Amelia

Amelia38678

Impastatrice di polpette :)

Percezione del tempo negli animali

Ieri sono stata a casa di mia sorella. Solite feste del suo boxer   è già di suo giocherellone e affettuoso, ma mia sorella e mio cognato sostengono che con me lo sia di più perché mi vede meno rispetto ad altre persone che frequentano più spesso la loro casa.

... Ma i cani e più in generale gli animali domestici secondo voi hanno il senso del tempo?

 11/01/2019 16:17:02
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
25 commenti
Robbins

Robbins92226

No è sempre presente

 11/01/2019 16:21:31
Dianissima

Dianissima77541

Artista e poetessa

Non lo so, ma per la mia esperienza a stretto contatto con i miei cani ed altri cani che conosco, mi viene da pensare che non sia tanto la percezione del tempo ad aumentare le manifestazioni d'affetto, quanto la simpatia e sintonia che provano per una determinata persona. A me, fanno grandi feste, i miei stessi cani, anche se sto fuori di casa solo un'ora. Si comportano come se non ci vedessimo da molto tempo, per questo suppongo sia più questione di affetto che di percezione del tempo. Così facevano anche i cani di amici che vedevo spesso, grandi feste a me in particolare perché pare che abbia un talento quasi francescano con i cani, anche quelli meno espansivi e considerati aggressivi. Ma non sono etologa. 

 11/01/2019 18:13:40
Amelia

Amelia38678

Impastatrice di polpette :)

Dianissima, nel caso specifico il fatto strano è che fa le feste a me ignorando un'altra persona presente che ha il talento francescano.

In ogni caso sono manifestazioni d'affetto incredibili.

 12/01/2019 08:03:09
Dianissima

Dianissima77541

Artista e poetessa

in risposta a ↑

Amelia, goditi il grande amore dello splendido cagnolone, è amore sincero, duraturo e assolutamente affidabile quello degli animali. Sicuramente per lui, tu hai qualcosa di speciale per cui il cagnolone ti ama in modo particolare. Molti anni fa, un cucciolo di pastore tedesco in una cucciolata di 9 cagnolini, mi si avvicinò traballante e mi tirò la sciarpa, quando mi chinai, lui si infilò sotto un'ascella e non voleva muoversi da lì. Gli altri cuccioli mi stavano attorno, a solo questo piccoletto sembrava avermi scelto. Fu l'inizio di una lunga grande storia d'amore durata più di 16 anni, con un'intesa perfetta e un capirsi al volo senza parole, solo con lo sguardo. 

 12/01/2019 12:20:02
abc12345

abc1234558941

Probitas

Dianissima, se vuoi leggere cosa sa e cosa pensa il tuo cane di te e familiari, procurati questo libro del biologo inglese Rupert Sheldrake: “I poteri straordinari degli animali”:

https://www.amazon.it/I-poteri-straordinari-degli-animali/dp/8804476168

...porta degli esempi...eccone uno:


È la testimonianza della moglie di un Capitano di Marina, sempre in mare per lavoro, orbene:

“Ogni volta che chiamava casa, il cane correva verso il telefono prima ancora che io rispondessi e la cosa non succedeva con altre chiamate di estranei”.


Episodi del genere sono riportati anche nel libro, sempre dello stesso autore: “La mente estesa - Il senso di sentirsi osservati e altri poteri inspiegati della mente umana”. Un solo esempio per dimostrare come i cani leggano nel pensiero.


Hanno posizionato una videocamera dietro la casa sopra la cuccia del cane...orbene. Quando la padrona usciva per andare a dargli da mangiare...no! Mi fermo e riprendo il discorso ...quando la padrona pensava di andare a portargli da mangiare, il cane iniziava già a scodinzolare e dimenare la coda vistosamente. Segno evidente che captava l’intenzione della padrona.


Sermbrano assurdità ma sono fatti registrati da persone degne di rispetto come quel biologo inglese che ha scritto il famoso bestseller mondiale: “Causalità formativa” dove ipotizza un campo morfico attorno ad ogni essere vivente (piante comprese) che indirizza la crescita...la famosa morfogenesi. La storia si fa lunga...sarà per un’altra volta. 

 12/01/2019 21:47:12
Dianissima

Dianissima77541

Artista e poetessa

in risposta a ↑

abc12345, grazie delle interessanti informazioni. 

 24/01/2019 12:57:14
abc12345

abc1234558941

Probitas

in risposta a ↑

Dianissima, sembrano assurdità ma oramai abbiamo tante di quelle testimonianze che è difficile non credere; senti quest'altro episodio. Questo caso ha per protagonista un piccione, avvenuto in America nel 1940 con parecchi testimoni a confermarlo, come leggerai.


L’episodio (divenuto poi più che famoso) è avvenuto al Myers Memorial Hospital di Philippi nel 1940 nell’West Virginia; vi fu ricoverato il figlio 12nne di uno sceriffo della Virginia Occidentale distante 200 Km. circa dall’Ospedale…orbene. In una buia notte, durante una tempesta di neve, una settimana dopo il ricovero, il ragazzo udì uno strepito di ali provenire dalla finestra della stanza; chiamò l’infermiera e le disse che c’era un uccello che picchierellava sui vetri come volesse entrare per difendersi dal freddo.


Per compiacerlo, ella aprì la finestra e un piccione entrò nella stanza; il ragazzo lo riconobbe subito per il suo amato animaletto e chiese all’infermiera di controllare se sulla zampa ci fosse un anello con il numero 167. Ne ebbe subito conferma e gli fu quindi permesso di tenerlo in una scatola vicino al letto; quando arrivarono i genitori del ragazzo, non solo confermarono che era il piccione amato dal figlio ma che era stato visto aggirarsi intorno alla casa per due giorni dopo che il figlio era stato ricoverato.


Il piccione era riuscito a viaggiare per 200 Km. e a localizzare la finestra giusta in una città straniera, di notte, durante una tempesta di neve. Questo rintracciamento PSI (da parte di animali) non è l’unico caso. Si ha testimonianza di un cane che ha percorso ben 3mila Km. per rintracciare la famiglia che lo aveva smarrito durante un trasloco.


È il famoso fenomeno PSI (Public sector information) quella interazione tra esseri viventi per avvengono per vie non convenzionali senza l’ausilio dei sensi. Episodio che ho letto a pag. 180 del libro: “La marea della vita”- titolo originale: LIFETIDE del 1979 dell’antropologo - biologo e scrittore inglese Lyall Watson.

 24/01/2019 13:03:00
Dianissima

Dianissima77541

Artista e poetessa

in risposta a ↑

abc12345, mi appassionano molto le capacità degli animali, ci sono serissimi studi, mi pare tedeschi e statunitensi, sulla percezione dei tumori da parte dei cani. Sono stati fatti esperimenti per rilevare tumore alla prostata da campioni di urina di vari pazienti, e se ricordo bene, i cani non sbagliarono mai nella scelta. 

 24/01/2019 15:02:55
Arnica

Arnica4596

Eternauta

Il mio educatore cinofilo dice che sentono l assenza ma che sia 1 ora o 1 giorno loro non lo capiscono..per loro è assenza e basta.

 12/01/2019 07:29:11
Amelia

Amelia38678

Impastatrice di polpette :)

Arnica, ecco questa è una spiegazione che ha senso   

 12/01/2019 08:03:43
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

Arnica, 


ottimo. Cambia educatore 
^__^

 12/01/2019 12:36:28
Arnica

Arnica4596

Eternauta

in risposta a ↑

lordmax, oggettivamente , per l esperienza che ho , sono comunque scettica a sposare questa tesi però io riporto quel che esce da qualcuno che ha studiato in merito più di me..poi si sa..la verità sta sempre nel mezzo..

 13/01/2019 08:36:24
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

in risposta a ↑

Arnica, 


meh
Io ho provato ad andare da alcuni educatori tempo fa
Una mi ha suggerito di affamare il mio bassotto per obbligarlo a sedersi come voleva lei.
Una mi ha suggerito di imporgli di sedersi come volevamo noi con la forza


Alla fine dal mio veterinario, che è specializzato in bassotti, ho scoperto che erano entrambi idioti perché i bassotti non si siedono con il culo per terra quando fanno gli esercizi ma restano sempre in posizione 'pronta' a scattare.


Quindi alla fine che gli educatori siano così competenti resta una leggenda metropolitana
^__^

 15/01/2019 00:32:29
Dianissima

Dianissima77541

Artista e poetessa

in risposta a ↑

lordmax, concordo, credo che ce ne siano di seri, ma temo ci siano anche un tot di improvvisatori che di animali non capiscono un beneamato cavolo. I miei cani fanno "seduto" senza nessuna coercizione, solo perché vedono che apro la scatola dei biscotti. E quando fanno seduto, sempre io dico che sono bravissimi e così rinforzo il loro comportamento. 

 24/01/2019 12:50:57

Penso di si. 

Hanno buona memoria, si ricordano di tutto, dei torti, dell'affetto, tutto, tutto.

Ogni settimana veniva mio zio a cena a casa nostra, e lui riconosceva il suono del clacson della sua macchina. Un giorno ha cambiato macchina, il mio cane ovviamente non ha conosciuto il nuovo clacson, ma la seconda volta già lo memorizzò. 

Insomma, sono intelligenti, gli manca solo la parola!

 12/01/2019 08:21:58
lordmax

lordmax40406

T&P; DBA, Tech coach per scrittori, game designer

Perfettamente


Chiunque abbia un animale domestico tipo cane o gatto e ci conviva realmente sa perfettamente che capisce lo scorrere del tempo, dei giorni e persino il giorno della settimana


Sono animali non handicappati mentali
^__^

 12/01/2019 12:36:07

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader