Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti65316

Comunicatrice

Qual'è a vostro avviso l'uomo di stato/politico italiano attivo con maggiore know how, e credibilità internazionale, con competenze economiche?

Su chi possiamo veramente contare per sperare di andare avanti in meglio?, e farci uscire da una crisi economica non indifferente.

Se volete potete mettere anche chi è il miglior straniero/stesse caratteristiche e comparazione con i colleghi italiani.

 16/11/2018 16:35:01 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
136 commenti
Robbins

Robbins53276

Potrebbe piovere fare nebbia e nevicare di brutto

Henry Paulson

Ha gestito la crIsi del 2009 con decisioni immediate e con grande coraggio.

Due anni e mezzo e gli states erano fuori .

10 anni dopo e sIamo ancora dentro.

Ma fin quando la giustizia in italia ha gli standard di oggi vedo difficile pertutti fare qualsiasi cosa 

 16/11/2018 18:35:13
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti65311

Comunicatrice

Robbins, ....e nostro politico...?

 16/11/2018 18:37:44
Robbins

Robbins53276

Potrebbe piovere fare nebbia e nevicare di brutto

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, i nostri politici non hanno nessuna forza politica per fare delle vere riforme.

Fanno finta di farle e modificano qualcosa.

Sto seguendo il dibattito  e semplicemente ridicolo ma è fare un complimento.


 16/11/2018 18:40:25
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti65311

Comunicatrice

in risposta a ↑

Robbins, Tristemente vero.

 16/11/2018 18:41:18
FlavioBertamini

FlavioBertamini57454

Dead man walking

in risposta a ↑

Robbins, ma se si è dimesso a inizio 2009? Poi cosa ha fatto: ha salvato delle banche rastrellando titoli tossici! Ma che film tu sei visto?

https://it.wikipedia.org/wiki/Henry_Paulson

 16/11/2018 20:30:53
Robbins

Robbins53276

Potrebbe piovere fare nebbia e nevicare di brutto

in risposta a ↑

FlavioBertamini, vero 

Ha solo salvato l'economica del suo paese.

Se partiamo da 10 anni fa il ritorno sulle azioni negli states sino +133%

Da noi sono -47%.

I valori delle altre nazioni europee non superano il 10% .

Ognuno i suoi economisti 

 17/11/2018 05:40:21
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti65311

Comunicatrice

Robbins, molto criticato anche lui

 17/11/2018 08:02:06
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti65311

Comunicatrice

ho corretto il titolo del post POLITICO ITALIANO ed anche straniero, scusate la precisazione.

 16/11/2018 18:40:29
FlavioBertamini

FlavioBertamini57454

Dead man walking

Ciò che si desume dalla lettura dell'articolo di Bruno Forte (teologo ed arcivescovo), nell'articolo è cosa ben diversa dalle richieste che sintetizzi esprimendo il tuo legittimo punto di vista!

Secondo Forte, nel 2014, gli italiani volevano tre cose:

a) rappresentanza vera, in modo tale che i problemi del territorio e della gente finiscano in Parlamento per essere ascoltati ed affrontati.

b) diminuzione dei costi della politica stessa. Forte accenna ad un paragone tra noi ed Usa, che anche oggi sarebbe impietoso!

c) tensione morale nell'attività politica.


Sono le caratteristiche di un buon parlamentare, non di uno statista, quale tu sembri cercare.

Dall'identikit che tu invece proponi, per ora potrei pensare a due persone diverse, che però si chiamano entrambi Mario!  

 16/11/2018 19:24:00
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti65311

Comunicatrice

FlavioBertamini, io ho chiesto politico se è anche statista meglio, il problema è trovarlo...politico era già dura

 17/11/2018 08:03:27
FlavioBertamini

FlavioBertamini57454

Dead man walking

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, ora come ora, solo Monti e Draghi.  

 17/11/2018 08:36:00
capace

capace3386

in una precedente Quagvita "lo chiamavano Almass"

Domanda difficile in questo particolare momento della vita politica italiana e internazionale!


Riporto una frase dell’articolo del Sole24 ore che hai linkato:

“Se non ci sarà una forte e convinta tensione morale, nutrita di responsabilità verso il bene comune e di coscienza educata al sacrificio per amore del prossimo, se non si ritornerà a concepire la politica come forma alta della carità e della vita vissuta come servizio, a poco varranno nuovi meccanismi elettorali o riforme strutturali dell'impianto istituzionale”.


Vedo ben poco all’orizzonte anzi, non ne vedo proprio nel nostro Paese! Avevo molta fiducia in Renzi, ma alcuni, gravi errori sia politici che caratteriali, hanno portato dall’esuberanza alla sconfitta di un modello che (secondo me) poteva dare molto alla nostra nazione.


Oggi “paure” e “odio” sparsi ad arte in tante parti del mondo, la fanno da padrone e l’Italia sta diventando un luogo di sperimentazione per i “populismi” più retrivi ben poco interessati alla solidarietà, ma molto interessati a guardare l’interesse del proprio ombelico. In questo modello che contrasto, riconosco in Salvini un leader capace, tenace e rapace. In Di Maio uno sprovveduto, incapace e “ignorante” (che ignora).


Guardo con attenzione al genere femminile, ai comitati territoriali, ai volontari del “fare”: la manifestazione di Torino organizzata da 7 donne è un esempio interessante. Le iniziative di piazza degli studenti odierne, mi fanno pensare che se ci fossero idee chiare e un leader (e oggi SERVE visibilità) nell’area progressista, si potrebbe cominciare a ri-costruire e riunificare dal basso. Purtroppo in Italia oggi non ne vedo.


All’estero stessa cosa, anzi: le frange più conservatrici stanno investendo su governanti autoritari, autoreferenziali, che per puntano nuovamente su “paure” e “odio”.


L’Europa sta cercando di non disgregarsi, l’Asia ha due capi riconosciuti e indiscussi Putin e Xi Jinping, il Medio Oriente un Erdogan dittatore, il Brasile un Bolsonaro che promette sfracelli nella società civile. Dopo l’Africa in crescita demografica, povera e divisissima, restano solo gli USA con un Trump tronfio, arrogante e vanaglorioso, ma che potrebbe cedere il passo (forse) a nuovi interessanti soggetti democratici.


Quindi con grande amarezza aspetto che si facciano strada, nei tempi più brevi possibili, altri Obama o Papa Francesco.

 16/11/2018 19:33:58
Robbins

Robbins53276

Potrebbe piovere fare nebbia e nevicare di brutto

capace, sto chiedendo quale è il programma politico della sinistra o del centro sinistra ma nessun lo sa.

 16/11/2018 19:46:12
abc12345

abc1234554981

Probitas

capace, condivido tutto quanto hai scritto.

 16/11/2018 19:47:24
capace

capace3386

in una precedente Quagvita "lo chiamavano Almass"

in risposta a ↑

Robbins,

Purtroppo concordo con te

 16/11/2018 20:06:29
FlavioBertamini

FlavioBertamini57454

Dead man walking

capace, non avevo fiducia in Renzi e nemmeno in Di Maio, anche se non credo che sia uno sprovveduto! Gli attribuisco però il merito del calo dei 5* nei sondaggi. Per il resto, un ottimo commento!

 16/11/2018 20:06:44
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti65311

Comunicatrice

capace, Grazie dell'ottimo intervento, insomma un miracolo. Certo far politica è difficile e bisogna non prevaricare mettendosi in prima fila, bisogna pure saper ammettere errori e sconfitte e ritirarsi.

 17/11/2018 08:05:24
abc12345

abc1234554981

Probitas

Non ho competenze o esperienze per giudicare quali possono essere gli uomini politici in grado di farci uscire dalla crisi che stiamo vivendo. Teniamo presente che ai nostri giorni, con l’adesione alla Comunità Europea, conta sempre meno la “voce” di un singolo personaggio perchè è sempre uno dei componenti della “sinfonia”; può “suonare” anche in prima fila ma le decisioni e il tempo le da il direttore d’orchestra che è lo Staff della Comunità Europea al gran completo.


Mi fido quindi del “sentore” che ha della società, l’Arcivescovo Bruno Forte che ammiro perchè mai si fregia del titolo onorifico nei suoi commenti; un segno di umiltà raro nelle alte sfere. Ha suddiviso il suo intervento in tre istanze:


Nella prima parla di aspettative e attese da parte della gente comune.


Nella seconda esprime un invito esplicito a ridurre drasticamente le spese di “gestione” della cosa pubblica, citando l’esempio dell’America che ha la metà dei nostri parlamentari con una popolazione cinque volte maggiore della nostra.


Nella terza insiste a che si ritorni all’etica anche in politica citando gli scandali - gli illeciti e l’accumulo di incarichi nonchè i privilegi di cui gode la classe politica. Auspica quindi una forte e convinta tensione morale per il bene comune.


Sappiamo bene però che l’amministrazione della “Res pubblica” a livello periferico, è ancora in mano ad esponenti dei vecchi partiti i quali mal digeriscono gli interventi del Governo centrale quando non intralciano anche il loro iter “per far saltare il banco” come si augurano tutti i giorni.


Spiace non essere stato esaustivo, ma non è il mio forte la politica e ti confesso che ho poca fiducia anche dell’attuale governo dove un primo ministro ha già due figli da due precedenti relazioni e anche l’ultima si è conclusa miseramente. Con quale coraggio parla di famiglia e di impegno sociale. “Malizioso” mi dirai...no, più che concreto e non vorrei essere nei panni di quei ragazzi.

 16/11/2018 19:44:05
FlavioBertamini

FlavioBertamini57454

Dead man walking

abc12345, siccome ti ho letto ed apprezzato in generale, e spero di leggere altri tuoi interventi, ti voglio anche fare un po' le pulci (come si dice)

a) in latino è "Res publica" ... forse hai avuto una correzione automatica.

b) il famigerato politico con due figli ed una relazione miseramente conclusa NON è primo ministro, anche se molti si confondono!  

 16/11/2018 20:01:19
FlavioBertamini

FlavioBertamini57454

Dead man walking

abc12345, cmq. credo che anche Forte abbia infilato un congiuntivo sbagliato, tanto per dire!!  

 16/11/2018 20:02:54
abc12345

abc1234554981

Probitas

in risposta a ↑

FlavioBertamini, hai ragione; i latini parlavano di lapsus linguae. Nel mio caso è un lapsus calami, errore di penna ma sbadato...che dico; lapsus digitalis...il ditino sulla tastiera. Capperi! No...siamo nel 2000...sia chiama Keyboard.

 16/11/2018 20:20:19
FlavioBertamini

FlavioBertamini57454

Dead man walking

in risposta a ↑

abc12345, almeno puoi star certo che ti leggo con "attenzione". Anche perché te lo meriti!  

 16/11/2018 20:22:39
abc12345

abc1234554981

Probitas

in risposta a ↑

FlavioBertamini, a proposito del "primo ministro" con precedenti poco illustri - la storiella è vecchia e datata; senti cosa scriveva Platone nei Dialoghi:


“Allora, dimmi Crizia, come farà un uomo a scegliere colui che dovrà governarlo? Non sceglierà un uomo che per prima cosa ha messo ordine in se stesso, sapendo che gli effetti di ogni sua decisione che abbia origine nella rabbia, nella superbia o nella vanità possono moltiplicarsi migliaia di volte sui cittadini?”

 17/11/2018 11:08:10

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader