Hegea

Hegea3931

Credo che di narcisisti ci siano di più di quanto le statistiche affermino, del resto viviamo nell' epoca del narcisismo. Quasi tutto sono o egoisti o egocentrici o narcisisti. I rapporti umano sono assai difficili e i sentimenti veri sono rari, spesso sono solo recite. I narcisisti lasciano traumi, confusione, dilemmi, depressione, sfiducia, paura, identità insicura. Sicuramente tutti dovrebbero essere a conoscenza di questo diffusissimo disturbo che ha molteplici sfumature di personalità....anche se poprio perchè inizialmente non è facilmente visibile per i narcisisti introversi e finti altruisti e romantici....ecco che tutti siamo in pericolo nel non renderci conto con chi abbiamo a che fare.

 06/12/2018 19:13:19
abc12345

abc1234558516

Probitas

Hegea, ottima riflessione; c’è un bel libro della TEA - Pratica che ho in casa; è di uno psicoterapeuta americano, tal Les Carter che insegna come fare a difendersi o a convivere con un narcisista; ecco la recensione:


 06/12/2018 19:26:13
FrancescoFrank

FrancescoFrank160916

Organizzazione eventi culturali

Hegea, in realtà sono persone che sin da piccole hanno dovuto imparare a manipolare il prossimo in maniera aggressiva per mancanza di affetto. Sono frutto dell'assenza di amore

 06/12/2018 20:03:45
Hegea

Hegea3931

in risposta a ↑

abc12345, ci sono anche i narcisisti soft....quelli che un minimo riescono a relazionarsi nel lungo tempo, creano rapporti di coppia, hanno una piccola parte sana, hanno qualche emozione poco intensa e  anaffetivi. Possono provare un' infatuazione iniziale ma niente affetto. Sono contenti di ricavare piacere di qualcuno, ma non si affezionano veramente, anche se si condivide la vita, si passa bei momenti....ma l' affetto non lo provano. Quindi sono menzogneri, vivono solo per se stessi e non considerano gli altri che a volte vengono trattati in modo scostante per nessun motivo. Moltissime persone sono così. Si rischia di legarsi a persone che poi alla lunga rende infelici e si perde la dignità.

 06/12/2018 20:15:38
abc12345

abc1234558516

Probitas

in risposta a ↑

FrancescoFrank, sono d'accordo anch'io. Alla base di ogni mancata maturità psicologica si sono sempre carenze affettive nella prima infanzia. Ecco una mia riflessione in tal senso:

https://www.quag.com/it/thread/56483/e-lora-della-mia-domanda-esistenziale/?comment=1034057&page=2#post-id-1034057

 06/12/2018 20:32:31
abc12345

abc1234558516

Probitas

in risposta a ↑

Hegea, ne conosco anch'io ed è frustrante convivere con quei tipetti...

 06/12/2018 20:36:47

Hegea, la discussione è stata aperta sul disturbo narcisistico di personalità e non su generiche caratteristiche di persone sane.

 06/12/2018 20:41:13
pennepazze10

pennepazze1063661

ESTETA

Non c'e' fastidio piu' grande che trovarsi a convivere con un narcisista-egocentrista e per di piu' patologico. Due sono stati i casi nella mia vita , quindi statisticamente per me anche pochi, ma i soli due messi insieme mi hanno creato non pochi problemi...Con loro ogni discussione puo' diventare inutile ma sopratutto logorante...Scappate a gambe levate di fronte a questo genere di soggetti...

Antares_5

Antares_554551

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

Sarà vero che sia un fenomeno più diffuso di quanto si crede. 

Però mi sembra che lo si butta in faccia a chiunque. 

Prima di gettare fango sulle persone, siate sicuri di ciò che dite.

Incomincia a infastidirmi la psicologia spiccia di certe persone, che magari, hanno incontrato nella loro vita qualcuno di psicopatico o quello  che vuoi, e ora danno del psicopatico a tutti coloro che incontrano. Ancora peggio etichettare qualcuno con qualche patologia senza averlo conosciuto di persona. 

Leggete un pò qui: https://www.psicoterapiapersona.it/2018/01/01/6-segnali-che-stai-discutendo-con-un-sociopatico-narcisista-o-psicopatico/

E incominciatevi a chiedervi soprattutto quanto siete soliti a mentire a qualcuno e creare scuse per pararvi il c. 

Ogni riferimento è puramente casuale ovviamente   

 07/12/2018 10:30:55
Hegea

Hegea3931

Antares_5, oggigiorno esiste qualcuno che non sia egocentrico o egoista? 

 07/12/2018 17:20:04
Antares_5

Antares_554551

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

in risposta a ↑

Hegea, certo che ci sono. Le persone con bassissima stima di se ad esempio. Le persone umili, le persone semplici ( che non sono stupide, per intenderci ). 

Esiste anche l'altruismo. 

Il mondo fa schifo, è vero... ma non è tutto da buttare. 

Quando vedi una persona che non ti ascolta mai e vuole solo parlare di sè e dei suoi problemi, quello è egocentrico ed egoista, ma, quando vedi una persona disposta ad ascoltarti, quella non è egoista ed egocentrica. E ti posso assicurare che queste persone ESISTONO. 

 08/12/2018 18:44:02
Hegea

Hegea3931

in risposta a ↑

Antares_5, no, ci sono narcisisti che ascoltano l' altro...ci sono persone a cui non interessa niente di te ma ti ascolta quando parli....non vuol dire per forza che se uno ascolta un altro quando parla sia davvero interessato alla persona.

 09/12/2018 10:35:45
Antares_5

Antares_554551

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

in risposta a ↑

Hegea, per esperienza ti assicuro che un narcisista non riesce a fare a meno di parlare di se.

 09/12/2018 11:09:53
Antares_5

Antares_554551

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

in risposta a ↑

Hegea, anzi, c' è stato un narcisista che mi ascoltava, si, si... ma sai perchè lo faceva? Per studiarmi per bene, per poi cercare di manipolarmi e farmi soffrire. Ma è durata poco, appena ha visto che m'ero innamorata, ha applicato il no contact. E quando gli chiedevo di parlare, non voleva più farlo. 

Quest oper dire, che sta gente, si lo fa, ma in realtà ci soffre nel periodo in cui ti devono convincere che sei " la persona perfetta per loro ".

Devo dire però, che devo ringraziare questa persona che ha fatto tale cosa, perchè mi ha permesso di capire che persone esistono. E starci lontano.

Nella vita serve tutto, non si butta niente.

 09/12/2018 11:31:40
Hegea

Hegea3931

in risposta a ↑

Antares_5, molti narcisisti sono intelligenti e vogliono sapere di te  per manipolarti, oppure, per conquistarti. Alcuni narcisisti sono introversi e parlano molto poco...per questo motivo pare che ti ascoltino, anche se poi a loro non importa di te. Magari vogliono che tu li intrattenga e faccia divertire.

 09/12/2018 11:57:07
Antares_5

Antares_554551

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

in risposta a ↑

Hegea, questo non era introverso... proprio per niente... 

 09/12/2018 12:04:43
ChitarristaPensierosa

ChitarristaPensierosa979

Poeta d'autunno

in risposta a ↑

Antares_5, il narcisista covert ha delle sfumature diverse. Si mostra timido, altruista, romantico. Spesso porta la maschera dell'amico di tutti e dell'amante premuroso...fino al momento del gas-lighting.

 16/12/2018 12:30:05
Hegea

Hegea3931

in risposta a ↑

ChitarristaPensierosa, ma guarda....credo che questa tipologia sia la più pericolosa perchè non riconosci il marcio psicologico che soggiace sotto la personalità apparentemente innocua e allora questo ti frega...anche se ti sei preparata ad evitare narcisisti. Il narcisista introverso può essere quello che ama creare rapporti di coppia duraturi, è romantico, poco loquace (infatti nasconde tutto il suo carattere dietro a questa riservatezza), ha un alone di mistero fascinoso, parla di sentimenti e amore come se fosse uno capace, crea rapporti uno ad uno e non è sempre in giro ad intrattenersi con tutti, è un pò schivo in apparenza (ma sotto sotto cerca di fare carriera, di avere riconoscimenti di vario tipo, si inserisce in ruoli di spicco e si sente un genio), pare una persona profonda, con un animo profondo, seria.....è composto, di classe, di educazione impeccabile, signorile, ecc....e alla fine....ti frega!! Esiste un mondo sotterraneo in lui che a volte emerge e non è facile da decifrare...ma in quel mondo sottostante c'è il vero Lui: il mostro! Una persona incapace di affetti e che vive i rapporti con gli altri attraverso recite, unico modo per avere una vita sociale, familiare, sentimentale. Una persona che vive ogni istante della sua vita centrato sul proprio Io e gli altri non esistono. La povera partner si ritroverà ignorata, schiacciata come personalità, da dover seguire in tutto e per tutto l' altro, e anche maltrattata ogni tanto....la colpa è sempre dell' altro....l' altro deve sempre dare il massimo e mai essere ricambiato....Lui può fare tutto quel che vuole senza interpellarti...: Un bel rapporto di merda che mina seriamente l' identità dell' altro e la sua salute.

 16/12/2018 21:15:42
ChitarristaPensierosa

ChitarristaPensierosa979

Poeta d'autunno

in risposta a ↑

Hegea, ho avuto la sfortuna di incontrare proprio un covert...descrizione accurata

 17/12/2018 10:53:49
mavia

mavia55176

Cosa mi hanno lasciato?

Assolutamente niente perchè li ho fiutati subito e salutati con la manina.


 07/12/2018 10:53:53
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

Mi sto trippando  da tre giorni con 'sto maledetto dato del 10% . 

Tento dunque un'ulteriore analisi statistica, vediamo un po'...

Mi scuseranno gli amici intervenuti se persisto senza autorizzazione ad usarli come cavie, garantisco però che nessuno di loro è stato maltrattato per la realizzazione del presente esperimento.

Dunque leggendo i commenti apprendo che quasi tutti gli intervenuti hanno avuto bene o male a che fare con uno narcisista, manipolatore ecc.

Ma se la percentuale dei narcisisti (psicopatici in genere)  è del 10%, solo due (circa) dei quagger intervenuti ne avrebbero dovuto incontrare uno.

Tale discrasia mi porta ad avanzare alcune conclusioni.

A) i quagger intervenuti hanno avuto a che fare a turno col medesimo soggetto psicopatico

B) i quagger non sanno cos'è uno psicopatico

C) i quagger millantano incontri inesistenti con uno psicopatico.

D) Siamo tutti un po' psicopatici chi più chi meno.

Quest'ultima tesi (D) presenta l'ulteriore vantaggio di dare una risposta logica anche alle prime tre tesi.

Dunque personalmente opto per questa.

Colui che dovesse ritenere che la popolazione si divide tra psicopatici (10%) e non-psicopatici (90%) è un illuso.

In una certa percentuale siamo infatti tutti psicopatici e anche narcisisti, manipolatori, e un sacco di altre cose.

Al di fuori della categorizzazione strettamente clinica, possiamo affermare che non esistono gli psicopatici, bensì i comportamenti psicopatici.

Comportamenti di cui nessuno può dirsi esente. (Tantomeno il sottoscritto)

----

Aò non ve la prendete. Il mio esperimento non ha basi scientifiche e va preso con un po' di ironia.   

 07/12/2018 12:53:20
canardu

canardu104106

CEO, Amministratore Delegato

ilmiozio, le percentuali sono in realtà più basse. Se ricordo bene i narcisisti si aggirano attorno al 6%, gli psicopatici intorno al 4%.


Concordo con te che molti presentano magari solo alcuni tratti degli psicopatici/narcisisti patologici e per "comodità" li definiamo così anche se magari presentano solo alcuni tratti.


Per quanto riguarda il mio caso la persona in questione ha presentato comportamenti che non lasciano dubbio che ci troviamo di fronte ad una patologia.


Non vorrei scendere nei dettagli però perché certe cose è meglio tenersele per eventuali tribunali.

 07/12/2018 12:59:42
Robbins

Robbins79291

8*8

ilmiozio, stai sbagliando come si leggono le probabilità. 

Non è che su 100 10 lo sono ,vuole dire che per ognuno hai il 10% di probabilità che uno lo sia.

Non si sommano le persone ,ognuna ha quella probabilita

 07/12/2018 13:01:09
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Robbins, "Alcune statistiche dicono che il 10% delle persone è affetta da disturbi di personalità, ivi incluso il narcisimo patologico."

Amico mio, leggi bene. Casomai ad essere precisi ha ragione @canardu (vedi commento sopra).

 07/12/2018 13:07:37
Diamake

Diamake102246

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

ilmiozio, eh però parti dal presupposto sbagliato. Il post chiede di descrivere cosa hanno lasciato sti narcisisti alle persone, quindi è logico che chi intervie ne abbia avuto conoscenza :) 

canardu

canardu104106

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Diamake, è c'è anche un'altra cosa che potrebbe falsare eventuali statistiche, il fatto che alcune persone sono naturalmente attratte da persone con tratti narcisisti, per cui potrebbero averne incontrate più di una per questo motivo.

 07/12/2018 14:17:46

ilmiozio, la "D" comunque è per me certa a prescindere dal post.

Per poter vivere in una società come la nostra, qualche vizio, mania, fobia, fissazione, tic nervoso, necessità imponderabili superflue, ecc... saltano fuori.

Poi, chiaramente, ci sono psicopatologie e Psyco-patologie.


P.S. A proposito : se ricordo bene "Trippando" è un termine utilizzato dai "drogati" degli anni 80. Deriva da "Trip", che se ricordo bene era un allucinogeno a base di L.S.D.

 07/12/2018 14:21:35
canardu

canardu104106

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

Sanguanel, trip indica proprio lo stato (il viaggio) di chi prende allucinogeni, non era una sostanza specifica.

 07/12/2018 14:31:20
Diamake

Diamake102246

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

canardu, sacrosanto! Io per esempio sono innegabilmente attratta solo dai tamarri!   Ognuno ha le sue fisse   

 07/12/2018 14:31:24
Diamake

Diamake102246

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

Sanguanel, Ma che poi io vorrei capire: il narcisismo è una psicosi o una nevrosi? Perché c'è un'enorme differenza! Io son piena zeppa di nevrosi (come quelle da te descritte), ma mi fermo lì senza arrivare alle psicosi!   

 07/12/2018 14:34:59
in risposta a ↑

Diamake, a bé, non sono di certo un tecnico, ma se vuoi scrivo cio che ne penso : credo che una parte narcisistica chi più chi meno sia presente in tutti noi.

Non solo, ma è bene che ci sia. Credo che il narcisismo sia collegato anche al "farsi belli", al "volersi bene a se stessi", alla "propria cura personale", credo, tutte voci che non sono affatto negative.

Come al solito, se una caratteristica viene portata all' esasperazione cominciano i problemi, se non autentici drammi sociali, per l'appunto da Psyco.

Sempre dal basso della mia ignoranza, credo che si tratti di una psicosi.

 07/12/2018 14:42:33
Antares_5

Antares_554551

Sopravvissuta all'Ade in cammino verso il Paradiso

ilmiozio, come dice giustamente @Diamake , il post chiede delle esperienze avute con i narcisisti. Tutto il resto, non ha senso.

Te, e chi ci ha sguazzato in questo argomento dando per narcisista ad altri che nemmeno conoscete, non siete psicologi e non siete nessuno per dare sentenze. 

E poi, non trovo nulla di più psicopatico di aprire internet e andarsela a prendere con gente sconosciuta. 

Ovviamente non mi riferisco solo a te, ma a qualcun'altro che è dentro questa discussione e che mi ha davvero rotto le scatole, persona prepotente che si crede pure più intelligente di tutti   

Detto questo, come dice n'altro utente di quag quando ha dato la sua opinione e non gli interessa ciò che gli verrà detto dopo, Buona serata.

 07/12/2018 14:45:29
Diamake

Diamake102246

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

Sanguanel, sì sì, mi interessava la tua opinione   Ti ringrazio!

 07/12/2018 14:46:02
abc12345

abc1234558516

Probitas

ilmiozio, si, prendiamola con ironia, ma quanta verità!!!

 07/12/2018 15:29:51
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Diamake, Giustissima osservazione. Niente da dire. 

Era solo per sollevare la questione   

 07/12/2018 16:31:25
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Sanguanel, Esatto. In gergo indica una forma di ragionamento ossessivo è però molto analitico perché alimentato dallo stato d'allucinazione.

In seguito è diventato sinonimo anche di "ingrifando" ovvero, in italiano "intrigando" (più o meno).

 07/12/2018 16:35:43
Diamake

Diamake102246

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

ilmiozio, Eccerto! Infatti ho apprezzato, anche perché ha aperto una folta discussione   

 07/12/2018 16:48:34
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Antares_5, Copincollo la conclusione del mio intervento:

"possiamo affermare che non esistono gli psicopatici, bensì i comportamenti psicopatici.

Comportamenti di cui nessuno può dirsi esente. (Tantomeno il sottoscritto)


Copincollo il succo della tua replica:

Te, e chi ci ha sguazzato in questo argomento dando per narcisista ad altri che nemmeno conoscete, non siete psicologi e non siete nessuno per dare sentenze.


Capisci bene che mi viene estremamente difficile replicare ad affermazioni che non ho fatto.

 07/12/2018 17:04:40
Hegea

Hegea3931

ilmiozio, io avevo letto anche un 21%

 07/12/2018 17:17:43
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

canardu, Giusto. Va anche considerata un'altra possibilità: la tendenza a scaricare su altri colpe o responsabilità che sono nostre (o anche nostre).

In tal senso lo "psicopatico cattivo" diventa l'alibi ideale per evitare di rivolgere lo sguardo verso di sé.

 07/12/2018 17:29:03
rbox68

rbox6840396

semplicemente anima

in risposta a ↑

ilmiozio, scusa se m'intrometto ma sulla questione delle colpe non sono del tutto d'accordo. Tutti noi abbiamo le nostre piccole/grandi colpe ma il NP lo fa di mestiere quello di farti sentire in colpa, te le scarica tutte addosso, anche quelle che non ti competono oppure quelle create sul momento. Che ne so... c'è un bicchiere sul tavolo e lui lo fa cadere, è colpa tua che l'hai messo lì. È talmente abile a distorcere la realtà che tu ti convinci che ha ragione, se tu non avessi messo il bicchiere sul tavolo lui non l'avrebbe fatto cadere. E stiamo parlando di un bicchiere, pensa quando in ballo ci sono sentimenti, soldi, figli,... 

 07/12/2018 18:28:32
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

rbox68, Non tanto colpe, hai ragione. Responsabilità però sì, consentimi, quantomeno responsabilità passive, perché non c'è bisogno di andare troppo lontano negli anni: uno psicopatico acclarato, vale a dire un caso clinico, si manifesta abbastanza velocemente.

È tuttavia io non nego certo le difficoltà, la sofferenza, la tragedia delle cose che dici.

Io facevo riferimento ad un atteggiamento auto assolutorio, molto in voga nelle coppie, per cui si tende (sempre dopo e mai prima) ad etichettare l'altro/o come psicopatico, della serie: "io ho sempre ragione."

Insomma il caso che racconti è qualcosa di molto diverso dai casi (la maggioranza) cui io mi riferivo.


 08/12/2018 03:27:38
rbox68

rbox6840396

semplicemente anima

in risposta a ↑

ilmiozio, perchè il tizio in questione è mio padre, non ho nessuna esperienza di relazioni sentimentali malate. Però mi sento comunque coinvolta con questo atteggiamento dove per forza di cose tu ti devi assolvere perchè i sensi di colpa ti corroderebbero. Loro hanno un modus operandi brevettato, sei tu (in generale) che queste armi non le conosci, questo campo di battaglia non sapevi esistesse. Sono capaci di usare semplici informazioni come un'arma tagliente che infligge ferite molto profonde. Credimi, il NP, te lo confermerà qualsiasi psicoterapeuta, sembra umano. Parla, ride, mangia, fa le cose che qualsiasi umano fa ma non lo è perchè non prova empatia. Ma non lo dico con risentimento te lo dico perchè è così, riesce a dirti le cose più brutte e squallide senza batter ciglio. Il suo scopo è distruggere l'altro (se non serve più), e nel frattempo cercare un'altra vittima, in caso di relazione. Questo di cui soffre questa gente è un disturbo della personalità piuttosto grave. Ti parla una che è fuori casa dei suoi da 27 anni eppure sono ancora invischiata nella sua ragnatela, io ho scoperto da sola l'anno scorso che lui era questo. E le donne, ma anche tantissimi uomini, che hanno incontrato un essere del genere hanno scoperto il mostro non da subito. È proprio come un ragno che tesse la tela, quando sei completamente coinvolto e per forza di cose tu non riesci più ad approvigionarli con il carburante di cui hanno bisogno, allora scatta la svalutazione. Il problema, anzi problemone, è che lui ci sguazza anche meglio nei conflitti. Nutre il suo Sé grandioso comunque.

 08/12/2018 08:41:50
ilmiozio

ilmiozio189846

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

rbox68, Devo dire che quando penso ad un rapporto malato, penso sempre ad un rapporto di coppia.

Forse per via del condizionamento subito dai media o anche per una mia certa dose si superficialità, non mi ero mai soffermato a immaginare una situazione come quella che descrivi e di fronte alla quale capisco non ci sia via d'uscita. Mea culpa.

 né, essendo cresciuto, per mia fortuna, in una famiglia sana e unità riesco a comprendere fino in fondo queste dinamiche.

 08/12/2018 11:31:38
rbox68

rbox6840396

semplicemente anima

in risposta a ↑

ilmiozio, sono felice per te e per tutti quelli che vivono le loro relazioni in modo corretto, con gioia, con discussioni anche, ma mai con cattiveria. Non c'è cosa più bella di una grande famiglia che passa insieme, per esempio le feste, con fratelli, figli, nipoti. Non vedo l'ora! Io i figli li ho fatti, ora spetta a loro. Ah, non ti ho detto che mio padre è riuscito ad annientare sia la sua di famiglia che quella di mia madre, si è fatto il vuoto attorno. Volutamente.

Il desiderio di rivalsa, di vendetta, di rivincita, è molto più grande della contropartita, cioè rimanere solo.

In un contesto diverso ma simile come quello sentimentale non è poi così diverso. Lui la sua vittima, il o la partner, in realtà la invidia, ha quelle qualità che lui non ha e allora gliele distrugge. È per quello che non si può parlare di autovittimismo con gente così perchè "dopo" tu vai in terapia, ci vai per anni perchè il danno che riesce ad infliggerti è profondissimo.

 08/12/2018 12:31:27
FlavioBertamini

FlavioBertamini74434

Dead man walking

in risposta a ↑

Diamake, a quanto ne ho capito, i disturbi di personalità sono una classe di patologie mentali a sè stante, cioè distinta dalle due che hai citato.

 08/12/2018 17:35:40

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader