ilmiozio

ilmiozio192171

Estremista di destra e di sinistra

Scusami. Ma non sarebbe stato più lineare da parte tua pubblicare il filmato dell'intervista anziché il resoconto dell' Huff?

Il perché è semplice:

Quando è disponibile l'informazione di prima mano è sempre necessariamente da preferire a quella riportata da altri.

Per conto mio comunque ho sentito l'intervista per intero.

Come autore di un commento che sembra non avere il minimo dubbio sulla faccenda, chiedo a te di spiegarmi il significato  della frase pronunciata da Salvini:

"Si potrebbe far pagare un’imposta e ridare il diritto di utilizzarli”.

Mi vien da pensare che attualmente quei soldi non sarebbero nella piena disponibilità dei loro possessori (altrimeni che senso avrebbe ridare il diritto di utilizzarli). 

Dunque allo stato attuale i possessori di tali capitali non avrebbero il diritto di utilizzarli.

Perché? Te lo sei chiesto?


 12/06/2019 14:45:40
Rivoluzione

Rivoluzione13001

Business agent for solid waste recycling plants

ilmiozio, stavo lavorando. Ho letto la notizia e l'ho trovato interessante e l'ho pubblicata. Tutto qui. Non avevo il tempo di cercare il video.

Pare che Salvini intendesse i soldi imboscati nella cassette perché, in qualche modo, ottenuti in modo illegale. Sarebbe una sorta di ennesimo condono.

 12/06/2019 21:57:24 (modificato)
ilmiozio

ilmiozio192171

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Rivoluzione, Perfetto. Meglio tardi che mai. Ora alla luce di questo particolare (che avevi omesso ma che risulta inequivocabilmente dall'audio dell'intervista di Vespa) ) ti sentiresti di confermare la tua idea secondo cui Salvini vorrebbe mettere le mani nelle tasche degli italiani?

Alla luce di quanto tu stesso confermi (soldi ottenuti in modo illegale) Non sarebbe più corretto dire che vorrebbe mettere le mani nelle tasche degli evasori?

_____

Trattasi di condono amico mio, non di patrimoniale come erroneamente sostenevi! Differenza non da poco mi pare, no? I tuoi soldi non te li tocca nessuno.

Che poi si possa discutere sull'opportunità o meno di un condono è un altro discorso.

 13/06/2019 15:20:02
Rivoluzione

Rivoluzione13001

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

ilmiozio, al momento non è una patrimoniale ma il continuo parlare dei "soldi degli italiani fermi", se permetti, legittima il dubbio.

Possiamo poi parlare degli aspetti morali legati al continuo ricorso che fa lo Stato ai condoni e al continuo ricorso che ne vuole fare, in modo particolare, Salvini, oltre al fatto che quest'ultimo sembra non rendersi conto che uno sgravio fiscale non può essere mantenuto nel lungo periodo per mezzo di condoni perché il condono non lo puoi fare tutti gli anni!

 14/06/2019 08:09:15 (modificato)
ilmiozio

ilmiozio192171

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Rivoluzione, Il tuo dubbio è pienamente legittimo, ma l'affermazione "come volevasi dimostrare" non lo è.   

Con l'occasione vorrei farti notare un'altra cosa: la scorrettezza di alcuni giornali. 

In effetti dal resoconto dell'intervista di Vespa, così come riportata da l'Huff non si evince che l'oggetto della tassazione sarebbero i capitali illecitamente accumulati (nonostante questo risulti chiarissimo dall'intervista) .

L'Huff , volutamente, vuole indurre nel lettore l'idea che Salvini vuole tassare indiscriminatamente i risparmi in generale.

 14/06/2019 10:37:38
RobertoMontanari

RobertoMontanari97044

Naufrago

Ne vedremo di tutti i colori nei prossimi mesi, ne sono sicuro. I quattrini che mancano all'appello sono parecchi, e non è con le parole che saltano fuori.

D'altra parte la matematica del conto economico è facilissima: o spendi meno (e non ci pensano neppure) o incassi di più: in questo secondo caso si può scegliere tra debito (pagano i nostri figli) o prelievo fiscale (si paga subito).

L'effetto di questi annunci è lo spostamento all'estero dei capitali: cosa che ovviamente non sarà in grado di fare il piccolo risparmiatore, magari anziano.

Semplicemente criminale


 12/06/2019 15:04:30
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

RobertoMontanari, comunque sono capitali inutilizzati.

È più criminale socialmente avere soldi che non servono a nessuno e pure ci stai perdendo 1% annuo 

 12/06/2019 16:38:04
RobertoMontanari

RobertoMontanari97044

Naufrago

in risposta a ↑

Robbins, se sono guadagnati illegalmente, chi li detiene va condannato e non condonato.

se invece si tratta di risparmi, nessuno e obbligato a consegnarli ad un istituto di credito. Quale sarebbe il crimine sociale ? Sulla base di quale criterio ?

 12/06/2019 20:12:55
Contrabbandiere

Contrabbandiere37006

PLA-XIT

Sarebbe una tassa proporzionale, e come tutti questi tipi di tasse, mi trova d’accordo

 12/06/2019 16:08:49
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

Scusate signori ma occorre avere qualche nozione di base sul denaro così depositati.

Il rendimento medio di un portafoglio italiano rende 1,8 %  in 5 anni 

Un portafoglio inglese più del 15% , uno svedese 30 % 

Dovremo fare qualcosa no?

1,8 in 5 anni vuol dire perdere in ricchezza 

 12/06/2019 16:43:00
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

Ecco per chi piacciono i grafici

 12/06/2019 17:13:30
RobertoMontanari

RobertoMontanari97044

Naufrago

Robbins, messi così -perdonami- ma non dicono proprio nulla. Che tipo di investimento ? Se io italiano investo in un fondo lusemburghese, in quale curva finisco ? Se il fondo italiano ha un gestore con capitale misto, in quale curva finisce ? E poi cosa c'entra con la tassazione discussa in questo post ?

 12/06/2019 20:23:12
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

in risposta a ↑

RobertoMontanari, non puoi ragionare per investimento ma per portafoglio .

Un portafoglio medio italiano ha resi tot e così via .

Il ragionamento per prodotti non si può più fare per normative europee

 13/06/2019 06:07:42
RobertoMontanari

RobertoMontanari97044

Naufrago

in risposta a ↑

Robbins, abbi pazienza, ma è il tuo grafico che è intitolato "La performance degli investimenti".

A me sinceramente continua a non dire proprio nulla: se avessi un portafoglio titoli, di sicuro non ci metterei solo titoli italiani. Avere una borsa debole significa avere aziende deboli, tutto qui

E, comunque, cosa c'entra con la tassazione discussa in questo post ?

Vabbè che su quag si discute di tutto, ma avevo l'impressione che avevi qualcosa da comunicare, ahimé -sarà alzaimer incipiente- non riesco proprio a capirlo

 13/06/2019 06:57:19
Rivoluzione

Rivoluzione13001

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

Robbins, io ho affidato una piccola somma a Moneyfarm perché non so come investire. Sapessi farlo per conto mio, lo farei volentieri.

 13/06/2019 06:59:50
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

in risposta a ↑

RobertoMontanari, la tassazione serve ad incentivare lo spostamento dei capitali dalla liquidità a forme di risparmio a copertura dello stesso .

Il portafoglio non sono i titoli azionari ma tutto ciò che hai dalla liquidità agli investimenti alla previdenza alle protezioni .

Il Nobel per l’Economia all’americano Richard Thaler, autore di «Nudge»: una spinta gentile per far ripartire l'economia parla proprio di questo .



 13/06/2019 07:17:06
RobertoMontanari

RobertoMontanari97044

Naufrago

in risposta a ↑

Robbins, .... mi fai venire in mente quello -credo fosse Visco- che ci voleva convincere che pagare le tasse è bello !

Ma per favore .... la tassazione serve per fare gettito, e la scelta dei modi dipende quasi sempre da ragionamenti elettorali; se non sbaglio, la Lega ha fatto man bassa nelle zone a maggiore concentrazione malavitosa, o mi sbaglio ?

Non ti pare che il caso Arata sia significativo ?

 13/06/2019 09:23:39
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

in risposta a ↑

RobertoMontanari, ma è stata votata anche dove non c'è concentrazione malavitosa.

O quello non si deve tenere in considerazione 

Pagare le tasse per avere servizi ,che altrimenti non puoi permetterti ,è giusto.

Vedi le pensioni che sono TUTTE sovra valutate a parte qualcuna di dirigenti di alta fascia

 13/06/2019 09:31:56
RobertoMontanari

RobertoMontanari97044

Naufrago

in risposta a ↑

Robbins, il discorso si amplia oltre le intenzioni del post, e forse meriterebbe un post specifico. Ma direi che la Lega ha una radicazione indipendentista del Nord. E' con Salvini che la Padania sparisce (ma non l'elettorato) e la Lega penetra nel Sud Italia. E' lì il successo (un capolavoro: prima li insulti, e poi ti fai eleggere: ha dell'incredibile) di Salvini: lo zoccolo duro al Nord è merito di Bossi-Maroni.

Anche il tema pensioni meriterebbe un post ad hoc. Storicamente si tratta di una forma previdenziale

, non finanziaria-assicurativa.

E' nata per dare sussidio a chi non può più lavorare.  E' normale che sia generosa con chi ha versato pochi contributi, se quella è la fascia "debole".

Non ha nulla a che fare con la redditività del capitale. I quattrini che vengono distribuiti in pensione sono stati appena raccolti: non sono un gruzzolo "messo da parte".

Se cessasse l'incasso dei tributi previdenziali, ci sarebbe un quasi immediato stop nell'erogazione delle pensioni

 13/06/2019 12:45:23
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

in risposta a ↑

RobertoMontanari, ora è contributiva non più retributiva.

Solo che non regge più il sistema .

In Inghilterra ora un pensionato ha 8 anni e mezzo di montante 

È un grossissimo problema 

D'altra parte la riforma quota 109 sta avendo per fortuna un flop .

Poche adesioni rispetto alle aspettative.

 13/06/2019 15:19:38
RobertoMontanari

RobertoMontanari97044

Naufrago

in risposta a ↑

Robbins, quelli sono i nomi dati ai conteggi. All'atto pratico la natura previdenziale dell'assegno pensionistico resta. Ci sono purtroppo molte casse in passivo (tipo quella dei dirigenti) che assorbono quatrrini da quelle sane.

in altre parole, andrebbe rivisto il criterio di ridistribuzione del gettito e non limitarsi ad allungare i tempi di accesso, che non dovrebbero essere strettamente legati all"età o alla contribuzione, ma alla capacità lavorativa 

 14/06/2019 09:04:03
Rivoluzione

Rivoluzione13001

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

Robbins, mia sorella lavora a Londra da 10 anni. Paga le tasse (Non poche) e lo Stato non le passa praticamente nulla. La pensione, di fatto, non esiste. Ho dovuto farsi una serie di pensioni private.

In Italia il problema è proprio quello che descrive @RobertoMontanari. Le pensioni che oggi eroga l'INPS derivano dei contributi che versano i lavoratori ma così non avrebbe dovuto essere. In teoria l'INPS avrebbe dovuto costituire un fondo di investimento pubblico che, attraverso una gestione oculata del detto fondo, avrebbe dovuto moltiplicare il suo capitale e poter così fornire pensioni adeguate al costo della vita futuro.

 14/06/2019 09:14:30

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader