birillone

birillone155786

Come NON caricare la batteria del vostro Smartphone e/o Tablet.

Come NON caricare la batteria del vostro Smartphone e/o Tablet.

La batteria è uno degli elementi più importanti dei nostri moderni dispositivi mobili e si leggono sempre una infinità di suggerimenti relativi a come si dovrebbero caricare e/o come la si dovrebbe conservare.


Se la vostra batteria dure meno del solito ( è probabilmente colpa di Whatsapp ) ed avete controllato cosa la sta, specificatamente, consumando ed ancora non siete soddisfatti della sua durata è probabile che anche voi, come tantissime persone, stiate facendo qualcosa di errato nella procedura di caricamento.


Se : 


  1. Ricaricate la batteria al 100%, 
  2. Scaricate sempre totalmente la batteria,
  3. Tenete in carica il telefono tutta la notte
  4. Usate il primo caricatore che vi capita
  5. Eseguite delle ricariche wireless
  6. Ricaricate la batteria in un luogo caldo ( magari vicino al calorifero )
  7. Durante la ricarica, tenete lo smartphone nella sua custodia.
  8. usate lo smartphone mentre è in ricarica,
  9. caricate lo smartphone collegandolo al pc

Sappiate che state facendo del male alla vostra batteria e che prima o poi ( più prima che poi ) vi abbandonerà pur sempre avvisandovi prima di farlo.

 

  • Punti 1 e 2 


Le batterie moderne sono tutte al Litio ( quelle future potrebbero essere addirittura ai funghi ) e per loro natura esprimono il massimo della loro prestazione nel momento in cui la loro carica oscilla  tra il 30% e l’80% mantenendo il Litio in una situazione ottimale senza che esso tenda a danneggiarsi e/o deteriorarsi


Sarebbe quindi consigliabile fare tante piccole ricariche durante la giornata per far si che il livello di carica rimanga sempre in quella fascia .


Scaricarlo completamene ( secondo la Battery University ) incide sul ciclo di vita della batteria stessa facendo si che una batteria che raggiunge la completa scarica abbia un ciclo di vita di  300-500 cicli rispetto ai 1000-2500 cicli di una batteria che viene generalmente caricata quando raggiunge al massimo il 20% .


  • Punto 3


Come diretta conseguenza dei punti precedenti è palese che tenere lo smartphone in carica tutta la notte lo porti a raggiungere il 100% e che si quindi cosa da non fare ( sempre che non decidiate di mettere la sveglia nel cuore della notte per ricordarvi di staccarlo dalla presa quando raggiungerà l'80% di ricarica ) 


Secondo gli studi della Battery University ricaricare regolarmente la batteria fino al 70% garantisce più di 1000 cicli rimanenti di ricarica. 


  • Punto 4 


Dando per scontato che sia meglio usare i caricabatteria originali non è certo vietato usarne di differente tipo ma ( a meno che non amiate il gioco d'azzardo e che la posta in palio sia la batteria del vostro smartphone ) è consigliabile verificare che l'amperaggio del caricatore che state per usare sia uguale a quello in dotazione al vostro dispositivo mobile..


  • Punto 5 


La ricarica wireless, per  quanto comoda e moderna,  non risulta essere ancora pronta per essere utilizzata a pieno dato che è molto lenta e scalda moltissimo al punto da poter, potenzialmente, danneggiare la batteria specie se avete scelto di utilizzare un adattatore per poter "godere" di questo moderno servizio sul vostro smartphone non predisposto per tale procedura.


  • Punto 6


Il caldo è un nemico ed aumenta non solo l’usura dei contatti ma anche le resistenze ed in generale rende anche il funzionamento software più lento ( non è un caso che i processori siano raffreddati e/o che server e strutture informatiche importanti richiedano un ambiente raffrescato ) 


  • Punto 7


Tenere lo smartphone nella propria custodia non fa altro che incrementare il danno che il calore provoca ai dispositivi elettronici che, come già scritto nel punto precedente, deve essere il più lontano possibile.


  • Punto 8 


Almeno durante la ricarica, lasciate in pace il vostro inseparabile smartphone a meno che non lo vogliate stressare e danneggiare facendo crescere esponenzialmente la temperatura della batteria già messa alla prova dal ciclo di ricarica a cui è soggetto.


Quindi basta chattare con Whatsapp o sfogliare le bacheche di Facebook etc etc  :) 


  • Punto 9 


Lo so lo so è così comodo avere il telefono di fianco ed in "carica" attaccato al vostro pc ma farlo ha degli effetti negativi sul vostro inseparabile smartphone.


Le porte USB dei Pc supportano, generalmente, una ricarica a 0.5A rispetto a quella da 1A che viene erogata dal caricabatterie del vostro smartphone e se pensare che le nuove USB 3.0 possano essere più potenti avete ragione ma raggiunge, al massimo e teoricamente,  0.9A .


Ciò fa si che non solo i tempi di ricarica raddoppino ma che, ovviamente, anche la temperatura salga drasticamente con i danni di cui abbiamo già scritto in precedenza.


La Battery University ha riscontrato un abbassamento del 65% della capacità originale della batteria se sottoposta ad una temperatura di 40° Celsius per cui il consiglio è quello di non collegarlo al pc 

 

Quali errori commettete? 


Ricordatevi inoltre che la vostra batteria vi spia XD


[fonte immagine]

 02/02/2017 08:53:51
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
31 commenti
Diamake

Diamake107636

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

Come mi aspettavo, avendo letto il titolo del post, ovviamente commetto diversi errori e, a quanto pare, maltratto la batteria del mio telefonino!

Ma ti dirò: pensavo decisamente peggio! In fin dei conti su 9 punti, ne sbaglio solo 3 (i primi 3 in particolare).


Ho un ricordo vecchissimo difatti, nel quale qualcuno mi diceva che bisognava far scaricare completamente le batterie dei telefoni (adesso non so se con i telefonini vecchi fosse diverso), perché faceva bene all'apparecchio. Come avrai un po' capito dalla mia permanenza su Quag non sono molto portata per questi argomenti e quindi mi fido di chi sembra saperne più di me   

Per quanto riguarda la ricarica notturna: è proprio l'unico momento della giornata in cui lo metto in carica! Essendo un po' ansiosa ho il terrore che si spenga e non mi parta la sveglia al mattino... Ma da domani, mi compro una sveglia vera! 


Grazie @birillone ! I tuoi post sono sempre molto utili e interessanti   

 02/02/2017 09:14:22
birillone

birillone155786

Diamake, 


Come mi aspettavo, avendo letto il titolo del post, ovviamente commetto diversi errori e, a quanto pare, maltratto la batteria del mio telefonino!


non sei la sola non ti preoccupare :( ( io sono colpevole dei peccati 1-3-7-8


Appena trovo un'altro errore da non fare lo aggiungo ed avrò i dieci comandamenti della batteria XD 


Ma ti dirò: pensavo decisamente peggio! In fin dei conti su 9 punti, ne sbaglio solo 3 (i primi 3 in particolare).


Il punto 2 lo fai volontariamente o solo accidentalmente? 


se è accidentale non lo considererei come errore ( anche a me capita di arrivare a fine batteria se mi trovo impossibilitato a ricaricare ma quello che molti fanno è volutamente scareicarla in memoria delle vecchie batterie ) 


Ho un ricordo vecchissimo difatti, nel quale qualcuno mi diceva che bisognava far scaricare completamente le batterie dei telefoni (adesso non so se con i telefonini vecchi fosse diverso), perché faceva bene all'apparecchio.


si esatto, come sxcrittp prima, è roba vecchia ed accadeva quando le batterie avevano il cosiddetto "effetto memoria" cheora non esiste più


Come avrai un po' capito dalla mia permanenza su Quag non sono molto portata per questi argomenti e quindi mi fido di chi sembra saperne più di me


ti consiglio però di  verificare sempre ciò che leggi per distinguere le notizie vere dalle false 


Per quanto riguarda la ricarica notturna: è proprio l'unico momento della giornata in cui lo metto in carica! Essendo un po' ansiosa ho il terrore che si spenga e non mi parta la sveglia al mattino...

come me


 Ma da domani, mi compro una sveglia vera!


ottima scelta


Grazie @birillone ! I tuoi post sono sempre molto utili e interessanti


Grazie a te sei rimasta una delle poche a leggere ed apprezzare.


Meglio pochi ma buoni XD  

   

 02/02/2017 09:31:24
Diamake

Diamake107636

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

birillone, 

Appena trovo un'altro errore da non fare lo aggiungo ed avrò i dieci comandamenti della batteria XD 

Se riesci a trovarlo, prometto che compro due tavole (di legno eh, che di pietra mi viene complicato) e le faccio incidere!   


Il punto 2 lo fai volontariamente o solo accidentalmente? 

In realtà, nonostante ciò che ho detto dopo, lo faccio sempre accidentalmente, non sai quante volte mi sono ritrovata sperduta senza cellulare!... ma credendo che facesse addirittura bene al cellulare non mi preoccupavo per il benessere della mia batteria.


Meglio pochi ma buoni XD  

Su questo ancora una volta mi tocca apprezzare e sottoscrivere!   

 02/02/2017 09:40:02
birillone

birillone155786

in risposta a ↑

Diamake, 


Se riesci a trovarlo, prometto che compro due tavole (di legno eh, che di pietra mi viene complicato) e le faccio incidere! 


vado a caccia :)   


In realtà, nonostante ciò che ho detto dopo, lo faccio sempre accidentalmente, non sai quante volte mi sono ritrovata sperduta senza cellulare!... ma credendo che facesse addirittura bene al cellulare non mi preoccupavo per il benessere della mia batteria.


adesso cerca di evitarlo


Su questo ancora una volta mi tocca apprezzare e sottoscrivere! 


e dai almeno qualche apprezzamento arriva ancora pure a me ;)   




 02/02/2017 09:56:00

Interessante zio, grazie

Adesso non ho un cellulare ma quello che avevo durava pochissimo di batteria.  Ogni due ore circa dovevo caricarlo. E leggendo il post credo proprio sia colpa mia.

1. Lo tenevo sotto carica tutta la notte

2. Lo caricavo con l'usb

3. Usavo un caricatore di un altro cellulare con volt diversa

4. Lo tenevo dentro la custodia

5. Lo usavo mentre era sotto carica

6. Lo caricavo accanto ai fornelli o sotto la finestra. 

Quindi diciamo che l'ho scassato io

 02/02/2017 09:16:16 (modificato)
birillone

birillone155786

Ago99_, ??? 


zio a chi? 


se è interessante allora è alquanto strano che tu non assegni un apprezzamento .


Ti consiglio, nuovamente, di leggere come usare quag

 02/02/2017 09:31:20
in risposta a ↑

birillone, fatto. Faccio progressi?

 02/02/2017 09:36:22
birillone

birillone155786

in risposta a ↑

Ago99_, a me non pare sinceramente ma non è certamente un problema mio almeno sino a che non ti trovo sulla mia strada troppe volte con comment come questo che sono non solo senza senso ma non rispondono nemmeno al post che, chissà se è mai stato letto.

 02/02/2017 09:55:55
in risposta a ↑

birillone, ho letto.  E modificato

 02/02/2017 10:09:05
birillone

birillone155786

in risposta a ↑

Ago99_, continui a chiamarmi zio ed io NON sono tuo zio.


 

 02/02/2017 10:27:35
in risposta a ↑

birillone, lo so ahah non ti piacerebbe esserlo. È per dire, per rispetto

 02/02/2017 10:39:57
birillone

birillone155786

in risposta a ↑

Ago99_, 


birillone, lo so ahah non ti piacerebbe esserlo. 


esatto 


È per dire, per rispetto


Stranissimo concetto di rispetto e nuovamente fuori tema, 

 02/02/2017 10:44:16
in risposta a ↑

birillone, sorry per l'OT. 

 02/02/2017 10:48:44
RobertoMontanari

RobertoMontanari101289

Naufrago

Interessante, ma almeno sul punto 9 , mi pare che il link dica l'opposto: "Lower charge voltages prolong battery life  and electric vehicles and satellites take advantage of this".  Il fatto che la ricarica sia lenta, significa che avviene ad una tensione (non quella nominale, ma quella sotto carico) più bassa. 

Anche il calore dissipato dovrebbe essere minore, no ?


 02/02/2017 10:18:14
birillone

birillone155786

RobertoMontanari, grazie per il tuo commento 

 02/02/2017 10:27:40
RobertoMontanari

RobertoMontanari101289

Naufrago

in risposta a ↑

perdonami birillone, ma per lo spirito di questo sito, piuttosto del tuo ringraziamento, sarebbe preferibile una rettifica della tua affermazione (che può mettere in errore un sacco di persone), oppure una smentita, se hai degli argomenti.

E' questione, secondo me, di rispetto per chi legge...

 02/02/2017 10:35:33
birillone

birillone155786

in risposta a ↑

RobertoMontanari, 


perdonami birillone, ma per lo spirito di questo sito, piuttosto del tuo ringraziamento, sarebbe preferibile una rettifica della tua affermazione (che può mettere in errore un sacco di persone), oppure una smentita, se hai degli argomenti.


perdonami @RobertoMontanari  ma per lo spirito di Quag sarebbe buona cosa usare debitamente le funzioni disponibili e tu sei solito non farlo ( come già dettoti in precedenza tante altre volte )

 

E' questione, secondo me, di rispetto per chi legge...


concordo.


Anche per per chi scrive .


Ciao 

 02/02/2017 10:37:33
RobertoMontanari

RobertoMontanari101289

Naufrago

in risposta a ↑

birillone, magari se spieghi meglio cosa intendi dire, così lo capiamo tutti; io ricordo solo una tua "contestazione"  per via che commentavo  un tuo post, senza darne l'apprezzamento, ma davvero non posso credere che si tratti di questo...

 02/02/2017 10:52:46

Commetto gli errori 1-3-8.

Anzi faccio di peggio: se sono a casa rischio di scordarmelo in carica pure tutto il giorno!

Proverò a correggere i vari errori ma non credo che riuscirò a fare a meno di ricaricare la batteria al 100% se so di dover stare fuori casa a lungo.

Lo so che ormai possiamo portarci appresso i caricatori portatili ma li trovo scomodi.

Inoltre ho proprio quella che io chiamo "sindrome della botte piena": devo avere sempre le scorte a casa di qualsiasi cosa (cibo, lampadine, batterie, prodotti vari, ecc), le batterie di cellulari e notebook al massimo, il pieno diesel all'auto!   


 02/02/2017 13:52:13
birillone

birillone155786

Irene-Irisdoc, 


Commetto gli errori 1-3-8.


anche io :( 


Anzi faccio di peggio: se sono a casa rischio di scordarmelo in carica pure tutto il giorno!


questa è però, im un certo senso, una cosa buona ( non per la batteria ma per te ) dato che implica che tu non sia così maniacalmente connessa a questa moderna prolunga del copro umano.

 

Proverò a correggere i vari errori ma non credo che riuscirò a fare a meno di ricaricare la batteria al 100% se so di dover stare fuori casa a lungo.


e di conseguenza anche il farla scaricare totalmente? 


Lo so che ormai possiamo portarci appresso i caricatori portatili ma li trovo scomodi.


propendo maggiormente per il caricatore da auto ( anch'esso dannoso )  ma se si è per strada la sola soluzione sarebbe quella di portare il proprio caricatore ma questo punto tanto vale usare le batterie di ricarica di emergenza 

 

Inoltre ho proprio quella che io chiamo "sindrome della botte piena": devo avere sempre le scorte a casa di qualsiasi cosa (cibo, lampadine, batterie, prodotti vari, ecc), le batterie di cellulari e notebook al massimo, il pieno diesel all'auto!   


non conoscevo il nome di quella sindrome e ne sono assolutamente affetto anche io al punto tale da non riuscire a mangiare una cosa se non ho il sostituto pronto in casa ( è una conseguenza dell'aver provato la fame ed aver imparato a tenere fino all'ultimo ogni boccone da consumare solo nel momento in cui veramente non riuscivo a farne più a meno con il dolore del sapere che non ne avrei avuto più chissà sino a quando )


mi auguro che per te non siano queste le motivazioni che ti portano a soffrire della sindrome della botte piena

 03/02/2017 09:49:29
Spiff

Spiff5536

Studente

In realtà bisogna considerare, per il punto 1, che spesso la vera carica della batteria non è quella mostrata sulla percentuale del display, ma è un po' diversa. Questo lo vedo ad esempio con il pc dove al 100% del display corrisponde ad un 80-90% (si può calcolare da soli, oppure ci sono programmi apposta), e lo stesso vale per gli smartphone. Quindi bisognerebbe staccarlo appena è raggiunto il 100%.

 03/02/2017 08:49:18
birillone

birillone155786

Spiff, 


In realtà bisogna considerare, per il punto 1, che spesso la vera carica della batteria non è quella mostrata sulla percentuale del display, ma è un po' diversa. Questo lo vedo ad esempio con il pc dove al 100% del display corrisponde ad un 80-90% (si può calcolare da soli, 



come si fa a calcolare da soli? 


oppure ci sono programmi apposta), 


quali? 


Quindi bisognerebbe staccarlo appena è raggiunto il 100%.


buono a sapersi.


Non ho però letto la risposta alle mia domanda :) 

 03/02/2017 09:49:34
Spiff

Spiff5536

Studente

in risposta a ↑

birillone, su Mac, ad esempio, cliccando sulla mela in alto a sinistra, Informazioni, Resoconto e quindi energia. Tra le altre cose, si trova anche questo:


Sarebbe 54,44%, mentre io al momento dello screen ero al 57%. Non cambia molto, ma a carica più avanzata la differenza è maggiore.

Di programmi conosco solo coconut battery, ma l'ho usato davvero poco quindi non saprei giudicare. Non mi piace dipendere dallo stato della batteria del mio pc


Tutto questo solo per Mac, quindi non sto parlando di smartphone, ma si tratta sempre di batterie in Litio quindi il discorso non dovrebbe essere diverso. Non so come trovare queste info su smartphone, se non tramite app (ma non saprei quali per lo stesso motivo di prima).


Come errori faccio il 1 (ma ho spiegato perché), il 7 (ma ho una custodia abbastanza sottile, giusto per evitare i danni da caduta) e un po' l'8

 03/02/2017 21:39:04
birillone

birillone155786

in risposta a ↑

Spiff, 


birillone, su Mac, ad esempio, cliccando sulla mela in alto a sinistra, Informazioni, Resoconto e quindi energia. Tra le altre cose, si trova anche questo:


vade retro MAc :( 


Sarebbe 54,44%, mentre io al momento dello screen ero al 57%. Non cambia molto, ma a carica più avanzata la differenza è maggiore.


interessante osservazione non ho mai fatto il conteggio per cui prverò a verificarlo anche quando collego il mio Nexus 6 


Di programmi conosco solo coconut battery, ma l'ho usato davvero poco quindi non saprei giudicare. Non mi piace dipendere dallo stato della batteria del mio pc


mai sentito prima 

 

Tutto questo solo per Mac, quindi non sto parlando di smartphone, ma si tratta sempre di batterie in Litio quindi il discorso non dovrebbe essere diverso. 


credo che non sia infatti diverso il concetto anche se, forse, le batterie degli smartphone sono strutturate differentemente e non con più celle come lo sono quelle di un pc portatile


Non so come trovare queste info su smartphone, se non tramite app (ma non saprei quali per lo stesso motivo di prima).


su nexus 6 si trova tutto e verificherò questo rapporto percentuale appena riesco a dargli uno sguardo


Come errori faccio il 1 (ma ho spiegato perché), il 7 (ma ho una custodia abbastanza sottile, giusto per evitare i danni da caduta) e un po' l'8


li commetto ahimè anche io :( 


 06/02/2017 09:24:20

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader