Non avete paura di non meritarvi il Paradiso?

Lo so, questo post è strano e non serve per aprire una discussione filosofica (almeno credo, sapete come sono fatta). 


Se dovessi morire tra 5 secondi, quasi sicuramente andrei all'Inferno: non sto scherzando e questa consapevolezza mi terrorizza davvero tantissimo: mi rifiuto di vivere in un'eterna infelicità e dolore.

Il punto è che vivo, penso ed agisco non (anche) in prospettiva del Paradiso, ma per un puro senso utilitaristico, narcisistico ed egoistico delle cose. Ecco, io non sono una persona buona, ma non voglio andare all'Inferno, proprio no, ma più me lo continuo a ripetere, più mi sento in colpa, perché non riesco a cambiare ciò che sono veramente.


Non mi ricordo l'ultima volta che mi sono confessata, probabilmente parliamo di otto anni fa. Una preghiera e via, avevo la coscienza pulita. Bastava una preghiera. 

Quanto può essere misericordioso Dio per perdonare tutti i peccati che si sono aggiunti, sovrapposti e stratificati nel corso di quasi dieci anni? Come può Dio perdonare come sono diventata? Se dovessi andare da un sacerdote, come potrebbe egli assolvere tutti i peccati? Come posso meritarmi il Paradiso se non riesco neanche a vivere rettamente, perché sono troppo concentrata su me stessa e non riesco, non voglio cambiare?

 19/01/2017 10:47:40
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
160 commenti
Shiver

Shiver143366

Petalosa

Io penso che un po' di purgatorio ce lo faremo tutti :D 

Sui peccati reiterati va fatto un percorso di preghiera continua, perché solo quella ti aiuta a vacillare di meno.. anche perché la confessione senza pentimento si riduce solo ad un mucchio di belle parole.


Ma già il solo fatto che tu riconosca di aver sbagliato, credimi, è un grandissimo passo.. perché in molti dicono "chi, io? Io non ho sbagliato!" o ancora "ha sbagliato di più quello" quindi fidati che il primo step l'hai "superato" alla grande ;) 


Per quanto riguarda la misericordia di Dio.. bhè quella è oltremodo infinita, quindi non ti preoccupare sul come ci riesca e concentrati su come tu puoi non ricadere sempre nella stessa pozzanghera.

Se senti il bisogno di confessarti fallo.. con molta probabilità sbaglierai ancora e ancora e ancora per molti anni, ma tu non smettere di provare a cambiare quella parte di te che evidentemente da come scrivi ti provoca dolore e rabbia.


Il paradiso lo meritiamo tutti, ma ovviamente non stando fermi nel nostro angolo buio bensì provando e riprovando a migliorarci.. e Dio perdona perché sa quanto sia difficile camminare senza cadere   

E sappi una cosa, essere un minimo egoisti non è una cosa sbagliata, Gesù dice "per sé e per gli altri" perché se prima non pensi a te stesso (nel senso che se prima non pensi a curare la tua anima), come puoi pensare di aiutare e vivere bene con gli altri?

 19/01/2017 11:04:20

Grazie, Shiver. :))

 19/01/2017 12:53:58

Shiver, Non e' affatto vero che il paradiso lo meritiamo tutti. E' oltremodo presuntuoso pensare una cosa così anti dottrinale. Il paradiso lo meritano coloro che hanno condotto una vita in linea con gli insegnamenti di Cristo o perlomeno che si sono pentiti nel profondo degli errori commessi nella propria vita. Se uno vive per se stesso e mette al centro dei fini egoistici va esattamente nella direzione antitetica all'insegnamento e al volere di Dio. 

 21/01/2017 21:57:15
MrPinguinoEUW

MrPinguinoEUW6261

Cacciatore di leoni da tastiera

Il fatto che tu sia consapevole e che ti strugga della possibilità di andare all'inferno dovrebbe essere motivazione sufficiente a raggiungere il paradiso... Stai già facendo intimamente penitenza, non hai bisogno che qualcun altro ti dica che devi farla   

 19/01/2017 11:06:17

MrPinguinoEUW, "Penitenziagite!".

Speriamo, io il Paradiso non lo vedo granché vicino!

 19/01/2017 12:55:43
MrPinguinoEUW

MrPinguinoEUW6261

Cacciatore di leoni da tastiera

in risposta a ↑

Chion, personalmente ti consiglio una cosa: non vivere pensando al paradiso. Vivi cercando di essere una persona buona, soddisfatta di sé. Se poi credi al paradiso, quello arriverà da solo...

 19/01/2017 13:11:43

Se non serissima, è ammessa la tematica Umorismo?

In caso di risposta negativa: supponendo l'esistenza di quel- secondo me- non esiste, tranquilla, sei giovanissima e nulla è perduto.

In alternativa, starai al calduccio, forse troppo!

 19/01/2017 11:46:54

AntonioAtzeni, se il Paradiso non esistesse sarebbe un bello smacco!

 19/01/2017 12:56:48
Diamake

Diamake97656

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

Ti capisco: ogni tanto mi capita di pormi la stessa domanda.

Però mi sono anche detta che se dovessi seguire i precetti di qualsivoglia religione (va a capire chi ha ragione!) vivrei una vita infelice.

Se faccio riferimento solamente al Cristianesimo ho cannato tutti e 10 i comandamenti e alcuni un'infinità di volte. Mi merito l'inferno? Secondo la mia morale (che quindi è umana e non divina), no. Io sono una persona con dei lati profondamente malsani e altri lati profondamente buoni, come tutti.


Io cerco la redenzione, ma non credo che un prete possa darmela. Quando ero ragazza ho commesso delle azioni che mi hanno fatto sentire profondamente in colpa e cercavo qualcuno, chiunque fosse, che potesse perdonarmi. Ovviamente nessuno poteva perdonarmi e farmi sentire bene, pulita.

Poi quel senso di sofferenza profonda, lentamente, è stato riassorbito e ho iniziato a vivere una vita che mi andasse bene come un vestito fatto su misura.


Per concludere questo sproloquio: sono profondamente convinta di non meritarmi altra sofferenza una volta morta, ma in vita ogni tanto abbiamo bisogno di qualcuno che ci dica: "ti perdono", anche se non è una figura religiosa. Questo mi terrorizza! Il fatto di non sentirmi pulita, ora e adesso, con me stessa. Mi terrorizza il fatto di vivere una vita che vada contro i miei principi e la mia morale, per seguire una morale imposta.

Se poi andrò all'inferno vorrà dire che questo Dio è un Dio profondamente ingiusto, crudele e vendicativo e io non voglio averci nulla a che fare.

 19/01/2017 11:56:47

Diamake, è così difficile, a volte, perdonare se stessi e sentirsi puliti. Magari la redenzione la puoi trovare solo dentro di te. :) 

 19/01/2017 13:01:51
Diamake

Diamake97656

Quanto vorrei vedere quel ponte sulla Drina

in risposta a ↑

Chion, penso che sia così, cara... senza nulla togliere a Dio   

 19/01/2017 13:37:02
FrancescoFrank

FrancescoFrank143741

Organizzazione eventi culturali

Chion, non sempre è possibile essere senza macchia, ma è sempre possibile rimediare. Se siamo stati feriti, impariamo a perdonare chi ci ha fatto del male. E impariamo a perdonare anche noi stessi. Chi perdona sarà perdonato.

Il paradiso e l'inferno non sono quello che sembrano (nell'immaginario comune). Esistono in una qualche forma, chi ha fatto del male pagherà. Però se pensi di aver fatto un qualche peccato, allora stabilisci tu per prima che fare per rimediare. Fai del bene, aiuta qualcuno, aiuta te stessa...solo chi ha peccato può diventare veramente buono, onesto e virtuoso.

E comunque ti ripeto nessuno potrà mai rinunciare al suo "lato oscuro", ce l'abbiamo tutti ed è giusto così.

 19/01/2017 13:52:18

FrancescoFrank, dipende da quanto è oscuro il lato oscuro. :)

 19/01/2017 14:49:12
FrancescoFrank

FrancescoFrank143741

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

Chion, può essere piccola quanto un atomo di idrogeno o grande così tanto da occupare l'anima intera, può intorbidire leggermente l'acqua di una sorgente o diventare nera come una notte senza luna, ma una vita senza perdono è l'inferno in terra. Sii generosa Chion, perdona l'ex, perdona la nonna, perdona il fratello, perdona chi ti può aver ferito (ognuno ha le sue ferite) e perdona te stessa. Mettiti in discussione da subito, getta via le certezze e decidi tu di voler vivere, qualunque cosa succeda, il tuo giorno nella luce. Essere felici è una bella sfida, ma ne vale la pena.

 19/01/2017 17:08:35
in risposta a ↑

FrancescoFrank, io sono felice e perdono gli altri, ma mi rendo conto che ho dei grossi limiti che intaccano solo ed esclusivamente il mio essere.

 19/01/2017 17:17:05
FrancescoFrank

FrancescoFrank143741

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

Chion, e allora devi perdonare te. Hai fatto male a qualcuno, sei in delicata col prossimo oppure egoista? Non importa cosa tu abbia fatto, bensí quali decisioni prendi per redimerti. Anche io credo, a ragion veduta, di avere dei limiti importanti. Ho tuttavia imparato ad essere più indulgente verso me stesso. E tu?

 19/01/2017 17:23:54

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader