Una vita esclusivamente informatizzata: il fenomeno Hikikomori

Sono venuta a conoscenza dell'esistenza del fenomeno in seguito alla lettura del libro "Il teorema di Almodovar" di Antoni Casas Ros.

Il protagonista del romanzo, in seguito a un incidente automobilistico che lo ha sfigurato in volto, sopravvive nascondendosi in un attico a Genova e pagandosi le puntate notturne al pub dispensando lezioni private di matematica su Internet, chiuso in un mondo di solitudine e vergogna per il proprio aspetto. 


Diffuso anche in Italia come in altri Paesi, Hikikomori è un fenomeno sociale che si basa sul ritiro e l'alienazione del soggetto, che si isola tra internet, chat, videogiochi, anime e fumetti. 

Gli Hikikomori in genere non fanno altro che star dietro a tutto questo. Sono capaci di non uscire dalla loro stanza da letto per anni. Non hanno ovviamente un lavoro e spesso non sono interessati a trovarselo.

Il ritiro in Giappone (terra natia del fenomeno) può protrarsi anche fino alla vecchiaia. 


A cosa pensate porti una vita oggettivamente squallida e misera come questa? Perché in genere un Hikikomori non si suicida : il suo naturale narcisismo lo salva. (cit. Tamaki Saito, psichiatra ed esperto di Hikikomori) 

 01/06/2019 08:53:37 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
15 commenti
Robbins

Robbins85256

Ehman reload

È più misero giudicare gli altri 

 03/06/2019 13:44:05

Allo stesso tempo, l'hikikomori cerca relazioni e interazioni online - la contraddizione e il disagio sono evidenti. Ne ho scritto anche in un altro post sull'argomento su Quag, non sapendo che in Italia esiste un'associazione (https://www.hikikomoriitalia.it/) - cioè: esiste anche un'associazione?! e non ho ben capito se serva a risolvere questa condizione o a promuoverla...

 03/06/2019 14:42:44
Antares_5

Antares_558726

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

Yappappeo, per risolverla ovviamente. Serve anche per i genitori delle vittime, gli consigliano come comportarsi

 05/06/2019 20:22:54
Antares_5

Antares_558726

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

Narcisismo? Come fa a essere narcisista una persona che si isola?

In realtà la loro è una paura del mondo, della società. 

 05/06/2019 20:31:30

Antares_5, sarebbe interessante scoprirlo, dato che questo Tamaki Saitō pare sia il massimo esperto mondiale sull'argomento. Potrebbe essere che l'hikikomori si isoli volutamente per il suo sentirsi altero rispetto agli altri… (ma sto solo sparando…)

 05/06/2019 20:39:51
Antares_5

Antares_558726

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

in risposta a ↑

Yappappeo, C'è un canale Youtube sull'argomento, ho sentito qualcosa e letto qualcosa. Da quello che ho capito, si tratta di persone sensibili e deboli caratterialmente. È vero che si ribellano alla società isolandosi da essa, ma la verità centrale è che non riescono ad adattarsi al mondo

 05/06/2019 20:53:24

Voi parlate di questo fenomeno come se la vita "esterna" fosse tutto rose e fiore, e non una continua battaglia involontaria fatta da dolori e insofferenze, tu appena esci da casa tua devi affrontare una montagna di problemi, come il lavoro, la ragazza, che per carità possono piacere (anche se a mio dire ci sono un po di persone che hanno lavoro e fidanzata che non gli piacciono, solo per "convenienza"), quindi non vedete la vita tutta rosa e fiori, un senza tetto non sta in casa eppure non ha una vita "granchè" interessante, oppure il semplice impiegato o operaio che segue la stessa routine tutti i giorni, che parla sempre delle stesse cose e dei problemi, in una società che premia solo chi "osa" anche in senso negativo, e che è sempre competitiva con il "chi va là", di fatto come se la sconfitta e la "morte" possano essere solo fiscihe. Il succo del discorso? La vita non è assolutamente bella, ci sono problemi, sofferenze, rogne e talvolta monotonia assoluta portata dalle abitudini. Poi è chiaro che "devi avere fortuna" a non trovare genitori che finchè campano pagano tutto e non ti seccano, anche se magari alcuni hikkikomori lavorano tramite internet.


 06/06/2019 10:02:04

occultatumpersonae, ...ammetto che non ho inteso bene tutto il ragionamento che fai (ma mi par di leggere un po' di visione preconcetta, che finisce col giudicare chi non conosci); tuttavia mi chiedo da dove arrivi la tua certezza che chi scrive veda la "vita esterna" come tutta rose e fiori.


Faccio anche notare che quella vita diventa "esterna" nel momento in cui uno/una si crea una vita solo "interna" - credimi, il campo di battaglia è comune… le prospettive cambiano.


P.S.: @Antares_5 forse questo è un modo di intendere quel narcisismo di cui si parlava...

 06/06/2019 12:24:58
Antares_5

Antares_558726

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

in risposta a ↑

Yappappeo, in effetti è vero: la vita esterna è una giungla, e in pratica, non tutti la sanno affrontare. Ci sono quelli che si sono adattati bene e ci godono in questa società, quelli che la combattono, quelli che la patiscono appunto, schiacciati dalla routine (lavoro malpagato, orari di lavoro pesanti, ecc ), e quelli che invece, dicono: " Non voglio combattere, non voglio accettarlo, non voglio patire " e quindi si isolano da tutto e tutti. Forse il narcisismo sta nel: " mi rifiuto di far parte di questa società " un narcisismo cmq sottile, molto

 06/06/2019 12:37:15
in risposta a ↑

Yappappeo, Io non voglio giudicare chi non conosco? Io 1): Dico la mia opinione su cosa porta a certi comportamenti e a certe scelte. 2) Il discorso vita rosa e fiori nasce dalla frase dell'autore del post che riferendosi agli hikkikomori dice cosa li spinge a fare una vita così misera... io controbatto sul punto che solo la vita degli hikkikomori è misera, perchè io ti dico che secondo me anche la vita "esterna" alla propria cameretta (come ho già scritto sopra) può essere "misera"  e comunque non sempre positiva. Per il discorso narcisismo, credimi io sono tutto, fuorchè narcisista, non mi reputo migliore degli altri, magari sono solo un po' misantropo, ma quello perchè da "bravo cinico" ho capito che l'essere umano è solo un animale un po acculturato, e che comunque l'egoismo è impossibile da sconfiggere perchè intrinsceco nella natura umana.

 07/06/2019 12:12:53

Tutta colpa di internet ...se non ci fosse possibilità  di connettersi magari queste persone uscirebbero fuori dal loro guscio. Penso ai miei nonni e al dopoguerra quante ne hanno passate a morir di fame in casa. Forse gli servirebbe un contatto con la realtà anche non umana si renderebbero conto che la vita è  bella sopratutto fuori..

 07/06/2019 13:17:25

perdutamente, ...un bel corso da staffetta partigiana magari   

 11/06/2019 15:01:15
in risposta a ↑

Yappappeo, a volte le persone si creano problemi dove non esistono..e non sono piu' abituati a parlare guardarsi negli occhi, non saprei..

 12/06/2019 06:19:49
in risposta a ↑

perdutamente, ...eh la mente è un "giocattolino" strano e sorprendente, bravissimo a generare pensieri che diventano automaticamente realtà…

 12/06/2019 07:15:55

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader