Rivoluzione

Rivoluzione15701

Business agent for solid waste recycling plants

A proposito della storicità dei Vangeli

49 - STORICITA' DEI VANGELI di Andrea Tornielli

https://www.youtube.com/watch?v=99Nc8qhtd2w&t=2179s

I VANGELI RISPETTANO TUTTI I CRITERI SCIENTIFICI DI CREDIBILITA' STORICA LEGGI ➜ http://www.amicideltimone-staggia.it/it/articoli.php?id=5 Tante prove confermano che non potevano essere scritti a tavolino inventando una storia La terza edizione de Il giorno ...

Qualche giorno fa mi sono imbattuto in questo video che ho trovato molto interessante.
Buona visione.

 09/10/2018 14:21:03
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
4 commenti

In questo video Tornielli non fa altro che confermare il suo modo di procedere antiscientifico, con l’aggravante di presentarlo come più scientifico di chi invece tratta i testi con serietà.

Il suo errore è chiaro: le coincidenze che egli individua nel testo sono possibili soltanto dopo essersi inventati un testo ebraico inesistente. È l’errore compiuto da Carmignac, a cui egli fa riferimento. Se l’archeologia ci dà a disposizione un testo greco, non ha senso inventarci una traduzione di esso in ebraico e poi individuare, nella traduzione che ci siamo inventati, delle coincidenze impressionanti.

Se si vuole procedere in maniera seria e scientifica, bisogna lavorare sul testo a disposizione, non su nostre traduzioni immaginarie del testo. Lavorare scientificamente significa ovviamente anche fare ipotesi, ma Tornielli trasforma le sue ipotesi in terreno base su cui lavorare, mettendo da parte il testo che l’archeologia ci mette a disposizione. Egli sostituisce le sue ipotesi al testo originale.

Anche gli studiosi seri fanno ipotesi, ma nel farle ripetono in continuazione che si tratta di ipotesi, per scongiurare il pericolo di distanziarsi troppo dal materiale originale. Egli invece salta troppo allegramente sulle proprie ipotesi, dando per scontato che siano fondate a causa delle coincidenze a cui danno luogo. Egli fa questo ragionamento: siccome le mie ipotesi danno luogo a coincidenze sorprendenti, allora le mie ipotesi sono fondate. Uno studioso serio invece dice: sebbene queste coincidenze possano apparire sorprendenti, non dobbiamo dimenticare che sono basate solo su un testo ipotetico e quindi dobbiamo fare attenzione a non attribuire ad esse troppa importanza.

 12/10/2018 14:53:25
Rivoluzione

Rivoluzione15701

Business agent for solid waste recycling plants

crestomazio, non mi sembra che tutto il suo discorso si fondo solo sull'ipotetico testo originale in aramaico/ebraico!
Quello è solo un punto di un discorso molto più articolato e complesso.

 16/10/2018 14:52:30
in risposta a ↑

Rivoluzione,

Sì, ci sono altri errori in ciò che dice, oltre a quello che ho detto.


In partenza sostiene che il Cristianesimo non sia una religione, perché le altre religioni presupporrebbero un andare dell’uomo verso Dio, mentre il Cristianesimo si baserebbe sul movimento inverso, Dio verso l’uomo. In questo modo Tornielli non fa altro che porsi nell’interno della prospettiva di fede cristiana, decidendo di trascurare le altre prospettive. Questo è un procedimento scorretto.


Più avanti dice che non esiste alcun versetto dei vangeli che sia stato smentito da alcuna scoperta scientifica, storica, archeologica e che, al contrario, i vangeli hanno da sempre ricevuto solo conferme su conferme. Questo è falso, poiché diversi passi del vangelo si contraddicono da sé, senza bisogno di scomodare alcuna ricerca archeologica, quindi non possono essere accettati come storicamente attendibili.


Poco più avanti fa un’affermazione che è del tutto estranea alla fede cristiana: “Sulla storicità sta o cade la fede”. Questo è falso. La fede cristiana si basa sull’essere dono di Dio, non sulla storicità. Puoi avere fede perché Dio te ne fa dono, non perché ti basi sulla storia. In questo senso l’affermazione di Tornielli è contraria alla dottrina cattolica. Non è neanche vero che cadendo la storicità cadrebbe la fede.


Più avanti dice che i materiali scritti provengono dal racconto di persone che furono presenti ai fatti raccontati. Questo è semplicemente impossibile, se pensiamo ai dettagli con cui vengono descritti i pensieri o le preghiere personali di Gesù, oppure alle contraddizioni a cui ho già fatto riferimento.


In molti punti si basa sull’improbabilità che un falsario abbia potuto costruire a tavolino quel certo modo di raccontare le cose. Questo significa considerare le nostre deduzioni come prove storiche. Ma la storia non si ricostruisce a partire da ciò che a noi sembra più o meno probabile. Ciò che è probabile crea probabilità, non crea storia.


Su questo punto mi collego a quanto già dicevo prima: nella scienza le ipotesi e i ragionamenti non sono affatto vietati; ciò che conta è non dimenticare che si tratta di ipotesi e ragionamenti. Egli invece li tratta come prove di storicità. È l’atteggiamento di fondo di Tornielli ad essere sbagliato, perché è basato sull’intenzione di difendere un modo fondamentalista di interpretare i Vangeli. Una seria mentalità scientifica non si pone lo scopo di difendere alcunché; l’unica cosa che si pone come scopo è dare il giusto peso ad ogni elemento della ricerca.


I Vangeli non sono né tutta storia, né tutta fantasia. Sono un testo nato per essere al servizio della fede e basato su esperienze storiche. Sbagliano quelli che pensano che si tratti solo di fantasie, ma sbagliano anche quelli come Tornielli che, al contrario, cercano di sostenere che si tratti interamente di fatti storici.

 16/10/2018 16:15:30

@Laura_YA , purtroppo il sito Quag non mi consente di accettare la tua richiesta di connessione: se provo a cliccare su Accetto mi dice che non posso, perché la mia reputazione risulta inferiore a -10!

 19/10/2018 10:03:17

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader