Anna

Anna48955

Web Specialist

Sul (mancato) ministro dell'economia Savona: Mattarella ha torto o ragione?

Sono veramente poco sul pezzo in economia e in politica economica. Chiedo con molta umiltà ai Quaggers che se ne intendono un aiuto per capire meglio. Stasera ho ascoltato il discorso di Mattarella. Ha detto, se ho ben capito, che la stessa nomina di Savona avrebbe potuto causare danni importanti dal punto di vista economico a tutta l'Italia. Qualcuno ha voglia di spiegarmi? Cosa sarebbe successo se Savona fosse diventato davvero Ministro dell'economia?

L'impasse istituzionale/politico mi è chiaro, mi mancano proprio le basi per la lettura dal punto di vista della politica economica.

Grazie a chiunque vorrà aiutarmi.

 27/05/2018 19:12:02
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
107 commenti
pastrank

pastrank43516

Den som är satt i skuld är icke fri

 27/05/2018 19:26:52
pastrank

pastrank43516

Den som är satt i skuld är icke fri

pastrank, ma non e' che leghisti e grillini non lo sapessero: e' che tornare alle elezioni gli frutterebbe voti, e quindi hanno insistito su di lui.

 27/05/2018 19:28:40
Anna

Anna48955

Web Specialist

in risposta a ↑

pastrank, leggo l'articolo con calma domani mattina, promesso. La lettura politica che accenni, la condivido pienamente.

 27/05/2018 19:36:57
Anna

Anna48955

Web Specialist

in risposta a ↑

pastrank, articolo letto con calma e attenzione, scrivo per ringraziarti, forse il più interessante letto sull'argomento.

 28/05/2018 15:46:57

intanto ciò che ha fatto Mattarella è incostituzionale e gravissimo


 27/05/2018 20:05:19
-ombretta_

-ombretta_10761

Lovesick

_Madelyne_, scusa, come prosegue? "Ciò non toglie. .."?

 27/05/2018 20:20:13
in risposta a ↑

-ombretta_, non ha alcun potere nello scegliere i ministri che è quello che ha fatto. Non c'è bisogno di leggere tutta la costituzione. Non è una frase interpretabile. 

 27/05/2018 20:23:08
-ombretta_

-ombretta_10761

Lovesick

in risposta a ↑

_Madelyne_, non volevo mettere in dubbio. Ero semplicemente curiosa di sapere come continuava.

 27/05/2018 20:31:37
Anna

Anna48955

Web Specialist

in risposta a ↑

_Madelyne_, domani riprendo in mano i testi che ho studiato, per quanto ricordi, Mattarella ha tutto il diritto di fare quel che ha fatto. Magari sbaglio, quindi domani torno sulla Costruzione.

Tuttavia permettimi, ho chiesto un'altra cosa. Mi interessa l'aspetto economico. Che sarebbe successo se avesse nominato Savona come ministro dell'economia?

 27/05/2018 20:44:53
-ombretta_

-ombretta_10761

Lovesick

_Madelyne_, visto che non m'hai risposto, mi sono informata un po. Innanzitutto quello stralcio che hai postato non è l'articolo 92 della costituzione, bensì un libro di testo che tratta di essa. Sicuramente si tratta di un libro autorevole, e l'interpretazione della costituzione da esso proposta è la più diffusa. Bisogna quindi amettere che la scelta di Mattarella è stata piuttosto dura, e risulterà profondamente impopolare.


Di fatto, però, non è la prima volta che un Presidente della Repubblica pone un veto su di un ministro:


"Nel 1993 Oscar Luigi Scalfaro a "Prodi fatto" scelse Ciampi. L'anno seguente sempre Scalfaro stoppò Cesare Previti, avvocato di Silvio Berlusconi. Il Cav. ottenuto l’incarico di formare un governo, tentò di farlo nominare Ministro di Grazia e Giustizia, ma non ci riuscì.

Nel tempo Ciampi disse no Maroni come ministro della Giustizia. In tempi più recenti, Giorgio Napolitano, nel 2014, sconsigliò a Matteo Renzi di mettere in lista il procuratore di Reggio Calabria Nicola Gratteri, perché la sua nomina avrebbe contraddetto la regola non scritta secondo cui un magistrato in servizio non può assumere l’incarico di ministro della Giustizia."

(FONTE http://www.globalist.it/politics/articolo/2018/05/27/articolo-92-della-costituzione-quando-il-capo-dello-stato-dice-no-2025039.html)


Inoltre ho trovato quello che viene definito il Ratio Legis (spirito della legge)


>Nelle intenzioni del costituente la nomina del Presidente del Consiglio spetta al Capo dello Stato in quanto questi è figura autorevole e super partes in grado, quindi, di fare una scelta ponderata laddove una situazione delicata lo rendesse necessario.

(Fonte https://www.brocardi.it/costituzione/parte-ii/titolo-iii/sezione-i/art92.html)

 

 27/05/2018 21:26:00
in risposta a ↑

-ombretta_, di fatto ieri il voto popolare è stato delegittimato, è stato dichiarato che ciò che vuole l'Europa conta più di ciò che vuole il popolo italiano. È un atto gravissimo che ricalca ciò che successe in Grecia con Varoufakis. L'Italia di fatto non esiste più come Stato sovrano. Questa europa è un cappio al collo che ci stringe sempre di più e credo che il tempo delle parole sia terminato. 

 28/05/2018 05:06:58
in risposta a ↑

Anna, Non ha alcun diritto di far saltare un governo eletto legittimamente dal popolo perché non piace a degli Stati Stranieri. È un atto di alto tradimento nei confronti del popolo italiano. Mattarella è un servo della Germania, come Renzi e tutto il PD. Ci faranno fare la fine della Grecia. Spero di non essere più in Italia quando accadrà. Dopo ieri è sicuro che non passerò la mia vecchiaia in questo Paese di m.... 

 28/05/2018 05:15:42
in risposta a ↑

_Madelyne_, il presidente del consiglio è nominato dal presidente della Repubblica cui viene sottoposta la lista dei ministri sui quali ha facoltà di respingimento


 28/05/2018 06:17:29
RobertoMontanari

RobertoMontanari101364

Naufrago

in risposta a ↑

_Madelyne_, la volontà popolare era per un gioverno lega - m5s ?

A me non risulta, visto che entrambi in campagna elettorale avevano tassativamente escluso questo scenario

 28/05/2018 08:07:48
in risposta a ↑

RobertoMontanari, non dire cazzate, lega e M5s insieme superano il 60% e la base di lega e M5s si è espressa a favore di questa alleanza di governo, quindi si, rappresentano il volere della maggioranza del popolo italiano. Chi è contro invece è a favore del dominio delle banche europee sui cittadini italiani.  ma un po di orgoglio nazionalista? ma non vi fate schifo a calarvi le braghe davanti alla Germania. Con tutte le persone morte per l'autonomia di questo Paese? Il pd che afferma che o si è con l'europa o si è col popolo italiano. I padri del comunismo si rivolteranno nella tomba 

 28/05/2018 08:14:07
RobertoMontanari

RobertoMontanari101364

Naufrago

in risposta a ↑

_Madelyne_, replicherò quando cambi linguaggio.

 28/05/2018 08:17:19
in risposta a ↑

_Madelyne_, non è il paese a essere una cloaca massima quanto tante persone che i cittadini eleggono liberamente.

 28/05/2018 13:13:38
pastrank

pastrank43516

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

_Madelyne_, avete votato per non cambiare la Costituzione:


Articolo 92: “Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei Ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei Ministri. Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e, su proposta di questo, i Ministri”.


Articolo 47: “La Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l’esercizio del credito. Favorisce l’accesso del risparmio popolare alla proprietà dell’abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese”.


Articolo 65: “Il Presidente della Repubblica è il Capo dello Stato.

Rappresenta l’unità della Nazione e ne garantisce l’indipendenza e l’integrità. Vigila sul rispetto della Costituzione. Assicura il rispetto dei trattati e degli obblighi derivanti dall’appartenenza dell’Italia a organizzazioni internazionali e sovranazionali”.


Grazie a Mattarella

 28/05/2018 16:29:39
in risposta a ↑

pastrank, bla bla bla sei solo un tappetino dell'europa. uno a cui piave prenderlo in quel posto. 

 28/05/2018 16:43:11
pastrank

pastrank43516

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

_Madelyne_, raffinatissima! Ma sei comunque utile per mostrarmi che non mi devo mescolare con certi gruppi di persone.

 28/05/2018 16:45:44
Anna

Anna48955

Web Specialist

in risposta a ↑

_Madelyne_, scusa non sono intervenuta sinora perché credo che lo scambio di opinioni sia utile solo se ci si sente alla pari e si ha rispetto dell'opinione altrui, cosa che non vedo nelle tue parole. Intervengo solo per farti notare che hai risposto con un "Bla bla bla" a citazioni della Costituzione che il M5S ha difeso così strenuamente fino all'altro ieri. Mi chiedo sinceramente che gusto ci sia nel vomitare addosso agli altri le proprie idee, rispondendo col turpiloquio a chi espone un'idea diversa dalla tua.

Ciao.

 28/05/2018 17:37:25
Alerage

Alerage24904

musicista fallito e programmatore svogliato

in risposta a ↑

_Madelyne_, tralasciando il m5s che non è un partito dalla identità stabile e definita, Salvini non rappresenta per niente gli italiani, sai quanti voti ha preso da solo Salvini? il 17%, meno di un italiano su 5, la chiami maggioranza? il centro destra? il 36% poco più di un italiano su 3, continua a chiamarla maggioranza, ma specialmente continua a farti abbindolare dai discorsi anacronistici e xenofobi su nazionalismo, socialismo e sovranismo  di casapound, quando tutto ti costerà il triplo solo perchè fuori dal mercato europeo, quando le politiche estere riprenderanno ad essere aggressive come negli anni 20 e quando ci sarà una nuova notte dei cristalli, non fiatare perchè i tuoi parenti sono stati deportati o perchè qualcuno di tua conoscenza è diventato carne da cannone, accollati il tuo nazionalismo . . .

 01/06/2018 23:37:22
in risposta a ↑

Alerage, io non mi faccio abbindolare da nessuno. Sono anni che seguo il movimento e il fatto che non sia ne di destra ne di sinistra per me è un valore aggiunto visto che destra e sinistra, in questi anni sono stati identificati con pd e forza italia (il termine centro che hanno utilizzato rende loro molto ambigui non altri),  Considero il movimento molto più di sinistra del pd che ha gettato al secchio con le ultime leggi sul lavoro anni di lotte sindacali.  Se  guardiamo gli ultimi sondaggi insieme statto intorno al 70%. Quindi piantiamola con queste storielle. Il pd è finito, fi è stata ridicolizzata. Spero che tolgano il finanziamento pubblico ai giornali così finalmente dovranno lavorare invece di limitarsi a pubblicare ciò che i vecchi partiti gli dicono di scrivere. Finalmente abbiamo un governo di incensurati e questo è già un miracolo. Hanno cercato di impedire in tutti i modi che il movimento governasse ma non ci sono riusciti, il popolo italiano ha vinto e a chi non sta bene, beh mi dispiace ma come diciamo a Roma : " stacce!!!!" 


 02/06/2018 06:03:39
pastrank

pastrank43516

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

_Madelyne_,


> Finalmente abbiamo un governo di incensurati


Anche grazie alla prescrizione

 02/06/2018 07:41:58
abc12345

abc1234558971

Probitas

Se leggi questa intervista di ieri a Paolo Savona, ti renderai conto della pericolosità che può rappresentare la sua elezione a Ministro dell'economia:

https://www.fanpage.it/chi-e-paolo-savona-l-uomo-che-potrebbe-far-saltare-il-governo-m5s-lega/


Si pone contro i trattati della Comunità Europea, siglati ancora anni addietro; è a favore del distacco dall'Europa con l'introduzione di una nuova Lira...ma siamo matti? Vorrebbe dire una vera e propria  rivoluzione in patria e non solo - anche la perdita di fiducia internazionale. 


Bene ha fatto il presidente Mattarella a bloccare la sua elezione a Ministro proposta dalla Lega e dal M5S. Non si scherza con la Comunità Europea; oramai, a quasi 20 anni dall'adesione e dall'entrata dell'Euro è una autentica pazzia tentare di uscire...vuol dire condannarsi da soli ad un futuro pieno di problemi e a sprecare quanto è stato fatto finora.


Non dimentichiamo che da 17 anni l'Euro ha mantenuto una quotazione internazionale stabile che va a favore delle nostre economie ma anche dei nostri risparmi con l'inflazione sotto controllo. Se all'inizio del 2002 (data di entrata dell'Euro) avevo 10mila Euro, me li ritrovo ancora tutti senza alcuna perdita di valore e quindi svalutati. Ecco cosa vuol dire stabilità della moneta di appartenenza.


Prima, con la lira eternamente ballerina, dopo dieci anni ti trovavi con metà valore; non per niente si parla per quanto riguarda l'inflazione della: tassa dei poveri.

 27/05/2018 20:32:01 (modificato)
Keysteal

Keysteal9732

Guru e mentore Informatico

Il problema non è il fatto che Mattarella abbia leggitimamente esercitato uno dei pochi poteri che la Costituzione gli da, ma il fatto grave che abbia dichiarato pubblicamente che ha dovuto porre il veto per preservare i risparmi degli italiani. Ergo, le dichiarazioni di tedeschi e francesi sul disappunto della nomina di Savona, avrebbe portato a pestilenze e infestazioni di cavallette verso la nostra economia. Oggi Mattarella ha di fatto leggitimato la resa della sovranità italiana a quella europea.

 27/05/2018 22:08:46
Bridget

Bridget10586

Fratture multiple

Keysteal, sono d'accordo.

 27/05/2018 22:27:14
Anna

Anna48955

Web Specialist

Keysteal, la domanda che ti faccio è la seguente: c'era davvero questo pericolo per la nostra economia? 

 28/05/2018 04:50:43
Keysteal

Keysteal9732

Guru e mentore Informatico

in risposta a ↑

Anna, no..anzi abbiamo dato dimostrazione che con questi tromboni e trombati della vecchia politica gli stati europei possono comandarci..ieri si è assistito alla sottomissione dell'Italia..

 28/05/2018 05:34:07
abc12345

abc1234558971

Probitas

Keysteal, sei giovane e forse dimentichi che siamo stati tra i promotori della Comunità europea?

https://www.nomoscsp.com/gli-italiani-che-hanno-fatto-l-eu.html


 28/05/2018 08:34:28
pastrank

pastrank43516

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

Anna, si', e il pericolo e' che succeda una cosa enorme, la peggior cosa successa all'economia italiana dopo la guerra

 28/05/2018 16:31:25
Robbins

Robbins101081

Molto urista,niente nat

Politica economica?

E chi lo sa??

C'è stato qualche atto?

Sui se si fa poco

 28/05/2018 07:50:25

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader