Pelare i peperoni, che lavoro !

Pelare i peperoni. C'è una cosa che non capisco. Nelle ricette il metodo per pelare i peperoni mi sembra eccessivamente complicato. E cito : " metteteli in una teglia ponendoli su della carta forno. Infornate i peperoni a 250 gradi in forno statico per 40-45 minuti (in forno ventilato a 230 gradi per circa 35 minuti). Appena cotti, mettete i peperoni in un sacchetto e lasciateli intiepidire per una decina di minuti, questo procedimento faciliterà il distacco della pelle e vi permetterà di pelarli con maggiore facilità". Insomma quasi un'ora. Ma non è più facile tagliare il peperone a settori (quindi nel senso della lunghezza) e pelarli rapidamente ed efficacemente con un pelapatate ? Successivamente, il peperone puo' essere cotto a piacere. Io mi regolo cosi e non mi sembra che il risultato sia diverso.

 08/04/2017 09:31:24
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
23 commenti
Tatyana

Tatyana112151

Artista inseguitrice di sogni

Sinceramente trovo molto più rognoso usare un pelapatate. L'ora di cui ti lamenti è per lo più il tempo di cottura, tempo che puoi impiegare per far altro e quindi non mi pare una cosa così impegnativa.

 08/04/2017 09:49:43

Tatyana, E' una questione di preferenza di utensile, vedo. OK ognuno sceglie il suo, ma a me interessava sapere se c'è una qualche ragione per la differenza di manipolazione. E vedo che non ce n'è.

 08/04/2017 10:24:14
Tatyana

Tatyana112151

Artista inseguitrice di sogni

in risposta a ↑

erbavoglio, in realtà c'è una grossa differenza. Con un pelapatate è un lavoro molto più lungo con molto più scarto.

 08/04/2017 11:55:50
EwaMaria

EwaMaria138956

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

erbavoglio, c'è  una sostanziale differenza:  con il pelapatate porti via non solo la buccia ma anche una parte della parte carnosa, sono convinta che l'effetto finale cambia.

 08/04/2017 12:34:56
in risposta a ↑

Tatyana, Se il pelapatate è veramente buono, ne toglie un'infima parte.

 08/04/2017 12:39:06
Tatyana

Tatyana112151

Artista inseguitrice di sogni

in risposta a ↑

erbavoglio, ne toglierà anche solo una minima parte ma ne toglie comunque una parte in più che va sprecata. Una volta che cotti i peperoni al forno, ci vuole veramente mezzo secondo a pelarli e si toglie esclusivamente la buccia, e sono pronti da mangiare.

Meno tempo sprecato e meno scarto.

 08/04/2017 12:44:28
in risposta a ↑

EwaMaria, A me non sembra, dato comunque lo spessore delle pareti del peperone. Riconosco che con il metodo del forno (che ho provato) la pelle che viene via (e non tutta, purtroppo, per questo sono passato al pelapatate) è più sottile dello strato con l'altro metodo, ma a livello di effetto finale non direi che c'è differenza.

 08/04/2017 12:45:30
in risposta a ↑

Tatyana, quel mezzo secondo dev'essere legato proprio a una tua bravura particolare ! A me non riuscirebbe di certo.


 08/04/2017 12:48:31
Tatyana

Tatyana112151

Artista inseguitrice di sogni

in risposta a ↑

erbavoglio, non c'è nessuna bravura particolare nel pelare i peperoni. L'unico accorgimento è prestare attenzione alla cottura, ma questo vale per ogni tipo di alimento. Il peperone deve essere cotto e un po' umido per pelarsi bene. Se in qualche zone è ancora un po' crudo si farà fatica a pelare. Lo stesso vale per le patate bollite. Non c'è nulla di difficile o complicato.

 08/04/2017 12:53:37
EwaMaria

EwaMaria138956

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

erbavoglio, il peperone privato della buccia nel modo tradizionale (forno) è piacevolmente liscio .... Mi hai fatto venire voglia di peperoni, ma non li ho.   

 08/04/2017 12:54:35
Lyla17_90

Lyla17_903031

studentessa in cerca di sé stessa..

Beh in quel modo la'pelle' si stacca da sola..poi ognuno procede come meglio crede,con il metodo che più gli piace   

 08/04/2017 10:09:47

Lyla17_90, D'accordo, ma vuoi mettere 50 min. contro 5 ?

 08/04/2017 10:22:25
Lyla17_90

Lyla17_903031

studentessa in cerca di sé stessa..

in risposta a ↑

erbavoglio, in termini di tempo hai ragione,comunque dipende anche da come vuoi prepararli,poi ripeto ognuno fa come gli pare. Io i peperoni li mangio solo fatti in padella e.una volta terminata la cottura la pelle viene via facilmente

 08/04/2017 10:38:05
in risposta a ↑

Lyla17_90, Pero' se tu volessi prepararli a listarelle, come richiedono determinate ricette, levare la pelle con quel sistema diventa difficile.

 08/04/2017 12:34:39
Jay82

Jay8281366

Caramella al limone

Diciamo che col metodo tradizionale c'è molto meno scarto. Fra l'altro io prima di infornarli li condisco pure: con l'unto e l'umidità in 15 minuti son pronti e non serve nemmeno il sacchetto. Appena sono maneggiabili li pelo e sono pronti da mangiare.

 08/04/2017 11:09:13

Jay82, Si, è un'idea, ma dubito che "tutta" la pelle venga via. Personalmente non amo la pelle perchè è troppo dura, per questo in pochi minuti la elimino completamente. La mia domanda era tesa a verificare se l'utilizzazione del forno aveva ragioni culinarie o dietetiche, ma dalle risposte vedo di no.

 08/04/2017 12:37:23
Jay82

Jay8281366

Caramella al limone

in risposta a ↑

erbavoglio, no no viene via tutta e senza difficoltà.
Io comunque uso il forno per praticità: faccio prima della griglia e non serve star lì a badarci, si cuociono più uniformemente,posso condirli direttamente nella teglia(io capperi,origano aglio e olio, ma ognuno ha la sua ricetta) e non da ultimo la pelle vien via da sola.
Secondo me, a meno che tu non voglia mangiarli crudi, è vantaggioso come metodo.

Ho cominciato pure con le melanzane a "grigliarle" al forno.

 11/04/2017 15:19:59

Non ho mai pelato i peperoni! Li mangio con la buccia senza nessun problema.


 08/04/2017 15:40:36

Il pela patate non toglie solo la pelle, ma anche una parte più o meno consistente della polpa sottostante. Ora, siccome molti peperoni sono piuttosto sottili, è meglio preservarne quanta più possibile.


Aggiungo un paio di considerazioni:

  • in alcune preparazioni non è necessario pelarli, anzi: in generale ai tempi non si pelavano mai. Oggi la gente teme che un po' di buccia possa otturare il tubo di scarico...   
  • immediatamente sotto la cuticola c'è la più alta concentrazione di vitamine, eliminarla col pelapatate non conviene.
  • la buccia è essenzialmente fibra di cellulosa: fa bene all'intestino.
  • il tempo di cottura impiegato per pelarli è tutto tempo risparmiato nella cottura del piatto.



 08/04/2017 23:38:00

Anticoguardiano, Massimo rispetto per tutte queste considerazioni. Ma a me la buccia in bocca non mi piace !

 13/04/2017 20:53:09

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader