donatella

donatella205988

ex traghettatrice di Quaggers

Decreto sicurezza e immigrazione (ddl 840/2018). Cosa prevede, cosa cambia rispetto al passato, migliorerà la situazione? Qual è la vostra opinione?

L'Assemblea della Camera dei Deputati ha approvato la conversione in legge del

decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113, recante disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.


Cercando di mantenere lucidità e obiettività, vorrei parlare con voi del nuovo Decreto in materia di sicurezza e immigrazione.


Non inserisco mie considerazioni per non indirizzare la discussione. Sono graditi tutti gli approfondimenti e le opinioni (se possibile, riportando la parte del testo a cui si fa riferimento). 


Chiedo gentilmente di mantenere toni civili e di evitare proclami. 


Grazie e buona discussione a chi vorrà partecipare.


 02/12/2018 10:23:13
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
30 commenti
Robbins

Robbins51846

Potrebbe piovere e fare nebbia

"decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all'articolo 4-bis, al comma 2, terzo periodo, le parole «per richiesta di asilo, per protezione sussidiaria, per motivi umanitari,» sono sostituite dalle seguenti: «per protezione sussidiaria, per i motivi di cui all'articolo 32, comma 3, del decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25,»;

b) all'articolo 5:

1) al comma 2-ter, al secondo periodo, le parole «per motivi umanitari» sono sostituite dalle seguenti: «per cure mediche nonché dei permessi di soggiorno di cui agli articoli 18, 18-bis, 20-bis, 22, comma 12-quater, e 42-bis, e del permesso di soggiorno rilasciato ai sensi dell'articolo 32, comma 3, del decreto legislativo 28 gennaio 2008, n. 25»;"

Mi chiedo chi capisce oltre agli adetti ai lavori queste cose.

Ed è tutto così. 

 02/12/2018 13:04:37
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

Robbins, credi che non lo sappia?


So bene che se avessi aperto un post pro o contro il decreto sulla sicurezza (o magari sull'amicizia tra uomo e donna) avrei avuto maggiore riscontro. Ma non mi interessa, ci sono già abbastanza post sul tema. Ho aperto il post per avere commenti da parte di chi, come me, ha voglia di capire meglio cosa sta succedendo. Se nessuno ha la mia stessa necessità di approfondire non mi crea problemi: per me può anche rimanere privo di interazioni.

 02/12/2018 13:50:22
Robbins

Robbins51846

Potrebbe piovere e fare nebbia

in risposta a ↑

donatella, il tema è interessante

Solo che è impossibile leggere qualsiasi qualsiasi decreto per noi uomini comuni.

Posso solo dare commenti suigli effetti che dispiega.

Per quello ci vuole tempo.

Anche perché poi ci sono i decreti attuativi .

 02/12/2018 13:57:53
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Robbins, sicuramente non è facile, sono d'accordo con te, ma possiamo metterci un po' di impegno. Vediamo se qualcuno ne ha voglia, se no pazienza, va bene lo stesso. Sarà l'ennesimo post con tre commenti (quattro con questo che sto scrivendo). Rientriamo nelle statistiche.   


 02/12/2018 14:06:01
Robbins

Robbins51846

Potrebbe piovere e fare nebbia

in risposta a ↑

donatella, sto leggendo vari commenti .

Quello che si evince è che è più restrittiva 

Se dovessimo dare un giudizio sul passato sarebbe davvero desolante.


 02/12/2018 14:09:45
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Robbins, ecco, il fatto che si tratti di una legge che aumenta le restrizioni è già un punto di partenza, su cui concordo. 


Come vedi, si trovano tantissimi interventi in merito, da parte di esperti, meno esperti o semplici cittadini, più o meno ignoranti. Io faccio parte della terza categoria (anzi, della quarta, quella degli ignoranti) e mi pongo nella condizione di voler tentare di capire, per quanto posso. 

 02/12/2018 15:46:24
FrancescoFrank

FrancescoFrank138516

Organizzazione eventi culturali

Molto vagamente ho capito che cambieranno le disposizioni per sgomberi, occupazioni abusive, asilo politico.. saranno erogate maggiore risorse per la polizia, utilizzo taser; sarà potenziata la lotta alla mafia. Ma in tutto questo non ho letto qualcosa che inasprisca le pene per chi sfrutta gli immigrati. È tutto quello che ho capito (e il suo risvolto pratico è tutto da vedere) 

 02/12/2018 20:00:57
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

FrancescoFrank, il risvolto pratico lo stiamo già vedendo, con centinaia di persone sbattute per strada.

 03/12/2018 20:54:46
TheTraveller

TheTraveller17486

Vagabondo ,chitarrista, cantastorie e sognatore.

in risposta a ↑

donatella, e anche italiani che hanno perso e perderanno il lavoro. Un lavoro regolare.

Infatti ho quattro amici che lavorano nei centri di accoglienza e che da gennaio questi centri chiuderanno e loro resteranno disocuppati. Vabbeh dai, ci sara' il reddito di cittadinanza.

 04/12/2018 09:25:20
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

TheTraveller, sì sì, digli di iniziare a mettersi in coda e armarsi di pazienza, ma mooolta pazienza.

 04/12/2018 19:49:48
alezo89

alezo8910391

Essere sempre se stessi

Penso che sia un decreto poco risolutivo e che anzi aumenti le problematiche: chiudendo gli sprar e diminuendo i permessi non avremmo altro che più irregolari che non avranno alternativa che rubare per sbarcare il lunario. Se qualcuno dice che la soluzione è rispedirli a casa loro ssbaglia: per farlo servono soldi e accordi con i paesi di provenienza, e noi non abbiamo ne uni negli altri. Questo è quello che penso sul piano pratico, sul piano umanitario sono ancora più triste: lasceremo ancora più gente povera morire di fame. E c’è una cosa che mi lascia ancora più basito e sono i tempi  di concessione della cittadinanza che salgono fino a quattro anni: un enormità che non mi spiego se non con l’ossessione per gli stranieri della lega

 03/12/2018 15:46:47
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

alezo89, sono d'accordo con te. Si tratta di un vero delirio ossessivo, che finirà per rendere la situazione più drammatica, in termini pratici e, soprattutto, in termini umani.

 03/12/2018 20:54:49
alezo89

alezo8910391

Essere sempre se stessi

in risposta a ↑

donatella, infatti. Stanno facendo politica e prendendo consenso sulla pelle della povera gente

 03/12/2018 21:23:39
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

alezo89, già, che bel risultato...   

 04/12/2018 19:49:43
PaoloVincenti

PaoloVincenti21896

Stratega del vuoto - SMM

Mi piacerebbe che qualcuno mi spiegasse perché nel Decreto Sicurezza viene reintrodotto il reato di blocco stradale per i manifestanti (punito con pene da 1 a 6 anni di reclusione) mentre tutti i simpatizzanti di Lega e M5S fanno il tifo per le agitazioni dei Gilets Jaunes in Francia… E il M5S che fino a ieri ha usato i blocchi per No Tav e No Tap?

 04/12/2018 09:50:12
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

PaoloVincenti, in effetti sarebbe interessante, oltre a capire quanto c'è scritto nel decreto, comprendere quali siano le ragioni che portano a tali aggiunte/variazioni. Sarà una maniera per arrivare gradualmente a proibire le manifestazioni di protesta? 


Quanto alle tue osservazioni finali, vale sempre il detto "va tutto bene finché lo facciamo noi"...   

 05/12/2018 16:54:29
in risposta a ↑

donatella, ti faccio notare che il blocco stradale (magari di grosse arterie) o di linee ferroviarie (entrambi i casi accaduti realmente nella storia) sarebbe una azione altamente discutibile, e non so se possa essere semplicemente classificata come sola azione di protesta.

Tra l'altro, anche prima di questo decreto tali blocchi sono finiti ugualmente in tribunale (sono certo per solo quelli ferroviari però) con sentenza quasi sempre negativa per chi li ha fatti.

Casomai mi chiedo dove starebbe la novità, visto che probabilmente una legge sull'argomento esiste già (ma dovrei informarmi per bene però).

Abbreviando : non sono ben informato sulla questione, ma a mio parere sono azioni al di fuori della comune protesta e credo che una legge su ciò esista già.

 05/12/2018 17:06:43
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Sanguanel, Il blocco stradale o della strada ferrata sono forme di protesta che esistono da sempre, certo. In realtà si parla di una variazione, ma non capisco.


Art. 23.

(Disposizioni in materia di blocco stradale)

1. Al decreto legislativo 22 gennaio 1948, n. 66, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) all'articolo 1, comma 1, le parole «in una strada ferrata» sono sostituite dalle seguenti: «in una strada ordinaria o ferrata o comunque ostruisce o ingombra una strada ordinaria o ferrata,»;


Il decreto legislativo 22 gennaio 1948, n. 66, a cui si fa riferimento, menziona il blocco su strada ferrata e ordinaria. Quindi non capisco perché si parli di sostituzione dei termini, che sono in realtà gli stessi. 


decreto legislativo 22 gennaio 1948, n. 66

Art. 1.

Chiunque, al fine di impedire ed ostacolare la libera circolazione, depone o abbandona congegni o altri oggetti di qualsiasi specie in una strada ferrata ed ordinaria o comunque ostruisce ed ingombra, allo stesso fine, la strada stessa, e' punito con la reclusione da uno a sei anni.

Si applica la pena anzidetta anche quando il fatto e' commesso in una zona portuale o nelle acque di fiumi, canali o laghi, al fine di impedire od ostacolare la libera navigazione.

La pena e' raddoppiata se il fatto e' commesso da più persone anche non riunite, ovvero se e' commesso usando violenza o minaccia alle persone o violenza sulle cose. 


Boh, @PaoloVincenti , aiutaci tu.


 05/12/2018 17:27:35
in risposta a ↑

donatella, nel frattempo ci ho pensato : un conto è bloccare una stradina, una via del centro storico, un'altro è bloccare una autostrada o la Milano-Roma ferroviaria.

 05/12/2018 17:33:13
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Sanguanel, potrà non piacere ma, per avere risalto, una manifestazione di protesta deve provocare disagi. Se si blocca una stradina di campagna non si dà fastidio a nessuno. Comunque, al di là di queste considerazioni, credo che per la legge non sia rilevante il fatto che si tratti di un'autostrada o di una stradina. Esistono pene minime e massime, questo sì, ma si tratta di un reato.

 05/12/2018 18:13:03
PaoloVincenti

PaoloVincenti21896

Stratega del vuoto - SMM

in risposta a ↑

donatella, il reato di blocco stradale era stato depenalizzato nel 1999 (Decreto legislativo, 30/12/1999 n° 507).

 06/12/2018 11:59:57
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

PaoloVincenti, ah, ecco. Grazie.

 06/12/2018 17:47:35
PaoloVincenti

PaoloVincenti21896

Stratega del vuoto - SMM

PaoloVincenti, dal momento che nessuno me lo spiega, ci provo da solo. Fino a un paio di anni fa, la piattaforma 5 Stelle era di lotta; il decreto sicurezza è invece di governo. Si prendono le distanze dalle manifestazioni più turbolente per non rompere con gli eserciti e le polizie che si vogliono comandare.

 07/12/2018 07:56:55
in risposta a ↑

PaoloVincenti, a si, questo è evidente anche per me.

Ed è abbastanza un classico : in minoranza antagonista dichiari una cosa, in maggioranza al governo ne fai un'altra.

Personalmente sono intervenuto solo sulla questione legale dei blocchi, chiedendomi se sia giusto o no proibirli.

 07/12/2018 08:01:11
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

PaoloVincenti, infatti, sono d'accordo con te. So che mi farò tanti nemici ma, per come la vedo io, inizialmente non poteva nemmeno considerarsi un vero schieramento politico bensì un movimento di rivoluzione sociale, che andava un po' contro tutti, senza grandi distinzioni. Adesso, trovandosi al governo, hanno dovuto scegliere una via e lo hanno fatto da subito, alleandosi con chi una colorazione politica ben chiara ce l'ha, con le conseguenze pratiche (molte delle quali inaspettate) a cui stiamo assistendo.

 08/12/2018 15:02:49
FlavioBertamini

FlavioBertamini55599

Dead man walking

Pure io temo di avere una posizione che potrebbe essere poco apprezzata, nel senso che ritengo autorevole e degno di fede chi fornisce cifre, anziché proclami e tweet estemporanei. Mi riferisco a Tito Boeri, notoriamente inviso all'onnipresente Salvini. Da quanto mi è dato capire, "abbiamo bisogno", nel medio- lungo termine, di milioni di immigrati, che dovrebbero impedire il collasso dello stato sociale, ma siamo impreparati di fronte a tutto questo: lo dimostra la recente inchiesta del Censis: un'Italia cupa e incattivita, con l'emigrazione di giovani italiani che ha ripreso quota, il numero di stranieri cresciuto poco, diventerà sempre meno appetibile per i migranti. E ovviamente quelli che entreranno, saranno i "peggio", cioè quelli che altri paesi europei non intendono accogliere. Giova questa legge, al processo di integrazione? Non saprei dare una risposta, vista illeggibilità della legge stessa (un ossimoro!), e visto anche il bisogno di decreti attuativi. Però penso: inutile, demagogica, truffaldina, e politicamente molto poco lungimirante: indegna di uno statista. Insomma sono leggermente contrariato e pessimista!  

 08/12/2018 16:56:11
donatella

donatella205968

ex traghettatrice di Quaggers

FlavioBertamini, già... e, comunque la si pensi, anche se si pensasse che è più giusto aumentare il numero degli italiani*, non basteranno certo le campagne di incentivo per le famiglie che hanno figli e in ogni caso il numero di nuovi nati non sarebbe sufficiente.


*Un piccolo fuori tema: tutto questo sentire parlare di Italiani e Primagliitaliani mi sta facendo sentire un fastidio tale che mi verrebbe voglia di non essere più italiana. Non sono mai stata particolarmente patriottica ma in questo momento quasi mi disturba anche il tricolore.

 11/12/2018 08:57:00
FlavioBertamini

FlavioBertamini55599

Dead man walking

in risposta a ↑

donatella, io mi sono chiesto ad es., se e come i vari miliardi di €, che secondo la Ue, sono il conto Imu della Chiesa, potrebbero diventare un fondo per le famiglie e la natalità in Italia, ma pare che nessuno ci abbia pensato. Perché, come si potrebbe dire: "A chiacchiere non si gonfia ... la natalità"!  

 11/12/2018 09:51:52

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader