Naruu

Naruu431

professional aesthete

Elezioni politiche 2018

Scusate la domanda assurda ma per me è tutto nuovo. Volevo sapere perché solo il m5s deve raggiungere il 40% mentre molti il 3%?

 02/03/2018 12:30:35
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
15 commenti

perche' il 5stelle non fa accordi con i delinquenti e i mafiosi, quindi si presenta da solo, e per raggiungere il premio di maggioranza e governare ha bisogno di raggiungere il 40%, mentre tutti gli altri, che sono farina dello stesso sacco si uniscono per formare una coalizione anti 5stelle e continuare con lo status quo 

 02/03/2018 12:37:15
fraann

fraann3916

libero visonario

Per completare il tuo intervento, quel 3% è una soglia di sbarramento. La percentuale minima di voti che un partito deve  raggiungere per poter accedere alla ripartizione dei seggi. In altre parole se un partito prende meno del 3% non verrà rappresentato al parlamento.

 02/03/2018 12:44:57
Naruu

Naruu431

professional aesthete

PaoloCortez, fin qui ci sono. Ma come pensano di andare al governo da soli? Cioè per dire quest'anno il centro destra è davvero forte. Ed è facile che uniti riescano a vincere. I 5s non hanno nessun altro su cui contare. Mi preoccupo per questo

 02/03/2018 12:56:34
in risposta a ↑

Naruu, ripeto non si fanno accordi con delinquenti e mafiosi...o vinciamo o perdiamo, quindi ogni popolo di ogni Nazione ha il governo che si merita.

 02/03/2018 12:59:18

PaoloCortez, ragazzo mio sei rimasto indietro.

Il premio di maggioranza non c'è nel Rosatellum.


C'era nell'Italicum, bocciato insieme alla riforma costituzionale al referendum.

(O meglio, la consulta ha bocciato il premio di maggioranza dopo che il referendum non è passato perchè avrebbe creato disparità tra il sistema elettorale di Camera e Senato).




 02/03/2018 16:04:13
pastrank

pastrank40146

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

PaoloCortez, ognuno ha le sue convinzioni, ed e' chiaro che traspariscono anche qui. Ma dire che un partito soltanto non sta con delinquenti e' mafiosi, e' davvero un discorso da bambini.

 02/03/2018 17:52:11
EideMigliorati

EideMigliorati306

Rompi Scatole

in risposta a ↑

pastrank, Perchè non è vero?

 04/03/2018 11:00:26
pastrank

pastrank40146

Den som är satt i skuld är icke fri

in risposta a ↑

EideMigliorati, battutona!

 04/03/2018 14:40:23
alezo89

alezo8912401

Essere sempre se stessi

Perchè hanno speranze diverse dall'esito delle elezioni: il 3% significa poter eleggere un tot di deputati in parlamento, mentre il 40% dovrebbe dare la possibilità di formare un governo

Il movimento Cinquestelle è ovviamente sicuro di superare di molto  la soglia del 3% e ovviamente non si pone il problema di non entrare in parlamento ma punta a governare ottenendo almeno il 40% . Lo stesso i partiti di centrodestra che si sono alleati e che puntano a raggiungere insieme il 40% per governare. Mentre ci sono altri partiti che sanno perfettamente che non riusciranno a governare e che hanno l'obbiettivo di entrare almeno in parlamento, come Liberi e uguali, potere al popolo, Casapound etc..

 02/03/2018 13:14:34

mentre il 40% dovrebbe dare la possibilità di formare un governo


Solo perchè metterebbe chi ci arriva in una posizione di forza dal punto di vista politico, non certo per i numeri che riuscirebbe ad esprimere in Parlamento.



 02/03/2018 16:06:58
alezo89

alezo8912401

Essere sempre se stessi

in risposta a ↑

MrPalo,  Potrebbe anche avere i numeri. Dipende da quanti seggi uninominali riesce ad ottenere...

 02/03/2018 21:58:55

Come ti hanno detto altri, è una questione di soglia di sbarramento. Il 3% come partito, il 10% come coalizione.


La storia del 40% in realtà è una cosa psicologica, dal momento che ci vuole una maggioranza assoluta e non relativa per governare.

È un po' come se i 5S dicessero: con il 40% (che li lancerebbe come primo partito visto che altri in grado di prendere il 40% non ce ne sono) ora noi "comandiamo" e dettiamo le regole e riusciremo a raccogliere abbastanza consenso tra gruppo misto e altri minoritari per farci appoggiare.


Per cui attenzione! La legge elettorale non dice da nessuna parte che chi prende il 40% (o chi prende la maggioranza relativa, ovvero il più votato ma senza arrivare al 50%+1) fa il governo.

Una cosa simile c'era nella legge elettorale cassata dal referendum di un anno e rotti fa (40% minimo per avere un premio di maggioranza sufficiente a governare).


Ricordiamo che formare un governo non c'entra, dal punto di vista tecnico, con la vittoria delle elezioni.


Il Presidente della Repubblica convocherà tutti i leader di partito (che hanno passato le soglie di sbarramento) e vedrà chi di questi propone una maggioranza parlamentare.


Il che significa che il centrodestra, che vincerà come coalizione le elezioni e che scaricherà probabilmente la Lega, proporrà un governo di larghe intesa con il PD se riesce a restare abbastanza a galla (20%).

E Di Maio muto, perchè probabilmente i 5S otterranno il loro miglior risultato storico, ma al 40% non ci arrivano.



Come funziona la legge elettorale:

https://www.internazionale.it/bloc-notes/2018/02/27/legge-elettorale-rosatellum

 02/03/2018 15:55:58

MrPalo, ripeto, ogni popolo di ogni Nazione ha il governo che si merita

 02/03/2018 19:01:31
videlma

videlma3531

casalinga

Abbi fiducia forse andrà tutto bene.........dice Zingaretti (regione Lazio) siamo un paese meraviglioso, vedremo, la soluzione c'è è alla portata, ne riparliamo....ora devono tutti lavorare per il meglio in Italia, per quanto riguarda l'Europa sarà più difficile..............


 07/03/2018 06:59:39
videlma

videlma3531

casalinga

cioè mi spiego Zingaretti ha capito il dolore della gente e il bisogno di respirare non si poteva anche sopportando continuare con la enorme tossicità della politica.

 07/03/2018 07:04:34

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader