Dio Siamo Noi ?

Dio Siamo Noi ?

Questa frase attribuita a Giordano Bruno, esprime un concetto particolarmente interessante .

Cosa ne pensate ?

 08/05/2019 19:14:25
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
28 commenti
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

Che la neurologia non era ancora nata ai tempi di GB e molte filosofie antecedenti a scoperte scientifiche fondamentali per la comprensione della realtà dovrebbero essere viste per quello che sono, tentativi di spiegare un mondo con strumenti primitivi.

 09/05/2019 08:49:00

canardu, La neurologia ha dimostrato ben poco !

La mente è certamente un "prodotto" di questo mondo, strutturata e funzionale ad esso .

Ma noi siamo qualcosa di più della materia che ci compone, non so spiegarlo, ma in un certo senso è come se fossimo pensati dai nostri stessi pensieri .

D'altronde, è innegabile che siamo noi esseri viventi a conferire esistenza al tutto (creazione), tramite la percezione dei nostri sensi .

Se la vita non esistesse in tutto l'universo, esso non saprebbe di esistere, e dunque di conseguenza non esisterebbe .

 09/05/2019 12:48:51
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Quodvultdeus, 


La neurologia ha dimostrato ben poco 


Ha dimostrato ben molto invece, basta che apri un libro e leggi invece che mettere punti esclamativi a caso.


Ma noi siamo qualcosa di più della materia che ci compone, non so spiegarlo


Ecco bravo, non sai spiegarlo, però tenti comunque di spiegarlo, ti seri risposto da solo.


D'altronde, è innegabile che siamo noi esseri viventi a conferire esistenza al tutto


Invece lo nego, l'universo è nato ben prima degli esseri viventi che lo popolano. L'universo non ha bisogno di noi per esistere.


Se la vita non esistesse in tutto l'universo, esso non saprebbe di esistere, e dunque di conseguenza non esisterebbe.


La consapevolezza di esistere non ha niente a che vedere con l'esistenza.


Altrimenti sai che ridere, nessuno esisterebbe perchè nessuno ha consapevolezza dell'esistenza altrui, ma ha consapevolezza solo della propria esistenza.


Quindi se sono io a determinare la tua esistenza, io in realtà starei parlando con me stesso.



 09/05/2019 12:57:10
in risposta a ↑

canardu, 'Quindi se sono io a determinare la tua esistenza, io in realtà starei parlando con me stesso.'


Mi spiace dovertelo dire, ma potrebbe essere proprio così   

Comunque, credo di potermi rendere conto che la tua forma mentis sia piuttosto improntata ad un razionalismo scientifico e materialista .

Detto con tutto il rispetto, trovo questo tipo di approccio, seppure rassicurante e concreto, un pò limitato .

Non intendo offendere, è solo la mia personale opinione .

 09/05/2019 13:34:09
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Quodvultdeus, No mia mi offendo.


Il fatto è che io ragiono sui dati che possiedo e non su quello che trovo o non trovo limitato.


Qui la questione è questa.


Io osservo e traggo delle conclusioni.

Tu trai delle conclusioni e da li adatti le tue osservazioni.


Il tuo approccio è basato su bias di conferma e quindi intrinsecamente non attendibile.



 09/05/2019 13:38:07
in risposta a ↑

canardu, Non traggo conclusioni, sono semplicemente aperto alla riflessione .

Dal mio punto di vista, "realtà" è un concetto piuttosto traballante .

 09/05/2019 13:53:30
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Quodvultdeus, ne hai tratte molte di conclusioni invece.


Te le elenco tutte:

  • Ma noi siamo qualcosa di più della materia che ci compone
  • è come se fossimo pensati dai nostri stessi pensieri .
  • è innegabile che siamo noi esseri viventi a conferire esistenza al tutto (creazione), tramite la percezione dei nostri sensi.
  • Se la vita non esistesse in tutto l'universo, esso non saprebbe di esistere, e dunque di conseguenza non esisterebbe.
  • rovo questo tipo di approccio, seppure rassicurante e concreto, un pò limitato 

Sono tutte conclusioni di cui non fornisci giustificazione. 

L'unico tentativo di giustificare le tue conclusioni è se non fosse così come credi allora ti sembrerebbe limitato.


Il tuo concetto di realtà è traballante perchè si basa su quello che vorresti che sia e non su quello che effettivamente è.

 09/05/2019 13:59:42
in risposta a ↑

canardu, Si, vabbè, probabilmente potremmo continuare all'infinito ...

Ma ora non ho tempo ...

Tempo, tempo, oh quale illusione ...

 09/05/2019 14:16:33
in risposta a ↑

canardu, Eccomi ...

Sono lento nel fare e nel pensare ...

Sono nuovo quì su 'Quag' e non lo so usare bene come sai fare tu ... (elenchi puntati, evidenziature ecc.)

Comunque, proverò a rispondere alle tue puntualizzazioni ...

-'Ma noi siamo qualcosa di più della materia che ci compone' : certamente, mi riferisco alla nostra vita psichica; ciò che conta nel cervello non è un guazzabuglio di neuroni, ma l'organizzazione che si è determinata in esso .

-'è come se fossimo pensati dai nostri stessi pensieri' : più che una conclusione è una considerazione ipotetica .

-'è innegabile che siamo noi esseri viventi a conferire esistenza al tutto (creazione), tramite la percezione dei nostri sensi.

Se la vita non esistesse in tutto l'universo, esso non saprebbe di esistere, e dunque di conseguenza non esisterebbe.' : si, questa è una conclusione logica !

Proviamo a fare un gioco : 

Supponiamo che tu venga a prendere un caffè a casa mia ; 

Ad un certo punto io, indicando una porta chiusa, ti dico che oltre quella porta c'è una stanza contenente solo una torta alle fragole .

A quel punto, al di la dell'interesse o meno che tutto ciò potrebbe suscitare in te, tu potresti fare sostanzialmente tre cose : (1) potresti credermi, (2) potresti non credermi, (3) potresti aprire la porta e verificare tu stesso .

La prima opzione è un atto di fede .

La seconda opzione è un atto di negazione .

La terza opzione richiede da parte tua l'osservazione diretta .

Tu non sai se al di là di quella porta c'è effettivamente una stanza ne tantomeno se c'è una torta alle fragole .

Vuoi aprire quella porta ?

Vuoi guardare cosa c'è oltre ?

Va bene, hai il mio permesso ...

L'hai trovata ? ...

Se non l'hai trovata vuol dire che ti ho mentito, ma se invece oltre quella porta c'è davvero una stanza con una torta alle fragole, saprai che ti avevo detto la verità .

Prima della tua verifica, quella verità era tale solo per me, ora lo è anche per te .

Ora, tramite i tuoi sensi hai percepito l'esistenza della stanza e della torta alle fragole .

La torta non sa di esistere, sei tu che la fai esistere, ma non soltanto qundo la puoi vedere e toccare, ma già da quando la puoi pensare .

Hai voluto verificare, ma quella torta esisteva già nella tua mente, perchè sulla base della mia indicazione, tu l'avevi già creata, e quando l'hai trovata, sei semplicemente entrato in accordo con una realtà ipotetica che avevi postulato nella tua mente .

Si, si, d'accordo, sento già il tuo mugugno ; 

Quì ci si addentra in territori di fisica quantistica, decisamente impervi ...

Mi fermo quì, certo del fatto che la tua forma mentis non mancherà di farmi notare difetti, lacune e assurdità che secondo il tuo punto di vista traboccano dal mio "ragionamento" .

Ciao !

 09/05/2019 17:27:43
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Quodvultdeus, le ultime righe che scrivi mi lasciano intendere che già hai discusso o hai letto le critiche al tuo ragionamento e giochino altrove ma molto probabilmente hai deciso di ignorarle e ripropormelo comunque.


Perché chiunque si sia un attimo addentrato in questo discorso sa che la tua e una interpretazione errata dell'effetto dell'osservatore usato dai sostenitori del dualismo mente-corpo.


Se hai letto già quelle critiche e le hai ignorate allora dimmelo subito che non perdo tempo. 

 09/05/2019 17:35:16
in risposta a ↑

Quodvultdeus, In effetti "ragionamento" è la parola giusta !

Se ne hai voglia e non la reputi una perdita di tempo, illuminami pure, altrimenti lascia perdere ... Comunque, l'animismo e il dualismo non ci entrano proprio niente .

 09/05/2019 17:51:36
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Quodvultdeus, onestamente non hai davvero mai letto una critica a quel tipo di esperimento mentale?



 09/05/2019 17:55:49
in risposta a ↑

canardu, Io non lo definirei esperimento mentale .

Cmq si, qualcosa ho letto, ma evidentemente poco convincente .

Se ne hai voglia, consigliami qualche lettura .

 09/05/2019 18:17:42
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Quodvultdeus, ok. Domani però che ora sto vedendo Netflix   

 09/05/2019 18:19:33
canardu

canardu104076

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Quodvultdeus, Eccomi.


Una domanda.


Neghi per caso il principio di causalità?

 10/05/2019 10:26:35
in risposta a ↑

canardu, Uhm ... posta così mi sembra una domanda trabocchetto   

Non sono un Fisico, e mi verrebbe da rispondere 'no', ma se non ricordo male, è un principio-non-principio, in quanto sussistente solo a determinati livelli di "realtà" ...

Scusa, ma è più forte di me, proprio non ci riesco a scrivere questa parola senza virgolette   

 11/05/2019 15:10:52
in risposta a ↑

canardu, Finisce così ? ...

 13/05/2019 10:22:46
in risposta a ↑

canardu, Io ti ho risposto !

E tu che fai ? ... Ti tiri indietro ?

Mi aspettavo consigli di lettura ...

Come vuoi !

Permettimi solo di osservare che trovo il tuo atteggiamento un pochino spocchioso ...

Probabilmente sei piuttosto giovane e godi di buona salute ; E ti auguro che ti vada sempre così ...

Ma il tempo passerà, diventerai più grande e se ti andrà bene diventerai più saggio, imparerai a lasciare andare, ad avere meno certezze, a "sentire" di più .

Io ne sono convinto, come sostiene un grande uomo di scienza come Robert Lanza : 'viviamo nel multiverso delle possibilità infinite' .

Ciao   

 14/05/2019 13:06:52
Robbins

Robbins78136

Vendo taglia 36 jeans corti per intenditori

Pensiero già sviluppato dai filosofi sofisti osteggiati poi da Aristotele poi ritornato in auge con la quantistica agli inizi 900 .

Di certo è un pensiero ormai del passato.

Siamo un filo più avanti

 09/05/2019 16:07:53
qvotds

qvotds1346

Secondo la Teosofia noi di questa dimensione non siamo in grado di immaginare Dio.Quello che noi spacciamo per Dio è in realtà un angelo, un arcangelo al massimo. La mente umana solo due cose non riesce nemmeno a fantasticare: 1 Dio 2 la Singolarità dell'universo.

 09/05/2019 16:38:41

No, Dio sono io, il dio di me stesso 

 10/05/2019 14:26:32
Rivoluzione

Rivoluzione12296

Business agent for solid waste recycling plants

Frase che suona molto eretica.
Qualsiasi creatura che pretende di diventare la propria stessa divinità, finisce per autodistruggersi. Questa è la fine che ha fatto Lucifero.
Ed, infatti, uno dei modi in cui Satana tenta l'uomo è proprio l'autoreferenzialità. Se tu diventi il punto di riferimento di te stesso, finisci per sentire di non dover più rendere conto di ciò che fai ad alcuno. Questo porta l'uomo ad essere arrogante e non porre più alcun limite al proprio agire e questo è uno dei peccati più gravi agli occhi di Dio, perché la creatura pretende di essere una divinità e si arroga diritti che non le spettano.
"Perché chi si esalta sarà umiliato e chi si umilia sarà esaltato" (Lc 18, 14)

 13/05/2019 13:59:26

Rivoluzione, viaggio tranquillo.

 13/05/2019 14:07:15
Rivoluzione

Rivoluzione12296

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

AntonioAtzeni, per quale destinazione? 

 13/05/2019 20:49:54 (modificato)

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader