Noir_a

Noir_a-1015

Personalmente ho avuto delle esperienze affini, rinforzate da una generale indifferenza o anzi un menefreghismo tanto acuto che mi è stato persino inculcata a forza in testa, l'idea del suicidio. Ciononostante, sono ancora viva e vegeta. Sono d'accordo con chi dice che scegliere la vita, scegliere di continuare a vivere e di non uccidersi, qualunque siano le circostanze, è una questione di forza. Immensa tristezza per questa ragazza (che è solo da compatire, non da biasimare), ma avrebbe dovuto crederci di più.

 10/06/2019 13:43:19
Shi_No_Hana

Shi_No_Hana801

Scrittore, poeta

Noir_a, curioso come si possa avere idee opposte: io sono dell'idea che bisognerebbe giudicare di meno. 

 10/06/2019 14:28:26
Noir_a

Noir_a-1015

in risposta a ↑

Shi_No_Hana, La vita era sua e poteva scegliere di proseguirla o di terminarla (come ha fatto). Affermare che fosse una scelta che denotava una debolezza è solo un'opinione, derivata dal fatto che io so bene cosa significa. Forse non sono forte, forse ho solo più resistenza, e non mi servirà a molto, ma accetto il carico di dolori che consegue dalla scelta di non morire, e questo è senz'altro coraggio. Che lei di coraggio non ne abbia avuto abbastanza, considerate anche le conseguenze, non me la fa disprezzare, anzi credo che proprio per rispetto sarebbe meglio -per tutti- tacere.

 10/06/2019 14:43:41
Shi_No_Hana

Shi_No_Hana801

Scrittore, poeta

in risposta a ↑

Noir_a, ma i giudizi SONO opinioni. Ci vuole coraggio anche ad ammetterlo.   

giudizio

/giu·dì·zio/

sostantivo maschile

COM.

Parere motivato, opinione.

"pronunciare"

 10/06/2019 14:46:15
Noir_a

Noir_a-1015

in risposta a ↑

Shi_No_Hana, il post è stato aperto per richiedere "giudizi" od opinioni, dunque non vedo dove sia il problema. Il mio "giudizio" è motivato dal fatto che io non accetto l'idea del suicidio, per questa ragazza, per me stessa e per nessun altro al mondo.

 10/06/2019 14:50:33
Shi_No_Hana

Shi_No_Hana801

Scrittore, poeta

in risposta a ↑

Noir_a, sei di nuovo in errore. Il post è stato aperto, come più volte ribadito da Yappappeo, per chiedere opinioni sull'eutanasia praticata su minori di diciotto anni. Il tuo giudizio sulla ragazza, sul suicidio e sulla presunta debolezza di persone che non conosci non è solo inappropriato di per sé, ma anche fuori tema.   

 10/06/2019 14:55:40
Noir_a

Noir_a-1015

in risposta a ↑

Shi_No_Hana, mi sembra che io abbia già dato la mia opinione nella risposta precedente, allora.

 10/06/2019 14:59:16
Shi_No_Hana

Shi_No_Hana801

Scrittore, poeta

in risposta a ↑

Noir_a, no, perché parli di suicidio, che immagino sia interpretabile in modo diverso dalla generica eutanasia (sfido a dire a una persona con SLA in stadio avanzato, o immobilizzata in un polmone di ferro, di "scegliere la vita"). 

Ma non è a me che devi una risposta, io stavo solo precisando la non attinenza nonché indelicatezza della tua risposta —puoi anche parlare della ricetta delle orecchiette alle cime di rapa, per quanto mi riguarda. Au revoir ! 

 10/06/2019 15:03:00
Noir_a

Noir_a-1015

in risposta a ↑

Shi_No_Hana, neanche io ravviso una gran delicatezza nel tuo modo di porti, -leggi: impara le buone maniere-, e un'indole piuttosto aggressiva. Posto che non ti conosco, non so chi sei e cosa ti porta ad agire in questo modo polemico, come la ragazza che difendi anch'io sono stata "giudicata" da te, senza che le mie intenzioni e il mio pensiero fossero malvagie.

 10/06/2019 15:08:45
Shi_No_Hana

Shi_No_Hana801

Scrittore, poeta

in risposta a ↑

Noir_a, ognuno ha diritto alla propria opinione: tu sei indelicata e io... pure. Visto? Pare che siamo perfino simili, con la differenza che io non giudico una diciassettenne morta   

 10/06/2019 16:16:55
roberto962

roberto96234536

"è difficile restare arrabbiati..."

Noir_a, felice per te che ce l'hai fatta, l'indifferenza è un nemico potente, se provo a immaginare il diavolo lo vedo così. ma non si può essere tutti indifferenti.  

 10/06/2019 16:22:44
Mikyeffe

Mikyeffe966

Ossimoro vivente

Non è stata eutanasia ma suicidio: si è lasciata morire di fame.

E io capisco il dolore (ho sofferto di depressione), ma non accetto che a 17 anni ci si tolga la vita così.
I suoi genitori dovevano fare qualcosa!

 11/06/2019 11:47:54
Dianissima

Dianissima64356

Artista e poetessa

Mikyeffe, secondo me, i genitori devono avere passato l'inferno di vedere, per anni, una figlia adolescente in condizioni terribili di dolore e sofferenza psichica. Potrebbero avere tentato di tutto, non lo sappiamo. Per non farla morire di fame avrebbero potuto legarla alle sbarre del letto o tenerla in costante sedazione, e nutrirla forzatamente, per endovena, con un sondino fissato alla gola tramite intervento chirurgico, sondino che spesso fa infezione, va tolto e rimesso, e nelle precarie condizioni di salute della ragazza, l'infezione avrebbe portato a ulteriore debilitazione e morte. Probabilmente, se ai genitori è stata prospettata questa via crucis, e una ulteriore tortura per la figlia, hanno dovuto fare una scelta terribile e accettare la volontà ferrea della ragazza.

 11/06/2019 15:13:55
roberto962

roberto96234536

"è difficile restare arrabbiati..."

in risposta a ↑

Dianissima,  Tutto dannatamente verosimile. Siamo qui a barcamenarci nell’inconscia speranza di una soluzione che scongiuri episodi futuri ma non ce n’è, a parte forse un controllo H24 sui soggetti a rischio. E anche questo chissà se è possibile, certo i ragazzi non possono stare in cassaforte. 

 11/06/2019 16:03:58
Dianissima

Dianissima64356

Artista e poetessa

in risposta a ↑

roberto962, come hai ragione, annaspiamo nel cercare la soluzione ideale che non c'è. E ci sentiamo impotenti perchè anche un controllo H24, se la persona è determinata a morire, non garantisce molto. In questo caso siamo ancora spaesati dalla giovane età della ragazza, ma sono molti i giovanissimi che scelgono il suicidio, purtroppo. Non è molto nota questa grave situazione, ma esiste anche in Italia. Il giornalista Vittorio Orefici scrisse, anni fa, un commovente e lucidissimo libro sul suicidio della amatissima nipote ventenne, in cui raccontava anche della realtà tremenda dei suicidi giovanili. 

 11/06/2019 17:58:40
roberto962

roberto96234536

"è difficile restare arrabbiati..."

in risposta a ↑

Dianissima, interessante. in effetti certe volte l'informazione ha delle amnesie. 

 12/06/2019 06:46:19

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader