Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

E' di adesso notizia diFelpato al vetriolo all'idea intesa 5 +pd non ho trovatola stella ma si capisce.

 11/08/2019 14:22:49
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

Penso sia giusto complimentarsi con @ffede per l'argomento interessante che ha coinvolto molti utenti. Ma complimenti anche a noi utenti che abbiamo affrontato un tema spesso divisivo, con educazione e rispetto. Gente, vi rendete conto che se questa civilissima discussione l'avessimo fatta da parlamentari, per il ns paese, le prospettive sarebbero certamente migliori. Avrò mica ragione a pensare che, a troppi, il potere e troppi privilegi, ubriacano tanto da perdere il senso della realtà, della misura e della dignità. 


 11/08/2019 16:19:58
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

Dianissima, 


>Avrò mica ragione a pensare che, a troppi, il potere e troppi privilegi, ubriacano tanto da perdere il senso della realtà, della misura e della dignità. 


Sicuramente. Ma dovremmo tenere conto di tantissimi fattori che spingono i politici a toni, diciamo, coloriti. Primo fra tutti la macchina della propaganda. 

 11/08/2019 16:35:51
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

Dianissima, no mia cara @Dianissima la politica è governo, non mire personali, qui noi stiamo civilmente discutendo di politica e di colori, ma men che meno mi verrebbe da insultare chi la pensa diversamente da me. Perchè poi? solo dalle discussioni può scaturire una scintilla, uno scambio di idee. Dal silenzio non esce nulla. Meglio comunicare, civilmente senza sovrappporsi, tanto non serve a nulla, uno alla volta si parla tutti...forse si hai ragione saremmo ottimo governanti (se lasciati in pace) forse come tante altre persone che si accontenterebbero di uno stipendio onesto e non una valanga di privilegi, che la sola posizione da sola involge. Brava @Dianissima e bravo @ffede e ravissimi tutti i partecipanti colleghi.

 11/08/2019 16:56:17
DavideAriari

DavideAriari12671

Emozio-nato

Dianissima, anche io come @-ombretta_ non penso sia solo una questione di potere e tanto meno di privilegi, in fondo alcuni politici attuali fino a poco tempo fa sono state persone normali per non dire umili eppure i toni forti li usano anche loro (penso ad esempio a Di Maio).

E' che purtroppo nella società odierna i toni forti e i messaggi svelti hanno maggiore impatto rispetto ai discorsi elaborati.

Del resto, quali sono stati gli uomini politici che nel passato più o meno recente hanno ottenuto in certi periodi maggiori consensi?

Berlusconi, Renzi e Salvini, tre personaggi non troppo pacati...

E' ovvio che fino a quando il cittadino in nome del rifiuto del politichese o della valorizzazione di un linguaggio diretto prediligerà (parlo ovviamente in media, ma in politica la media conta assai visto che se ottieni la maggioranza governi) messaggi semplici ed espressi in modo arrogante per non dire maleducato le cose non potranno migliorare. Per giunta adesso con i social fra tweet, messaggi su instagram e compagnia bella le cose sono ulteriormente peggiorate, non solo per via di quanto pubblicano i politici ma anche per i commenti postati dai loro sostenitori, roba che manco allo stadio senti.

Purtroppo i tempi sono questi.

Certo, se i politici e in particolare taluni politici, invece che cavalcare l'onda della maleducazione si comportassero tutti in maniera rispettosa sarebbe meglio, ma che vuoi? qualcuno, anzi parecchi ci marciano sopra e fomentano ulteriormente questo andazzo sempre più becero.

 11/08/2019 17:47:51
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

DavideAriari, la gente proseguira' senza dubbio a preferire i toni accesi, se lo stato non dara' dimostrazione di volere cambiare l'andazzo del menefreghismo generale che coinvolge qualunque cosa venga fatta nel paese, senza curarsi ne dei voti ne dei partiti ne dei sindacati, se non ci sara' qualche esempio valido, in questo paese, che possiamo davvero definire ridicolo, dove ad esempio la gente muore in quantita' perche' deve messaggiare mentre guida, ma e' quasi impossibile trovare qualcuno che li sanzioni.

 11/08/2019 18:07:46
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

Dianissima, Hai ragione su un fatto: Gli utenti di Quag, -per mia esperienza personale- pur se schierati su posizioni opposte sono generalmente ben disposti al confronto.

Persino i più radical-chic qui risultano quasi simpatici.   

Nella politica parlamentare i toni sono ben diversi, ma la posta in gioco lì è altissima. A me tutto sommato va ancora bene così, considerando il fatto che una guerra civile potrebbe essere più vicina di quanto immaginiamo.

Teniamoci i nostri politici e i loro toni.

Io per esempio penso che i toni da bullo di Salvini siano infinitamente meno gravi di quelli di mattarella, che con una solo frase pacata ma chiara per chi l'ha intesa, ha civilmente insabbiato lo scandalo CSM 

"è il momento di girare pagina". 

L'inquinamento della magistratura ad opera di un partito politicoè ben più pericoloso per una democrazia dei toni accesi di Salvini o Di maio.

Però si parla dei toni accesi di Salvini e di Di Maio e non di quel verminaio che è risultato essere il CSM.

Così tanto per dirne una.


 11/08/2019 18:15:17
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, tu stai già facendo campagna elettorale. Si sa che il confronto sarà sui temi del Russia gate, e in contraltare, sul garantismo. 

 11/08/2019 18:25:52
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

-ombretta_, eccallà!   

 11/08/2019 18:30:23
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

ilmiozio, io sono d'accordo con te, e non sono certo le battute di Salvini a scandalizzarmi, anzi, preferisco avere a che fare con gente diretta e sanguigna piuttosto che con le acque chete e sepolcri imbiancati. 

 11/08/2019 22:04:08
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

Dianissima, è meraviglioso vederti elogiare il confronto civile e poi sostenere la "sangugnità" di Salvini. Bah, non lo so, magari I seporcli imbiancati non sono un granché, ma avrei preferito vedere crescere mia figlia in una fase storica meno incandescente. In tutti i sensi. 

 12/08/2019 05:25:35
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

-ombretta_, a me appare pregiudiziale pensare che il carattere sanguigno e passionale, debba per forza essere affiancato all'inciviltà. Io apprezzo chi "parla come mangia", ed è diretto nel dire ciò che pensa. E non trovo in Salvini, i modi di Bossi che erano davvero beceri a mio parere. Mi garbava anche il modo diretto di parlare di Renzi i primi tempi, prima che rientrasse nei ranghi con la coda tra le gambe. Di Salvini, non ho sentito particolari volgarità, né i presunti attacchi di cui parlano i giornalisti per fare ascolto. Parla chiaro, dice quello che tanti italiani si dicono ogni giorno, e finora, personalmente non l'ho sentito urlare ne offendere, ma rispondere a tono. Però le opposizioni ne amplificano talmente i toni che gli regalano valanghe di voti di persone che, di tanta forma e poca sostanza, non ne possono più penso. 

 12/08/2019 10:05:25
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

Dianissima, chi invoca la ruspa su di una zingaraccia è offensivo. Non sanguigno. È volgare e violento. Se non lo è questo, mi chiedo cosa. 

 12/08/2019 10:08:10
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

-ombretta_, gli zingari sono per la maggioranza una piaga sociale e credo siano rarissime le persone che vivrebbero volentieri vicino ad un campo nomadi tenuti come discariche perché non sanno che sia un minimo di pulizia. Molti non hanno alcuna voglia di integrarsi e proseguono con lo sfruttamento di bambini e bambine che istruiscono a rubare ed elemosinare. Lo pensiamo in tanti ed è una realtà, ma le amministrazioni di sinistra con cui ho parlato, lo negavano. Era ovvio che Salvini desse voce ai tanti che si aspettavano desse loro voce. Non è tanto Salvini il problema, ma la mancanza di opposizione credibile che mi preoccupa. 

 12/08/2019 10:21:46
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

Dianissima, ciò che hai detto tu è ragionevole e in parte condivisibile anche per me. Ciò che ha detto lui offensivo e volgare, e il fatto che non noti la differenza mi perplime.

 12/08/2019 10:27:24
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

-ombretta_, Lo sai perché siete perdenti a prescindere? Siete perdenti perché anzicché perplimervi per la minaccia della zingara e sottolineo zingara, rivolta ad un Ministro della Repubblica "Per Salvini ci vorrebbe un colpo in testa" vi perplimete perché il suddetto Ministro ha apostrofato la stessa con l'appellativo di "zingaraccia" promettendole la ruspa.

Sia ben chiaro ciascuno si perplime per ciò che gli pare, ma poi non chiedetevi perché perdete voti. 

 12/08/2019 11:44:43
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, a me perplimeva più che altro l'incoerenza dimostrata nell'elogiare il confronto civile ma sostenere l'atteggiamento offensivo e violento di un ministro della repubblica, non sono in alcun modo entrata nel merito della questione. E mi chiedo se tale confusione sia in buona o cattiva fede. 

 12/08/2019 12:26:43
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

DavideAriari, Cmq si sono adattati bene subito alla poltrona mica la mollano, hanno cambiato look personale, abbigliamento, dal normale jeans sono passati a completi bellini, taglio capelli alla moda ecc..il otere logora chi non ce l''ha diceva il fu Giulio...

 12/08/2019 12:45:41
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

ilmiozio, buon ferragosto simpaticone di @ilmiozio 

 12/08/2019 12:56:20
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

Dianissima, e dei furti non ne parliamo?....

 12/08/2019 13:19:08
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, esatto, non ci si può ragionevolmente fidare di una popolazione dedita al furto come attività principale. Come si possono crescere bambini che possano integrarsi, con esempi deleteri ed il furto elevato a normalissima attività.

 12/08/2019 13:37:29
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

Dianissima, prova ad andare a farlo al loro paese....

 12/08/2019 13:42:16
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, infatti vengono da noi coglioni che gli lasciamo fare di tutto pur di non farci dare dei fascisti

 Cheppalle collega. Adesso vuole tornare in Italia anche il killer di Budrio, così è sicuro che tra qualche anno gli danno un permesso premio che da noi non lo si nega a nessuno, tanto meno ad un ergastolano. Se no ci danno dei fascisti, che guaio.

 12/08/2019 13:47:59
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

ilmiozio, come mi sarebbe piaciuto che la minaccia del colpo in testa, questa parassita l'avesse fatta a Putin. Avrebbe compreso bene il senso del termine "reazione violenta" e le ruspe sarebbero arrivate in un nanosecondo. 

 12/08/2019 14:08:09
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

-ombretta_, la povera zingara parassita e delinquente ha fatto minacce gravi ad un ministro dello stato. Forse solo in Italia può passarla liscia con solo uno sfogo di Salvini anche se non in linea col bon ton politichese. Se le offese le avesse fatte a me come ministro dell'interno avrei cercato il modo di fargliela pagare cara pur con tutti i mezzi legali a disposizione di un ministro dell'interno. 

 12/08/2019 14:18:11
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

Dianissima, NON è UNA QUASTIONE PRO O CONTRO....MA TU SAPESSI NEI VIALI DELL'oSPEDALE SAn Martino quanti ne girano e se non dai loro qualcosa (perchè poi?) maledizioni e crismi vari ti tirano dietro...sai quante persone ci rimangono male proprio all'ospedale.? Io non credo alle maledizioni, chi augura del male se lo tira addosso, sono di qull'avviso. Per il resto non ho mai augurato male a nessuno, una cosa sola a chiha fatto del male alla mia famiglia ho augurto di spendersi i soldi in medici e medicine e qui a Genova non è uno scherzo, ritorniamo su un punto caldo. A Genova abbiamo i supertichet che un governo rosso ha voluto ogni ricetta 36.15 euro più 10 euro di supertichet ecco uno degli errori basilari..che ha colpito tanti i superrtichet non colpiscono i ricchi, informatevi bene. Venite a Genova.

 12/08/2019 14:27:53
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, la penso così anch'io. So che appare esagerazione, ma a volte penso che, piuttosto di questo lassismo che non porta nulla di buono, non guasterebbe, pur con tutto il rispetto per il Risorgimento, una gestione austriaca della cosa pubblica. Calcolando come, la gestione austriaca in Toscana e nel lombardo veneto, abbia lasciato un'ottima organizzazione burocratica oltre ad abitudine ad una certa disciplina. L'ultimo granduca austro ungarico di Toscana età molto benvoluto e fu il primo ad abolire la pena di morte. 

 12/08/2019 14:31:18
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, caspita che esagerazione il super ticket più 10euro. Qui in Emilia hanno tolto super ticket da inizio anno. Anche qui è giunta regionale rossa, ma torniamo al discorso che sono le persone a fare le giunte ed i partiti, e qui han preso una decisione civile e a favore dei cittadini, hanno fatto il loro dovere.

 12/08/2019 14:35:23
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

Dianissima, Qui nulla a favore del popolo, diciamo che se la sono cercata a GENOVA. Genova non scherza si rimbocca le maniche ma sa anche ricordare. si rioda tutti gli etracomunitari e non intendo i canadesi o gli svizzeri che hanno invaso il collocamento alla vigilia delle elezioni. Il problema dellimmigrazione non voglio nepure sfiorarlo ma i nostri emigrati in _America hanno vissuti Ellis Island, lo so bene, l'ho studiato, ho parenti che l'anno vissuta l'isola delle lacrime la quarantena che se non superavi ti buttavi a mare lasciando un cadavere sott'acqua e le valigie di cartone di questi poveri non ammessi hanno costruito un bel museo. Bella roba...e qui entrno tutti...

 12/08/2019 14:42:16
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

Dianissima, sfogo? Scritto? Su Twitter? Come un cretino qualsiasi? Alla mercé dei suoi fans e followers?... Non penso proprio tu lo faccia tanto ingenuo. Penso piuttosto che, a te come a molti italiani, semplicemente siate contenti così, con il politico di turno che usa parole che il buongusto, l'educazione, il buonsenso, vi impediscono di utilizzare. E che metta in pratica quelle cose che manco vi eravate accorti di desiderare. Però poi sarebbe bella un po' di coerenza. Almeno @ilmiozio non sta lì a elogiare il "confronto civile". Perché se di civile salvini ha molto poco, dai confronti fugge come una lepre. Di lui, fino ad oggi ho visto praticamente solo comizi. 

 12/08/2019 14:50:56
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Dianissima, in questa vicenda della zingara e di Salvini viene bene alla luce il clima politico nel quale siamo lentamente scivolati. Tu scrivi: "se le offese le avesse fatte a me come ministro dell'interno avrei cercato il modo di fargliela pagare cara pur con tutti i mezzi legali a disposizione di un ministro dell'interno". Ecco, è abbastanza assurdo aspettarsi una risposta politicamente corretta (in un momento storico come quello attuale, poi) da una persona qualsiasi (come può essere una zingara) nei riguardi di un politico detestato. Se nel passato qualcuno avesse chiesto a persone qualsiasi - in un bar qualsiasi - dei pareri su Andreotti, o Berlinguer, o Almirante, o Craxi, puoi stare sicura che molti avrebbero tranquillamente detto di volerli morti. All'epoca non c'erano i social a far rimbalzare simili affermazioni (ma c'erano comunque gli striscioni nelle manifestazioni e le scritte sui muri delle città): ma anche se ci fossero stati, pensi davvero che quegli uomini politici avrebbero reagito promettendo di colpire personalmente chi dissentiva minacciandoli? Che cosa avrebbe dovuto fare la Boldrini in risposta alle ben note cose che erano state scritte contro di lei?

Una reazione come quella di Salvini è semplicemente e definitivamente infantile : "mi hai offeso? Guarda che cosa ti faccio..." Non solo: è ancora più infantile reagire con un tweet reclamando sostegno e comprensione dai suoi seguaci (come appunto quando, da bambini, ci mettevamo a piangere cercando benevolenza dagli altri contro il ragazzino malvagio che ci aveva fatto un torto).

La politica, scusate, è ben altra cosa. Affermare che "questa cosa a Putin non l'avrebbero detta" è molto ingenuo e poco informato su ciò che accade realmente in Russia. Sia Putin che il premier Medvedev sono stati più volte oggetto di insulti e minacce, tramite tweet o commenti vari. La differenza è che i russi - seguendo una vecchia procedura sovietica - si limitano a far sparire i commenti il più in fretta possibile, per dare l'illusione che non ci sia un'ampia opposizione al regime. E siccome non esiste più quel muro che copriva certe azioni durante la Guerra Fredda, nemmeno loro si possono più permettere di colpire la dissidenza con la censura totale, ma devono tollerare - pur mettendo loro tra le ruote tutti i bastoni possibili - elementi come Alexei Navalny o Olga Misik. 

 12/08/2019 15:27:12
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

PaoloVincenti, Si collega hai ragione ma da Felpato cosa ti aspettavi, non ha nulla a che spartirsi con gli altri citati di qualunque colore essi possano essere. E' triste ma politici veri non ne abbiamo più.

 12/08/2019 15:38:48
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

-ombretta_, il confronto civile lo elogio perché qui c'è stato a mio parere e rinnovo l'elogio a @fede e agli utenti. Ma non c'entra nulla con il comportamento di Salvini, il parallelo che tu vedi, per me è inesistente. Sono due discorsi su due piani diversi che nulla hanno a che fare con la mia coerenza personale che non dovrebbe essere affare di tua competenza se tu avessi la buona educazione che sostieni mancare a Salvini. Non stiamo discutendo della mia coerenza personale, ma di uno specifico argomento politico. Non vedo il nesso tra dare il mio parere su Salvini e il tuo richiamo alla coerenza che ritengo fuori tema e fuori luogo.

 12/08/2019 16:52:46
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

Dianissima, il paragone l'hai fatto tu nel primo commento 


>Gente, vi rendete conto che se questa civilissima discussione l'avessimo fatta da parlamentari, per il ns paese, le prospettive sarebbero certamente migliori.


Poi tu hai cavalcato la tesi dell'attaccamento al potere, ai privilegi, alle poltrone, io quello della propaganda. Personalmente mi sento estremamente a mio agio, non ritengo di essere fuori luogo, mentre ho trovato estremamente off topic lo scadere nella discussione sul problema degli zingari quando si parlava di civiltà del linguaggio in politica. 

 12/08/2019 17:03:53
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

PaoloVincenti, qualche giornalista e qualche oppositore mi pareva fosse sparito improvvisamente dopo avere dato fastidio a Putin. Mi sbaglierò. Hai fatto un discorso sensato, ma non è, la mia, una difesa dei modi di Salvini, ma li interpreto come la voce  dell'esasperazione di tante persone che si aspettano che lui sia loro voce. È il risultato di troppi anni di politica troppo distante dalla base, di lassismo e palesi ingiustizie, perciò non mi meraviglia che Salvini sia carico come una molla dal consenso che ha. Quella su cui discutiamo, è una questione di forma, ma c'è tanta gente dietro a Salvini che di forma senza sostanza, ne è piena fino all'esasperazione. 

 12/08/2019 17:05:07
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

Dianissima, 


>Quella su cui discutiamo, è una questione di forma, ma c'è tanta gente dietro a Salvini che di forma senza sostanza, ne è piena fino all'esasperazione. 

 

Ti sei resa conto di aver completamente dissacrato il tuo preambolo, che riteneva che le prospettive del nostro paese dipendessero dalla scarsità di civiltà delle discussioni in parlamento? Lo ri-incollo così da fugare ogni dubbio. 


>Gente, vi rendete conto che se questa civilissima discussione l'avessimo fatta da parlamentari, per il ns paese, le prospettive sarebbero certamente migliori.

 12/08/2019 17:48:23
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Dianissima, Spariscono quando conviene a loro.   

Quando non gli conviene non spariscono.

 12/08/2019 17:56:17
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

-ombretta_, Civiltà del linguaggio in politica significa anche chiamare le cose col loro nome: Se gli zingari sono in buona parte ladri e parassiti, non sarà certo lo stucchevole linguaggio del politicamente corretto a renderli meno ladri e meno parassiti.

Iniziamo prima a chiamare ladri i ladri, e poi eventualmente potremmo anche entrare in questioni più complesse come per esempio perché io debba pagare luce gas e spazzatura e loro invece no.

 12/08/2019 18:01:19
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, 

>Spariscono quando conviene a loro.

Quando non gli conviene non spariscono.


potresti linkarmi qualche prova a sostegno di questa tua affermazione? Mica per sfiducia, ma mi sembra abbastanza grave. 

 12/08/2019 18:01:41
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, per me sono ladri pure quelli che si fottono 49 milioni, però li chiamiamo "geni della comunicazione" 

 12/08/2019 18:03:40
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

-ombretta_, Dalla tua richiesta dubito che tu abbia capito il senso dell'affermazione.

 12/08/2019 18:03:53
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, dalla tua risposta dubito tu abbia prove a suo sostegno 

 12/08/2019 18:04:54
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

-ombretta_, Qualcuno ti impedisce forse di chiamarli ladri? O si perplime se lo fai? Non credo.

 12/08/2019 18:05:14
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, è inutile che provi a spostare il focus della conversazione, attribuendomi perplessità che non ho espresso. E inducendomi a scadere in una discussione che non ho alcun interesse ad avere. Sti trucchetti usali su feisbuc e tuitter. Qui è un'altra storia. 

 12/08/2019 18:06:35
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

-ombretta_, Scusami, ripeto: non hai capito.

@Dianissima sosteneva che in Russia i personaggi scomodi li fanno sparire.

Qualcuno ribatteva che non era vero, in quanto i russi si limitano a fare sparire i commenti.

Questo qualcuno, tale @PaoloVincenti   In altre discussioni sosteneva che in Russia i personaggi scomodi (giornalisti in particolare) li fanno sparire   

Compreso?

Non chiedermi di citare quei commenti.   Manco morto.

 12/08/2019 18:13:05
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, ok, hai ragione, non avevo capito. 

 12/08/2019 18:17:53
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

ilmiozio, a memoria del periodo di governo dell'eroe dei nostrali sovranisti, ecco un elencuccio da Wikipedia.

 12/08/2019 18:18:13
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

ilmiozio, è comunque il silenziare la dissidenza con ogni mezzo, non credo sia uno scenario piacevole per @Dianissima , giusto? 

 12/08/2019 18:20:10
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

ilmiozio, la lista dei giornalisti assassinati in Russia è lunga, come mostra l'elenco linkato da @pastrank . Ma c'è una distinzione importante da fare: normalmente, i giornalisti in Russia vengono fatti fuori non perché sono dissidenti rispetto alla politica del regime (dissidenti, cioè, come potevano essere nell'URSS degli anni '70 Solgenitsin o Sacharov), ma perché fanno inchieste scomode. Inchieste su affari sporchi, che fanno capo a grossi oligarchi vicini al governo. Quindi, si tratta di esecuzioni di tipo mafioso, indipendentemente che vengano eseguite da killer prezzolati o dai servizi segreti. 

Invece, i dissidenti politici veri e propri, data anche la loro esposizione mediatica, non vengono colpiti in questo modo. E non vengono colpiti nemmeno i molti semplici cittadini che manifestano dissenso su social e forum vari. Lo posso affermare perché mia moglie conosce il russo, ha varie conoscenze in loco e frequenta abitualmente social e forum russi.

 12/08/2019 18:35:06
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

pastrank, grazie. Puntuale.

 12/08/2019 18:38:26
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Dianissima, posso capire che ci sia tanta gente insoddisfatta e delusa dai politici, e anche che si dia peso alla sostanza, più che alla forma. Ma quando i personaggi che citavo prima si rivolgevano alla gente, lo facevano utilizzando un linguaggio e una forma che lasciava intendere che li considerassero persone sostanzialmente adulte e intelligenti, e in un certo qual modo loro pari. Magari non tutti erano in grado di comprendere completamente quel linguaggio, ma trovavano sempre persone disposte a dare loro chiarimenti e spiegazioni, perché c'era intermediazione, in tutte quante le fazioni politiche.

Chi utilizza il linguaggio di Salvini lo fa considerando invece il suo uditorio come composto da bambini e un po' stupidotto. E poiché il linguaggio utilizzato pubblicamente (e senza intermediazione) da Salvini non è in realtà il suo, ma è quello del suo social media manager e dello staff, ciò significa che queste persone non considerano nemmeno i loro sostenitori come loro pari, ma come gente di basso profilo alla quale parlare terra terra, come si fa con il nipotino o con il cane.

 12/08/2019 18:55:13
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

PaoloVincenti, Ti sfiora l'idea che gli elettori di Salvini siano persone pienamente responsabili e consapevoli e che semplicemente si siano rotti le palle di zingari, parassiti africani e giornali di regime?

Cioè tu questo non lo metti neanche nel novero delle cose che possono essere?

Salvini considera i suoi elettori tutti stupidotti? Ne sei davvero sicuro? Non sarà che questi elettori dopo anni hanno trovato qualcuno che da loro voce?

 12/08/2019 20:04:24
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

ilmiozio, io sono pienamente convinto che queste persone si siano rotte le palle di zingari, africani e giornali. L'ho forse messo in dubbio? Non mi pare...

Non ho nemmeno detto che Salvini consideri i suoi elettori tutti stupidotti. Ho detto che il linguaggio di Salvini - che come ben sappiamo appartiene a Luca Morisi - è congegnato in modo da rivolgersi senza intermediazione a una certa parte di persone (che non rappresentano certo la totalità del suo elettorato - fatto anche di persone molto sveglie - ma solo una frazione importante) come se si trattasse di bambini. Quelli che come te non appartengono a tale frazione dovrebbero almeno avere l'onestà intellettuale di riconoscere che le cose stanno così. Perché io ho il brutto vizio di non sopportare la condiscendenza pelosa: se qualcuno con le mie stesse idee prova a inculcarle nella gente trattandola come se fossero degli stupidotti, non riesco a tollerarlo   

 12/08/2019 20:20:11
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

PaoloVincenti, io onestamente non saprei dirti se appartengo alla prima o alla seconda frazione. In realtà non appartengo a nessuna delle due non avendo mai votato per Salvini, ma questo è un dettaglio.

Io so solo che quando Salvini/Morisi alla notizia che il milionario Richard Gere aveva portato sostegno e provviste alla nave di migranti, ha risposto: "Bene, speriamo che si abbronzi" ho provato un grandissimo piacere.


Piacere intellettuale o piacere infantile? Boh! Piacere!

 12/08/2019 20:32:56
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

PaoloVincenti, mah, sui sistemi di propaganda non è che neppure dal PD si comportino come se parlassero a persone intelligenti. Mi ricordo ancora la ridicola uscita di Bersani che dopo una batosta elettorale, affermò che non avevano perso, ma avevano Non Vinto. E Zingaretti e seguaci, invece di fare proposte da vera opposizione, si preoccupano del figlio di Salvini su una moto d'acqua della polizia, che non mi dà l'impressione di grosso spessore né intellettivo né politico. Abbiamo opinioni diverse ma, come già ho scritto, é un piacere il confronto civile che, in questo post, salvo un'eccezione, siamo riusciti a mantenere.

 12/08/2019 21:16:48
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

ilmiozio, mo mica dire queste cose che mi perplimo!   

 12/08/2019 21:20:34
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

ilmiozio, vedi, a te la cosa darà un grandissimo piacere, ma per me è ancora un classico esempio di ottenebramento mentale indotto. Perché Richard Gere è sì milionario, ma come tale avrà anche il sacrosanto diritto di spendere i propri soldi come meglio crede. Ora, tra le persone che plaudono al commento di Salvini, ho notato anche miei amici e conoscenti che per anni hanno apprezzato Gere che con i suoi milioni ha sostenuto e continua a sostenere la causa tibetana attraverso la Tibet House e l'International Campaign for Tibet. Lo hanno idolatrato quando ha sostenuto e continua a sostenere la causa dei nativi americani attraverso Survival International. Lo hanno apprezzato quando ha girato l'India sostenendo la diffusione dei preservativi per il controllo delle nascite. Ne hanno apprezzato l'impegno per far conoscere agli americani la realtà della pulizia etnica attuata dai Serbi in Kossovo.

E adesso, perché ha portato dei viveri per la gente a bordo della Ocean Viking, diventa improvvisamente il bersaglio di critiche feroci? Scusami, ma questo è esattamente lo stesso atteggiamento di quelli che un giorno idolatrano Higuain e il giorno dopo lo schifano perché ha cambiato squadra. Questo è vivere la vita con l'atteggiamento del tifoso: poco ragionamento e tante reazioni infantili.


P.S.  - Oggi Gere era dalle mie parti, presso un noto istituto buddhista. Il buddhismo ha tra i suoi fondamentali insegnamenti l'impermanenza: la mia, la tua, quella di Gere e quella di Salvini. 

 12/08/2019 22:12:37
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Dianissima, il PD non rappresenta certo un esempio lampante di intelligenza comunicativa, e le stupidaggini post-elettorali per consolare i propri sostenitori e non ammettere mai la sconfitta sono patrimonio comune di qualsiasi formazione politica. Ma il livello di comunicazione dei social di Morisi è così basso che trova i suoi eguali solo in certe campagne deliranti del M5S.

 12/08/2019 22:21:17
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

PaoloVincenti, I tuoi amici però hanno ragione: Monaci buddhisti e nativi americani non vengono qui con la pretesa di vivere a sbafo+sim+ Sky+ cagare nei parchi.   

 13/08/2019 11:15:49
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

PaoloVincenti, Commento encomiabile @PaoloVincenti like  doppio un po come quando è venuta la moda del "vabbuono" improvvisamente  e mi chiedevo perchè, un giorno l'ha detto un mio cugino e gli faccio ma he è la moda di questo vabbuono e lui : l'ha detto francesco schettino >Concordia>>>docet   

 13/08/2019 13:45:42
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

ilmiozio, e manco noi possiamo andare a farlo chez-eux

 13/08/2019 13:49:07
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

ilmiozio, qui da noi ci sono vari centri buddhisti che operano in maniera encomiabile, ci sono migranti che si fanno dieci ore al giorno in conceria, si pagano Sky e non cagano nei parchi, e nessuno regala loro le SIM. Io l’ho sempre saputo che dovremmo essere autonomi, sono il resto delle regioni italiane che ispirano il malcostume dei migranti   

 13/08/2019 18:03:54
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

PaoloVincenti, gli extracomunitari che lavorano sono regolari suppongo e, come in Emilia, non creano problemi di sicurezza essendosi integrati, anche se non troppo poiché si frequentano tra di loro e le donne hanno ben poca autonomia. Probabilmente @ilmiozio si riferiva a migranti clandestini senza arte né parte che vanno ad ingrossare le file della delinquenza autoctona. O peggio ne organizzano di nuova come la mafia nigeriana, denunciata a Ferrara, Modena, Parma, dal responsabile per la sicurezza e della Polizia di Stato, ma negata spudoratamente dal sindaco PD nel novembre dello scorso anno. Ed infatti, alle elezioni in primavera, a Ferrara, sembra incredibile, ma è stato eletto un sindaco leghista, ed anche Ferrara era un feudo della sinistra dal dopoguerra. In una città piccola come Ferrara, la mafia nigeriana spadroneggia in un quartiere tra stazione e grattacielo. E i ferraresi si sono rotti di essere presi per i fondelli.

 14/08/2019 02:46:26
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Dianissima, Appunto. Se lavorano tranquillamente e si mantengono da sé possono fare ciò che vogliono liberamente e andare dove vogliono.

A meno che (ovviamente)  nel tempo libero non decidono di dedicarsi allo smembramento in vita di giovani ragazze e altri divertenti passatempi del genere.

 14/08/2019 07:15:12
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Dianissima, concordo, ma con alcune necessarie precisazioni.

  • praticamente quasi tutti quelli che oggi lavorano regolarmente con uno stipendio sono arrivati qui come clandestini e si sono regolarizzati successivamente. Il 65% di loro è occupato e l'86% dispone di un regolare permesso (dati Istat 2019);
  • se ci sono dei criminali, perseguiamoli con la legge. Ma bisogna porre attenzione nel parlare di mafia. Se ci sono bande che controllano droga e prostituzione (racket sarebbe il termine appropriato), isolarle e metterle fuori gioco non è poi così complesso, quando esiste la volontà di farlo (a Ferrara lo stanno facendo?). Sono certamente bande di individui pericolosi che fanno affari con la violenza, ma sono appunto bande di strada. La mafia vera (italiana o cinese) è cosa ben diversa: è mafia perché il contesto politico o sociale che la circonda le consente di agire in tranquillità. Non ha bisogno di presidiare con le bande i quartieri delle città, perché i suoi affari si trattano in giacca e cravatta, si svolgono a un livello superiore (dando lavoro magari anche alle bande dei nigeriani). E quando si cerca di perseguirla, si incontra un muro di silenzio e anche un decisa ostilità della popolazione, perché è profondamente "integrata" nel tessuto sociale;
  • ora, se avessimo una bacchetta magica per far sparire su due piedi tutte queste bande di criminali nigeriani, sarebbe molto bello. Ma il quesito che mi pongo spesso è il seguente: la mafia nostrana - che è in un certo senso il "grossista" di certi criminali, soprattutto per quanto riguarda lo spaccio e la prostituzione - come risponderebbe? Se domani facciamo sparire tutti quei neri minacciosi che spacciano, finisce lo spaccio? O semplicemente troveremmo qualcuno con la pelle un po' più chiara a spacciare nello stesso posto? Se continui a graffiarti con le spine, è colpa delle spine o della pianta?
 14/08/2019 08:55:27
ffede

ffede48941

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, sono una donna...   



 14/08/2019 14:24:52
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

PaoloVincenti, dici cose molto sensate che hanno l'abilità e il pregio di una ottima arringa da bravo avvocato difensore. Ma, secondo me, questi ottimi discorsi di analisi sociologiche, sono il motivo per cui il Pd ha perso la faccia, perché molta parte di popolazione, chiedeva ai propri amministratori, non delle ottime spiegazioni ma dei fatti ed una posizione decisa contro la delinquenza straniera che si aggiungeva alla delinquenza autoctona causando allarme sociale per chi vive in zone diventate a rischio maggiore di quanto già non lo fossero. È appunto perché abbiamo già abbastanza problemi di infiltrazioni mafiose anche al nord, che ci si esaspera per ulteriore barbarie contro la quale non abbiamo forze dell'ordine sufficienti e, abbiamo leggi lassiste da regno di Bengodi per i delinquenti. Il pd non ha recepito nulla del disagio di tanti cittadini che tutti i giorni vivono in situazioni rese difficili dall'aumento di delinquenza aggiuntasi a quella nostrana. Non solo gli amministratori pd hanno fatto poco, ma non hanno neppure ascoltato né tenuto in considerazione il disagio dei loro cittadini. Per rispondere a @ffede e alla domanda del post, e allora il pd, una volta al potere, si è scordato della base che, erano almeno 20 anni che cercava di farsi ascoltare da quelli al potere. 

 14/08/2019 15:57:33
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti,


devo protestare, senza pero' mettere troppi dati (lo so che non andrebbe bene):


> praticamente quasi tutti quelli che oggi lavorano regolarmente con uno stipendio sono arrivati qui come clandestini e si sono regolarizzati successivamente. Il 65% di loro è occupato e l'86% dispone di un regolare permesso (dati Istat 2019);


Forse per alcuni paesi: molti arrivano con il visto, e poi restano, cercano lavoro, magari c'e' chi ha famiglia, amici, tanti addirittura fanno matrimoni fasulli: insomma, spesso entrano come regolari, ma non e' nemmeno questo il problema.


> se ci sono dei criminali, perseguiamoli con la legge.


La legge che non fa punire gli italiani, ancora meno funziona con gli stranieri: famosa e' la storia di quelli a fare i propri bisogni nelle piazze in centro a Firenze, multati per migliaia di euro, ma non ho mai sentito di nessuno che abbia pagato qualcosa. Diciamocela tutta: se sei straniero e non ti danno 4 anni, tu non hai nessuna sanzione. Se sei italiano, ti possono pignorare qualcosa etc etc

Poi, c'e' il pietismo tutto italiano: pensa solo a quella tizia rom che, con anni da scontare, che non era in carcere perche' sempre incinta: un italiano normale difficilmente non avrebbe pensato "mi importa una _____ dei figli".

Anche io la vedo cosi': sei disagiato? Ti aiuto. Ti comporti male? Prima di te, anche se hai scontato pene o altro, aiuto tutti gli altri, e se sei recidivo, tutelo prima gli italiani e poi te, e ti caccio.


> La mafia vera (italiana o cinese) è cosa ben diversa: è mafia perché il contesto politico o sociale che la circonda le consente di agire in tranquillità.


La mafia secondo me e' anche la spartizione dei parcheggi tra le varie nazionalita', il controllo di certi traffici, poi, se vuoi uno che sia chiamato "il capo della mafia" magari non c'e': ma forse non c'e' nemmeno in quella italiana.

 14/08/2019 16:04:34
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, in effetti, io ho parlato di mafia nigeriana per alcune città emiliane, perché così l'ha definita il resp dello Sco servizio centrale operativo della direzione centrale anticrimine della Polizia, nominando appunto alcune città emiliane tra cui Ferrara. 

 14/08/2019 16:13:54
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, se ci sono accordi tra bande, secondo me si puo' parlare di mafia. Secondo me si', e quindi non solo nigeriana, ma anche rumena, georgiana... io penso, lo dico sinceramente anche se sembra una fascistata e comunque sarebbe una cosa da discutere e non prendere in eccesso, che quando nel posto X c'e' un'epidemia quelli che arrivano da li' si mettono in quarantena, per non far correre il rischio ai concittadini. Se invece dell'epidemia c'e' una valanga di ladri, non vedo perche' non tutelare gli autoctoni.

 14/08/2019 16:19:57
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, sono d'accordo. In quanto a prendersi del fascista, se lo sente dire, in Italia, chiunque chieda disciplina, rigore nell'applicazione delle leggi, controlli delle forze dell'ordine ecc. Sentivo ieri la notizia che i  Germania, i clandestini che rifiutano di farsi identificare, vengono legati, credo per potere prendere impronte digitali. Non sono riuscita a seguire bene la tv. Ma non ho sentito che ai tedeschi sia stato dato dei nazisti. Pare che solo in Italia se non si è buonisti si è per forza fascisti. Rettifico. Sedati e legati per caricarli in aereo e rimandarli in Italia. 

 14/08/2019 16:29:03
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Dianissima, "Ma, secondo me, questi ottimi discorsi di analisi sociologiche, sono il motivo per cui il Pd ha perso la faccia".

Non c'arrivano. Cioè, non è che siano ipocriti o falsi o bugiardi. È proprio che non c'arrivano. 

 14/08/2019 16:46:25 (modificato)
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, @Dianissima , @ilmiozio , mi sembra che facciamo a non capirci. Se credete che io voglia fare l’avvocato del Pd state prendendo un granchio grosso come una casa. Dire che il problema irrisolvibile sono un migliaio di clandestini criminali è come dire che non si può risolvere il problema dell’evasione fiscale perché gli italiani sono troppo furbetti. Non lo vogliamo risolvere, diciamoci la verità...

La mafia è una cosa ben diversa da un racket di delinquenti comuni, ma anche qui se non volete vedere la realtà delle cose e accontentarvi delle semplificazioni giornalistiche (che quando si parla di crimini diventano improvvisamente credibili, mentre il resto del tempo sono tutte balle di regime), rinunciate a cercare le soluzioni. Nessuno mi ha ancora spiegato di che colore diventa lo spacciatore quando abbiamo tolto di mezzo anche l’ultimo nero...   

P.S. - la procedura di sedare e eventualmente immobilizzare i clandestini recalcitranti da rimpatriare è condivisa da tutte le polizie europee, Italia compresa. E non mi pare che qualcuno dia loro dei fascisti per questa specifica ragione.

 14/08/2019 18:59:42
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, non e' che sto catalogandoti come avvocato del PD, casomai come ottimista nei termini dell'immigrazione. Ancora per essere drastici: il problema non sono quelli che lavorano, ma quelli che non lavorano, e che sono piu' facilmente 100000 che 1000.

A coloro che si lamentano della criminalita', troppo spesso si e' risposto semplicemente: non capite niente, non vedete che i reati sono diminuiti?

Insomma, non si e' fatto niente, e la gente, a torto o ragione, si e' esasperata. Uno che avesse voluto creare un buon ambiente, non si sarebbe comportato in questo modo: ed ecco perche' la sx straperdera' le prossime elezioni, ed ecco pure l'utilita' delle ong nei mari sotto l'Italia: ma ecco anche perche' il razzismo sale.

 14/08/2019 19:52:41
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, ti reputo una persona intelligente, quindi ti pongo un altro tipo di quesito. Negli USA, a seconda del momento storico, si assiste a un revival del razzismo (e lì gli africani ce li hanno portati con la forza). Sono duecento/trecento anni che i neri sono lì, in parte perfettamente integrati, in parte no. Nella "parte no" c'è all'incirca il 10% della popolazione totale, ma che è però responsabile del 50% di tutte le aggressioni e degli omicidi, e del 67% di tutte le rapine. La proporzione dei neri rispetto al totale della popolazione è più o meno la stessa anche nel Regno Unito. Anche lì una parte di essi risulta normalmente integrata; alla parte meno integrata fanno però capo circa la metà dei crimini compiuti nel paese.

In Italia, i neri sono una percentuale molto inferiore rispetto al totale, ma anche qui la proporzione dei crimini da loro commessi è assai alta. Diciamo che ci sarà nei prossimi anni (a meno di un improbabile rimpatrio forzato) la costituzione e il rafforzamento di un nucleo malavitoso di africani in Italia (vogliamo dire 100mila? Diciamolo...).

A questo punto, potremmo affermare (in modo paradossale per alcuni, ma del tutto persuasivo per altri) che il razzismo è pienamente giustificato e che gli argomenti del KKK sono tutto sommato validi. Cioè, se i neri non si integrano (o si integrano solo in misura limitata) deve esserci un difetto nel manico ( o forse altri motivi che ci sfuggono). Io non sono affatto ottimista rispetto all'immigrazione, ma semplicemente non vedo un modo realistico e praticabile per impedirla, soprattutto sul lungo periodo (e non fatevi infinocchiare dalle polemiche sulle ONG, lo sanno tutti che gli sbarchi 'autonomi' stanno continuando tutti i giorni sulle coste italiane, lontano dai riflettori). Come se ne esce in modo razionale, anche con una politica di estrema destra? Deportazione di massa? Apartheid? Ghettizzazione? C'è un modo praticabile per eliminare l'esasperazione della gente e ricreare un buon ambiente, diciamo nel giro di 10 anni? Perché una parte degli americani continua ad essere esasperata a distanza di secoli e non ha ancora trovato il modo di risolvere il problema, nonostante l'alternanza dei vari governi, le puntuali analisi sociologiche e tutta la buona volontà?  Colpire a casaccio il diverso - come accade nell'approccio razzista - aiuta quelli che si sono già integrati o li fa spostare verso posizioni di rabbia e di rivalsa?

Fatemi sapere le vostre idee, sono curioso.

 14/08/2019 22:52:43
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, (saro' poco politically correct, e riferito alla mia realta') che siano del Mali o che siano islandesi cambia poco, il fatto e' che se metti gente che non puo' lavorare (perche' i lavori semplici scarseggiano, e le qualifiche sono zero), o che non vuole aspettare (perche' per fare un po' di soldi e tornare a casa, pur lavorando, gli ci vorrebbero cento anni), probabilmente dovra' o vorra' dare un'accellerazione.

Ripeto, la maggior parte lavora, e anche se sono molto diffusi comportamenti molto sopra le righe anche da parte dei regolari (dall'abuso dell'assistenza pubblica ai comportamenti anticollettivi sul lavoro) la gente potrebbe sopportare, ha gia' visto le stesse cose negli anni '60 con l'immigrazione dal sud Italia, e ha maturato idee libertarie (che ora si sta rimangiando per l'esasperazione) per cui ognuno, se non da' noia agli altri, puo' comportarsi come gli pare.

Resta il fatto che alcune zone sono vittime di alcuni dubbi personaggi: se vieni a Firenze, puoi vedere, tanto per fare esempi triti e ritriti:


  • via Palazzuolo con risse e dubbi traffici, negozi e kebab non si sa cosa servano, se per mangiare o altro
  • la zona della fermata Cascine del tram, spacciatori a gogo, e chi non spaccia sta di guardia
  • le risse tra peruviani ubriachi in zona Ponte alle Mosse, dove ci sono molti ristoranti etnici
  • l'Osmannoro, dove i cinesi vivono ai limiti dell'indecenza, e non solo perche' sfruttati dai connazionali
  • le rom che spesso vivono solo dei portafogli depredati nelle zone turistiche: dico spesso perche' quelle che lavorano le ho viste solo nei video engagé
  • i furti nelle case che sembrano diventati monopolio dei paesi dell'est, per esempio non ricordo di georgiani da queste parti citati dai giornali per altre cose
  • la prostituzione a Calenzano, dalle slave ai travestiti, fino alle nigeriane con allegati magnaccia che girano tra i campi

Non ci trovo niente di strano nell'immaginare la gente arrabbiata: se avessi davanti la porta di casa una prostituta tutta la notte, mi ingegnerei per non farla restare, ci fossero degli spacciatori mi augurerei perfino che gli succedesse qualcosa di molto brutto.

Salvini questa cosa l'ha capita: hai voglia a dire che la risposta non e' parlare dei barconi, dove sbarcano poche persone, ma avra' vita facile fino a che la sx non capira' il sentiment della gente: pero', chiaramente, quella dei barconi e' anche l'unica cosa che sembra interessi alla sx: prendi per esempio Zingaretti, appena Salvini dice di volersi dimettere subito a chiedere lo sbarco etc etc, e si va in loop.


Cosa fare quindi? Secondo me gli arrivi regolari dovrebbero essere premiati (come diceva Cottarelli nel suo libretto, se non lo conosci posso estrarne parte, comunque si basa su identificazione e rilascio di cauzione per la presenza), e quelli clandestini scoraggiati, non concedendo niente se non la basilare sussistenza. Se trovi lavoro, bene, se no dopo tot tempo devi riallontanarti, usando la tua cauzione e i tuoi dati.

Dopo un reato, se sei recidivo, ci dovrebbe essere il carcere, e uscire solo per salire su di una nave. Ci sono molti modi per spingerti ad andare via... la gente deve pensare che se vede un nero vestito da rapper sul suo marciapiede questo e' un tale che sta aspettando un amico, non uno spacciatore, perche' questi sono in carcere: e quindi devono cambiare alcune leggi, e si devono vedere le forze dell'ordine, che pure in Italia sono rispetto agli abitanti tra le piu' numerose d'Europa, ma che nella pratica: per dire, nel paese dove sono nato, una pattuglia della Polizia gestisce un'area di 100k abitanti.


Tutto questo secondo me tutelerebbe gli italiani, ma anche gli immigrati regolari (che conoscendo in quantita' mi sento di dire non voteranno mai per le politiche di accoglienza alla carlona della sinistra italiana).


ps: scritto in tre o quattro riprese questo post, non ho il coraggio di rileggerlo   

ps2: parlo di sinistra: difficile mettere insieme il PD nel gruppo, io non ci metterei nemmeno quelli tipo antagonisti, sui cui nomi mi devo aggiornare

 15/08/2019 00:23:46
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, ah, ovviamente reputo la differenza tra razze un'idiozia, e credo che siano solo l'ambiente dove si e' nati e la cultura, oltre che la necessita', a fare di una persona una persona onesta o un delinquente. Non c'entrano le teorie del KKK o i pigmenti sulla pelle...

 15/08/2019 00:26:14
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

PaoloVincenti, No. Io non penso affatto che tu voglia fare l'avvocato. Purtroppo per te sono assolutamente sicuro che tu sia sincero veramente.   

 15/08/2019 02:57:34
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

PaoloVincenti, non intendevo dirti che sei avvocato del PD. Intendevo elogiare la tua risposta paragonandola ad un'ottima arringa da bravo avvocato difensore in generale. Per non annoiare, mi associo alla risposta di @pastrank 


 15/08/2019 21:36:10
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, su alcuni punti posso anche essere d'accordo.

Ma poiché ho trascorso a Firenze molto tempo nei miei anni giovanili, permettimi di notare che la prostituzione era un fenomeno già molto diffuso decenni fa tra le Cascine, viale Europa e Novoli. E lo spaccio era già ben presente in molte zone della città, a cominciare da Oltrarno e Santo Spirito. Forse c'erano soltanto meno risse (o forse se ne parlava meno, perché le risse tra gente del posto non facevano notizia).

In ogni caso, io posso capire e condividere il disagio, l'esasperazione e tutto il resto. Posso anche prendere in considerazione le proposte serie per premiare gli arrivi regolari e un giro di vite per le pene in caso di reato. Ma le mie domande di base rimangono comunque disattese:

  • quanto tempo occorre per raggiungere una normalizzazione attraverso questi provvedimenti? Dieci, venti, trenta anni? L'esasperazione della gente, nel frattempo, che fa? Si mette in pausa o resta quella di prima?
  • potete farmi un singolo esempio di un paese che - ponendo limiti anche rigidi all'immigrazione e inasprendo le pene - abbia risolto il problema della criminalità connessa alle migrazioni? E potete indicarmi quanto tempo ci avrebbe impiegato?
  • perché, ad esempio, anche in un paese dalle leggi non proprio mosce come la Russia il 50% dei crimini è attualmente commesso da popolazione immigrata nelle città? E perché negli USA nonostante leggi più rigide e polizia assai sbrigativa, dopo 60 anni di integrazione razziale siamo ancora al punto dove siamo?
  • e - scusate se insisto, ma nessuno mi risponde mai - di che colore/nazionalità diventerebbero spacciatori, prostitute e magnaccia se domani mattina ci sbarazzassimo di tutti i clandestini?

Quello che mi preme far capire a molte persone - che purtroppo sono dure come le pine verdi - è che io non sono favorevole all'immigrazione o che ne traggo qualche giovamento o che mi diverto a fare il bastian contrario. Le migrazioni sono un colossale fenomeno storico, e tutti i grandi fenomeni storici sono agnostici rispetto a quello che posso pensare io o qualcun altro. Semplicemente, accadono. Soltanto le persone presuntuose e prepotenti possono pensare che una qualunque iniziativa possa impedire simili sommovimenti (o che uno scoglio possa arginare il mare, come avrebbe detto Mogol): stiamo sempre e soltanto a parlare di provvedimenti limitati, dati come un contentino alla gente per un anno o due, tanto per accontentare una manciata di elettori. Poi la situazione torna al punto di partenza. Forse la soluzione sta da un'altra parte? 

 15/08/2019 22:04:40
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti,


> ho trascorso a Firenze molto tempo nei miei anni giovanili, permettimi di notare che la prostituzione era un fenomeno già molto diffuso decenni fa tra le Cascine, viale Europa e Novoli.


Anche agli Uffizi, se e' per questo, a 50 metri da piazza della Signoria.


> Forse c'erano soltanto meno risse (o forse se ne parlava meno, perché le risse tra gente del posto non facevano notizia).


Molto difficile che prima si arrivasse alle coltellate.


> quanto tempo occorre per raggiungere una normalizzazione attraverso questi provvedimenti?


Anni, comunque, mi sembra evidente. Non direi 30,ma in 10 potremmo arrivarci: e il principio comunque non e' quello di compatire chi delinque, ma di rompergli le ossa: possibile che si debba giustiicare il delinquente perche' disagiato? Non hai idea di quanti antagonisti abbia sentito dirlo...


> potete farmi un singolo esempio di un paese che - ponendo limiti anche rigidi all'immigrazione e inasprendo le pene - abbia risolto il problema della criminalità connessa alle migrazioni? E potete indicarmi quanto tempo ci avrebbe impiegato?


La Svizzera, Singapore, l'Australia, i paesi del nord lo stanno facendo forse adesso: con il lassismo, e' certo, nessuno ha migliorato.


> perché, ad esempio, anche in un paese dalle leggi non proprio mosce come la Russia il 50% dei crimini è attualmente commesso da popolazione immigrata nelle città?


Immigrata da dove? Magari dalla Georgia o dalla Cecenia...


> E perché negli USA nonostante leggi più rigide e polizia assai sbrigativa, dopo 60 anni di integrazione razziale siamo ancora al punto dove siamo?


La situazione da questo punto di vista mi sembra, e sembra anche a molti miei corrispondenti americani,in miglioramento, nonostante il turbolento personaggio presidenziale.


> e - scusate se insisto, ma nessuno mi risponde mai - di che colore/nazionalità diventerebbero spacciatori, prostitute e magnaccia se domani mattina ci sbarazzassimo di tutti i clandestini?


In altre parole, se tu hai un mal di denti, trascuri un taglio che ti fai sulla mano? La precedente esistenza di delinquenti sul suolo nazionale, di origine italiana al 100%, non giustifica per niente l'arrivo di altri dall'estero. Io direi pure ANZI. Questa e' una cosa che puo' dire Saviano, in quei salti logici a cui gli articoli su Repubblica mi hanno abituato.


>  Forse la soluzione sta da un'altra parte?


Non credo sia quella di accollarsi tutti i problemi del mondo, dal punto di vista pratico crederei che aiutare i regolari e punire (non solo fogli di via) i clandestini possa far del bene, pretendere ingressi regolari per ottenere aiuti, cauzioni, zero reati, possibilita' di perdere aiuti e cittadinanze acquisite per se e per l'eventuale  famiglia, farebbero bene,

Dal punto di vista morale, invece, non credo che come stato italiano dovremmo sottostare agli ordini di ong straniere, anche se il ministro dell'interno e' un buono a niente.

 16/08/2019 12:20:54
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, non si deve sicuramente compatire il delinquente perché disagiato, poiché a fronte di un criminale che delinque ci sono dieci altrettanto disagiati che lavorano e si fanno il mazzo per tirare avanti. Ma anche nell'ipotesi più rosea di dieci anni per cominciare a vedere dei miglioramenti, sarebbero trascorse due intere legislature complete. Troppe, se l'esasperazione è davvero reale e non è solo un'esagerazione giornalistica o una montatura a scopi elettorali.


Spesso nella valutazione dei crimini all'estero va tenuta nel debito conto la legislazione esistente in loco. Per esempio, in Svizzera i reati contro il patrimonio e le aggressioni sono in linea con il resto d'Europa (con alte percentuali di russi, georgiani e albanesi coinvolti); lo spaccio e il consumo di cocaina è in aumento, mentre per la cannabis gli elvetici hanno una legislazione molto meno restrittiva, e l'eroina viene invece distribuita dallo Stato in tutta legalità ai tossicodipendenti; la prostituzione è legale e regolamentata. Riguardo a Singapore, è inutile perdere tempo a fare paragoni con un Paese che applica la sentenza capitale per l'uso di qualsiasi droga (anche leggera) e che in compenso si rifiuta di rendere pubblica una qualsiasi statistica sui reati legati alle droghe stesse e sul numero dei cittadini colpiti da HIV. La Norvegia ha il più alto numero di morti per overdose del resto del continente , mentre Svezia e Danimarca sono i paesi europei dove si registra il più alto numero di aggressioni sessuali (la Svezia è addirittura la seconda assoluta al mondo). Insomma, se Atene piange, Sparta non ride.


La Russia - e questo molti lo ignorano - è al secondo posto al mondo dopo gli Stati Uniti per numero di stranieri presenti nel Paese. Solo nel 2016 sono entrati 16 milioni di immigrati, 12 dei quali provenienti dall’Asia Centrale. La Russia è anche prima nel mondo per il numero di migranti illegali, che costituiscono il 7% della popolazione che lavora nel paese, mentre i migranti legali si fermano appena al 2,5%. L'immigrazione proviene da Azerbaijian, Armenia, Georgia e altri paesi del Caucaso, ma soprattutto dall'Asia Centrale (ogni anno entra in Russia una quantità di migranti asiatici pari alla popolazione di Mosca). È soprattutto verso questa componente asiatica che si riversa l'intolleranza dei russi, così come negli USA si riversa verso neri e ispanici (mi spieghi come fa a migliorare la situazione americana, se i suprematisti bianchi sono in netta ascesa quasi ovunque?)


È chiarissimo per me che l'esistenza di delinquenti italiani DOC sul suolo nazionale non ne giustifichi l'arrivo di altri dall'estero. Ma non è questo il punto. Quello che dobbiamo giustificare è invece perché questi problemi continuerebbero a esistere nelle medesime proporzioni anche se togliessimo di giro tutti i clandestini: perché, se la clientela italiana dello spaccio e della prostituzione di strada ha le dimensioni odierne, non diminuisce certo se a esercitare tali professioni ci sono persone meno esotiche (anzi, magari aumenta, perché verso lo spacciatore marchigiano e la prostituta bianca c'è anche minore diffidenza); perché, il problema non sta tanto in quello che si vede per strada e che offende il perbenismo, ma in quello che non si vede (perché sta a qualche piano alto) e che alimenta il traffico di droga internazionale e la tratta delle prostitute. Se non facciamo prima questo ragionamento, ci lasciamo ingannare da un pregiudizio razziale: spariti i neri clandestini, finito il problema.


Dal punto di vista tecnico, aiutare nella maniera più opportuna l'immigrazione legale e sfavorire quella clandestina (senza adottare metodi punitivi verso chi non ha commesso alcun reato sul territorio italiano) può senz'altro avere ricadute positive. Sempre dal punto di vista tecnico, come Stato italiano dovremmo in ogni caso sottostare alle norme della legge internazionale.

 16/08/2019 14:39:26
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

ffede, SCUSA MAI SAPUTO...apprendo adesso notizia, grazie e scusami   

 16/08/2019 18:04:58
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti,


premessa: sembra che parli in termini assoluti e molto decisi, in realta' faccio molte semplificazioni e anche lo scrivere da un banale portatile invece che dal 30" di casa mi da' fastidio   


> Troppe, se l'esasperazione è davvero reale e non è solo un'esagerazione giornalistica o una montatura a scopi elettorali.


Anche no, che la gente sente i miglioramenti o il deteriorarsi della situazione.


> Insomma, se Atene piange, Sparta non ride.


Guarda, mio cognato, di Firenze, ha preso la cittadinanza svizzera e me ne parla spesso: i furti sono molti meno, qui invece ora c'e' la moda tra gli slavi di andare a  rubare negli agriturismi. Cioe', scacciano chi ci porta i soldi. Il fatto e' comunque che  quando la gente si sente meno sicura, chi arriva a dirgli che non capisce niente e che i reati sono in diminuziione, alla Saviano, lavora per creare un clima di razzismo.

In Svezia le denunce per stupro cosiderano anche le ripetizioni, e la polizia ha iniziato ad agire un po' piu' duramente, almeno a quel mi dicono amici.



> La Russia - e questo molti lo ignorano - è al secondo posto al mondo dopo gli Stati Uniti per numero di stranieri presenti nel Paese


In Russia non sono morbidi, ma corrotti probabilmente si', vista l'esigenza di avere dashcam ovunque.


> anzi, magari aumenta, perché verso lo spacciatore marchigiano e la prostituta bianca c'è anche minore diffidenza)


Dai, questo lo sai che e' una sciocchezza, lo spacciatore italiano non e' che se arriva quello nigeriano si da' al volontariato: ma reputo probabile che il nigeriano abbia meno rimorsi nel fare tagli assurdi della roba o nell'accoltellare il rivale in affari.


> Dal punto di vista tecnico, aiutare nella maniera più opportuna l'immigrazione legale e sfavorire quella clandestina (senza adottare metodi punitivi verso chi non ha commesso alcun reato sul territorio italiano) può senz'altro avere ricadute positive. Sempre dal punto di vista tecnico, come Stato italiano dovremmo in ogni caso sottostare alle norme della legge internazionale.


Non mi risultano leggi internazionali per cui se uno si presenta al confine lo devi accogliere sempre e comunque. Un conto sono i rifugiati, un conto quelli che vengono, ad esempio, dal Senegal, o dal Marocco, che se guardi lo street view di Rabat vedi che il centro e' meglio di Roma. Tanto meno sopporto l'idea che navi straniere vengano a comandare il nostro stato, che il problema dei barconi e' minimo per noi, ma per loro suppongo sia solo una cosa destabilizzante.

 16/08/2019 18:33:22
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, la gente sente i miglioramenti se questi avvengono in un tempo ragionevolmente breve, 4-5 anni al massimo. Buona parte dei sostenitori delle politiche di sicurezza alla Salvini sono pensionati che fra 10 anni saranno morti o troppo rincoglioniti per godere degli eventuali miglioramenti. I furti in Svizzera sono molto diminuiti nell'arco di un decennio, ma nello stesso periodo le truffe sono raddoppiate: il problema, lo sappiamo bene, è sempre negli occhi di chi guarda. Il furto è un evento che ha più visibilità e più risonanza, che tu stesso lamenti come vittima ad alta voce con chi conosci e che alla fine impaurisce chi ti abita vicino; se vieni truffato, denunci il fatto ma lo tieni per te, perché a nessuno va di passare per bischero. 

Nel racket di spaccio e prostituzione, chiodo scaccia chiodo: non è che se ieri c'erano 100 spacciatori e ne arrivano altri 100 stranieri, domani ce ne sono 200. Le piazze di spaccio e di prostituzione sono limitate, la clientela non cresce dall'oggi al domani, e la concorrenza non è ammessa: quindi, si impone chi in quel momento è più forte, più violento o ha più appoggi esterni. Sul fatto che gli spacciatori italiani si facciano più scrupoli non metterei la mano sul fuoco: a fine anni '70, l'intonaco della chiesa di Santo Spirito era vistosamente "grattato" dagli spacciatori che confezionavano le bustine in zona.

Le leggi internazionali esistono anche sul mare (e noi ne siamo circondati) e non le puoi ignorare: è scritto nella Costituzione.

P.S. - è di oggi la notizia che le videocamere di sicurezza installate a Firenze hanno superato quota 800, rendendola di gran lunga la città più videosorvegliata d'Italia. La sorveglianza tramite video ha ricadute positive?

 16/08/2019 19:53:32
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, in altre parole, proponi di non fare niente che tanto il numero di delinquenti e' finito e piu' di tanti non ce ne stano? Mah, non sono proprio convinto.

Aumentano le truffe in Svizzera, e diminuiscono i furti. In Italia i furti nelle case vanno su e le rapine nelle banche giu': ma la gente  nelle case c'e' tutti i giorni, la probabilita' di trovarsi in banca durante una rapina invece l'hanno piu' bassa..  La storia, alla fine dei discorsi, rimane che prima nelle mie zone i furti erano rari, adesso sono comuni e quasi sempre ci sono stranieri di mezzo. Quando vengono trovati, se non hanno condanne per secoli, in galera non ci vanno, e questo e' distruttivo della societa': perche', tanto per rimanere nella solita citta', i sanfredianini, di provato antifascismo, se gli parli adesso di extracomunitari o peggio di rom adesso ti fanno il saluto romano: vedere cambiare la gente intorno e la societa', per non volere dire o fare niente su queste cose, mi sembra un'idiozia enorme. Volere sostituire la solidarieta' che era qui, presente all'arrivo dei primi senegalesi, ma anche degli albanesi nel '90, con l'accettazione globale di tutto e di tutti, compresi coloro che proprio ci considerano meno di niente, non lo accetto.

La videosorveglianza ha ricadute positive si', conosco perfino uno a cui hanno recuperato la bicicletta rubata... certo, vedere un poliziotto nelle strade ogni tanto non sarebbe male, in ogni caso e' bastato questo per sentire dare del fascista a Nardella tante volte.

 16/08/2019 23:20:39
ffede

ffede48941

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, figurati!   

 17/08/2019 06:13:23
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank,  no, in altre parole, non è assolutamente questo ciò che ho detto. Non posso proporre soluzioni a breve termine per il problema, perché nessuno ne ha. Se c'è qualcosa che posso proporre, è di fare attenzione. 


Attenzione a tutti quelli che, appunto, prospettano soluzioni sbrigative ed efficaci per risolvere crisi di portata planetaria. Perché non si tratta in realtà di soluzioni, ma solo di provvedimenti cosmetici per dare alle città un'apparenza più vivibile. Possiamo far presidiare il centro delle città dall'esercito e anche stabilire uno Stato di polizia, all'interno del quale sentirci tutti più sicuri. Possiamo nascondere lo sporco sotto un incantevole tappeto Kilim tessuto a mano, e dare l'apparenza che il soggiorno sia in ordine. Ma il problema sarà sempre lì, pronto a saltare fuori. Qualcuno pensa di avere una soluzione a medio o breve termine per fermare le migrazioni? Magari potrebbe avere anche quella per fermare la desertificazione o la fame nel mondo... Ma no, non ce l'ha. Ha soltanto la banale idea di chiudere la porta di casa e far finta che al di là di essa non ci sia più nessuno. 


Attenzione a tutti quelli che nel campo dell'informazione sostengono e riproducono atteggiamenti irrazionali e ossessioni securitarie. C'è una classe di imprenditori politici della paura che ha fatto scattare questo riflesso condizionato di panico morale di fronte ai crimini compiuti da colui che è "diverso", quando persino l'attuale Ministero dell'Interno conferma che il numero dei crimini è in calo costante da anni. Delle due l'una: o le statistiche sono sempre false (chiunque governi) o il crimine dell'immigrato vale per 10. Dalle mie parti, c'è chi ora si strappa i capelli perché dopo essere uscito di casa lasciando la porta aperta si ritrova derubato di 100 euro e di un gingillo elettronico; per decenni, prima che arrivassero i migranti, quasi settimanalmente nelle concerie ci sono stati furti per un valore di varie decine di milioni di lire. Addirittura, negli anni '80 a qualcuno portavano via l'auto (di lusso, ovviamente) direttamente dal garage della villa, per quanto protetto da allarmi e sbarrato. Non è il crimine in sé che conta, è la differente chiave di lettura che viene offerta e che molti integrano inconsapevolmente. Ho vissuto per anni in un quartiere dove c'erano italiani (prevalentemente immigrati meridionali) che entravano e uscivano di galera con regolarità, ma non ho visto mai nessuno sbraitare contro i terroni come portatori di delinquenza in sé (lo so, in altre parti d'Italia accadeva, e anche questo vorrà pur dire qualcosa).


Attenzione a tutti quelli che sono "vecchi", vecchi dentro soprattutto. A quelli che pensano alla globalizzazione e alle sue conseguenze come a un temporale di passaggio, dopo il quale tutto tornerà come era negli anni '60 e ci ritroveremo a stronzeggiare in spiaggia tipo "Sapore di sale". Il mondo cambia di continuo, e noi possiamo fare ben poco per impedirlo, anche se volessimo. E se proprio vogliamo cercare di fare qualcosa per limitare i danni o per incanalare il futuro verso una direzione più propizia, dobbiamo cercare di farlo studiando strategie opportune e utilizzando strumenti nuovi, non quelli che andavano bene per il mondo in cui vivevano i nostri bisnonni. Ma si sa, studiare costa sforzo, adesso ho altro da fare, stasera c'è il torneo di bocce, etc. Ci sarà pure qualcuno che ha un sistema per uscirne, no? Senti quello come urla, sembra proprio convinto... forse ha ragione lui...

 17/08/2019 09:40:29
ffede

ffede48941

in risposta a ↑

PaoloVincenti, grazie davvero.. sono riflessioni per me molto interessanti. Credo anche io che non ci siano soluzioni semplici, anche se qualcuno vuole illudere che sia così.

 17/08/2019 10:18:15
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank,a Bologna abbiamo avuto i poliziotti di quartiere solo quando fu sindaco Guazzaloca, unico non di sinistra, ma ancora ricordato da tanti cittadini, anche da chi non lo aveva votato, come brava persona. Ottima iniziativa mai più attuata dopo Guazzaloca.

 17/08/2019 10:24:48
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

ffede, soluzioni semplici non ce ne sono, ci sono soluzioni tampone che, anche se non sono risolutive, danno, secondo me, a tanti cittadini, la sensazione importante di essere ascoltati da chi sta al potere. È qui che si inserisce la lega a sfavore del pd a mio parere. Sono circa 25 anni che sento elettori di sinistra lamentare che "non si ascolta più la base", ne deduco che anche tanti ex elettori di sinistra non si siano sentiti più ascoltati. 

 17/08/2019 10:42:12
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, non dico che dai soluzioni, dico che e' inutile stare a ragionare se si pensa che e' impossibile fare qualsiasi cosa, e se fosse possibile sarebbe inumana,, o da nazisti.

E' inutile dire che non ci sono problemi (non parlo di te, ma se leggo Saviano o Tommasi l'impressione e' questa), e non ci sono solo gli spacciatori a fomentare la situazione, ma generalmente puo' accadere in tutit quei casi in cui la cultura dell'ospitato falllisce; giusto stamani, qui a Follonica, ho visto una signora di quelle con la casetta sulla spiaggia a litigare con due neri perche' gli avevano gettato un mucchio di sporco nel vialetto, ma ancora piu esemplificativo direi l'altro giorno ho visto nel mio comune di nascita uno dello SPRAR uscire dalla casa con un sacco di nettezza in mano, guardarsi intorno, e stupido al100% depositarlo presso un cestino della strada cercando di non farsi vedere, ma ovviamente visto da una decina di vecchietti, che magari avendo votato PCI per 75 anni, gli dicevano ti ci voleva Mussolini a te.

SPRAR che costa 1.1 mln per 30 persone su 3 anni, ben piu' di quello che spende il comune o lo stato per un cittadino, con 22 mln di bilancio comunale su 19000 abitanti. Sia anche chiaro che nessuno del resto volesse per forza avere lo SPRAR, ma questo comportava 1) spese a carico dello stato invece che del comune 2) limitazione del numero degli arrivi.


Ecco, aiutare certa gente fa bene solo alla destra, che la mentalita' e' quella che e' (quanta differenza con l'ondata dei senegalesi che avevano studiato, anni fa!), non fare niente in questo caso e' molto peggio che fare cose quasi inutili, che far capire alla gente che deve essere umiliata non credo piaccia molto.

Se i poi ci aggiungi il carico di coloro di quelli che vaneggiano improbabili persecuzioni... hai voglia a dare colpe agli italiani in Etiopia (e sono costtetto a dire ai soldati italiani castrati dagli abissini il male voluto non e' mai troppo), o a dire che i rom sono gli ultimi degli ultimi (come se tra i rom l'onesta' fosse il valore di base). Insomma, viene proprio da pensare che ci sia una volonta' destabilizzatrice dietro, non certo per improbabili piani Kalergi, quanto per giustificare rischiose posizioni politiche e lotte all'interno dei partiti.

Con questo, mi trovo a dare completamente ragione a Minniti e al suo modo di operare, che fuori dalle teorie buoniste e cattiviste cercava di salvare quanto meno la coesione sociale.


ps: sono sicuro di non essermi fatto capire   

 17/08/2019 11:51:20
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, va anche detto, che oltre a non ascoltare, le tv si ingegnano per aumentare la sensazione: per esempio, credo che ci siano state un po' troppe interviste a Bersani e un po' poche a Zingaretti, ultimamente, cosi' come quando si parlava di Ulivo ai tempi di Prodi, avevano sempre cura di invitare il nocivissimo Bertinotti.

 17/08/2019 11:54:38
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, non hai idea di quanto sia stato denigrato Nardella per queste cose...

 17/08/2019 11:58:57
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, vero, io sono infastidita dai tg e programmi che parlano quasi sempre in termini di litigio, contrasto, attacco, e similare terminologia esasperata, accentuando e fomentando un clima politico già acceso.

 17/08/2019 12:16:13
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, mah, ci sono provvedimenti come i poliziotti di quartiere che, a rigore di logica e di intelligenza, dovrebbero essere presi indipendente mente dal colore politico, come ha fatto il vs sindaco, ma semplicemente per maggiore tutela dei cittadini. 

 17/08/2019 12:23:46
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, infatti. Non credo a dire il vero che siano poi cosi' significativi, quando si parla di presenza di forze dell'ordine bisogna anche che considerare che ce ne sono un po' troppe in ufficio e un po' troppo poche per le strade, pero' mitigano il senso di abbandono da parte dello stato.

 17/08/2019 12:36:33
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, lo penso anch'io che non possano essere risolutivi, ma torniamo alla discussione interessante con @PaoloVincenti, e secondo me, il fatto di potere fare poco, è certamente meglio di niente. Conta molto per i cittadini, anche il fattore psicologico di vedere i poliziotti di quartiere. Come conta, ho notato, nei paesi, avere la caserma carabinieri al max a 2 km da casa. 

 17/08/2019 13:09:55
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, banalmente, potrei fare due considerazioni.


  1. Se gli immigrati delinquenti sono pochi, non e' poi cosi' difficile metterli sotto controllo.
  2. Se invece sono tanti, non devono entrare a costo di sparargli alla frontiera.

Io credo che siamo piu' vicini alla condizione 1, ma che per la storia della giustizia del nostro paese, dove si risolve il problema del sovraffollamento delle carceri tenendo fuori i carcerati, senza parlare della costruzione ultragarantista delle leggi verso chi delinque, e delle battaglie politiche che fanno apprezzare sentenze e motivazioni a seconda di chi riguardano, non abbiamo molta speranza: dovrebbero sparire Salvini, Meloni, tutta la sx che si definisce tale, e il Papa.

 17/08/2019 13:22:56
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, praticamente ci rimane l'opzione di un commissariamento dello stato sotto l'egida degli austriaci come prima del Risorgimento!   

 17/08/2019 13:30:59
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, qui non andava cosi' male, tra l'altro, molte opere che sono rimaste per anni sono state fatte dai Lorena: anche qui a Follonica, dove sono per il weekend, c'era la loro fonderia a far crescere il paese.

 17/08/2019 13:34:48
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, a proposito di telecamere, mi sono ricordata che, a Ravenna, ci sono nel centro storico. Le ho viste una decina di anni fa.

 17/08/2019 14:21:50
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, l'ho detto proprio perché in Toscana non c'è poi stato da lamentarsi dei Lorena e la loro gestione è stata molto buona.

 17/08/2019 14:23:58
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, 

Se gli immigrati delinquenti sono pochi, non e' poi cosi' difficile metterli sotto controllo.

Giusta osservazione. Un po' di tempo fa, in un altro post qui su Quag, facevo osservare come improvvisamente i clandestini fossero crollati dai 600mila di cui parlava la Lega sotto elezioni ad appena 90mila, secondo le cifre ufficiali del Ministero dell'Interno con Salvini a capo. Se ne poteva dedurre che i numeri precedenti fossero del tutto inventati, oppure che quelli attuali fossero volutamente ridimensionati per evitare di non riuscire a giustificare un ritmo adeguato nei rimpatri. In quella circostanza, facevo anche notare come la Wehrmacht nel periodo 1943-44 fosse riuscita a individuare - nonostante rastrellamenti quotidiani e metodi abbastanza spicci, certamente non temperati dall'intervento di avvocati o magistrati - una minima quantità dei circa 60mila ebrei italiani. Per trovare 90mila persone con gli stessi ritmi e la stessa efficienza della Wehrmacht sarebbero stati necessari almeno 17 anni, e 95 anni se fossero stati davvero mezzo milione (tenendo fermo il punto che i clandestini nel frattempo non aumentassero ulteriormente e che qualcuno morisse di cause più o meno naturali). È evidente che non tutti i clandestini sono delinquenti (a meno che non si attribuisca loro il reato di immigrazione clandestina), e il fatto di metterli sotto controllo è possibile se ci si riferisce alle bande organizzate e ai racket (per i singoli mi sembra molto più complesso). Ma se ci sono dei clandestini anche solo nella misura indicata dalla parte bassa della forbice, non c'è modo di liberarsene in tempi ragionevolmente brevi, non fatevi prendere per i fondelli. Poi, se basta a tranquillizzarvi il fatto che ci sia il poliziotto di quartiere e qualche telecamera di sorveglianza, io non ho alcun problema. Anzi, se dipendesse da me, renderei sacrosanto il diritto di sottoveglianza, ovvero quello di consentire ad ogni cittadino di riprendere liberamente in video i comportamenti degli altri, compresi quelli della polizia, e di utilizzarli per rendere palesi crimini e abusi. Dove ciò è reso possibile, si registra un crollo verticale nel numero degli scippi, dei taccheggi, dello spaccio, delle intimidazioni durante le elezioni, degli abusi da parte della polizia, etc.


Se invece sono tanti, non devono entrare a costo di sparargli alla frontiera.

Questa è invece una posizione un tantinello di estrema destra, o da vecchi rincoglioniti, se preferisci. Vediamo di capirsi: non perché sia di sinistra fare il contrario, cioè lasciare entrare la gente senza controllo, ma proprio perché sparare sulla gente per questo genere di motivi è puramente da reazionari fuori di testa. Non vedo perché chi cerca disperatamente di conquistarsi la felicità anche a rischio della vita (la ricerca della felicità, uno dei diritti inalienabili della Dichiarazione di indipendenza americana) vada in qualche modo colpito. Un tempo qualcuno pensava "di poter essere vivo e felice solo se lo erano anche gli altri" (cit.), ora pensa di poter essere vivo e felice solo se non gli sporcano il vialetto. La dottrina della pulizia e della rettitudine: essere penosamente puliti e puzzare dentro.

 17/08/2019 16:09:51
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, e @PaoloVincenti stanno adesso trasmettendo su rai3 inchiesta su mafia nigeriana a Torino, definita così da 2 sentenze del 2006. Esistono 2 gruppi di mafia nigeriana con riti di affiliazione similari alla mafia nostrana. Sembra un po' di più di un racket.

 17/08/2019 16:20:51
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

PaoloVincenti, Ciao. Hai una casa, chessò un giardinetto recintato? Ecco, vorrei venire a cercare la felicità in casa tua. Se permetti è un mio diritto.

Quando potrei iniziare? (Ovviamente porterei con me altri ricercatori di felicità) settimana prossima?

 17/08/2019 17:14:28
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Dianissima, i riti di affiliazione sono ben presenti anche nelle centinaia di gang che imperversano a Los Angeles e in altre metropoli americane, controllando droga e prostituzione. Hanno gerghi propri, simboli propri, colori propri, segni propri di riconoscimento, un'organizzazione gerarchica e una base rigidamente etnica (ispanici, portoricani, coreani, neri americani, europei dell'est, etc.). Possiamo definirle mafia? Credo di no, e provo a spiegare perché.

La mafia propriamente detta (p.es. quella italiana e quella cinese) ha una struttura a base familiare; è un sindacato criminale che si collega ad altri gruppi familiari che si trovano in altre città, in altre nazioni vicine e anche nel continente originario di provenienza (a migliaia di km di distanza); le sue principali occupazioni sono l'estorsione, il traffico di droga, il gioco d'azzardo e il controllo degli appalti su scala metropolitana, regionale e nazionale; ciò comporta che i suoi faccendieri (in giacca e cravatta) si trovino ben inseriti nei gangli dell'organizzazione politico-amministrativa ad alti livelli, a trattare con amministratori, funzionari, forze dell'ordine, politici, etc.; la mafia locale è generalmente il fornitore diretto di droga delle gang metropolitane e dei vari racket su base etnica, che non possiedono una struttura tale (e tanto meno una solidità finanziaria) per poter trattare direttamente con i cartelli colombiani, predisporre pagamenti che transitano sulle Isole Cayman o corrompere ufficiali di alto grado.

Parlare a vanvera di mafia appartiene quindi a un modo di informare sensazionalistico e poco corretto, che però fa sicuramente audience. Se anche le sentenze si accodano, non fanno certo un buon servizio alla realtà delle cose. Non molto tempo fa il Secolo d'Italia parlava di 100mila affiliati alla mafia nigeriana, quando il numero dei nigeriani in Italia è calcolato per eccesso in 110mila persone (cioè, praticamente tutti sarebbero stati mafiosi, bambini compresi). 

 17/08/2019 17:14:31
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

ilmiozio, quando vuoi. Attenzione: il giardino non è recintato e di notte transitano mandrie di cinghiali (anche loro hanno diritto alla felicità).

 17/08/2019 17:17:29
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

PaoloVincenti, Mi sembra una minaccia un po' in stile Salvini.

 17/08/2019 17:18:40
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

PaoloVincenti, ci sono sentenze del 2006 passate in giudicato e dichiarazioni del capo dello SCO. Si saranno sbagliati e sarà solo propaganda. 

 17/08/2019 17:20:01
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

ilmiozio, no, basta attrezzarsi. In zona ci sono anche volpi, faine, tassi, donnole, a volte dei caprioli. Ma quello che rompe di più sono le zanzare.

 17/08/2019 17:21:26
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

PaoloVincenti, quello che scrivi io lo ritengo più che giusto, ma opinabile, poiché l'accusa di alcune procure è proprio quella di associazione di stampo mafioso. Quindi non è solo sensazionalismo da giornale. Se vuoi ti posto i link, ma sono certa tu ne sia a conoscenza. 

 17/08/2019 17:22:58
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Dianissima, ci sono sentenze in base alle quali Toni Negri era il capo delle Brigate Rosse.

 17/08/2019 17:24:46
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

PaoloVincenti, ok, ma in tal caso è mala giustizia, non malinformazione. 

 17/08/2019 17:31:59
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

-ombretta_, vero, ma fino al 1982 non esisteva la fattispecie di associazione di stampo mafioso. È una qualifica recente, e abbastanza vasta. Ad esempio, rientra nella fattispecie anche impedire il diritto di voto o procurarsi voti per sé o per gli altri. Ma se io faccio parte di un gruppo che agisce in tal modo, sono sicuramente un delinquente, ma è dubbio che debba essere necessariamente esponente di un'associazione mafiosa.

 17/08/2019 17:32:07
-ombretta_

-ombretta_9371

Lovesick

in risposta a ↑

PaoloVincenti, quello che intendevo farti notare è che la cattiva informazione è dovuta ad una interpretazione ampia di associazione mafiosa, non da parte dei giornalisti, bensì delle procure e della legge stessa. 

 17/08/2019 17:35:00
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

PaoloVincenti, hai ragione, la mafia nigeriana è propaganda e Tony Negri è un martire da santificare.

 17/08/2019 17:35:41
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

-ombretta_, sì, concordo. Scusa se ho travisato il commento.

 17/08/2019 17:36:10
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Dianissima, non lo definirei un martire, ma una persona che si è fatta dieci anni di carcere e 14 di esilio senza aver commesso alcun crimine.

 17/08/2019 17:39:57
ilmiozio

ilmiozio195416

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Dianissima, Aspè, ti traduco io. La Magistratura è infallibile quando persegue Salvini od ordina di sospendere una legge dello Stato.

Se invece indaga sulla mafia nigeriana non è più infallibile e possibilmente è anche fascista.

Vedi bene che i piddini in fondo in fondo sono molto semplici da comprendere.

 17/08/2019 17:42:07
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

ilmiozio, pessimo traduttore. Non ne hai azzeccata una   

 17/08/2019 17:45:44
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

ilmiozio, mo va la che era venuto sto dubbio anche a me!   Mo solo un dubbio eh. 

 17/08/2019 18:18:12
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, il secondo punto era ironico, anche se impedire l'accesso ai delinquenti mi sembra sacrosanto: sparare no, perche' non sai a chi spari quando arriva, mica hanno scritto "delinquente" sulla fronte.

Un punto che pero' considero importante e' che, per la felicità di qualcuno che la cerca, questa sia invece persa da molti altri. Penso, ad esempio, a chi subisce i furti nelle case, l'ho visto con i miei, e sinceramente preferisco mille volte che passino una vita pessima i ladri piuttosto che i miei abbiano ulteriori traumi.


Sul numero di clandestini, gia' allora, ti dicevo invece che molte organizzazioni certo non salviniane portavano numeri intorno al mezzo milione.

 17/08/2019 19:16:53
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, a giudicare dai collegamenti e dalle cronache che leggo, credo sia proprio cosi'. Non e' che si parla di mafia del Malawi o dello Zimbabwe, questa e' cose che si e' gia' vista anche nelle cronache locali, e, se uno vuol vedere, nelle strade.

 17/08/2019 19:19:22
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, i gattini pucciosi hanno il diritto alla felicita': i cinghiali che vanno a sbattere sul motorino di mia figlia facendola ammazzare no.

 17/08/2019 19:22:30
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, @ilmiozio, @Dianissima , forse parliamo davvero lingue diverse. Non ho mai detto che non esistano organizzazioni criminali nigeriane: ho detto che si tratta di gang, non di mafia, e ho spiegato il perché la mafia sia tutta un'altra cosa, e il termine sia di conseguenza usurpato. Se non vi è ancora chiaro: chi parla di mafia nigeriana non sta amplificando il fenomeno delle gang dei neri, ma sminuisce in modo consistente la reale portata della vera mafia, facendola sembrare solo un fenomeno delinquenziale del tutto ordinario. 

Un punto che pero' considero importante e' che, per la felicità di qualcuno che la cerca, questa sia invece persa da molti altri. Penso, ad esempio, a chi subisce i furti nelle case

Sì, questa è una tragedia, mica quelli che muoiono sperando di trovare un modo per vivere meglio. Agevoliamo l'andamento dei furti in Italia tra il 1879 e il 2009 (N.B. - tra il 2009 e il 2016 sono ulteriormente diminuiti, ma lasciamo stare):

 

Nei 20 anni tra il 1989 e il 2009 c'è stata una discreta diminuzione, pur con dei picchi di rialzo. Ma quello che vale la pena notare è la differenza nei venti anni che intercorrono tra il 1969 e il 1989: il numero è sestuplicato (e la popolazione italiana era numericamente minore di adesso, non dimentichiamolo). Ricordate anche voi in quel periodo di aver messo dei sacchi di sabbia e dei nidi di mitragliatrici intorno alla casa, di aver allertato tutti i giorni i Carabinieri, di aver visto gente che girava traumatizzata perché i furti erano all'ordine del giorno, vero? O magari no? Forse (e mi scuso in anticipo di quanto sto per dire, perché non voglio offendere nessuno) perché eravate più giovani e la vostra percezione del mondo era un bel po' diversa?

Quando si parla di cifre, le obiezioni sono sempre le solite due: 

1) tanti non denunciano più i furti, perché oggi le forze dell'ordine non recuperano nulla. Già. Invece negli anni '70, quando denunciavi il furto della bicicletta te ne riportavano due... 

2) le cifre non contano, quello che conta è la percezione che ha la gente. Fantastico. Perché preoccuparsi di far stare bene la gente, allora? Diamole semplicemente la percezione che sta benone e siamo a posto: distribuiamo del valium a pioggia. Risparmiamo anche un sacco di soldi, in questo modo.

Ma davvero da un qualsiasi punto di vista morale è pensabile sostenere che sia giusto impedire a qualcuno di avere un'opportunità di migliorare la propria vita perché qualcun altro del suo paese poi potrebbe (e sottolineo potrebbe) rubarvi il televisore? 


I cinghiali erano qui prima di noi e anche prima dei gattini pucciosi (stomachevole manifestazione del radical-chic: il vero gatto del popolo è scarruffato, sotto peso, pieno di cicatrici e di zecche): quindi, da un punto di vista sovranista hanno tutto il diritto di controllare il territorio. Se proprio diventano invadenti, consiglio delle pallottole calibro 12 Brenneke da 31,5 grammi; successivamente, procurarsi delle bacche di ginepro e dei chiodi di garofano e lasciare rosolare a lungo nel vino rosso. 

 

 17/08/2019 22:36:08
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, i cinghiali sono stati importati per ripopolare i boschi, per i cacciatori, e il prenderli non autoctoni causa i problemi di adesso: il famoso cinghiale maremmano, per esempio, non si trova piu', ma ci sono solo i cinghiali rom   


Ma quello che voglio dire, semmai, e' questo: fatto salvo il fatto che se i furti sono diminuiti, solo nel mio paese, dove sono nato e conosco tutti, sono aumentati (classico posto dove negli anni '70 tenevi la porta aperta, la bicicletta non la rubavano, mentre adesso davanti all'albergo dei migranti ci sono costose biciclette acquistate a rate di 2.50 euro al giorno), modificando la mia percezione del numero di reati, sembra davvero che siamo a parlare lingue diverse: per evitare che la gente creda di essere invasa e mostri empatia con chi arriva, io sono convinto che devi punire i delinquenti, e se sono recidivi li rimandi indietro, e se non ci riesci li tieni in un carcere stile quello del famoso sceriffo dell'Arizona fino a che non ti scongiurano di rimandarli indietro con il corriere.  Tra l'altro e' quasi sempre quello che chiedono anche gli immigrati che lavorano.

Non credo che pretendere questo sia di destra, anzi, visto che si propone di tutelare le vittime che certo non hanno l'impianto di videosorveglianza. Non troverei nemmeno di destra iniziare a colpire pure i minori, che se sono buoni per votare sono buoni anche per prendersi le loro responsabilita'.

Sempre nel mio piccolo, anche sulle denunce sarei dubbioso: sara' che io stesso ho evitato di farne due, poco convinto che ci sarebbero state conseguenze per il colpevole, probabilmente minore.

Se invece, cito sempre gli stessi posti visto che li conosci, a me abitante di via Palazzuolo (per fortuna e' solo una fantasia) dici che i reati sono diminuiti, semplicemente penso tu sia bugiardo. Credo non ci sia strada migliore per aprire la via a un governo dittatoriale, far diminuire la sicurezza della gente, salvo poi ripetergli come idioti frasi di Franklin..

Certo, e' importante la percezione, pero' al di la' di quella non si puo' venirmi a raccontare che gli episodi di cronaca con gli italiani vengono censurati, che leggendo le cronache locale trionfano sempre gli stranieri. Per esempio, anche oggi che su La nazione non c'e' quasi niente, l'unico episodio di nera riguarda un cinese: a livello nazionale, invece, il primo titolo e' per un ucraino. Ma guai a dire che cinesi viaggiano senza patente, o che gli ucraini bevano...


Noto anche altre fallacie, secondo le mie idee: e' giusto, per esempio, impedire che i bambini non vaccinati entrino a scuola, per evitare che pochi di questi infettino quelli che sono indifesi? Secondo me si', e uno stato, generalmente, dovrebbe avere a cuore i suoi cittadini prima di quelli del resto del mondo.

 18/08/2019 10:33:33
PaoloVincenti

PaoloVincenti28316

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

pastrank, qui fanno la comparsa argomenti un po' diversi. Parto dal fondo...

Non c'è relazione tra i bambini non vaccinati e ciò di cui parlavamo sin qui. Io sono perfettamente d'accordo che ci debba essere l'obbligo di vaccinazione. En passant, ti faccio notare che quasi tutti coloro che sono contrari a tale obbligo sono italiani e vagamente xenofobi.


Non sono qui a dirti che in via Palazzuolo non accada niente: ci sono vie con caratteristiche analoghe in tutte le città del mondo. Parlavamo di fenomeni a livello generale e macroscopico.


Vorresti dirmi che una testata notoriamente di destra come La Nazione dovrebbe limitare lo spazio che dedica ai crimini degli immigrati, rinunciando a quello che è uno dei principali motivi per vendere qualche copia in più? Non parlerei di censura, ma di scelte editoriali perfettamente legittime. Sulla loro civetta si vedono a volte titoli cubitali dedicati a delle idiozie, tipo "il mistero del cane morto rinvenuto lungo il fiume". È di questo giornalismo che stiamo parlando? Per evitare che la gente creda di essere invasa, oltre a compiere gli arresti devi anche darne notizia. A quante persone interessa, sinceramente, che due ucraini dal nome impronunciabile siano stati arrestati a Signa o espulsi? Quasi nessuno. Ma se lo stesso giorno pubblichi la notizia che in un qualche paese qualcuno ha rotto una vetrina per rubare un orologio è indignazione generale... È anche da qui che passa il problema della percezione e la sensazione di invasione: c'è gente che ci marcia su, a cui non  frega niente se fai arresti o meno, l'importante è vendere copie. E l'arresto di uno sconosciuto non fa vendere copie. Poi, magari, puoi pubblicare un bel grafico nel quale mostri quanti arresti sono stati compiuti nell'ultimo trimestre (magari anche di pezzi relativamente grossi): ma non avrà mai l'appeal della vetrina rotta e dell'orologio rubato.

 18/08/2019 11:01:49
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

pastrank, sE CERCATE CINGHIALI scherzi a aparte venite a Genova zona San Martino e ospedale San Martino c'è pieno zeppo impediscono pure la vabilità...ma che l'hanno spediti tutti a noi?   

 18/08/2019 12:05:34
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloVincenti, e' lo stesso problema che ha Repubblica, dove le "10 balle sui migranti"di Saviano, sono rimaste per 8 giorni sulla home page del sito, e dove per descrivere il rom  fermato gia' 5 volte senza patente, con auto rubata, si parlava di "giovane pisano" perche' viveva in un accampamento li' vicino.. La nazione (La fazione per gli amici) non cambia, a parte il fatto che ora e' iu' governativo il Corriere locale.

Ma a parte quello, rimane il fatto che i reati vicini alla gente comune spesso li compiono gli stranieri: che ne so, l'ondata di furti negli agriturismi, i furti di rame, gli scippi... se ci sono ancora, magari quelli espulsi ma non citati dai giornali non sono poi cosi' tanti... e ancora: nemmeno sono coinvolti i senegalesi che lavorano nelle fattorie, che si limitano a lavorare senza rompere le scatole a nessuno, non sara' che ci sono gruppi facilmente identificabili e che sono lasciati liberi di agire?

 18/08/2019 12:19:55
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, stai ferma, che stasera torno a casa dopo cena passando per i boschi, l'altra volta ho contato almeno una trentina di cinghiali e 3 volte mi sono dovuto fermare per capire come fare a passare senza incidenti. In strade vicino casa dei miei ci sono stati anche 4 incidenti in una settimana per colpa loro.

Chiaramente ci sono pure gli intellettuali (tutti vivono in citta' e lavorano in ufficio facilmente raggiungibile in bicicletta da casa), che lottano per la salvezza di questi animali, almeno fino a che sara' loro figlia a rimanere coinvolta...

 18/08/2019 12:26:31
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85846

Comunicatrice

in risposta a ↑

pastrank, Quando ero ricoverata lo scorso anno per la spalla, avevo una camera con una vetrata a parete tutta apribile, bhè venivano tutti li per fotografare i cinghiali io avevo altro cui pensare, ma credi dovevano essercene molti ed agguerriti, in pieno giorno, non di notte, ho visto le foto.

 18/08/2019 12:34:43
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, con i monti vicino immagino arrivassero facilmente... a Firenze hanno fatto grosse battute, ovviamente osteggiate dagli ambientalisti. Adesso, lo ammetto, uno che mi dice di essere ambientalista mi mette in imbarazzo... per esempio, ieri hanno tagliato, su ordine della Questura, degli alberi in citta', e vedessi che confusione: a parte quelli che sono contro  solo perche' il comune e' del PD, c'e'gente che preferisce vedere l'albero cadere sulla testa che tagliarlo: famoso e' il caso dell'albero caduto durante un temporale, mentre era in attesa di essere tagliato perche' malato, e a cui i fantomatici difensori del verde avevano attaccato un cartello con su scritto Io sono sano.

 18/08/2019 12:47:28
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

in risposta a ↑

pastrank, non sapevo che qualcuno avesse avuto la pessima idea di inserire cinghiali non autoctoni in Toscana, mi chiedevo come mai ci fosse un esubero di cinghiali così massiccio rispetto ad anni fa quando, in appennino, per incontrarne uno, si andava dai frati a Camaldoli che ne avevano uno enorme quasi domestico e abituato ad avvicinarsi all'eremo come un docile cagnolino! 

 19/08/2019 13:28:05
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Dianissima, non solo in Toscana...

 19/08/2019 18:26:16
ffede

ffede48941

INTERVALLO TECNICO - LE TRASMISSIONI RIPRENDERANNO INSIEME ALLA MARATONAMENTANA

 12/08/2019 18:36:47
Jay82

Jay8280106

Caramella al limone

Mala tempora currunt...

D'altra parte, nella sfortuna di essere una mosca bianca (ah no, zecca rossa, pardon!)in una regione verde( o azzurro-verde) da 20 anni almeno ho la fortuna di avere mille argomenti per un "e allora la lega?!". 

Non che voti o difenda il PD (ancora non sono abbastanza vecchia da morire democristiana) ma  tutto sommato mi sembra ancora il male minore.

 12/08/2019 19:27:56
Bluhen

Bluhen1451

Mortadesonno

Jay82, scusa ma devo. Fa ridere perché è tutto vero. 

https://youtu.be/GtEDjHmJXJI

 13/08/2019 18:27:36

allora ...ormai per salvini e la lega è finita ... 

si vede dal fatto che sta perdendo followers su fb in modo copioso ...

lui punta sulla tempestività perché sa che fino ad ora sta parlando solo lui platealmente ,mentre i 5s sono occupati a salvare il salvabile e Conte sta scrivendo un discorso in modalità "incazzato a bestia" ... se adesso sti sta inclinando pericolosamente per lui ,diventerà un terremoto quando Conte parlerà alle camere e descriverà per filo e per segno quello che il dittatore tascabile ha fatto saltare per aria ... 

IPOTESI :    

i 5s e il pd ,per motivi diversi vogliono continuare almeno superando l'inverno ... i 5s per evitare che aumenti l'iva e per far sgonfiare la mongofliera verde , il PD per i cazzi suoi ,di tenuta del partito ,

i 5s faranno continuare la legislatura con la scusa del voto del taglio dei parlamentari ,legittimo e che porterà voti e sostegno ... inoltre se sono intelligenti ,accetteranno di andare a marzo alle votazioni con solo il sostegno del pd alla camera ,tenendosi per loro un governo monocolore ...

così se lavorano bene ,varano una buona finanziaria e sopratutto una nuova legge elettorale ,salvini si sgonfierà come un pallone bucato ...


 13/08/2019 08:40:00
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

Tobias24, se vi interessava tanto evitare l'aumento dell'iva, non ssprecavate decine di miliardi tra incertezze nel governare, regalie elettorali, affermazioni assurde del vicepremier, blocco delle opere finanziate, appoggio alle distorsioni leghiste tipo quota 100, etc etc.

 13/08/2019 15:26:42
in risposta a ↑

pastrank, guarda che un governo con la fiducia parlamentare che avevamo era perfettamente in grado di gestire i conti dello stato ... 

 13/08/2019 16:38:34
pastrank

pastrank40186

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Tobias24, hai voglia a fiducia parlamentare, se non si sa di cosa si parla e nel frattempo si deve fare voto di scambio.



 13/08/2019 18:51:13
Dianissima

Dianissima69976

Artista e poetessa

Tobias24, a me da l'impressione che i 5stelle possano apparire come quelli che mettono bastoni tra le ruote e che, come per le ultime elezioni comunali, perderanno voti e credibilità, soprattutto se si accordano col pd. 

 14/08/2019 16:05:18
in risposta a ↑

Dianissima, nn si accorderanno mai con il PD...però potrebbero fregare tutti...

il capo dello stato ha detto che se si vota il taglio delle poltrone NN si va a votare subito...perché lui nn è un pagliaccio ...e la costituzione si rispetta,

Salvini ormai è bruciato e i 5s lo faranno fuori con il PD...intanto il PD sostiene il governo monocolore 5s con il patto di governo in atto...e si continua ... è rischioso però farebbe contenti tutti tranne lo zoticone 

 14/08/2019 16:13:23
ffede

ffede48941

in risposta a ↑

Tobias24, se Salvini sia bruciato non lo so: me lo auguro, ma credo che il consenso alle sue idee non sia affatto in calo tra la gente e che tutte queste manovre tattiche intorno a lui finiscano per sembrare dettate solo dallo spauracchio del voto, che lui millanta di non avere.

 17/08/2019 06:20:40
in risposta a ↑

ffede, le sue idee creano attrazione ,infatti chi non si sente preso quando sente "prima gli italiani" ...o durante i suoi comizi ...quando dice prima.."reggio calabria"..."palermo"..."novara"...etc...infatti durante quest'anno di provvedimenti reali efficaci ne ha prodotti due..miseri che hanno dovuto subire una revisione e uno sta venendo smontato dal TAR...quindi parliamo di incompetenza ... 


però la differenza qual'è ...che mentre prima parassitava in un governo con il m5s ...che con costanza produceva provvedimenti efficaci in ogni ambito ,mentre lui dal viminale postava foto di gattini ,pizze ,gelati ,e poi aspettava l'arrivo di qualche barchetta per far partire il circo mediatico...

(insieme ai media che scientamente oscuravano tutte le leggi positive del m5s ,esaltando solo l'esaltato) ....e qualche volta gli girava e si intestava anche qualche provvedimento 5s... 

in tutto questo i 5s lasciavano correre...un pò perché non volevano polemiche ,pensavano ai problemi seri e di certo non si aspettavano un tradimento bastardo di questo tipo ...


con la mossa di rottura però l'equilibrio si è rotto ...perché quello che salvini non ha capito è che i cittadini appoggiavano quel tipo di governo ,palesemente a favore del popolo ,e di conseguenza anche la "figura" che rivestiva salvini ; ministro dell'interno nel governo del cambiamento ...


tolto il governo del cambiamento ...salvini ritorna ad essere l'esponente del partito lega nord ,che ha deciso di ripudiare il lavoro fatto in precedenza ,perché interessato a difendere i poteri forti che inevitabilmente il m5s sarebbe andato ad intaccare..e per di più ritornando da berlusconi ritorna a fare la tappezzeria di palazzo grazioli...e con questa mossa si è bruciato la nuova posizione di rendita ,si è messo contro un partito 5s ,che alle europee è uscito perdente ma rimane cmq il partito dei voti rifugio ...perché ha una cosa che gli altri si possono sognare ..la COERENZA ... e nei momenti di crisi come questa i cittadini ,che escono da anni di traumi da governi bastardi di sinistra ,ci mettono un attimo a ritornare indietro ,trovando rifugio in un movimento che pur con tutti i limiti rimane cmq sempre obiettivo ,serio e non prende in giro la gente ...e tutte queste qualità vengono adesso incarnate benissimo in Giuseppe Conte ... che infatti in quanto apprezzamenti è l'unico che può competere e battere la figura gonfiata ad arte di salvini...



 17/08/2019 09:29:19

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader