Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

Flop - che avevamo ampiamente previsto in questa sede - sia del decreto dignità che del reddito di cittadinanza; questo articolo de Il Sole 24 Ore sottolinea, in particolare, ciò che era talmente evidente da sembrare banale ricordarlo, e invece, no, bisognava proprio "sbatterci la testa", eh...


"...In sostanza alla scadenza dei 12 mesi invece di rinnovare il contratto a termine, diventato più oneroso e a rischio di contenzioso (per le causali), molti datori di lavoro preferiscono assumere un altro lavoratore"


" ...In una congiuntura economica caratterizzata dalla stagnazione, con le prospettive ricche di incertezze e il portafoglio ordini in calo, molte imprese invece di stipulare contratti stabili hanno preferito optare per contratti flessibili. In questo contesto il decreto dignità ha reso maggiormente appetibili tipologie contrattuali meno costose per le imprese (contratti stagionali, lavoro intermittente, partite Iva) e meno tutelanti per i lavoratori, esattamente l’opposto del proposito originario del legislatore che mirava a contrastare la precarietà."

 13/01/2020 21:51:18
pastrank

pastrank43561

Den som är satt i skuld är icke fri

Eirene, se quei soldi erano stati "investiti" riducendo la tassazione in modo sostanzioso (mettiamo 5 miliardi, scaleresti 20000 euro, che potrebbero essere le tasse che un'azienda paga su di un normale stipendio, 250000 volte, rendendo conveniente una montagna di assunzioni. Ma basterebbe anche il 50-70% per rendere competitive le assunzioni, e beneficiare 3 o 400000 persone.

Ma il rdc non serviva a questo, serviva a far prendere voti ai 5s, e come controindicazioni ne ha tante, tra cui un bel taglio alla solidarieta' tra gli italiani.

 14/01/2020 01:15:18
Tommy

Tommy31791

Eirene, la vera innovazione del decreto dignità non è economica, è il concetto di dignità.


L'uomo non è più visto come un animale disposto a scambiare lavoro per cibo e altri beni materiali.


Si comincia a prendere in considerazione l'individuo come un essere sociale che ha bisogno, non solo di sopravvivere o di godere di beni, ma anche della considerazione di altri individui.


Ridurre tutto all'aspetto economico significa ritornare all'idea di "uomo strumento" e non di "uomo come fine" (imperativo categorico).


 14/01/2020 06:54:07
Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

in risposta a ↑

Tommy, questo mi è chiaro, ma in fin dei conti si è praticato l'ennesimo assistenzialismo e per di più con enormi falle, di cui stanno approfittando aziende (che spesso non si fanno scrupoli) e finti bisognosi.

Fatta la legge, trovatosi l'inganno.

 14/01/2020 08:36:17
Tommy

Tommy31791

in risposta a ↑

Eirene, "assistenzialismo" è un concetto ideologico che andrebbe analizzato e ridefinito.


Le parole a volte sono infide.


 14/01/2020 09:03:29
Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

in risposta a ↑

Tommy, l'ho usato in accezione molto negativa, in questo caso, perchè appunto era già nell'aria che questo decreto non avrebbe concretamente portato a risultati migliorativi.

 14/01/2020 09:07:09
Warmuser

Warmuser13241

miao miao

Almeno qualcosa la stanno facendo. Gli altri? Solo chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere! Ed il Referendum per salvarsi le poltrone, così come hanno cercato di fare per le pensioni d'oro. Maledetti! E la gente che li vota pure..

 13/01/2020 23:56:18
Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

Warmuser, conosci persone a cui i navigator abbiano trovato un lavoro?

 14/01/2020 22:08:05
Warmuser

Warmuser13241

miao miao

in risposta a ↑

Eirene, la mia mi sta dietro, però di lavoro c'è n'è poco e la maggior parte delle richieste sono annunci per posizioni impossibili da soddisfare. Semplicemente non si trova perché chi offre pretende troppo!!!

 14/01/2020 22:11:36
Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

in risposta a ↑

Warmuser, da lavoratrice ti assicuro che il lavoro c'è, ma succede questo: si lavora perlopiù sotto organico, dobbiamo lavorare anche per chi si è licenziato o è stato licenziato e non è stato sostituito, per chi è andato in pensione e non è stato sostituito, per chi fa finta di lavorare e vive da parassita sulle spalle dei colleghi. E altre situazioni poco amene.

Non prendiamo però anche gli stipendi delle persone che sostituiamo; mi piace pensare che quegli stipendi "risparmiati" potrebbero essere utilizzati quantomeno per nuove assunzioni, se non per far stare meglio chi si sobbarca anche il lavoro di chi non è stato sostituito...



 14/01/2020 22:15:02
Warmuser

Warmuser13241

miao miao

in risposta a ↑

Eirene, il problema è che molti lavori sarebbero anche alla portata, ma chiedono troppe esperienze quando per carenza di lavoro difficilmente si possono fare. In ogni caso, non illuderti che il lavoro in italia ci sia ovunque, c'è di più in alcune zone, meno in altre. Qui c'è relativamente, molto meno di quanto ce n'era anni fa. E purtroppo la maggior parte delle richieste premettono dei requisiti troppo difficili da soddisfare. 

 14/01/2020 22:19:55
Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

in risposta a ↑

Warmuser, io credo che al "sistema" vada bene così, appunto perchè il lavoro che ci sarebbe o si verrebbe a creare viene ri-suddiviso internamente: così l'imprenditore non ha necessità di assumere altre persone, e gli viene assicurata una continuità 

 14/01/2020 22:22:10
Warmuser

Warmuser13241

miao miao

in risposta a ↑

Eirene, il sistema però non può sussistere a lungo se continua a non soddisfare i bisogni delle persone. Dopotutto dovrebbe esistere apposta per questo. Per garantire qualcosa al cittadino, e non per sottrarla. Questo esclude troppe persone. 

 14/01/2020 22:26:27
Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

in risposta a ↑

Warmuser, il "sistema" se ne frega, purtroppo; appena la situazione cambia, o inizia a licenziare o delocalizza. Purtroppo non è filantropo   

 14/01/2020 22:31:01
Warmuser

Warmuser13241

miao miao

in risposta a ↑

Eirene, anche per questo c'è gente per strada o in precarie condizioni. E soprattutto per questo che c'è il Reddito di Cittadinanza, per aiutare quella gente e ridargli una possibilità. Se e come viene usato, dipende soprattutto da chi lo riceve. Chi semina, raccoglie!!

 14/01/2020 22:35:20
Eirene

Eirene138071

Impertinente. Non interessata a flirt e relazioni.

in risposta a ↑

Warmuser, diciamo che erano migliori i provvedimenti precedenti a questo, per quanto riguarda il sostegno alle fasce sociali più deboli; speriamo comunque in correttivi - che ci sono stati anche richiesti dall'Europa - che possano essere utili a chi vuole davvero lavorare, e non rimanere a carico altrui

 14/01/2020 22:38:32
Warmuser

Warmuser13241

miao miao

in risposta a ↑

Eirene, si, senza dubbio! Più che altro, rendere il meccanismo più fruibile. Ma temo che questo oltre a dipendere parzialmente dal governo, dipende soprattutto dalle carenti istituzioni. 

 14/01/2020 22:40:59

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader