minimamoralia

minimamoralia73946

Una volta sottolineavo, ora cancello.

Esami di maturità 2019

Esami di maturità 2019

No, non è uno scherzo, lo hanno scritto davvero:

“LA BOMBA ATOMICA A KAWASAKI”

 “D’ANNUNZIO ERA UN ESTETISTA”

 “IL SEGRETARIO DEL PCI ERA PALMIRO TOGNAZZI” 

 "PIRANDELLO SCRISSE IL FU MATTIA BAZAR"

 "MAZZINI E GARIBALDI FECERO LA CARBONARA…"

Mi sono tornate in mente tutte le perle di saggezza che ho dovuto ascoltare nelle numerose sessioni d'esame cui ho dovuto partecipare e quindi ho pensato che in fondo è sempre successo, ma non so perchè, non riesco a riderci sopra. Quando avrò voglia (o se qualcuno vuole può farlo al posto mio), aprirò un thread sugli strafalcioni che ricordo ancora con un brivido e magari molti di voi amplieranno la lista.

 01/07/2019 12:08:57
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
19 commenti
Diamake

Diamake107141

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

Beh penso che chiunque vorrebbe farsi fare una bella ceretta nel Pineto!   

 01/07/2019 14:16:09
RobertoMontanari

RobertoMontanari100309

Naufrago

Quando ho insegnato chimica in un compito trovai gli "IONI ACQUATTATI"

Una collega invece le "CASCATE DELLE MARMOTTE"


Perché non ridere ?  Dai, se non ridiamo per queste cose...

 01/07/2019 14:17:41

RobertoMontanari, 


ci sono "errori di sbaglio" ed errori perchè sei proprio convinto che quello che scrivi sia giusto.


Il secondo è molto più grave.....

 01/07/2019 19:36:36
RobertoMontanari

RobertoMontanari100309

Naufrago

in risposta a ↑

elzevira, che vuoi: errare umanum est. Il fatto è che certi errori sono davvero spassosissimi..

A prescindere da tutto.

Ad esempio, successe in una riunione di agenti: ci fu uno scambio di presentazioni tra persone che non si conoscevano.

Uno di questi si chiamava "England"

Stringe la mano: "Pleased to meet you, England"

E l'altro, milanese: "Pleased to meet you too, Italy"

Questo banalissimo equivoco ci face morire dal ridere per un sacco di tempo.

Eh, che vuoi, la risata è uno stranissimo fenomeno...

 01/07/2019 20:22:36
in risposta a ↑

RobertoMontanari, 


se sei un professore dovresti capire la differenza (che esiste anche a livello giurisprundenziale, dove si distingue tra errore motivo ed errore ostativo).


Un conto è sbagliare perchè so cosa è giusto ma -nonostante tutta l'attenzione che ci metto- mi scappa il lapsus.

Un conto è sbagliare perchè sono convinta che quello che sto dicendo sia giusto (perchè magari ho messo poco impegno in fase di apprendimento).


Il primo è umanamente giustificabile (se mi ripeti la domanda un minuto dopo ti rispondo esattamente), il secondo già un pochino meno (se sono convinta che quello che sto dicendo sia giusto ripeterò l'errore fino a quando qualcuno non me lo farà notare).

 01/07/2019 20:29:47
RobertoMontanari

RobertoMontanari100309

Naufrago

in risposta a ↑

elzevira, non intendevo contestarti la precisazione, solo spostare l'attenzione su un aspetto diverso, per via che mi aveva colpito il fatto che @minimamoralia dicesse: "non so perchè, non riesco a riderci sopra".

Che ci può essere di irritante in un errore.. innoquo ?



 01/07/2019 20:44:09
in risposta a ↑

RobertoMontanari, 


anch'io non ci trovo molto da ridere.

Un conto è scrivere innoquo per far ridere l'interlocutore.

Un altro è scriverlo perché in seconda elementare non hai imparato l'esatta ortografia di alcune parole base e non ti passa neanche per la testa che magari stai sbagliando.


Se poi la persona "errante" in questione dovrebbe essere qualcuno che in futuro arrivasse ad occupare una posizione importante, il non-ridere diventa seria preoccupazione...

 01/07/2019 20:58:34
in risposta a ↑

RobertoMontanari, Ah!AhAh! Mi viene in mente una gran figura di ... fatta con una giapponese che, tra l'altro, parlava molto bene italiano ma io non me n'ero accorta. 

Capodanno a casa di amici di un sacco d'anni fa, c'era questa coppia di giapponesi amici dei padroni di casa. Mi presento: "Piacere, R." e questa ragazza risponde: "Piacere, Akyo".

Chissà perchè ho capito "anch'io", allora le rispondo a rallentatore per farmi capire meglio: "no, no, io R." (come se lei non potesse chiamarsi eventualmente come me?). Il bello è che manco me ne sono accorta subito di questa figuraccia. Dopo, nel corso della serata, ho iniziato a realizzare qualcosa sentendoli parlare (benissimo) in italiano.

 02/07/2019 08:58:00
RobertoMontanari

RobertoMontanari100309

Naufrago

in risposta a ↑

rbox68, ma no, credo nessuna figuraccia; ci sono due cose che gli orientali apprezzano di noi italiani: la cultura (non ce ne rendiamo conto, ma per loro abbiamo la mente molto aperta) ed il senso dell'umorismo

 02/07/2019 11:48:48
Robbins

Robbins92226

Perché Pirandello non scrisse il "fu Mattia bazar??" E chi lo fece allora?


 01/07/2019 15:02:36
minimamoralia

minimamoralia73946

Una volta sottolineavo, ora cancello.

Robbins, Uno, nessuno e centomila, no?

 01/07/2019 18:27:11
Robbins

Robbins92226

in risposta a ↑

minimamoralia, ahhhh è vero.

Quelli che scrisse anche "c'era una volta il nord sud ovest west"

 01/07/2019 18:28:32
ilmiozio

ilmiozio200456

Estremista di destra e di sinistra

Io ho sentito con le mie orecchie: 

Nulla si crea, nulla si distrugge ma ... (Piccola pausa)... tutto è possibile.

 01/07/2019 17:31:59
FrancescoFrank

FrancescoFrank181226

Organizzazione eventi culturali

Intanto la nuova maturità non é niente male, mi piace come l'hanno strutturata

 01/07/2019 18:31:05
minimamoralia

minimamoralia73946

Una volta sottolineavo, ora cancello.

FrancescoFrank, Mio figlio l'ha appena superato e a suo dire è più semplice e dà importanza al rendimento scolastico, ma la prova orale non l'ha apprezzata.

 01/07/2019 18:33:58
FrancescoFrank

FrancescoFrank181226

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

minimamoralia, la prova orale penalizza,diciamo,chi non ha il dono della favelle e inoltre ti costringe a creare dei collegamenti, anziché rispondere semplicemente a delle domande. Solo il tempo ci dirà se si tratta di una buona soluzione, oppure no

 01/07/2019 18:35:34
minimamoralia

minimamoralia73946

Una volta sottolineavo, ora cancello.

in risposta a ↑

FrancescoFrank, Mio figlio ha ottime capacità di eloquio ed è bravissimo a fare collegamenti;, poco studioso, ma molto intuitivo. Iniziano con spagnolo "il cammino di Santiago da Compostela"...mai trattato .Si è inventato tutto, ma si è anche trovato molto in difficoltà, anche se poi nell'insieme è andata bene..

 01/07/2019 19:02:15

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader