RoyKeane

RoyKeane3696

Studente. Procastinatore professionista.

Mi rattrista sempre sentire quella frase malvagia e totalmente falsa: "Le bestie sono migliori degli uomini". Konrad Lorenz

Mi rattrista sempre sentire quella frase malvagia e totalmente falsa: "Le bestie sono migliori degli uomini". Konrad Lorenz

Queste sono le parole in cui mi sono imbattuto leggendo un suo libro, premio Nobel per la medicina e la fisiologia, considerato il fondatore della moderna etologia scientifica, si è inoltre occupato per tutta la vita di psicologia e di filosofia, quest'ultima specialmente nel campo gnoseologico (teoria della conoscenza), contribuendo alla fondazione dell'epistemologia evoluzionistica ed elaborando un'interpretazione biologica e filogenetica dell'apriorismo kantiano. 

Ho sempre toccato questo argomento qui su quag, tirandomi dietro le incomprensioni e le accuse di chi crede e trova vera quell'affermazione.


Prosegue Lorenz: "Certo, la fedeltà di un cane non trova facilmente l'equivalente tra le qualità sociali dell'uomo. In compenso, però, il cane non conosce quel labirinto di obblighi morali, spesso in contrasto tra loro, che è proprio dell'uomo, non conosce, o soltanto in misura minima, il conflitto fra inclinazione e dovere, insomma tutto ciò che in noi poveri uomini crea la colpa. Anche il cane più fedele è amorale, secondo il significato umano della responsabilità"


"il nostro metodo filogenetico di indagine, che necessariamente parte dal gradino più basso, cioè dall'animale, ci mostra con particolare evidenza proprio l'elemento essenzialmente umano, cioè quelle alte creazioni della ragione e dell'etica che non sono mai state presenti nel regno animale, e questo appunto perché noi le poniamo in rilievo staccandole da quello sfondo di antiche, storiche qualità e capacità che ancor oggi l'uomo ha in comune con gli animali più evoluti"


"Dire che gli animali sono migliori dell'uomo è semplicemente una bestemmia; anche per la mente critica del naturalista, che non nomina con futile presunzione il nome di Dio, quella frase rappresenta un satanico rifiuto dell'evoluzione creativa nel mondo degli organismi viventi"


"Purtroppo una schiera terribilmente numerosa di amici degli animali, ma soprattutto coloro che li proteggono, insiste su questo punto di vista eticamente tanto pericoloso. Invece l'amore per gli animali è bello e nobilitante soltanto quando nasce dal più vasto amore per tutto il mondo vivente, il cui nucleo centrale e più importante deve rimanere l'amore per gli uomini"


"L'odio per l'uomo e l'amore per le bestie sono una pessima combinazione"


Volevo sapere se siete d'accordo o se avete qualche critica a riguardo.






 10/03/2017 22:07:04 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
60 commenti
Shiver

Shiver159201

Petalosa

Non è una gara a chi sia il migliore, animali e uomini hanno modi di concepire lo spazio e quello che vi è dentro in maniera totalmente opposta, quindi ogni metro di paragone non ha ragione di esistere

 10/03/2017 22:14:03
RoyKeane

RoyKeane3696

Studente. Procastinatore professionista.

mi trovi d'accordo Shiver. Mi ha sempre infastidito questa frase anche per il motivo da te evidenziato.

 10/03/2017 22:18:20
canardu

canardu113716

CEO

Gli uomini sono animali, quindi è una distinzione inutile.

 11/03/2017 01:42:57
RoyKeane

RoyKeane3696

Studente. Procastinatore professionista.

canardu, si hai ragione ma il mio intento era andare oltre, e "provocare" animalisti e compagnia bella che convintissimi pongono gli animali su di un gradino più alto rispetto a noi, considerandoli appunto superiori. Qui su quag c'è molta gente in cui mi sono imbattuto che è certa di ciò, speravo che qualcuno di questi intervenisse nel post ma ancora niente.

 11/03/2017 21:41:32 (modificato)

Guardo con sospetto all'umanizzazione degli animali, al preferirli ai propri simili.

 11/03/2017 08:06:56
abc12345

abc1234558951

Probitas

Intendeva dire, a mio avviso, che pur essendo sprovvisti di coscienza (privi quindi di conflitto tra inclinazione e dovere), gli animali seguono i loro istinti senza prevaricare o approfittare degli altri animali. 


Cosa che invece l’uomo è capace di fare; pensiamo solo ai milioni di ebrei mandati alle camere a gas da Hitler per il macabro gusto di potere e quindi di prevalere su altri uomini considerati di razza diversa. In questo senso afferma che l’uomo arriva a compiere azioni peggiori degli animali e come dargli torto.


Questo gli animali non l’hanno mai fatto; circoscrivono il loro ambiente con odori o altri stratagemmi ma non han mai fatto guerre tra di loro se non attaccati e solo per difendersi.


Questa, secondo me è l’interpretazione corretta di quella frase di Konrad Lorenz. E poi diciamola tutta. È sempre azzardato estrapolare una frase e farne un assoluto; lo può fare solo Dio.

 11/03/2017 13:17:12
RoyKeane

RoyKeane3696

Studente. Procastinatore professionista.

abc12345, gli animali attaccano per tanti motivi, non solo per difendersi, non so se lo sai ma in alcune specie si hanno dei veri e propri stupri.

 11/03/2017 21:38:30
abc12345

abc1234558951

Probitas

in risposta a ↑

RoyKeane, non credo a quanto affermi; prova a portarmi un riferimento su Internet che voglio controllare se è possibile quanto scrivi.

 11/03/2017 21:40:03
RoyKeane

RoyKeane3696

Studente. Procastinatore professionista.

in risposta a ↑

abc12345, ora purtroppo non ho sotto mano la rivista di febbraio del National Geographic in cui parlava dei suricati dominanti (femmine) che molestavano le loro simili fino a farle abortire oppure uccidendone direttamente i cuccioli. Il responsabile dello studio se non sbaglio deve essere il professore Tim Clutton-Brock.

 Riguardo gli stupri mi viene in mente questo per esempio http://werc.ucsc.edu/Publications/2010%20Harris%20et%20al.pdf . Oppure quest'altro sulle anatre: http://www.nature.com/news/2009/091223/full/news.2009.1159.html



 11/03/2017 22:06:03
abc12345

abc1234558951

Probitas

in risposta a ↑

RoyKeane, è la prima volta che sento fenomeni del genere; approfondirò senz'altro. Grazie.

 11/03/2017 22:09:46
alezo89

alezo8913586

Essere sempre se stessi

Secondo me invece sotto alcuni punti di vista può anche avere  ragione, dato che per esempio l'animale, al contrario dell'uomo, non si comporta in modo malvagio senza uno scopo.

Come esempio cito una frase di Einstein :"l'uomo ha costruito la bomba atomica,un topo non costruirebbe mai una trappola per topi".

 11/03/2017 13:30:14
RoyKeane

RoyKeane3696

Studente. Procastinatore professionista.

alezo89, non ho capito cosa intendi, c'è sempre uno scopo, dal suricate che violenta un suo simile al gattino che gioca con un topo fino alla sua morte.

 11/03/2017 18:22:07

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader