Negli esseri umani non esistono regole fisse, come avrai potuto constatare dai pareri che hai già ricevuto. Ce ne sono solo un paio che penso valgano per per chiunque, indipendentemente da come opera la scelta del partner: ci si sceglie a vicenda e ci si sceglie per convenienza. Chi non trova conveniente la vita di coppia finisce sempre col primo che capita e dopo avanti un altro/a. Chi è abituato a prestare attenzione solo all'aspetto materialistico della vita vorrà solo persone con un buon reddito e che occupano una buona posizione nella società, chi non sa impegnarsi tiene il piede in due scarpe o cambia (spesso) partner e così via discorrendo.


Per quanto rigurada me, superato il primo impatto - momento in cui a farla da padrone è l'aspetto fiscio - cerco innanzitutto un buon carattere e un cervello pensante. Senza queste due cose e dei progetti comuni non si va molto lontani...

 17/07/2019 17:54:20
JanSan

JanSan4386

Unbreakable

I maschi della nostra specie si fanno scegliere dalle femmine in base a due caratteri sessuali specifici.

Il primo è l'altezza, in quanto le armi da fuoco, la cui diffusione è iniziata poco più di 600 anni, non hanno ancora influito sulla nostra capacita di sopravvivere. Un colpo sferrato dall'altro verso il basso risulta essere più efficace. Il secondo è la larghezza delle spalle, in quanto i maschi con le spalle più larghe scagliano gli oggetti più lontano. Le nostre femmine vogliono dei figli in grado di sopravvivere e dei compagni in grado di dare sostentamento e protezione alla prole. Per questo il maschio con il fisico da vigile del fuoco fa bagnare più patatine del maschio con il fisico da archivista bibliotecario. Quindi i maschi che vogliono fecondare vanno in palestra.

La nostra specie effettua le cure parentali più complesse e costose in natura ed anche i maschi sono chiamati a partecipare. Anche i maschi della nostra specie scelgono. I maschi cercano un gran numero di figli, dove per grande si intende un numero variabile in base alle diverse realtà sociali e culturali. Le dimensioni dei testicoli dei maschi indicano che la nostra specie è anche moderatamente monogama, direi almeno per il tempo necessario a rendere autosufficiente la prole. Quindi anche per i maschi la gravidanza è un investimento e devono operare delle scelte. Quindi scelgono in base a tre parametri.

Primo la bellezza del viso. Una donna con un volto gradevole generalmente ha più estrogeni, quindi ha una maggiore capacità di concepimento e di portare a termine. Secondo l'angolo, preferibilmente di 45° gradi, tra schiena e sedere. Questa conformazione fisica garantisce più resistenza fisica alla fatica e maggiori capacità locomotorie durante la gravidanza. Quindi la capacità di sopravvivere allo stato di gravidanza. Terzo ma non meno importante il rapporto vita fianchi. Gli accumuli di grasso sono una riserva di grassi per produrre latte materno. Quindi la capacità di sostentare la prole nei primi mesi di vita. Capite bene ora perché le femmine della nostra specie si truccano il viso, tonificano i glutei e sfinano la vita. Per essere fecondate.

Il resto sono solo chiacchiere e forzature. Possiamo filosofeggiare per ore ma quando ti fa sangue... non c'è logica che tenga. Fa sangue e basta.

Contrabbandiere

Contrabbandiere39386

PLA-XIT

JanSan, è il motivo per cui a noi piacciono i tacchi e le donne guardano il nostro culo più del nostro “pacco”

 18/07/2019 20:56:42
JanSan

JanSan4386

Unbreakable

in risposta a ↑

Contrabbandiere, ahhhh che belle le donne!!! 

 18/07/2019 21:00:03

Perché sono sadiche si sa che prima o poi dovranno beccarsi le corna!!

 20/07/2019 12:40:42
-ombretta_

-ombretta_10616

Lovesick

Grazie Flavio per la condivisione, che mi ha permesso di conoscere questo canale youtube davvero interessante.

 20/07/2019 12:52:48
Karo_Lina

Karo_Lina65871

Vorrei del vino, te e le conseguenze

Il darwinismo coglie alcuni punti del problema della selezione sessuale, ma trascura la funzione adattativa nel desiderio sessuale umano. David Buss ha evidenziato come le strategie di accoppiamento siano dipendenti dal contesto e come gli individui (sia maschili che femminili) si comportino in modo differenziato a seconda che la prospettiva di accoppiamento sia a breve termine (sesso occasionale) oppure a lungo termine (relazione impegnativa). In particolare, dal punto di vista femminile, la selezione a breve termine si concentra sulla "immediata estrazione di risorse", laddove quella a lungo termine tiene in considerazione la capacità e la disponibiltà ad impegnarsi, l'abilità nelle future cure parentali e la capacità di proteggere fisicamente ed economicamente la famiglia.

 20/07/2019 21:59:52
FrancescoFrank

FrancescoFrank181791

Organizzazione eventi culturali

Karo_Lina, ma..strano, se non vado errato David Buss aveva detto (non ricordo dove l'ho letto) che uccidere è nella natura dell'essere umano e che fa parte anch'essa di questa sorta di strategia riproduttiva. Non solo, aveva detto che probabilmente il femminicidio è legato al tentativo da parte del maschio di avere la donna tutta per sé..Non capisco dove vuole andare a parare.

 21/07/2019 01:08:59
Robbins

Robbins92746

The return A quag wars story

in risposta a ↑

FrancescoFrank, il problema è:quando sappiamo che a breve becca quello bello e a lungo quello ricco e non essendo ne uno né l'altro che facciamo?

 21/07/2019 06:40:56
Karo_Lina

Karo_Lina65871

Vorrei del vino, te e le conseguenze

in risposta a ↑

FrancescoFrank, ti riferisci alla Homicide Design Theory, suppongo. In quel caso, l'omicidio è una soluzione a vari problemi di adattamento: non c'è solo l'eliminazione del rivale per l'accoppiamento, ma anche per l'accesso a determinate risorse, per l'accesso a posizioni di potere, per sopprimere futuri competitor dei propri figli. In risposta a questo sistema gravoso, si sarebbe quindi evoluto un meccanismo di difesa anti-omicidio, in grado di evitare una quantità esorbitante di morti e di isolare gli assassini.

 21/07/2019 07:20:39
FrancescoFrank

FrancescoFrank181791

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

Karo_Lina, che strano, tutto questo un meccanismo evolutivo? Comunque grazie per la delucidazione   

 21/07/2019 08:07:28
Robbins

Robbins92746

The return A quag wars story

in risposta a ↑

Karo_Lina, non sono le guerre?

 21/07/2019 10:39:49
-ombretta_

-ombretta_10616

Lovesick

in risposta a ↑

FrancescoFrank, per curiosità, perché lo trovi strano? 

 21/07/2019 10:45:18
FrancescoFrank

FrancescoFrank181791

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

-ombretta_, perché in questo non vedo un criterio costruttivo nella selezione naturale

 21/07/2019 10:52:39
-ombretta_

-ombretta_10616

Lovesick

in risposta a ↑

FrancescoFrank, perché no? L'individuo tende a voler riprodurre i propri geni a spese di quelli avversari. A fianco a questo meccanismo, se ne sarebbero prodotti altri più pro-sociali. In ogni caso, anche tra gli animali esistono comportamenti tutt'altro che funzionali, perlomeno a prima vista. 


https://www.google.com/amp/s/quirkyita.com/index.php/2016/11/09/5-animali-con-comportamenti-crudeli-sconvolgenti/amp/

 21/07/2019 11:50:30
FrancescoFrank

FrancescoFrank181791

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

-ombretta_, ah, si alcuni li conosco, ma non mi fido molto di articoli con questa sottile vena sensazionalistica

 21/07/2019 11:56:22
-ombretta_

-ombretta_10616

Lovesick

in risposta a ↑

FrancescoFrank, 


https://steemit.com/scienze/@spaghettiscience/infanticidio-una-pesante-eredita-biologica


Qui trovi anche la bibliografia, e cmq sono I primi che ho trovato. In italiano, purtroppo, la letteratura scientifica scarseggia. 


Mi sembra, infine, più che plausibile che alcuni comportamenti "naturali" possano essere anti-sociali. Confondere "giusto" con "naturale" é una fallacia logica. 

 21/07/2019 12:02:19
FrancescoFrank

FrancescoFrank181791

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

-ombretta_, non parlo di giustizia, ma di evoluzione. Comportamenti anche crudeli avantaggiano comunque la specie. Mi chiedo il nesso di tutto ciò con il femminicidio ecc

 21/07/2019 12:12:23
-ombretta_

-ombretta_10616

Lovesick

in risposta a ↑

FrancescoFrank, uccidere il cucciolo di un altro per rendere la madre disponibile per crescere il proprio non avvantaggia la specie. Avvantaggia se stessi e la propria prole.

 21/07/2019 12:19:21
FrancescoFrank

FrancescoFrank181791

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

-ombretta_, uccidere una donna per gelosia, no

 21/07/2019 12:32:22
-ombretta_

-ombretta_10616

Lovesick

in risposta a ↑

FrancescoFrank, in effetti questo solletica la mia curiosità. Sto guardando un Ted di David buss. Mi informerò meglio e ti saprò ridire. 

 21/07/2019 12:34:49
-ombretta_

-ombretta_10616

Lovesick

in risposta a ↑

FrancescoFrank, sulla gelosia Buss si esprime in questi termini:

-la gelosia è un'emozione forte e primaria.

-nasce dalla percezione (errata o reale) che il nostro partner abbia interesse verso (o una relazione con) un/a altro/a.

-La gelosia va trattata come un sintomo

-ha tratti pericolosi e tratti adattivi

-per l'uomo l'infedeltà peggiore è quella sessuale, che potrebbe compromettere la trasmissione dei propri geni

-per una donna l'infedeltà peggiore è quella emotiva, poiché il coinvolgimento potrebbe allontanare il partner da sé e dalla prole.

-gli uomini sono quindi più attenti ai segnali "sessuali" che indicano una relazione, le donne invece sono attente ad ogni tipo di segnale a lungo termine che indichi un allontanamento del partner.

-le donne che tradiscono sono generalmente infelici nella relazione. Gli uomini no. L'infedeltà non è motivata dall'insoddisfazione verso il proprio partner. Questo perché l'uomo nel tradimento cerca varietà sessuale, la donna una relazione migliore.

-le qualità dei rivali che fanno scattare gelosia negli uomini sono principalmente socioeconomiche, nelle donne, invece, sono legate all'attrattività fisica

-La gelosia è un meccanismo designato a risolvere un problema adattivo: negli uomini quello della paternità incerta, nelle donne quello dell'abbandono del sostegno dell'uomo al nucleo familiare.

-le coppie gelose hanno maggiore capacità di mantenere la relazione a lungo rispetto a quelle non gelose. Quindi, in un certo senso, la gelosia funziona. Ha però un potenziale distruttivo molto forte.

-I momenti più pericolosi per una donna sono due: quando tradisce e il compagno scopre il tradimento, e quando decide di interrompere la relazione. 


Non ho trovato traccia nel video di spiegazioni del femminicidio, ma ho trovato questo articolo 


https://www.google.com/amp/s/studiolilibeo.com/2019/01/09/scelta-del-partner-infedelta-femminicidio-personalita/amp/


Cito dal testo dell'articolo, peraltro molto critico rispetto la teoria citata:


"gli uomini tenderebbero ad essere più gelosi delle donne, se traditi, proprio per il ruolo evolutivo di maschio dominante: da ciò ne consegue il maggior numero di femminicidi, che scaturiscono dalla “competizione” tra maschi, nel tentativo di controllare la fedeltà del partner femminile."


Ciò che viene criticato, però, non è la verosimiglianza della teoria, bensì l'impossibilità di essere provata e l'eccessiva semplificazione, che non tiene conto degli aspetti educativi e culturali.

 21/07/2019 13:52:58
FrancescoFrank

FrancescoFrank181791

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

-ombretta_, grazie :-) 

 21/07/2019 15:26:19

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader