Mi dispiace per il tuo amico. Dispiace sempre, quando chi fa un po di strada con noi, se ne va. Io ho due amiche di infanzia che ricordo sempre volentieri. Se ne sono andate troppo presto. Una a 29 anni, l'altra a 46. Ora si fanno compagnia nell'aldilà. Erano molto amiche nella vita. Tra i non umani le mie adorate Scila e Micia. Mi facevano tanta compagnia.

 13/03/2019 21:37:47
Karo_Lina

Karo_Lina61606

I never finish anyth

Con la mia nonna materna ho trascorso tante estati da bambina, e più tardi, per una serie di motivi, ho vissuto in casa sua negli anni dell'università. Era la dolcezza, la gentilezza, la comprensione, ma anche i piatti speciali e i dolci che mi preparava. Ho nel cuore il suo amore per i fiori, le storie che mi raccontava, i proverbi e tutte le cose che mi ha insegnato. Soprattutto, ho di lei un ricordo particolarmente tenero e commovente quando da universitaria rientravo tardi la sera e lei rimaneva alzata ad aspettarmi, di solito addormentandosi davanti alla televisione. Quando invece rimanevo a casa a studiare, a volte mi guardava a lungo scrivere sul portatile, affascinata dal movimento delle dita: "Ma perché le unghie tinte di nero? Mi sembri a lutto..."

 13/03/2019 23:14:35
quarkuno

quarkuno23476

Non ricordo di ricordarmi

L'età porta con sé due fardelli, col passare degli anni sempre più pesanti.

Ma se dal progredire delle malattie c'è chi si salva, anche se "senectus ipsa morbus", la vecchiezza di per sè è una malattia, non si sfugge al dolore di perdere un po' alla volta gli affetti più cari, che al crescere della nostra età, son sempre in maggior numero quelli più giovani di noi, avendo già perso i più vecchi. 

E incontrando i coetanei, siamo felici perché, citando ancora Cicerone, nessuno si crede tanto vecchio da non vivere un altro anno ancora.

Da qui, l'insopportabile idea di essere immortali a dispetto di tutti i nostri affetti.

 14/03/2019 20:50:53
ciro_andreotti

ciro_andreotti29716

Lavoro un po'ovunque.... Basta che mi paghino

Ne ho perduti e ancora ci penso e ci sta, in fin dei conti siamo ancora reltivamente giovani

 14/03/2019 22:36:06
Karrie7

Karrie729356

paladina della legge e streghetta nel tempo libero

I miei nonni. Non ho avuto la fortuna di conoscerli (nessuno dei quattro), eppure li porto sempre nel mio cuore. Mi chiedo costantemente come sarebbe stato "essere nipote", avere qualcuno che ti regala ricordi passati, che  magari profuma di tempi lontani.....ho sempre avuto una certa "invidia" verso chi ha avuto questa fortuna. 

 17/03/2019 17:55:37
mavia

mavia56826

Karrie7, mi dispiace sinceramente che tu non abbia potuto conoscerli.

I nonni sono i secondi genitori e quindi preziosissimi.

Però guarda, anche averli e vederli invecchiare e andarsene non credere che sia meglio...

 17/03/2019 18:08:16
minimamoralia

minimamoralia70481

Una volta sottolineavo, ora cancello.

Karrie7, Ti capisco benissimo perchè anche per me è stato così. Ho guardato a lungo le loro foto, ascoltato i racconti dei miei genitori, ma mi sono tanto mancati. Non sono d'accordo con @mavia perchè vederli invecchiare e perderli sta nel normale ciclo della vita, non averli conosciuti è una perdita notevole e una ricerca che ci accompagna per lunghi anni.

 17/03/2019 18:20:28
mavia

mavia56826

in risposta a ↑

minimamoralia, certo che è nel ciclo della vita ma il mio rammarico è stato quello di vederli consumarsi (da non augurare a nessuno) e ricordarseli com'erano un tempo.

Volevo essere di conforto per chi come voi e forse anche altri non li ha conosciuti

 17/03/2019 19:06:23
Karrie7

Karrie729356

paladina della legge e streghetta nel tempo libero

in risposta a ↑

minimamoralia, anche io sento questo vuoto, è come un tassello che manca nella mia vita. L'unica cosa che in un certo senso mi consola è che in molte cose mia nonna materna rivive in me (o almeno così dicono)....forse così provo a colmare la sua assenza!

 17/03/2019 19:58:29
Karrie7

Karrie729356

paladina della legge e streghetta nel tempo libero

in risposta a ↑

mavia, provo ad immaginare cosa possa significare....però guarda il lato positivo: averli accanto, viverli è un dono molto prezioso (che deve anche offuscare il dolore legato al loro invecchiare e soffrire).

 17/03/2019 20:00:17
minimamoralia

minimamoralia70481

Una volta sottolineavo, ora cancello.

in risposta a ↑

mavia, Io sono stata fortunata, ho compensato avendo lavorato alcuni anni in un istituto per anziani non autosufficienti. Venivano nel mio ufficio con scuse banali, ma l'intento era quello di parlare, raccontare. Io ci morivo dietro. Organizzammo un mercatino del riuso, che feci coordinare ad una signora con un genio creativo fuori dal comune, a 85 anni suonati amava le calze a rete, le scarpe con il tacco..era fantastica!!

 17/03/2019 20:05:50
mavia

mavia56826

in risposta a ↑

minimamoralia, non è la stessa cosa perchè non sono parenti quindi c'è pur sempre un confine.

Ma hai avuto modo di rapportartici ugualmente.

Fuori dal commento:  poichè si parla tanto di empatia non mi piacciono e cerco di usare il meno possibile parole come "sono fortunata" perchè c'è chi queste fortune non le ha avute.

Sono termini stra usati, quasi sempre per differenziarsi dagli altri e per farci sentire più (qualcosa).

Viene talmente spontaneo che non ce ne accorgiamo nemmeno.

Il tutto è un parere mio, personalissimo e sindacabilissimo e non è mia intenzione contestare ciò che scrivi


 17/03/2019 20:16:07
minimamoralia

minimamoralia70481

Una volta sottolineavo, ora cancello.

in risposta a ↑

mavia, Non vedo il nesso tra l'empatia (termine più nuovo) e la fortuna; credo sia assolutamente normale, nel linguaggio comune, usare l'uno o l'altro termine, a seconda di ciò che si vuol esprimere. Essere fortunati non ha alcuna correlazione con il sentirsi più di qualcun altro, proprio il contrario semmai. Non siamo noi a determinare eventi che ci sono favorevoli, accadono e basta, non abbiamo alcun merito. Più meritoria invece è la capacità di adattarsi alle situazioni, cioè (altro termine molto usato) essere resilienti. In sintesi non comprendo ciò che dici, ma siccome attiene al tuo sentire personale, avrai le tue ragioni.

 17/03/2019 20:29:42
mavia

mavia56826

in risposta a ↑

minimamoralia, provo a spiegarmi meglio.

L'empatia è la capacità di mettersi nei panni altrui.

La fortuna è un "ostentare" qualcosa di positivo che ad altri non è toccato e che magari avrebbero voluto.

Il nesso è che cozza con l'empatia.

È una mancanza di rispetto, o almeno io la vedo come tale.

Anche la parola resilienza infatti non mi piace.

Io la penso come te ma su alcuni eventi è l'individuo che decide.

Il lavoro è uno di quelli.

Difficile che ti capiti di fare il lavoro che ti piace se non lo cerchi.

Mi fermo qui, non voglio allontanarmi troppo dal post iniziale

 17/03/2019 20:36:25
quarkuno

quarkuno23476

Non ricordo di ricordarmi

in risposta a ↑

mavia, 

empatia, fortuna, il nesso ??? ma che cozza dici?    

 19/03/2019 10:09:52
quarkuno

quarkuno23476

Non ricordo di ricordarmi

in risposta a ↑

mavia, 

sei forte ...

 19/03/2019 11:00:56
mavia

mavia56826

in risposta a ↑

quarkuno, disse l'aceto alla coca cola   

 19/03/2019 11:04:09

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader