pastrank

pastrank42436

Den som är satt i skuld är icke fri

Razzisti, lassisti, comunque incapaci

Razzisti, lassisti, comunque incapaci

Si parla sempre di immigrazione, e mi provo (non e' la prima volta, eh) a dare spiegazioni in modo drastico. L'immagine del post riguarda immigrati italiani, giusto per mettere ancora una distinzione...


  1. Se trent'anni fa, essere di sinistra voleva dire appoggiare certi metodi, non si capisce perche' debba essere sempre cosi': solo gli stupidi non cambiano idea, e mi fa pena la gente che mi cita dati sulla criminalita' tra gli extracomunitari, mettendo tutti in un calderone "positivo": il problema sono i clandestini, non chi lavora.
  2. Allo stesso modo, chi vede tutti come assassini e kamikaze: ai piu' della religione non importa niente, al piu' come tanti italiani che vanno a messa solo a Natale.
  3. Rifugiato di guerra != migrante economico
  4. Gli italiani che emigravano 100 anni fa, si comportavano ed erano trattati in modo diverso da questi migranti attuali: in ogni caso, non mi sento responsabile ne chiamo in causa nessuno dei viventi per come erano trattati o come erano stati accolti, altrimenti dovrei scavare nella storia.
  5. Dala clandestinita' come reato consegue che ci debba essere, in questo paese dalla giustizia lentissima, un processo.
  6. Le forze dell'ordine basterebbero a fronteggiare la cosa (sono, per abitante, il 30% in piu' che in Germania), ma a: non hanno ordine di farlo b:inutile arrestare qualcuno per farlo uscire la sera stessa c:molti stanno in ufficio a fare fogli anxziche' per strada.
  7. La Chiesa chiede continuamente di fare entrare nuovi immigrati, e ci guadagna sopra
  8. Molte cooperative di assistenza hanno, secondo me, a cuore piu' i soldi che l'accoglienza
  9. Le Ong straniere straniere con le navi, favoriscono il traffico e chi dice il contrario mi sembra davvero limitato: come una strada, ci passi perche' sai che c'e', cosi' loro si piazzano sempre nei soliti punti e i gommoni vanno a portargli gente che altrimenti avrebbero dovuto portare loro.
  10. Gli alberghi: non capisco perche' un immigrato economico debba costare allo stato 35 euro al giorn, non dico nemmeno che lo stato dovrebbe spendere lo stesso per un italiano, dovrebbe avere piu' risorse comunque per l'italiano che per uno che tenta la fortuna.

Le soluzioni: bastone e carota...

 02/06/2017 11:32:21
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
11 commenti
loras

loras25521

Sono una qualsiasi.....ma diversamente giovane

Decimo punto: sti disgraziati che arrivano qua forse non tentano la fortuna ma solo di non essere violentati e torturati... 

O almeno non più... 

 02/06/2017 11:38:04
pastrank

pastrank42436

Den som är satt i skuld är icke fri

loras, distinguere fra sempre bene. Ma e' un altro punto che non mi era venuto in mente, ovvero, se uno viene da una situazione di guerra e violenza, non e' che tutti gli altri debbano essere accolti allo stesso modo: esempio: un conto e' venire dalla Siria, un conto dalla Tunisia...

 02/06/2017 11:44:37
loras

loras25521

Sono una qualsiasi.....ma diversamente giovane

in risposta a ↑

pastrank, ok

 02/06/2017 11:46:51
ilmiozio

ilmiozio200266

Estremista di destra e di sinistra

loras, Sinceramente quelli che incontro io quotidianamente non mi sembrano né violentati né torturati, anzi! Più che fuggiti dalle guerre mi sembrano fuggiti dalle palestre.

 02/06/2017 21:42:41
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209301

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

ilmiozio, o da una discoteca   



 03/06/2017 09:46:15
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209301

Distributore di pillole rosse.

Analisi molto lucida.

 02/06/2017 11:53:52

Mi sa che questo sarà il periodo dei post sull'immigrazione. XD


Comunque sia in linea di massima sono d'accordo su tutti i tuoi punti, ma il punto 10, insieme all'8, è quello che va chiarito meglio.


Voglio precisare alcune cose:

  • i migranti non sono ospitati in alberghi di lusso, riveriti come fossero in vacanza a spese dei contribuenti, nessuno toglie posti ai turisti, sono i gestori degli alberghi che decidono di loro spontanea volontà di accettare rifugiati, infatti non li obbliga nessuno.
  • la stragrande maggioranza vive (sopravvive) nei CIE sovraffollati: centinaia di uomini e donne che dormono e vivono insieme, non pensate che sia una passeggiata


 02/06/2017 12:13:56
pastrank

pastrank42436

Den som är satt i skuld är icke fri

Anomos,


i migranti non sono ospitati in alberghi di lusso, riveriti come fossero in vacanza a spese dei contribuenti, nessuno toglie posti ai turisti, sono i gestori degli alberghi che decidono di loro spontanea volontà di accettare rifugiati, infatti non li obbliga nessuno.


I posti ai turisti non li tolgono di sicuro, molte volte, infatti, si tratta di ricicli di alberghi troppo costosi da ristrutturare con  i guadagni del turismo. Vedo, ad esempio, un albergo vicino casa mia adattato allo scopo, che era stato chiuso:  gli e' stato concesso un guadagno minore, ma costante: invece di 10-15 ospiti di media a 60-70 euro, adesso si trovano sempre 30 persone, che gli frutteranno un quindici o venti di euro circa... ma senza impegnarsi in costosi lavori di ristrutturazione, improbabili anche per le normative sugli edifici pubblici, mentre probabilmente adesso si e' chiuso un occhio. In alcuni comuni, tipo Riace, ci vive il paese con l'accoglienza...


Torniamo comunque al discorso di partenza: c'e' il rischio che i nuovi arrivati si diano alla delinquenza, e sono appunto i delinquenti il problema, non gli ospitati, anche se 7 miliardi per accoglierlii, cifra in crescita, sono davvero tanti: ma la gente, ptincipalmente, ce l'ha tanto con loro perche' sa che se uno delinque, o ruba, o e' violento, difficilissimamente gli verra' fatto qualcosa.

 02/06/2017 13:02:09
minimamoralia

minimamoralia73936

Una volta sottolineavo, ora cancello.

Ci sono allarmi da più parti, totalmente inascoltati. Un vero problema.

 02/06/2017 14:46:30
cintia

cintia3606

Impiegata

Mi piace una società cosmopolita non l'arrivo di orde di barbari che esigono di entrare in casa altrui e dettare legge. E la maggior parte non sono certo rifugiati politici o di guerra. È evidente che troppi ne stanno traendo profitti...il problema è che oggi gli italiani hanno meno diritti di loro...su di noi non ci guadagna più nessuna mafia

 10/06/2017 19:30:25
pastrank

pastrank42436

Den som är satt i skuld är icke fri

cintia, secondo me l'immigrazione e' inevitabile, ma se non la rendiamo piu' graduale distruggeremo la coscienza civile e la fratellanza nel paese. Faccio un semplice esempio: nel comune dove sono nato e vissuto per 30 anni, con le regole Sprar si investira' un milione  e rotti di euro per creare situazioni di insegnamento e lavorative a 26 migranti regolari.

Fatto salvo che sono convinto che il comune si sia proposto per 1) passar bene con i buonisti 2) evitare altri arrivi di migranti 3) fare pure un po' di sviluppo, faccio - anzi non faccio un conto della serva: sono soldi venuti dal ministero, sono distributi in parte su tre anni, portano pure un po' di lavoro, ma la sostanza e' che sul territorio si spende un milione per 26 persone, mentre su 18000 abitanti il bilancio comunale e' di 23 milioni.

 11/06/2017 13:50:35

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader