Ragazzainterrotta

Ragazzainterrotta3351

Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata.

Sarò anche cattiva, ma sono stanca.

Come liberarsi di un "amico" tanto appiccicoso?


Posto che non sono una persona molto socievole, i miei amici si contano sulle dita di una mano [monca]; ho questo amico di Roma [io sono della Sicilia] con cui ho avuto in passato una sorta di parodia di relazione amorosa e con cui da due anni [due] ho mantenuto una corrispondenza telefonica giorno per giorno, anche più volte al giorno.

I primi tempi, di mantenere i contatti, lo volevamo entrambi, poi la situazione mi è sfuggita di mano; io volevo allontanarmi perché, insomma... noi ci eravamo lasciati [lui mi ha lasciato in ottobre perché sapete... io non pesavo più 53 kg - lui ne pesa più di 100 per 1,65 -, poi la lontananza, troppo complicato, e lo capisco, ci mancherebbe, però perché poi continuare a pigliarmi e lasciarmi continuamente come se fossi un giocattolo qualsiasi? Boh], poi era passato troppo tempo, sentirsi ogni giorno al telefono era da spararsi e figuriamoci per più volte al giorno... 


Il punto è che entrambi siamo persone molto sole; ma mentre io so reggere bene la solitudine, vuoi perché sono sempre stata sola, vuoi perché sono caratterialmente più forte, vuoi perché la mia personalità è strutturata così, lui sembra più - perdonate la cattiveria che rivolgo a un "amico"; ma sono esasperata - un bambino frignone incapace di rassegnarsi al fatto che ha 26 anni e non più 18, e che dunque non può più continuare a dannarsi la vita soffrendo come un cane se alla sua età non può più fare una vita sociale granché esaltante come faceva quando era al liceo e andava in Spagna con gli amici a scopare nelle discoteche di Lloret de Mar fumando canne e bevendo superalcolici [la roba più esaltante che ha fatto con i suoi stronzissimi ex-amici].


Continua a chiamarmi al telefono, oh, ieri mattina gli ho risposto e in una telefonata accorata gliel'ho detto: "non voglio farti soffrire, ma io non sono innamorata di te, e dovremmo cercare di staccarci un po', perché sai, dopotutto fra le altre cose non stiamo più insieme, tu dici di amarmi ancora, ma sono passati due anni, e credo che piuttosto la tua sia nostalgia e bisogno di amore, insomma sei innamorato dell'amore, e credo che se trovassi un'altra come di certo farai mi dimenticheresti e te lo auguro proprio".


(Fra l'altro, che lui mi dimenticherebbe alla velocità della luce  e che sono solo un ripiego, una seconda scelta, non è solo un'ipotesi, perché sul finire dell'anno scorso aveva conosciuto un'altra ragazza - che poi si è rivelata una pazza dipendente dal gioco d'azzardo e quindi non se n'è fatto più niente e lui è tornato mogio mogio da me - e da quel momento in poi mi chiamava sempre meno spesso, finché non aveva smesso del tutto di farsi sentire, e quando lo chiamavo io nemmeno mi rispondeva, oppure, quando lo facevo io, era irritato, evasivo e suonava seccato.)


Me lo ha detto chiaramente: ti chiamo perché mi sento solo. E lui, di come mi sento io quando voglio parlare, se ne impippa sempre. Non mi ascolta mai.


Ma la cosa veramente irritante sapete qual è?

Più irritante ancora di tutte le mancanze di rispetto, anche di quella volta che mi ha coi sottintesi dato della sgualdrina o che mi ha apertamente detto vaffanculo, o che davanti ad una mia fragilità ha reagito urlandomi - come un fulmine a ciel sereno - che si era rotto i coglioni bloccandomi su rubrica e Whatsapp seduta stante senza darmi la possibilità di replicare?

Le canzoni che mi manda su Whatsapp.

Roba tipo "Non so dirti quando", "Un'estate fa" e vecchiume italiano melodico o peggio le nuovissime canzoni - patetiche - come quella di Fabrizio Moro, "Portami via", che per carità, possono piacere, non sto qui a giudicare i gusti musicali degli altri, non è mio interesse né mia intenzione. Quello che mi disturba non è questo. Quello che mi disturba è che lui le dedichi a me. Perché io credo di odiarlo. Credo di odiare assieme a lui anche l'immagine di lui che si emoziona sentendo quelle canzoni e mi pensa, credendo di provare un sentimento sincero nei miei riguardi quando nei miei riguardi da parte sua c'è solo opportunismo. E sfruttamento psicologico, anche se io non sto a livello psicologico meglio di lui. E mancanza di rispetto. 


Riassumendo il tutto: come mi sbarazzo di questa sanguisuga, di questa vera e propria palla al piede?


Grazie.

 04/04/2017 11:37:31
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
43 commenti

Meglio dirglielo chiaramente ed evitare di rispondere ai suoi messaggi e alle sue chiamate. capirà e se ne farà una ragione

 04/04/2017 11:47:23
Ragazzainterrotta

Ragazzainterrotta3351

Dimentica del mondo, dal mondo dimenticata.

Ago99_, glielo dico, ma lui non capisce. Continua a tartassarmi di telefonate.

 04/04/2017 11:57:11
in risposta a ↑

Ragazzainterrotta, blocca le sue chiamate in entrata e bloccalo su whatsapp

 04/04/2017 11:57:41
Dianissima

Dianissima70171

Artista e poetessa

Credo abbia ragione @Ago99_, temo non ci sia altro sistema che defilarsi il più possibile.  Ogni ulteriore contatto aumenterebbe e alimenterebbe le fissazioni del personaggio che sembra psichicamente piuttosto fragile e quindi molto insistente e dipendente e non propenso a ragionare civilmente. 

 04/04/2017 12:06:04
Baby555

Baby55517576

Funzione blocca sul cellulare , facebook ecc ecc . Funzione utilissima . Usala e sarà un sospiro di sollievo.

 04/04/2017 12:24:03

Digli che non lo vuoi più sentire e che chiuderai i contatti e salutalo augurandogli ogni bene se vuoi.  Dopodichè cancella il numero o bloccalo. Così facendo sarai stata corretta perchè l'avrai avvisato della tua imminente reale chiusura. D'altro canto se non ci si butta nettamente il passato alle spalle, si rischia di rimanere rallentati e invischiati.

In ogni caso (come suppongo abbiate imparato) non esiste una solitudine tanto estrema per cui valga la pena accontentarsi di avere a che fare con gente non congeniale o che percepiamo come un ripiego o da cui non deriva una reale felicità.

Non è così vero che l'uomo è un animale sociale A TUTTI I COSTI.  Annullare qualsiasi aspettativa significa condannarsi automaticamente all'infelicità.






 04/04/2017 12:28:36
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85891

Comunicatrice

Se la situazione ti disturba, anche io convengo sul bloccare il suo numero per le chiamate, blocco social e email. Magari prima tenta di avvisarlo, ma è l'unica! ciao.


 04/04/2017 12:48:38

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader