Siamo sempre onesti?

Siamo sempre onesti?

Vi sentireste tranquilli vedendo il vostro smartphone in mano al vostro partner?

Al di la del fatto che sia giusto o sbagliato un controllo così invasivo, come vi sentireste?


 09/02/2018 16:03:59
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
122 commenti

Sarei tranquillissima. Non c'è nulla di palesemente fraintendibile o di equivoco. Sono onesta, corretta e trasparente.. io.

Detto ciò, mi farebbe strano una richiesta simile. Perché ho provato sulla mia pelle che "chi ha il sospetto ha il difetto". Lui trovò un sassolino ed io una montagna infatti.

Io ho chiesto solo una volta di mostrarmi i messaggi di un'applicazione che aveva. L'ho chiesto per avere dimostrazione che non la usava, dato che così asseriva. Ovviamente non l'ha fatto.

 09/02/2018 19:15:04

_Sibel_, a volte non è indice di colpevolezza, ma questione di principio. Ti devi fidare, Sentirsi controllati da fastidio a prescindere, perciò se pure non ho nulla da nascondere non te la do vinta. 

 09/02/2018 21:05:51
in risposta a ↑

_Madelyne_, ti devi fidare, dici. A prescindere o sulla base della fiducia che si ha costruito in un rapporto? Ecco, perché se non si è fatto molto per costruirla, poi basta poco a fare vacillare. La fiducia la si guadagna e non è un pacchetto dato di default. Se purtroppo mancano le basi solide, perché appunto il rapporto è dall'inizio stato minato da mancanze di sincerità, lo si deve dimostrare di non avere niente da nascondere, soprattutto quando l'evidenza dei fatti è lampante.

 09/02/2018 21:18:18
in risposta a ↑

_Sibel_, dammi retta, so quello che dico. Fidati di me.

 09/02/2018 21:20:01
in risposta a ↑

_Madelyne_, se un giorno ti conoscerò e se sulla base di questa conoscenza, sentirò di potermi fidare, lo farò. Ora no, non posso fidarmi   

 09/02/2018 21:24:02
in risposta a ↑

_Sibel_, e sbagli perché io non avrei motivo di dirti bugie. A volte essere troppo sospettosi può essere controproducente, perché ci sono petsone a cui non piace sentirsi controllati senza motivo. 

 09/02/2018 21:27:43
in risposta a ↑

_Madelyne_, non dico che siano bugie le tue. Dico che è la tua esperienza, il tuo vissuto, che non è detto che coincida col mio. Infatti scrivi "ci sono persone a cui non piace sentirsi controllati senza motivo", ecco, è su quel senza motivo che ti sbagli. Perché se hai tradito la mia fiducia più volte, e io sono andata oltre, cerchi di evitare di nuovo situazioni equivoche che possono destare sospetti.

 09/02/2018 21:32:35
in risposta a ↑

_Sibel_, non parlavo del mio vissuto...

 09/02/2018 21:34:28
in risposta a ↑

_Madelyne_, e di che cosa allora?

 09/02/2018 21:39:07
in risposta a ↑

_Sibel_, tu hai scritto una cosa e io ti ho dato un consiglio... vedi tu se vuoi seguirlo o meno... 

 09/02/2018 21:42:09
in risposta a ↑

_Madelyne_, eh, non basta più un "non è come sembra" dopo che mi hai mentito più volte. Ad un certo punto lo devi dimostrare coi fatti che non è come sembra.

 09/02/2018 22:02:51
in risposta a ↑

_Sibel_, io non mi andrei a complicare ancora di più la vita in una situazione già complicata. Del resto se non c'è fiducia che senso ha portare avanti una storia?

 09/02/2018 22:14:40
in risposta a ↑

_Madelyne_, uh, il pensiero di quello che ha senso l'ho abbandonato da tempo. È solo un'altra delle mille altre cose senza senso in una situazione dove niente ce l'ha. Se avessi pensato a questo nemmeno sarebbe iniziata.

 09/02/2018 22:18:57
in risposta a ↑

_Sibel_, ma visto che ci sei in mezzo cerca di darglielo un senso se ci tieni. 

 09/02/2018 22:21:09

Ce lo scambiamo per sbaglio più volte alla settimana.

Non solo non c'è nessun problema, ma a volte neppure ce ne accorgiamo.

 09/02/2018 20:50:13

L'unico motivo per cui una persona dovrebbe guardare il telefono del partner è per controllarlo, quindi lo trovo un gesto ingiustificabile. Non l'ho mai fatto, non l'ho mai chiesto, non mi interessa.Il mio telefono non lo do in mano a nessuno, neanche a mia madre, mio fratello, i miei amici, nessuno. 

 09/02/2018 21:12:12
EwaMaria

EwaMaria136851

Hiraeth. Davidia Involucrata.

_Madelyne_, idem

 09/02/2018 21:13:30
FrancescoFrank

FrancescoFrank170126

Organizzazione eventi culturali

Vedrebbe immagini porno mescolate ad opere d'arte, foto di tramonti, di edifici neogotici, di animali, e di contatori dell'acqua del vicini; leggere be conversazioni tra il blasfemo e il Black humor, è un sacco di altra roba. 

Tanti anni fa una mia ex confessó di nascosto di aver letto i miei diari e di essersi pentita amaramente di aver letto certe cose. E io le risposi: c...i tuoi allora!! 

 09/02/2018 21:56:05

sono di una trasparenza adamantina; quando ho qualcosa da dire la dico, nessun segreto è troppo  faticoso  mantenere segreti. Con mio marito, per ora, ci scambiamo i cellulari senza problemi perchè c'è totale fiducia reciproca

 09/02/2018 23:39:04

magnulli, grazie!

Quindi noi due, cioè, io e la mia compagna non siamo gli unici a fare ciò!

Stavo leggermente cominciando a sentirmi un alieno.

:)))

 09/02/2018 23:42:02

magnulli, sta passando il messaggio che per essere onesti si debba scambiarsi il cellulare, quindi chi non lo fa ha qualcosa da nascondere. Mi sembra di aver già spiegato in altri post che nel nostro cellulare possono esserci messaggi indirizzati a noi di terze persone contenenti fatti privati di queste persone e io trovo decisamente scorretto che per domostrare al mio partner di essere trasparente gli debba consentire di impicciarsi dei fatti ad esempio della mia migliore amica o di mio fratello o di mia madte o della mia vicina di casa con cui ho confidenza. Se io fossi tua amica e ti confidassi cose mie personali, mi girerebbero nel sapere che tu le fai leggere tranquillamente a tuo marito perché sei una persona "trasparente".   

 10/02/2018 07:52:47
in risposta a ↑

_Madelyne_, beh, però ora sei tu che dai dello scorretto a chi ha questa abitudine, il passarsi il cellulare senza remore.

Calma, propongo che ognuno viva la cosa come meglio crede senza accusare gli altri di alcunché.

 10/02/2018 08:11:27
in risposta a ↑

Sanguanel, a quindi tu puoi dare del disonesto e io non posso dire che sei perlomeno un pessimo confidente?  Sinceramente trovo questo ergersi a persona onesta in base al dare o no accesso al proprio cellulare un tantino arrogante.  Io ho soltanto spiegato che i motivi per non volere che altri sbircino nel nostro smartphone possono non  avere nulla a che fare coll' aver segreti da nascondere al proprio partner. Ed è questo il motivo per cui io non mi permetterei mai di sbirciare nel suo, indipendentemente dal fatto che la mia coscienza sia pulita o sporca.  

Sto pensando di chiedere a tutti i miei amici quanti di loro hanno questa abitudine di "trasparenza" almeno so con chi posso confidarmi senza temere che i cavoli miei diventino di dominio pubblico. 

 10/02/2018 08:27:16
in risposta a ↑

_Madelyne_, non mi sembra di essermi auto classificato come una persona totalmente onesta, come non mi sembra di aver dato del disonesto ad altrui persone.

Ho semplicemente descritto le mie abitudini.

 10/02/2018 10:10:46
in risposta a ↑

_Madelyne_, comunque, non ci vedo poi una gran differenza tra il raccontare tutto a voce, che è quello che fanno tutte le coppie, ed il farglielo leggere direttamente.

 10/02/2018 10:15:48
in risposta a ↑

Sanguanel, io non racconto a mio marito le confidenze dei miei amici e mi arrabbierei se loro invece lo facessero. Ma stiamo scherzando???? 

 10/02/2018 10:34:10
in risposta a ↑

_Madelyne_, no, non sto scherzando.

Io racconto tutto alla mia compagna e lei fa lo stesso con me.

E so per certo che moltissime altre coppie, ma evidentemente non tutte, hanno la stessa abitudine.

 10/02/2018 10:49:13
in risposta a ↑

Sanguanel, infatti, poi c'è un'altro particolare significativo, entrambi se vediamo messaggi di familiari non apriamo il messaggio stesso, ci fidiamo dell'altro

 10/02/2018 12:46:23
in risposta a ↑

Sanguanel, meno male che io non sono amica né tua né di tua moglie

 10/02/2018 12:46:36
in risposta a ↑

magnulli, vero, anch'io evito, ad esempio anche con il suo gruppo di lavoro.

Infatti sarebbe da descrivere per bene il tutto.

Ma torniamo alla partenza : sarebbe poi tanto terribile che il/la partner usi il tuo smartphone?

Per me no.

 10/02/2018 13:24:57
in risposta a ↑

_Madelyne_, ok, :)))

 10/02/2018 13:25:33
in risposta a ↑

_Madelyne_, nelle coppie ci si parla, ci si racconta anche di quello che succede ai propri conoscenti o amici, comuni o meno che siano. Così io so cos'è che succedono ai suoi amici, così come lui sa dei miei. Senza averlo letto sul rispettivo telefono. 

Poi sta nel rispetto del partner tenerseli per sé.

 10/02/2018 14:09:50
in risposta a ↑

_Sibel_, beh io spero invece che i cavoli miei non arrivino alle orecchie di persone che neanche mi conoscono. Lo spero ardentemente, perché io lo dico a te, tu lo dici a un altro, quello a un altro ancora e in meno che non  si dica i cavoli miei li sanno tutti. Trovo allucinante che si pretenda di sapere dal proprio partner i fatti privati dei suoiamici. A questo punto parlerò chiaramente con i miei amici perché si tengano per loro le mie eventuali confidenze visto che io questa cosa l'ho sempre data per scontata e scopro invece che ci sono persone che rittengono la privacy altrui senza alcuna importanza.

 10/02/2018 14:17:50
in risposta a ↑

_Madelyne_, ma esiste realmente la cosiddetta privacy?

A me sembra che si sappia tutto di tutti comunque, mi riferisco alla vita reale non a quella social.

 10/02/2018 14:21:11
in risposta a ↑

_Madelyne_, eh no, non si parla di pretendere di sapere della vita degli altri. Succede semplicemente chiacchierando di parlarne. Ovviamente lo si fa sapendo che il proprio partner è una persona che non divulga a terzi.

Puoi fare anche questa precisazione e monito agli amici con cui parli e loro ti diranno che certamente non usciranno da lì le informazioni ...salvo non siano dei bugiardi.

 10/02/2018 14:21:59
in risposta a ↑

Sanguanel, che cosa centrano i social??? 

Se tu sei un mio amico e io ti racconto una mia cosa personale e vengo a sapere che tu l'hai detta a tua moglie che magari manco conosco personalmente ti prendo da parte, te ne dico quattro e potrei anche decidere di rompere la nostra amicizia. Come minimo non ti dico più nulla. Io sono la confidente di tanti miei amici e stai sicuro che le cose che mi dicono non le vado a raccontare a nessuno.  Io non sto parlando di cose che si possono dire tranquillamente, che ne so, un viaggio che ho fatto, una cosa che ho comprato, un film che ho visto o altre stupidaggini, sto parlando di cose intime e molto personali. 

 10/02/2018 14:28:56
in risposta a ↑

_Madelyne_, ok, ok, mi arrendo. :)))

Hai ragione, ed io sono colpevole di qualcosa, a tua scelta.

Pace eh!

 10/02/2018 14:32:07
in risposta a ↑

_Sibel_, se tu sai cose mie perché il tuo partner è un mio amico a me rode alquanto, che tu sia una che parla o no perché io e te non ci conosciamo. Quindi se vengo a sapere che è cosi mi incazzo. È chiaro adesso?

 10/02/2018 14:33:30
in risposta a ↑

Sanguanel, io mi meraviglio di come ci sia da discutere su una cosa così ovvia.

 10/02/2018 14:34:44
in risposta a ↑

_Madelyne_, certo che è chiaro. Abbiamo solo punti di vista diversi. Così come mi incazzerei io se il mio partner mi lascia in mano il suo telefono perché molto probabilmente ne ha un secondo. Per me non è cosa di poco conto, non è una bella cosa.

 10/02/2018 14:42:38
in risposta a ↑

_Sibel_, quella era una battuta per prendere in giro chi è convinto di poter mettere la mano sul fuoco sull'onestà del proprio compagno solo perché ha accesso al suo smartphone. 

 10/02/2018 14:52:22
in risposta a ↑

_Madelyne_, come hai detto a me "ti devi fidare" se no che senso ha? Tanto ci sarà sempre una motivazione, una spiegazione del tipo "non è come sembra". E allora fidiamoci, anche se pare tutt'altro caso.

 10/02/2018 14:58:06
in risposta a ↑

_Sibel_, infatti io mi fido, credo a quello che mi dicono, così vivo serena e se vedo qualcosa che non mi torna chiedo, ma se la spiegazione è credibile la accetto e vado avanti. Il sospetto, la paura sono deleteri per le persone  e per i loro rapporti. Tanto se uno ti vuole fregare ti frega, quindi stare li ad arrovellarsi senza prove non serve a nulla. O ti fidi e vai avanti o non ti fidi e molli, anche perché una persone prima o poi si rompe le scatole a dover star sempre li a giustificarsi per qualcosa che sa di non aver fatto.

 10/02/2018 15:05:20
in risposta a ↑

_Madelyne_, certo, sono d'accordo in toto. È che nella teoria siamo sempre bravi, nella pratica non è tutto così immediato e facile.

 10/02/2018 15:08:34

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader