IDEALIZZAZIONE & PERSONALITÀ

IDEALIZZAZIONE & PERSONALITÀ

Un po' di tempo fa stavo riflettendo su quanto l'idealizzazione che uno si fa su come sarebbero alcuni momenti con persone appena conosciute sia collegata alla vera conoscenza di se stessi.

Penso che più uno idealizzi momenti collegati alla propria quotidianità, più si conosca realmente, a differenza invece di quelli che idealizzano sulla quotidianità dell'altra persona (che proprio perché conosciuta da poco sono idealizzazioni della stessa).

Spero di essere stata chiara e mi piacerebbe sapere la vostra opinione.

 14/01/2017 10:46:25
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
16 commenti

Non mi e chiaro il pensiero

 14/01/2017 12:16:13

Non saprei. Non ho mai idealizzato momenti di quotidianità nè miei nè altrui.

Se devo sognare volo ben più alto. Se voglio restare ancorata alla realtà assaporo le emozioni del presente cercando di non razionalizzarle.


 14/01/2017 16:19:16
RobertoMontanari

RobertoMontanari101564

Naufrago

Aiutino...

Provo a schematizzare

A incontra B

Non si conoscevano, e si fanno una "prima impressione" l'uno dell'altro

A idealizza il rapporto con B:


  1. può farlo basandosi su se stessa, immaginando la propria quotidianità modificata dalla relazione con B
  2. oppure può farlo su B, immaginando cosa farebbe quell'altra persona, dopo che ha conosciuto A

La tua tesi è:

più uno idealizza momenti collegati alla sua quotidianità (caso 2), più si conosce realmente

Non direi.

Se mi focalizzo sulla mia quotidianità, significa che sono piuttosto egocentrico, ma da qui a dire che mi conosco bene, la distanza è lunga. Anzi, al contrario, le persone egocentriche di solito si conoscono poco, perché non sono abituate ad usare termini di confronto, e quindi le loro valutazioni su sé stesse sono frutto della fantasia.

Direi che se qualcuno si conosce bene, vuol dire che ha smesso di fantasticare, e quindi eviterà di idealizzare il rapporto con l'altra persona, e cercherà di basarsi solo sui fatti e sulle esperienze concrete.


 14/01/2017 16:35:28

RobertoMontanari, comunque mi è ancora oscuro il post 

 14/01/2017 19:24:23
in risposta a ↑

Ehman, provo a spiegarti meglio.


Situazione:

Tizia conosce Tizio e dopo qualche uscita, in cui tizia pensa di aver capito più o meno l'ambiente che circonda tizio e le sue quotidianità, inizia ad idealizzare su alcune situazioni in cui si potrebbe trovare continuando a frequentare Tizio. 

Il mio parere è che più Tizia immagina situazioni legate alla vita di Tizio (es: A Tizio piace leggere-> Tizia immagina serate trascorse a leggere libri insieme) meno conosce se stessa o comunque è meno sicura di se stessa. Mentre al contrario più Tizia immagina situazioni legate alla propria quotidianità (es: Tizia è una sportiva-> Tizia immagina le mattinate a correre insieme) più si conosce ed è sicura di se stessa.


Comunque penso che pure ciò che ha detto @RobertoMontanari sia corretto. Penso che probabilmente possano esserci più motivazioni, due delle quali sono quella detta da me e quella detta da Roberto.

 15/01/2017 09:01:44
in risposta a ↑

Minacej, cioè proietti nell', altro una issi ile vita che non può essere vissuta altrimenti? 

 15/01/2017 09:41:20
Marcovaldo

Marcovaldo1786

Esploratore(ex tastefulstage9000)

in risposta a ↑

Minacej, è forse la costante ricerca di sicurezza, di garanzie: è una ricerca inconscia che abbiamo tutti in modo latente. La certezza di camminare in un sentiero già asfaltato, piano, lineare. Il gran bisogno di conoscere già la situazione. Almeno questo è quello che ho capito... 

 12/01/2020 10:18:37
abc12345

abc1234558971

Probitas

Idealizzazione, un termine dai significati diversi a secondo del punto di vista; può essere uno dei sistemi di difesa primari come quando il bambino idealizza i genitori (unici suoi riferimenti) o, una volta adulti, esagerare le qualità o virtù di una persona che incarna modelli o ideali che ci attirano. Un rappresentare in pratica una persona o una situazione nobilitandola al punto di diventarne schiavi, alterando spesso la realtà che, con occhi disincantati, può risultare alquanto diversa da come si presenta quotidianamente.


Hai giustamente correlato il concetto alla conoscenza di te stessa; se si arriva a idealizzare un’altra persona dopo averla conosciuta (vista quindi nella normale routine di tutti i giorni), le motivazioni possono essere due. O quella persona ha veramente delle doti e incarna modelli che affascinano o al contrario, si è privi di autostima e quindi portati ad alterare le realtà a compensazione. Un debole (caratterialmente) sarà sempre portato ad esaltare chi si dimostra sicuro nelle sue espressioni. Premesso questo…


“Penso che più uno idealizzi momenti collegati alla propria quotidianità, più si conosca realmente…”


E qui richiami il concetto di autostima che ti fa sentire bene e soddisfatta del tuo agire quotidiano messa a confronto di chi idealizza un’altra persona conosciuta da poco. Nei primi tempi (alludo al fidanzamento o agli inizi della convivenza) si è facilmente portati a idealizzare l’altro o l’altra; fa parte del meccanismo che porta i due a decidere per l’unione matrimoniale. 


Proseguendo poi con la convivenza, vengono a galla le differenze caratteriali sulle quali prima si era sorvolato perchè attratti dall’altro o dall’altra. E qui è storia che tutti conosciamo; la quotidianità, il vivere accanto tutti i giorni, sgretola tutte le precedenti esaltazioni a favore di una visione più realistica delle due personalità. Il famoso “fusto” si mostra in tutte le sue debolezze e la famosa “modella” non ha più la chioma sempre impeccabile, specialmente al risveglio mattutino.

 15/01/2017 07:56:07
Anna

Anna48965

Web Specialist

Mi capita di fantasticare sui rapporti con le persone, ma l'ho sempre preso come un esercizio di fantasia, non ho mai riflettuto sul significato che quest'abitudine potrebbe avere. A me capita soprattutto con persone che conosco bene, alle quali sono molto legata. Perdonami se ti pongo delle domande anziché darti delle risposte, ma mi piacerebbe approfondire meglio la questione: perché leghi l'idealizzazione del rapporto solo alle persone appena conosciute? Come sei arrivata a stabilire un legame tra l'idealizzazione del rapporto e la conoscenza di sé?

 17/01/2017 16:32:56

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader