Gilet Gialli e M5S...

E se il m5s riuscisse a creare un'alleanza con i GIlet Gialli ( che in pratica traina quasi tutta la Francia) ,mentre la Lega si prepara ad un alleanza con Le Pen e altri gruppi europei ...

questi due poli divisi avrebbero la capacità di attrarre quasi tutti i cittadini delusi da questa Europa ,certo le loro basi sono diverse ma i temi si incrociano perfettamente .

Potrebbero ribaltare il sistema e decretare la fine di questo sistema Neoliberista .

 19/12/2018 15:24:31
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
131 commenti
Robbins

Robbins91381

By ,by

Ma neanche un po'! !

 19/12/2018 17:25:17
PaoloVincenti

PaoloVincenti28026

Stratega del vuoto - SMM

Il M5S è di fatto un partito politico strutturato. Quello dei Gilets jaunes è un moto di protesta spontanea. Dove sarebbero le basi per un'alleanza?

 20/12/2018 08:03:22

PaoloVincenti, il programma di governo ...il m5s prima di essere un partito strutturato era un movimento nato nei comuni di gente libera ...tanto che si chiamavano (amici di beppe grillo)

si comincia così ... la gente si unisce sotto un simbolo e chi se la sente prende le resposabilità ...

 20/12/2018 08:56:52
PaoloVincenti

PaoloVincenti28026

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Tobias24, eh, ma il M5S è appunto nato all'ombra di un leader carismatico e con la volontà di governare, prima nelle realtà locali, poi ai livelli più alti. I Gilets jaunes hanno un'agenda di rivendicazioni, non un programma di governo; sono almeno per ora un movimento orizzontale, senza esponenti con ambizioni politiche personali; sono critici verso il potere, ma non interessati al potere; hanno divisioni ideologiche interne molto più marcate di quelle dei 5 Stelle e hanno una base sociale abbastanza diversa; hanno come recente precursore (2016, ma pochi lo ricordano) il movimento di Nuit debout.

La maggior parte della stampa nostrana (di qualsiasi tendenza, perché da noi l'analisi politica conta poco, l'importante è sobillare i propri tifosi) si ostina a presentare i Gilets jaunes come un movimento sovranista e persino xenofobo, quando invece sono altra cosa.

 20/12/2018 09:25:14
in risposta a ↑

PaoloVincenti, quello che mi ha colpito è stata la capacità di unirsi dei cittadini francesi ,cioè noi italiani abbiamo avuto bisogno di grillo per svegliarci ,i francesi nel giro di un mese hanno fatto un vero miracolo ,ora credo che il passo successivo non sia così impossibile ,

on ogni comune si iscrivono le liste e a livello nazionale si trovano delle persone capaci ,e via

 20/12/2018 11:11:32
PaoloVincenti

PaoloVincenti28026

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

Tobias24, sono d' accordo sulla forza e la vitalità dei francesi in queste manifestazioni. Ma la cosa non mi sorprende più di tanto. Anche nel passato, quando si è trattato di contestare dei provvedimenti governativi, si è reagito con scioperi ad oltranza di più giorni (in Italia, per scioperare due ore, prima devi chiedere "scusate, posso?"). E anche lo stesso movimento Nuit debout, appena due anni fa, ha fatto radunare per mesi migliaia e migliaia di cittadini tutte le notti a Parigi e in altre città: il primo esperimento di una nuova e diversa forma di movimento politico, che si salda con l'esperienza dei gilet gialli.

 20/12/2018 11:33:35
pastrank

pastrank40036

Den som är satt i skuld är icke fri

I gilet gialli che protestano contro il governo Macron, e si alleano con i grillini che protestano contro se stessi al governo.

 20/12/2018 20:55:37

pastrank, divertente come sceneggiata ... non capisco se ti escono così oppure le pensi =) 

 21/12/2018 09:11:00
pastrank

pastrank40036

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Tobias24, sono al governo, va bene che cambiano idea su tutto ogni cinque minuti, ma da li' a protestare contro se stessi...

 21/12/2018 20:44:38
in risposta a ↑

pastrank, ma non protestano contro se stessi ...i gilet gialli se si faranno forza europea potranno allearsi con i5s... tutto qui ...

 22/12/2018 15:56:11
pastrank

pastrank40036

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Tobias24, per fare cosa? Ricordo ancora che i 5s sono al governo, non e' che possono andare a protestare, possono solo "fare".

 22/12/2018 17:13:28
in risposta a ↑

pastrank, in europaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

 

ad aprile si vota e ogni forza deve trovarsi delle alleanze per contare nel parlamento europeo...

 22/12/2018 17:35:33
pastrank

pastrank40036

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Tobias24, ma alla fine i paesi europei ti permetterebbero di fare debiti a spese loro?  No, perche' la comunanza tra M5s e GG e' tutta nell'essere a richiedere assistenzialismo a spese del lavoro, e i paesi che invece lavorano certo non sono d'accordo.


 22/12/2018 18:05:01
in risposta a ↑

pastrank, l'obiettivo non è fare debiti a spese degli altri paesi ...ma rendere la bce una vera banca centrale con poteri di prestatore illimitato di ultima istanza ,così ogni paese può fare le proprie politiche di bilancio espansive per la propria economia ...

ma probabilmente salterà tutto ... 

 22/12/2018 19:32:29
pastrank

pastrank40036

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Tobias24, 1) come gia' detto una volta, la BCE agisce gia' cosi' 2) puoi star certo che nessun paese accettera' di rimetterci qualcosa per finanziare le politiche assistenzialiste italiane, se potessi non lo farei nemmeno io.

 23/12/2018 00:28:37
marbone

marbone3226

musicista dilettante - poco socievole

in risposta a ↑

Tobias24, Ma non è possibile una Banca Centrale, prestatore di ultima istanza (e la nostra BCE per di più è in mano ai privati....) senza le seguenti condizioni: Banca Pubblica di proprietà del Tesoro, Nazione con piena sovranità monetaria e quindi libera di fare deficit, moneta libera di oscillare nel cambio con le monete dei paesi partners commerciali, il che esclude tassativamente l'obbligo del pareggio di bilancio (la Germania, p.e., si è rifiutata a questo obbligo, affermando che la sua Costituzione non lo prevede, mentre noi.....), ed esclude del pari l'esistenza di una moneta comune, emessa da privati e che quindi può oscillare solo nel confronto con le valute esterne all'EU, sottraendo ricchezza ai paesi poveri e privi di materie prime, per trasferirla ai paesi ricchi. Circolo vizioso che si può rompere uscendo, come minimo, dall'eurozona (e  come massimo dalla UE), oppure attenuare stampando una moneta propria da usare solo all'interno dei confini nazionali.

 10/02/2019 08:39:42
in risposta a ↑

marbone, c'è un'alternativa adesso, le europee le vincono gli euroscettici ... Votano una mozione di sfiducia alla commissione europea e dettano nuove regole...a quel punto uscirà la Germania dall euro

 10/02/2019 13:38:35
Rivoluzione

Rivoluzione13711

Business agent for solid waste recycling plants

Non so se te ne rendi conto ma il movimento francese è un po' come quello che, in gergo, si dice: "Volere la botte piena e la moglie ubriaca". Non so se mi spiego.

 21/12/2018 09:10:44

Rivoluzione, non ti spieghi ... specifica 

 21/12/2018 09:11:26
pastrank

pastrank40036

Den som är satt i skuld är icke fri

Rivoluzione, come dicevano, se porti il salario minimo a 1578 euro lordi, poco meno di 1200 netti, se non aumenti la produttivita' rischi di eliminare tutti i lavori al di sotto di quella cifra. In pratica in Francia avranno il salario minimo, rapportato alla produttivita', piu' alto del mondo.

 22/12/2018 18:08:26
Rivoluzione

Rivoluzione13711

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

Tobias24, il mio è un discorso abbastanza generale. Questa gente invoca più stato, più sussidi, più diritti, più servizi, più copertura sociale e, al contempo, meno tasse, meno accise, meno pressione fiscale!
Delle due l'una: o chiedi più stato e più servizi e quindi accetti di pagare più tasse (Vedi paesi scandinavi) oppure chiedi meno tasse ed accetti di avere meno stato!
L'incapacità di capire questa banalità è uno dei problemi più grandi che affligge l'Europa. La gente è stata abituata troppo bene. Salari alti e coperture sociali spaziali!
La gente pensa che i soldi piovano dal cielo e che lo stato possa fare tutto questo senza problemi.
In sostanza, non vogliono accettare la dura realtà. Lo stato non può fare miracoli. O ti da servizi e coperture sociali e tu paghi tante tasse oppure non ti fa pagare così tante tasse ma taglia sui servizi.
A me Macron non sta simpatico ma in questo caso aveva ragione! Voleva tagliare le tasse in maniera drastica e doveva, inevitabilmente, trovare coperture.
L'Europa sbaglia ad appoggiare queste politiche in deficit perché fa credere alla gente che sia realmente possibile andare avanti con il sistema: "Botte piena moglie ubriaca", che poi è quello che vogliono e credono possibile gli elettori dell'attuale governo italiano.

 23/12/2018 15:22:13
in risposta a ↑

Rivoluzione, forse non è chiara la situazione ....

loro non chiedono + diritti ....esigono che macron non smantelli i diritti sociali ,in modo sistematico e repentino ,

qui non si tratta di voler stare meglio ma di evitare di ritornare al medioevo dove lo stato non si occupava del sociale e il welfare non sapevo neanche cosa fosse ,c'era una società feudale di signori che vivevano alla grande e sotto il popolino senza diritti ,senza tutele ,senza niente ... e pultroppo è dove ci vuole portare questo sistema ...perchè quando senti dire che lo stato deve arrivare allo 0% deficit ... significa ...niente pensioni ,niente dipendenti statali ,niente scuole pubbliche ,niente ospedali pubblici , niente di niente ,tutto privato ... tutto in mano ai ricconi ,

 23/12/2018 16:02:30
in risposta a ↑

Tobias24, la differenza tra il medioevo e lo stato moderno sono i diritti del cittadino ed il welfare... togli questi e ritorna il medioevo...

 23/12/2018 16:03:47

Fantascienza!!


 21/12/2018 14:00:55

perdutamente, vedremo

 21/12/2018 15:27:59
in risposta a ↑

Tobias24, basta vedere di Maio...

 21/12/2018 16:33:26
in risposta a ↑

perdutamente, in che senso ???


 21/12/2018 16:57:33
in risposta a ↑

Tobias24, in tutti i sensi    

 22/12/2018 07:52:16
pennepazze10

pennepazze1063806

ESTETA

in risposta a ↑

perdutamente, Anch' io la penso come te...

 22/12/2018 07:55:46
in risposta a ↑

perdutamente, in tutti i sensi cosa ??? 

 22/12/2018 15:55:07

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader