Rivoluzione

Rivoluzione9406

Business agent for solid waste recycling plants

Nuova crisi economica in arrivo?

L'angolo di Phastidio. I segnali di recessione aumentano. Boldrin&Seminerio

https://www.youtube.com/watch?v=9xiTyl9_kuo&feature=youtu.be

I segnali di recessione in arrivo si rafforzano, sia in USA che in Europa. L'Italia e' probabilmente destinata ad essere "tecnicamente" in recessione gia' con Q4 2018. Ed i nostri governanti pensano d'ingannare tutti giocando a "poliziotto buono - poliziotto ...

Sta arrivando una nuova recessione?
E se la risposta è sì, che ne sarà dell'Italia, stante il perdurare di una crisi economica che già ora la attanaglia?

 23/11/2018 23:43:12
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
67 commenti
FrancescoFrank

FrancescoFrank138746

Organizzazione eventi culturali

Venderemo il Colosseo a Cina e India! 

 24/11/2018 01:15:53
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

È questione di termini.

Recessione? 

Facile visto un incremento così basso piccole variazioni ti portano subito in area rossa.

Siamo in crisi ?

No, siamo così. 

Ci sarà una crisi?

Assolutamente si è sarà innescata dal debito sovrano e dalla enorme liquidità immessa nel sistema .

Quando ?

E chi lo sa .

Saperlo sono i miei studi.

Segnalo un indicatore classico .

Se il rendimento dei titoli a 2 anni dello stato si avvicina o supera il rendimento del decennale il mercato percepisce un altissimo rischio paese.

Il rapporto dollaro yen e il rapporto euro yen è invece un indicatore di come si muovono i grandi fondi a livello internazionale. 

Se vengono comprati yen siamo in fase di "risck off" cioè il mercato passa da una fase di accettazione di rischio ad una fase di non rischio .

Per gli adetti ai lavori ora siamo a quota 118 yen per dollaro come quota di osservazione e 110 yen per dollaro come quota di entrata in zona rossa .

S&p 500 corrella allo - 0.33 con il rapporto usd/yen



pastrank

pastrank32711

Den som är satt i skuld är icke fri

Robbins, i fondi non passerebbero comunque dal debito italiano agli altri titoli con una scala lineare, dato che se si allontanano per prima i grandi fondi tipo Blackrock o Pimco, il grafico non sarebbe una linea ma dei gradoni, dato che la loro massa porta anche i fondi piccoli a seguirli.


Tra l'altro, per gli ottimisti, non e' detto che che abbiano "gia' dato", visto che il riposizionamento di grande masse di denaro e' ovviamente abbastanza lento. Detto semplicemente per coloro che dichiarano su Facebook "lo spread non si mangia" o che si fidano delle dichiarazioni di Conte (che parla di economia probabilmente con minori conoscenze delle mie sull'argomento), invece che una serie di segnali premonitori potrebbero arrivare in ritardo legnate poderose che anche a volersi curare lascerebbero lividi per anni e anni.


L'unico segnale di speranza, ultimamente, sono state le dichiarazioni di Salvini sul non voler oltrepassare il deficit al 2.4%, sintomo che probabilmente prevede di andare all'incasso dei voti a spese dei peronisti.

 24/11/2018 17:49:28
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

in risposta a ↑

pastrank, tanto tempo?

i flussi sono adssso molto rapidi

nel 2008 in una giornata lo yen e' passato da 150 yen per euro a 98 yen per euro.

non do mai in questo campo visioni qualitative ma quantitative 

 24/11/2018 17:55:15
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

in risposta a ↑

pastrank, lo "spead" non si mangerà fisicamente, ma nella realtà è il nostro pane.


 24/11/2018 18:08:10
pastrank

pastrank32711

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, il mio "idolo economico", Massimo Fontana, parlava giusto oggi delle conseguenze su Facebook.

 24/11/2018 18:32:13
pastrank

pastrank32711

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Robbins, boh, potrebbe essere anche meglio...

 24/11/2018 18:33:05
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

in risposta a ↑

pastrank, Grazie, stupendo articolo, tristemente veritiero. E' lungo ma estremamente conciso, ci sarebbe da prosarlo come si fa con le poesie, ne uscirebbe un seminario.

 24/11/2018 18:37:47
FlavioBertamini

FlavioBertamini55909

Dead man walking

Io non ho competenze finanziarie, quindi mi baso su quanto espresso anche dai nostri ministri economici, e dalle mie impressioni. Credo che le crisi siano fisiologiche per un sistema come il nostro, che contiene pesanti contraddizioni. Sono delle "spallate", che non richiedono provvedimenti "ad hoc", ma un vero e proprio ripensamento del sistema politico e sociale europeo (almeno). Altrimenti andremo incontro al destino della "rana bollita", e dovremo accettare i vari "terremoti" come inevitabili: ma questo solo per la nostra incapacità!

 24/11/2018 13:26:43
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

FlavioBertamini, siamo ormai da tempo nell'effetto "Rana bollita"


 24/11/2018 13:51:25
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

FlavioBertamini, Consolati Luigi ha detto che approvta la manovra tutto si sitemerà, e andrà tutto a posto scusa ma mi vien da mettere questi    

ORA il premier incontra i suoi colleghi esteri....acciaio o lega pieghevole...?

 24/11/2018 18:05:46
FlavioBertamini

FlavioBertamini55909

Dead man walking

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, dovrei dire "bronzo"? Cmq staremo a vedere ...

 24/11/2018 18:36:18
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

in risposta a ↑

FlavioBertamini, qualsia si cosa si scaldi con due dita tipo facili illusionisti, bronzo sta più per la faccia.

 24/11/2018 18:40:14
FlavioBertamini

FlavioBertamini55909

Dead man walking

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, non Conte, ma Salvini e soprattutto Di Maio ...

 24/11/2018 18:47:12
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

in risposta a ↑

FlavioBertamini, Fra tutti , speriamo in bene, non so se hai sentitto ieri sera in un'intervista che "papera" ha preso il primo che hai citato...anche lui non è in buone acque con tutte le migliori intenzioni che possa avere.

 24/11/2018 18:51:44
FlavioBertamini

FlavioBertamini55909

Dead man walking

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, non so niente di Conte. Se trovi un link ...  

 24/11/2018 19:39:23
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

Qualche dato così per gradire 

Se nel 2000 la produttività italiana era 

100 oggi è 95

Se nel 98 età 100 il pil procapite oggi è 102

Rapporto debito pil nel 2000 90%

Rapporto debito pil 2018 130%

Una distruzione di una delle maggiori economie mondiale .

Vi ricordate di cosa abbiamo parlato in questi anni?

Vi ricordato di cosa hanno parlato le  opposizioni in questi anni?

La crisi è per prima culturale poi diventa economica e infine sociale

 24/11/2018 14:02:29 (modificato)
FlavioBertamini

FlavioBertamini55909

Dead man walking

Robbins, a mio avviso, la crisi non è culturale, me di natura etica (morale)! Vero è che molti intellettuali, già dal 1968 hanno contribuito al degrado!

 24/11/2018 14:46:47
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

in risposta a ↑

FlavioBertamini, concordo .


 24/11/2018 15:25:54
Rivoluzione

Rivoluzione9396

Business agent for solid waste recycling plants

Il problema della produttività è centrale: https://youtu.be/gA0VbLgt6Bc

 24/11/2018 18:19:52
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

in risposta a ↑

Rivoluzione, in questi anni c'e' stata la massiccia introduzione della informatica e dei processi automatizzati

la produttivita' non puo calare 

 24/11/2018 18:25:35
Rivoluzione

Rivoluzione9396

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

Robbins, se senti quello che dice il professor Boldrin, l'Italia ha bassa produttività ed è un problema cronico. A suo dire, il problema rimane la piccola impresa che è tendenzialmente sottocapitalizzata cosa che le impedisce di avere le risorse necessarie per ammodernarsi.
(Ho scritto tutto in grassetto senza nemmeno sapere come! Cos'ho schiacciato??)

 25/11/2018 10:37:42
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

in risposta a ↑

Rivoluzione, in generale posso anche capire. 

Non vedo come possa abbassarsi .

Rimane uguale o di poco non decrescente. 

Che significa che sono tornato al vapore? 

 25/11/2018 16:25:37
Rivoluzione

Rivoluzione9396

Business agent for solid waste recycling plants

in risposta a ↑

Robbins, Penso che ad crescere sia il gap tra noi e gli altri. Noi rimaniamo fermi mentre gli altri diventano più produttivi. Questo ci porta sempre più fuori dal mercato perché l'inefficienza aumenta i costi e quindi i prezzi.

 26/11/2018 09:41:02 (modificato)
Robbins

Robbins52126

Potrebbe piovere e fare nebbia

in risposta a ↑

Rivoluzione, certo 

Non capisco come può succedee

 26/11/2018 10:10:34
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

Legge di bilancio altamente recessiva che aggrava il deficit, chi paga inutile dirlo...

Non si creano posti di lavoro, non si arriva a nulla di produttivo, solo allargare il debito.

FlavioBertamini

FlavioBertamini55909

Dead man walking

Rosa_dei_Venti, di certo non credo ai miracoli ..

 24/11/2018 18:37:12
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

in risposta a ↑

FlavioBertamini, Già fare il possibile si, i miracoli inutile anche attrezzarsi pare li facesse uno solo ed è morto (lapidato e pure fatto risorgere): ci vorrebbe una bella moltiplicazione di pani e pesci se andiamo avanti così...

 24/11/2018 18:42:13
FlavioBertamini

FlavioBertamini55909

Dead man walking

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, forse flagellato e crocifisso. O parli di S. Stefano protomartire?  

 24/11/2018 18:46:16
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti63876

Comunicatrice

in risposta a ↑

FlavioBertamiNI, GRAZIE PER LA SPECIFICA, ma i miracoli il buo S Stefano non credo si sia cimentato   

 24/11/2018 18:49:51

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader