ilmiozio

ilmiozio185551

Estremista di destra e di sinistra

Aggiungo, dopo la lettura di alcuni interessanti commenti, che sospendere ogni forma di comunicazione a volte può essere la scelta migliore per far decantare la rabbia o la delusione accumulata. È legittimo, tutti lo facciamo credo.

 Ma non confondiamo le cose: il broncio non ha nulla a che vedere con questa esigenza.

Esso rivela al contrario una forte propensione, anzi una incontenibile necessità di voler comunicare, imponendo però (è questo il suo lato patologico) un proprio linguaggio privato i cui codici non sono noti al destinatario, al posto dei linguaggi condivisi, e pretendere non di meno di essere capiti.

Il che equivale a pretendere che qualcuno possa (anzi debba) imparare la matematica semplicemente ammirando la copertina di un libro.

Non voler comunicare è legittimo, del resto non è obbligatorio farlo, ma pretendere di comunicare per mezzo di un linguaggio proprio- noto a sé ma sconosciuto agli altria - è qualcosa che rasenta la follia.

Se invece l'intenzione consapevole è quella di giocare un po' assumendo le pose dell'orsetto ferito e incapace di dirlo, allora va bene: come tutti i giochi può anche essere divertente.

 14/03/2019 17:35:57
Dianissima

Dianissima55181

Artista e poetessa

ilmiozio,hai ragione,  molto saggio il sospendere la comunicazione per far sbollire la rabbia. Mio marito ha cercato di spiegarmi per molto tempo, che aveva questa necessità, quando, avendo due caratteri forti, facevamo epiche litigate. Non c'era verso che me lo mettessi in testa, io continuavo a discutere e a spaccare "il capello in quattro", insomma, ero una grandissima "tritura maroni". Ma sono convinta che avesse ragione lui in questo frangente, sapeva che era meglio fermarsi a sbollire il nervoso. 

 14/03/2019 17:43:21
Robbins

Robbins68856

8x8

ilmiozio, sono linguaggi sconosciuti a te.

Per esempio gli americani e i popoli anglosassoni usano moltissimo il linguaggio "facciale" abbinato alle parole.

Se si coglie nelle fiction americane l'espressività facciale degli attori  è maggiore delle nostre .

Alla pari noi abbiamo una comunicazione corporea maggiore .

Nessuno farebbe in italia fiction sulle espressioni facciali perché non ne facciamo .

Non parlo di quelle macro ma di quelle che accompagnano un discorso qualsiasi .


 14/03/2019 18:30:12
Michelle-Doc

Michelle-Doc83336

Sensibile,determinata,riservata e controcorrente.

ilmiozio, ecco ti ringrazio. Tu hai saputo spiegare meglio il concetto che avrei voluto spiegare io . Grazie @ilmiozio 

 14/03/2019 19:03:29
EwaMaria

EwaMaria125126

Hiraeth.

ilmiozio, non è possibile non comunicare.

 14/03/2019 19:56:51
ilmiozio

ilmiozio185551

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

EwaMaria, Questo è verissimo. 

Diciamo allora che qualche volta vorremmo non comunicare.

 14/03/2019 19:58:16
Robbins

Robbins68856

8x8

in risposta a ↑

ilmiozio, è già comunicare il non comunicate

 15/03/2019 05:38:12
Robbins

Robbins68856

8x8

"Prima di toccare l'intelletto bisogna predisporre il cuore " 


 14/03/2019 18:58:26
RobertoMontanari

RobertoMontanari95349

Naufrago

Penso che quello che chiamiamo "broncio" faccia parte della comunicazione "non verbale", fondamentale complemento di quella verbale, utile come quella verbale, difficilmente evitabile.


Chi è percepito con il broncio, è semplicemente triste, deluso, convinto di aver subito un torto.


Credo c'entri poco con la stima, o l'affetto, se non per il fatto che la delusione si ha quando ci sono aspettative, e cioè quando abbiamo attribuito a qualcuno, caratteristiche che non ha.

Il broncio è frutto, in buona sostanza, di un nostro errore, della nostra stupidità.

A chi dice che è un atteggiamento infantile, in parte dò ragione, ma quand'è che siamo completamente adulti ? Temo mai



 15/03/2019 12:57:28
Antares_5

Antares_543976

Jade Version

RobertoMontanari, in generale noto atteggiamenti infantili anche in persone di 60 anni... mia zia ad esempio, se sua suocera non le fa i complimenti per il vestito nuovo si imbroncia, se la prende!! XD oppure se non le fai gli auguri per il compleanno lei non te li fa a sua volta. E' tutto un comportamento infantile, ma purtroppo diffuso. 

 15/03/2019 13:11:12
RobertoMontanari

RobertoMontanari95349

Naufrago

in risposta a ↑

Antares_5, io ne ho 64, e riconosco di averne.

Ma vuoi che ti dico una cosa ? è quello che ci rende umani

Chi non ha emozioni, non ha smorfie, che fa tutto razionalmente, non è una persona, ma una macchina

L'importante credo che sia riconoscere queste cose, e prenderle con il giusto umorismo

 15/03/2019 15:02:51
Antares_5

Antares_543976

Jade Version

in risposta a ↑

RobertoMontanari, ^.^ mi piace quello che hai scritto

 15/03/2019 15:08:58
RobertoMontanari

RobertoMontanari95349

Naufrago

in risposta a ↑

Antares_5, grazie 

 15/03/2019 15:18:29
Antares_5

Antares_543976

Jade Version

Ecco un uomo che ha quasi sempre il broncio quando non parla   

Ho la sensazione che quando è così pensa... e mi chiedo COSA. 

 16/03/2019 09:11:12
RobertoMontanari

RobertoMontanari95349

Naufrago

Antares_5, le persone infelici sono spesso pericolose...


 16/03/2019 10:14:37
Antares_5

Antares_543976

Jade Version

in risposta a ↑

RobertoMontanari, mamma mia, n'altro bello elemento! +.+

 16/03/2019 10:52:45

No,  mai. Mi sono accorto di avere una faccia piuttoso inespressiva.  L'ho pensato molte volte guardandomi allo specchio in determinate situazioni con determinati stati d'animo e accorgendomi che la faccia mi sembra sempre non tradire mai nulla di ciò che penso o provo. (il che mi viene confermato anche dall'esterno).


In altre parole ho la così detta:

e la cosa non mi dispiace affatto.

 16/03/2019 10:50:13

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader