exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

Serve a spiegare come sia necessario provvedere: https://www.exfabbricadellebambole.com/progetti-speciali/villaggio-ideale/

una nuova filosofia per affrontare il tempo che passa senza fare scongiuri, toccarsi i goielli di famiglia, affrontare argomenti che nella nostra società sono tabù: Vecchiaia e Morte, serve ad avere informazioni che l'anzianità può essere una risorsa di trasmissione di saperi, esperienze, competenze per le future generazioni, serve a far sapere che non è necessario andare in Svizzera per avere una morte assistita e molto altro...

 13/01/2018 12:35:52
EwaMaria

EwaMaria134661

Hiraeth. Davidia Involucrata.

exfabbricadellebambole, allora ho letto qualcosa e mi sento di dire due cose:  si paga l'affitto, il giardiniere e via dicendo. Entrano solo gli anziani autosufficienti che hanno compiuto 60 anni, io ho 61 lavoro, sono autosufficiente e non vedrei il motivo di andare a vivere in un villaggio del genere che ricalca pari pari le strutture simili che si trovano in Florida. Certo che non vendi  niente, le case sono in affitto. La prevenzione all' anzianità dove sarebbe?  

 13/01/2018 12:42:04
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

in risposta a ↑

EwaMaria, P.S. perchè ieri non avevo molto tempo (non seguo solo questo progetto e il tempo è sempre poco). Ti consiglio di leggere "Impara a vivere, impara a morire" di Elisabeth Kubler-Ross (Edz. Armenia) "E.K-Ross, conosciuta in tutto il mondo come studiosa del passaggio dalla vita alla morte, acclamata per l'intensità dei suoi testi e per la capacità di affrontare con levità un argomento da sempre temuto dall'uomo, ci offre un piccolo libro di straordinaria profondità, in cui il lettore attento può scoprire non soltanto il senso più autentico dell'esistenza, a anche il significato della orte, nel omento fondamentale della vita al quale dobbiamo imparare a guardare con dignitosa consapevolezza e dignità. (...). Parte da questo "principio" la filosofia del Villaggio. Innanzitutto poter vivere in una abitazione senza barriere, senza spese e costi, avere la libertà del proprio spazio e dei propri ritmi, coltivare interessi, mettere a disposizione le proprie esperienze e competenze alle nuove generazioni, ossia la terza età come risorsa e non finire nel circuito malato della società perversa che con finti messaggi sfrutta la terza età con un mercato parallelo fasullo e speculativo. Riappropriarsi, consapevolmente, della propria vita, in modo realmente produttivo, ossia, trasmettere e formare giovani generazioni o continuando a crescere imparando cose nuove che, prima per lavoro, famiglia, figli da crescere, preoccupazioni finanziarie, o qualunque cosa lo abbia impedito o fatto rinviare al tempo del mai... accorgendosi ad un certo punto che il tempo è poco, che le energie sono in calo, che le pensioni non bastano, etc. etc.

Quindi laboratori (per insegnare e/o imparare) arte, scrittura, lingue, fotografia, ceramica e altro. Galleria d'arte interna ed esterna, servizi di accompagnamento pratici e psicologici/spirituali (al di là dei propri credo, fedi, religioni) e la certezza d'essere tutelati e seguiti dall'inizio alla fine ma con la tranquillità di essere riusciti a portare a termine la propria esistenza nel migliore dei modi senza pesare sui figli, sistemare  sospesi, risolvere conflitti etc.

Ti chiederai come? Semplice, sotto un certo senso: se il tempo che passa porterà l'anziano a dover usare ausili, come carrozzina o deambulatore, poter entrare nel bagno perchè le porte sono ampie e potersi fare la doccia permette di mantenere dignità e auto stima, potersi preparare da mangiare per chi soffre di maculopatia e non vede la fiamma del gas e corre dei rischi è come sopra, avere una macchina con autista qualora non possa guidare e non venga rinnovata la patente, per spostarsi dove vuole o necessita, consente di non dover scomodare/dipendere da figli, nuore, amici o vicini che, nel mettersi a disposizione, potrebbero essere costretti a cambiare i loro orari o programmi. Morire n casa propria fra le proprie cose e i propri ricordi, in modo assistito, con terapie mirate e personalizzate, anche, per esempio con l'ipnosi terapia del dolore che consente di ridurre anche del 70% la morfina e la sedazione, consente di organizzarsi a lasciare questo mondo senza angosce e di sistemare i propri affari, non soltanto materiali, ma anche affettivi, che so riappacificarsi con un figlio o un fratello/parente con cui ci sono stati equivoci e fraintendimenti che hanno allontanato... queste e altre sono gll obiettivi per cui sarà realizzato il Villaggio che è ancora molto di più... Cosa costerà? Meno di un appartamento in un qualsiasi condominio di periferia... Chi pagherà... bè, questo è il piano strategico che sarà spiegato... per far capire allo Stato, alle Banche, e a tutti gli speculatori che è possibile fare a meno di loro quando i cittadini sono responsabili e non stupidi... Se la smettiamo di dipendere dall'assistenzialismo, è possibile inventarsi una nuova ed efficace autonomia economica... ma, come ho detto, al momento opportuno tutto sarà spiegato... non ora, per tutelare il progetto dagli squali speculatori che potrebbero, copiarlo (male) con l'intento di arricchire, ancora una volta, loro stessi...

 14/01/2018 11:23:06
EwaMaria

EwaMaria134661

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

exfabbricadellebambole, ma quale assistenzialismo,  alla base c'è un accordo io pago le tasse,  lo Stato mi fornisce i servizi. 


Però vedi , tu spieghi tutto tranne la cosa che chiedevo: chi paga, da dove prenderete i soldi? Non puoi dirlo? Allora io non ci vedo chiaro e rimango nel dubbio. 



 14/01/2018 11:35:37
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

in risposta a ↑

EwaMaria, Bè... scusa ti credevo più intuitiva... se ti ho detto che DEVO TUTELARE il progetto significherà qualcosa?!? Se ti dico che è stata studiato un metodo possibile, ci sarà una ragione per non darlo in pasto agli squali? Certo che paghi le tasse ma ha davvero hai servizi promessi? Gli anziani sono davvero tutelati? Le lunghe degenze vengono tenute negli ospedali? Hai mai dovuto assistere a un malato terminale davvero? Intendo tu! Giorno e notte con tutto quello che necessita e comporta di assistenza quando è allettato o come seguire la terapia del dolore? Hai mai avuto qualche supporto SERIO e PROFESSIONALE dell'accompagnamento al lutto? Te lo farà e darà lo Stato con le tasse che paghi? Quanti TANATOLOGI formano le università e trovano lavoro presso gli ospedali, gli Hospice etc? Perchè all'estero queste cose ci sono e in Italia no? Io ho lavorato "anche" in questo settore, ho seguito mia figlia nata con un tumore agli occhi è morta a 19 anni e pur pagando le tasse, quando volevo velocemente una prestazione una tac o altro ho sempre dovuto pagarle extra perchè i tempi erano lunghissimi, ho seguito mio marito, morto anche lui di tumore, ho una madre di 94 anni che vive con me... quindi ho vissuto e vivo sulla mia pelle le cose... il progetto è nato, oltre che studiando l'estero (avanti dall'Italia anni luce) ma anche studiando statisticamente: la popolazione degli anziani decuplicherà entro 10 anni (salvo miracoli o cambiamento di rotta - improbabile - di una presa di coscienza), con l'allungarsi della vita aumenta la possibilità delle malattie degenerative (hai mai curato qualcuno diventato cieco per la maculopatia? lo sai che gli ospedali oftalmici sono pieni e la ricerca con le cellule staminali fa poco e la mutua passa solo due o tre iniezioni e le altre le deve pagare, anche se mutuato il paziente deve pagare 2800 euro cad. iniezioni?). Hai ai fatto i conti di quanto costa una badante? 1200/1500 euro (a seconda...) mensili+mantenimento+contributi+ferie+altra badante per quando deve avere le giornate libere per legge+liquidazione ogni anno (per legge)+tredicesima? Te le paga lo Stato? E chi non ha pensioni d'oro o non ha figli che controllano attentamente o che aiutano economicamente il genitore anziano e/o malato che fa? Dove lo mette? Quante strutture ci sono mutuate per loro? Ma a queste cose c pensi? Ci hai mai riflettuto? Hai mai fatto quattro conti?

Senti, mi pare d'averti dato abbastanza risposte.... se vuoi essere come quello che invece di vedere la luna che ti viene indicata guardi solo la punta del dito che indica.... son fatti tuoi. Altro non ho da aggiungere. Anzi no... un'altra cosa posso dirla... ci sarà un criterio selettivo per scegliere i residenti per il Villaggio e non sarà sulle possibilità economiche o meno ma sulla "duttilità" mentale ad aprirsi ad una nuova cultura e filosofia di vita della Terza età... e tu certamente non risulteresti adatta. Scusa, non è una questione personale... Continua ad aspettare che lo Stato provveda anche per te e vai a lamentarti, quando, nel momento del bisogno ti troverai in un e ginepraio... fa pure presente che hai sempre pagato le tasse come una brava cittadina... poi sappimi dire cosa otterrai e chi ti risponderà... Passo e chiudo.

 14/01/2018 12:54:56
EwaMaria

EwaMaria134661

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

exfabbricadellebambole, si, ho dovuto assistere le persone malate di cancro, si giorno e notte ed ero da sola, completamente da sola a pensarci;

si, la sanità italiana, lombarda mi ha salvato la vita per davvero;

si, ho un bravo medico curante che quando sono ricoverata per le emergenze legate alla mia malattia, viene a trovarmi in ospedale,  per sapere come sto, parla con i medici; quando ho bisogno viene a casa e se è il caso, mi fa la puntura con il mio farmaco salvavita.

si, mio marito è stato operato in tempi brevissimi e ricoverato in un ospedale nuovo, pari a quelli che ho visto negli USA. Ora fa i regolari controlli che contemplano anche la TAC ogni 6 mesi. 


scusa ti credevo più intuitiva..

Cosa c'è da essere intuitivi, se ti faccio le domande è perché non ho capito dove troverete i soldi. Se hai trovato la risposta che gli alchimisti si sono posti nei secoli, caspita, tanto di cappello, ma capisci che io ci creda poco?


ci sarà un criterio selettivo per scegliere i residenti per il Villaggio... e tu certamente non risulteresti adatta I

Certo che non sarei ammessa,  perché faccio le domande, perché non ci credo all'esistenza dei  rubinetti dai quali escono i soldi e perché sono una persona testarda che non crede nei miracoli.

A dirla tutta, il fatto che voi selezionerete (!) le persone e accetterete solo le persone  dalla mentalità duttile , scusa ma mi fa pensare parecchio male.


Cosa vorrà dire mai  persone dalle mentalità duttile?  Persone facilmente manipolabili, ecco che cosa vuol dire, secondo me. 


 14/01/2018 14:45:21
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

in risposta a ↑

EwaMaria, se stata fortunata.... una su 1000 o forse 10000.. per il resto NO COMMENT!

Vatti a leggere la Kubler-Ross (ve ne ha scritti tanti di ed è conosciuta in tutto il mondo) po riprendiamo il discorso.... e informati bene sulla nuova riforma sanitaria... passami il tuo medico visto che ormai nessun medico fa visite a domicilio e non può più prescrivere nemmeno una tac che deve essere prescritta dallo specialista.. Pensala come vuoi... buona domenica

 14/01/2018 15:11:01
EwaMaria

EwaMaria134661

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

exfabbricadellebambole, no, non stata fortunata, le cose sono andate così, perché la sanità che funziona esiste;  cosa credi, mio medico curante ha 1300 assistiti, pensi che viene a casa solo da me? no, da tutti quelli che hanno bisogno.

Anche la pediatra di mia figlia si faceva 4 piani senza ascensore, dove abitavamo prima.

I medici in gamba ci sono, la sanità funziona, solo che tu ed il tuo progetto vi fate forti delle disfunzioni della sanità, specie nelle regioni votate all'assistenza privata.


Dimmi, chi la farà la selezione, gli psicologi? 



 14/01/2018 15:40:11
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

Primo saranno in Florida ma on in Italia, poi sarà, come ho detto, anche Centro di formazioni professionali che mancano in Italia, assistenza alle persone che non ipotecheranno il futuro dei figli, che potranno fare la loro vita come anno sempre fatto ma con la certezza che, man mano che s presenteranno delle problematiche saranno sempre seguite e risolte. Non vediamo case... abbao studiato formule adeguate per tutti e responsabilzzanti... il discorso è troppo ampio e vasto, per questo lo faremo con una prima presentazione domani... in internet non sarebbe possibile...

Nessuno pagherà il giardiniere, nè la colf nè le eventuali badanti (fidate) e nemmeno chi annaffia le piante o gli baderà il gatto l cane se vorrà fare un viaggio e come ho detto... c'è molto di più che qui non  possibile spiegare o elencare...

 13/01/2018 12:51:50
EwaMaria

EwaMaria134661

Hiraeth. Davidia Involucrata.

exfabbricadellebambole, ma dai, in internet si può spiegare tutto benissimo, la questione è diversa, voler essere o meno trasparenti. 

Se accettate le persone autosufficienti, vuol dire che possono benissimo fare tutto da sole e allora a cosa serve?

Cosa succede quando la persona non è più autosufficiente? 

Quanto costerà l'affitto di una casa del genere? Secondo me non è sicuramente a buon mercato.

Però, ho anche letto che le case che costruirete potranno essere diverse da quella sulla foto... ma dài, questa è solo un'operazione commerciale, i soldi entreranno sotto forma di affitti, è un business e di conseguenza non dovresti farti la pubblicità qui su Quag, troppo comodo. 

Centro formazioni professionali a quale scopo? 


Non mi piace che sfrutti Quag per il tuo business, del resto questa cosa non è permessa. 


 13/01/2018 13:01:09
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

in risposta a ↑

EwaMaria, ho detto che l progetto è complesso e ampio e non è possibile ... dovrei fare un trattato, se pensi sia poco chiaro ci sono al momento motivazioni..

quando una persona non è autosufficiente sarà seguita, a seconda delle sue necessità..avrà delle badanti (gratis) o infermiere (sempre gratis).Ci saranno persone, professionisti per l'accompagnamento alla morte (leggiti qalche libro della Kubler Ross sull'argomento) e per l'accompagnamento al lutto per i parenti...

Non sto facendo pubblcità a nulla, anzi, se non espilcito di più è proprio per evitare speculatori ce da progetto o profit potrebbero pensare di creare (male) delle Residenze per anziani e lucrarci sopra cosa che difendiamo con le unghie e con  denti!

 13/01/2018 13:12:58
EwaMaria

EwaMaria134661

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

exfabbricadellebambole, scusa, ma chi pagherà le badanti, l'accompagnamento alla morte (si può fare in Italia?) accompagnamento al lutto etc. chi pagherà? La Regione, la Chiesa, qualche banca?

Gli stipendi  Tfr tutte queste cose sono molto onerose. 

 13/01/2018 13:15:30
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

in risposta a ↑

EwaMaria, insomma, è un progetto studiato in 7 anni, se sei interessata a saperne di più vieni domani alla presentazione che faremo alle 17 a Milano e avrai

 tutte le informazioni che vorrai, l venire non impegna sotto alcun profilo nè economicamente nè ad aderire in alcun modo... altrimenti aspetta che venga realizzato e verrai a vederlo... -)

 13/01/2018 13:23:08
EwaMaria

EwaMaria134661

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

exfabbricadellebambole, ma figurati, devo lavorare ancora almeno 5 anni, non mi interessano le soluzioni di questo tipo.

Quello che voglio capire è che tipo di post è questo? A me sembra a tutti effetti una pubblicità, tu dici di no, ma non dici perché non lo è e allora come se ne esce? 

 13/01/2018 13:27:10
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

in risposta a ↑

EwaMaria, pensala come vuoi e non è per maleducazione o scorrettezza se NON POSSO rispondere qui e ora. Anche se andrai n pensione fra 5 anni non è detto che tu possa trovare interessanti gli argomenti che verranno trattati e, magari, conoscere gente impegnata nel sociale non a scopo d lucro o ad avere informazioni che potrebbero esserti utili come punto di riferimento nella vita, qualora ti trovassi a dover affrontare situazioni di malattie gravi o degenerative per qualcuno dei tuo cari o amici. Sapere a chi rivolgersi o conoscere i professionisti seri o le strutture adatte più vicine a te non mi sembra nè inutile e nemmeno perdita di tempo.

 13/01/2018 13:41:31
Shiver

Shiver153866

Petalosa

Senza pesare sui miei figli?

Quali figli?

 13/01/2018 12:53:14
exfabbricadellebambole

exfabbricadellebambole12043

agente arte per la valorizzazione artisti e opere

Shiver, ci sono molte persone che non hanno figli... ed è anche a loro che penso... o sono fra queste... nella vita ho avuto diverse esperienze, m è morta l'unica figlia, ho seguito per 5 anni malati terminal e molti amici, ho una madre di 94 anni e alla fine mi sono chiesta: Quando sarai vecchia dovrai affidarti alle badanti e se non potrai? E chi controllerà? Il progetto nasce per questo e dopo oltre 7 anni di studi e comparazioni fra Italia e all'estero e con la partecipazione di medici aperti e coscienziosi

 13/01/2018 13:18:38
robymazzeo

robymazzeo-1

Proprietario Visussport

...bella


 14/01/2018 15:42:31

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader