marbone

marbone3226

musicista dilettante - poco socievole

La prescrizione ha lo scopo di evitare che una persona, accusata di aver commesso un reato, nel rispetto di quella norma che presume l'innocenza dell'imputato sino alla condanna definitiva,  possa restare per un tempo indefinito sotto schiaffo dell'accusa che pende sul suo capo. Siamo tuttio consapevoli del limbo in cui si trova sospeso un imputato durante tutta la durata dell'iter giudiziario, le lungaggini della magistratura, la durata dei processi con tutte le sue ritualità. La prescrizione assegna al magistrato un tempo finito per decidere del destino di un uomo.  Si potrà allungare o accorciare, magari in funzione della gravità dei reati, ma credo non sarebbe saggio abolirla, come oggi chiede qualcuno. Sarebbe come mettere, in specie ai nostri giorni, una ulteriore e formidabile arma nelle mani della già potentissima casta magistrale, e non mi pare davvero il caso.


 30/03/2017 21:23:24
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

marbone, la casta magistrale non ha alcun interesse a condannare perché non è pagata a cottimo. La prescrizione è una delle cause della lunghezza dei processi. 

 31/03/2017 16:37:56
marbone

marbone3226

musicista dilettante - poco socievole

in risposta a ↑

Masgab, La tua replica è formata da due frasi. Riguardo alla prima, avrei  a disposizione alcuni argomenti da contrapporti, magari per una futura discussione (ma non capisco il cenno al cottimo....). Nella seconda, fai una affermazione  perentoria. Mi permetto di risponderti a questo modo: PERCHE'?  La tua è l'enunciazione di un atto di fede, non un'argomentazione. Nel mio commento precedente ho cercato di spiegare, magari in modo inefficace, quali sono le considerazioni ed i motivi che mi spingono a ritenere che la prescrizione non sia da abolire. Argomenti che non ti curi minimamente di contestare, limitandoti ad annunciare il tuo "credo". Senza appello. E quindi, se ti  sottrai al confronto delle idee, ho vinto io.

 31/03/2017 18:36:32
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

in risposta a ↑

marbone, i magistrati non ci guadagnano nulla a condannare i cittadini. La prescrizione fa solo comodo  ai magistrati perché riduce il lavoro. Per cui non capisco che senso abbia considerare la sua abolizione un' arma. Da usare contro chi? Per quale obiettivo? Se non ci fosse la prescrizione gli appelli di ridurrebbero del 90%. Perché il condannato in primo grado dovrebbe buttare via il suo denaro?


 31/03/2017 20:46:35
VerdeMatematico

VerdeMatematico23391

(c)Reo confesso

In ambito penale, per quanto ne so, decorre nel momento in cui decade l'interesse dello Stato di perseguire il reato. E' un meccanismo necessario alla sopravvivenza del sistema giudiziario. E' fonte indiretta di garanzia per l'imputato che, ha diritto a un processo (relativamente) breve e pertanto, non può essere rinviato a giudizio ad libitum. E' eludibile, poiché è sufficiente che l'accusa depositi un qualsiasi atto per azzerare il conteggio. La prescrizione è l'ultimo dei problemi italiani, ma questa ovviamente è solo la mia modesta opinione.   

 31/03/2017 20:59:42
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

VerdeMatematico, no, decorre dalla consumazione del reato e non è eludibile in alcun modo.

 31/03/2017 21:02:27
VerdeMatematico

VerdeMatematico23391

(c)Reo confesso

in risposta a ↑

Masgab, il calcolo parte dalla data in cui si sarebbe consumato il reato ma, i termini di prescrizione scattano a causa del mancato perseguimento del reato stesso. Passato un certo tempo, stabilito in relazione al reato in questione, si considera decaduto l'interesse dello Stato nel perseguirlo. L'inattività dell'accusa o comunque la lentezza nelle procedure, spesso da luogo alla prescrizione del reato. Questa però è la versione che mi hanno insegnato, potrebbe essere un'immane cavolata!   

 06/04/2017 22:47:20
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

in risposta a ↑

VerdeMatematico, più o meno è così

 Chi difende la prescrizione (che in questa forma esiste solo in Italia) dice che serve a mettere un limite alla durata dei processi. Chi la vuole abolire la considera causa della lunghezza dei processi. In realtà serve a salvare i delinquenti "colletti bianchi" e a gonfiare le parcelle degli avvocati, contrari ovviamente all' efficienza delle procedure.   

 07/04/2017 04:35:54
RobertoMontanari

RobertoMontanari97959

Naufrago

Prima di abolire la prescrizione, bisognerebbe riformare l'ordinamento penale, ed introdurre criteri di efficienza nell'attività giudiziaria.  Entrambi sono compiti del legislatore.

Così il problema diventa eleggere dei rappresentanti in parlamento, competenti, onesti e riformatori.

Ma il problema più grosso, è che questo incarico (quello di eleggere persone valide) ce l'abbiamo noi.

Democraticamente, tutti noi.

Ed a quanto pare, siamo noi ad essere piuttosto carenti...     

 02/05/2017 03:00:46
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

RobertoMontanari, La prescrizione è una delle più gravi cause della lentezza della giustizia. Tutti impugnano tutto, nel 90% dei casi solo per arrivare alla prescrizione.

 02/05/2017 05:15:37
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85901

Comunicatrice

Dovrebbe essere almeno accorciata, in quanto supera la pena massima.Le udienze le fissa il giudice il quale è perfettamente in grado di diluire le udienze in base alla data di commissione del reato che l’atto di accusa non manca mai di indicare; quindi il pubblico ministero ha un’ampiezza di mezzi senza limiti per procurarsi le prove contro l’indagato sicché, se le prove le ha sul serio, il processo dovrebbe svolgersi in un numero comprensibilmente assai ristretto di udienze. Onde snellire un po questa macchina burocratica.


 04/05/2017 13:08:04
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

Rosa_dei_Venti, in teoria si dovrebbe fare così ma in pratica i carichi di lavoro sono ingestibili.

 04/05/2017 13:13:25
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85901

Comunicatrice

in risposta a ↑

Masgab, Lo so, ma sarebbe opportuno uscirne fuori. Qui occorrono più "teste" e meno robotica.

 04/05/2017 13:23:33
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, la soluzione sarebbe la soppressione di 2/3 degli avvocati e leggi non fatte apposta per creare contenzioso (approvate dai parlamentari avvocati in favore della categoria).

 04/05/2017 13:35:59
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85901

Comunicatrice

in risposta a ↑

Masgab, Soppressione come?   

 04/05/2017 13:38:01
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, era una battuta. Ci vorrebbe il numero chiuso, ma i benefici ci sarebbero fra 30 anni.

 04/05/2017 13:46:11
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, In UK la corte suprema tratta 80 cause all'anno, in Italia la Cassazione 100000. Da noi si può impugnare il patteggiamento, cioè la pena applicata su richiesta dello stesso imputato.

 04/05/2017 13:52:03
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti85901

Comunicatrice

in risposta a ↑

Masgab, Tira che ti ritira si supera la prescrizione....

 04/05/2017 13:54:54
Masgab

Masgab2296

giurista sportivo

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, la prescrizione come la nostra, che parte dalla commissione del reato e prosegue anche dopo l' esercizio dell'azione penale e fino alla condanna definitiva, esiste solo in Italia. È una delle cause della lentezza della giustizia perché gli avvocati impugnano tutto proprio per raggiungere la prescrizione.

 04/05/2017 14:03:24

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader