (così come non l’avremmo dell’orologio se non ne avessimo mai visto uno).””

E poi da Kant, perché in questo caso non staremmo parlando di un dio creatore, ma al massimo di un dio ordinatore.

Sull’ordine che regna nell’universo poi ci sarebbe tanto da discutere 

 17/08/2019 19:23:06
Ghiandaiaimitatrice

Ghiandaiaimitatrice11741

Introversa e molto emotiva

Romani 1:20 le dimostrazioni dell'esistenza di Dio ci sono, le persone che esprimono il contrario non si possono scusare, anche diversi scienziati hanno ammesso l'esistenza di un dio supremo o esistenza di un creatore   

 14/08/2019 16:57:15

Ghiandaiaimitatrice, non credo proprio.

 14/08/2019 18:18:32
canardu

canardu116676

CEO

Il problema del tuo dilemma è che se diventa lecito ipotizzare un entità che per definizione esula da qualsiasi tentativo di dimostrazione allora è lecito ipotizzarne infinite.


Se è lecito ipotizzarne infinite tutte con lo stesso cavillo dell'insondabilità allora è lecito pensare che siano tutte sullo stesso piano di credibilità.


Ma se è possibile ipotizzare un volume infinito di entità di cui l'unica cosa che sappiamo è che non potremmo mai sapere niente allora quest'ipotesi non ha aggiunto niente alla nostra comprensione della realtà.


Se un'ipotesi non aggiunge niente alla nostra comprensione della realtà è un ipotesi, se non errata, inutile.


Quindi, detto in parole povere:


Se un ipotesi non è testabile non aggiunge nulla alla nostra conoscenza. Se un ipotesi non aggiunge nulla alla nostra conoscenza è un'ipotesi inutile.

L'ipotesi di dio non è testabile, l'ipotesi di dio è inutile.

 14/08/2019 17:02:55

canardu, non sono assolutamente d'accordo.

Intanto non capisco che senso ha (appunto) parlare di lecito e non lecito. Non stiamo parlando di una dimostrazione scientifica, ma di un'ipotesi basata sull'immaginazione.

Poi che sia inutile è una tua opinione soggettiva, vera se, di nuovo, dovessimo dimostrare delle teorie.

Per me tutto ciò che può essere immaginato ha un suo intrinseco interesse e, se queste ipotesi non hanno utilità per la realtà oggettiva collettiva, possono averla per il nostro sentire interiore.

 14/08/2019 18:27:11
canardu

canardu116676

CEO

in risposta a ↑

Mimla, 


Intanto non capisco che senso ha (appunto) parlare di lecito e non lecito. Non stiamo parlando di una dimostrazione scientifica, ma di un'ipotesi basata sull'immaginazione.


Perchè altrimenti si tratterebbe di quello che viene chiamato "special pleading".


Se è lecito immaginare dio con la caratteristica di essere insondabile (non falsificabile) allora deve essere lecito immaginare qualsiasi cosa con caratteristiche di insondabilità (non falsificabili), altrimenti si farebbe un caso speciale senza alcuna motivazione valida.

Ovvero: perchè l'idea di dio dovrebbe essere differente dall'idea dell'unicorno rosa invisibile?


Poi che sia inutile è una tua opinione soggettiva


No, non è una mia opinione, per definizione un'ipotesi è una soluzione\descrizione di un fenomeno.

Se un'ipotesi non fornisce una soluzione\descrizione di un fenomeno perchè è incapace di soddisfare alcuni parametri (es. la falsificabilità nel nostro caso) allora viene meno alla sua funzione principale e risulta quindi essere un ipotesi inutile.


possono averla per il nostro sentire interiore


Come può averla qualsiasi altra ipotesi non falsificabile che ci viene in mente. Quindi se possiamo sostituire a questa ipotesi qualsiasi altra ipotesi perchè non c'è modo di falsificarla il suo valore all'interno del "sentire interiore" è pari a nulla.


Se ti dico che sei una persona che può essere sostituita in qualsiasi momento con qualsiasi altra persona ti sto facendo un complimento o ti sto dicendo che per me uno vale l'altro e quindi il tuo valore intrinseco è nullo?


 14/08/2019 18:41:34
in risposta a ↑

canardu, certo che è "lecito" immaginare qualunque cosa con caratteristiche di insondabilità. Anche l'unicorno rosa o qualsiasi altra cosa. 

La tua definizione di ipotesi, ripeto, è quella relativa al mondo scientifico-logico. Se guardi sul dizionario ne trovi altre.

A mio avviso non hai capito lo spirito della discussione, e continui a porla su un piano razionale. Ad esempio insistendo che se un'ipotesi non è verificabile è pari a nulla addirittura sul piano emotivo: mica lo decidi tu, se un'idea, un'immagine, una sensazione, fanno presa sulla mente di qualcuno.

 14/08/2019 19:32:54
canardu

canardu116676

CEO

in risposta a ↑

Mimla, si ma tu stai parlando di falsificabilità, questo argomento rientra in una definizione specifica di ipotesi. 


Se parli di falsificabilità non puoi dirmi che parli di una supposizione tanto per.


Tra l'altro non ho detto che se un ipotesi non è falsificabile allora è pari a nulla. Ho sostenuto che se un ipotesi non è falsificabile il suo valore è nullo. Sono concetti differenti.


L'ipotesi la puoi formulare, quindi concettualmente è qualcosa e non nulla, ma se la puoi sostituire a qualsiasi cosa perché non hai l'onere di renderla falsificabile allora ha un valore nullo

 14/08/2019 19:48:52
in risposta a ↑

canardu, non so cosa risponderti... a mio avviso prendere in considerazione criteri oggettivi per valutare quesiti privi di valutabilità concreta, razionale e oggettiva non ha alcun senso.

Per quanto mi riguarda so che questa è una "risposta" a cui sono arrivata e l'arrivarci è stato utile per me.

Ciao   

 21/08/2019 11:32:15
canardu

canardu116676

CEO

in risposta a ↑

Mimla, ma io non sono in disaccordo rispetto a quanto dici.


Aggiungo solo che quelli che chiami "quesiti privi di valutabilità concreta" non hanno valore, appunto perchè non valutabili.

 21/08/2019 11:34:18

Se non è concretamente esperibile, è un qualcosa che si può intendere solo tramite ipotesi e speculazioni filosofiche, le quali però rimangono tali.

Tuttavia - in virtù delle religioni con le quali le persone crescono, nonché il desiderio di rispondere a domande esistenziali che non hanno risposta - "dio" è un concetto che diventa fondante per il credente, e che condiziona la sua vita. È proprio per questo motivo che, almeno oggi (che dovremmo essere meno succubi di credenze popolari e tribali che nel tempo si sono via via istituite), ritengo che parlare di esistenza di dio sia comunque importante, soprattutto da parte del credente stesso...

 14/08/2019 17:46:59 (modificato)
FrancescoFrank

FrancescoFrank186291

Organizzazione eventi culturali

Ha senso chiederselo, ma non é possibile misurarne la "presenza".

 15/08/2019 05:07:27

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader