Per gli atei (in precedenza credenti - cattolici ma non solo): come e quando avete smesso di credere, di avere fede, e/o di andare in chiesa?

Per me è semplice: sono stato credente e praticante fino ai 18/19 anni, ma fino ad allora non ero quasi mai uscito dalla mia ristretta realtà del paesetto di provincia (dove tutti, almeni a gesti e a parole, erano cattolici convinti).


L'idea dell'ateismo non mi aveva mai sfiorato. Anzi, con un certo infantile senso di superiorità, compativo chi non aveva fede.


Poi ho fatto un paio d'anni all'università, ho parlato con persone che erano atee e non si facevano nessun problema a esserlo... E boh, immagino che la mia fede non dovesse essere molto salda, in quanto è evaporata come neve al sole.


Tornassi indietro, vorrei poter diventare ateo anche prima. Tanti sensi di colpa inutili risparmiati.


Aggiornamento del 07/10/2016


Il quagger @eddymattei suggerisce che la domanda è imprecisa, e andrebbe spezzettata come segue:


- Quando vi siete accorti che credevate in qualcosa?

- Solo dopo: se quello era il Dio di Gesù Cristo, quando vi siete accorti di avere fede in lui?

- Solo alla fine: quando avete smesso di crederci?


Questo in quanto la visione infantile/adolescenziale della fede non è equiparabile alla vera fede.


Aggiungo l'aggiornamento in quanto, a livello personale, mi ci posso rivedere: esaurita l'influenza dell'ambiente e della famiglia (che non avevo mai messo in discussione), non ho sentito nessuna necessità di perseguire un modello di fede più sincero e personale.


(Tra l'altro questo aprirebbe tutta un'altra discussione su quanto sia psicologicemente opportuno imporre la religione ai bambini fin da piccoli, ma è materiale per un'altra futura domanda.)

 26/09/2016 19:55:45 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
54 commenti
canardu

canardu104581

CEO, Amministratore Delegato

Verso i 14 anni ho smesso di credere avendo sviluppato quel minimo di senso critico necessario.

 27/09/2016 09:14:52
LadyFarnese

LadyFarnese1196

Maledetto rompicoglioni.

canardu, ma è tutto qua, Carletto?

Scorro la home di Religione, e le domande sono poche, banali, insensate, scialbe.

Oltre che vecchie di anni e anni.

Tutto qua?

 28/10/2016 18:36:52
canardu

canardu104581

CEO, Amministratore Delegato

in risposta a ↑

LadyFarnese, qui è così... meglio cazzeggiare d'altro.

 28/10/2016 20:14:59
in risposta a ↑

LadyFarnese, proponi tu domande sensate, interessanti e profonde. Sono davvero curioso di cotanta preparazione teologica, esegetica e scientifica. Stupisci il volgo ed in particolare questa valle di lacrime in cui vagano esseri senza conoscenza. Perdona noi poveri mortali, sin da ora per le eresie et inesattezze da noi importunamente proferite. 

 31/10/2016 06:42:16
Daydream

Daydream65816

By herself, she built the kingdom that she wanted

Non mi definisco esattamente atea, forse più vicina alla Teosofia. 

In ogni caso mi sono allontanata dalla chiesa cattolica quando ho iniziato a capire quanta schifezza nascondesse. E quanto profondamente e insidiosamente siano perversi alcuni messaggi cattolici.

Non è comunque un problema esclusivo del cattolicesimo, penso riguardi tutte le religioni dal momento in cui iniziano a preoccuparsi di detenere il controllo sociale.

 27/09/2016 10:06:27
PaolaStellaAlpina

PaolaStellaAlpina906

eclettica e curiosa

idem. ho iniziato ad allontanarmi dalla religione cattolica appena le mie capacità critiche mi hanno permesso di capirne i messaggi subliminali, appena mi sono accorta del controllo sociale e resa conto di come certi messaggi che mi venivano trasmessi non fossero affatto sani (non per questo rinnego il cristianesimo in toto, anzi, da un punto di vista filosofico il cristianesimo delle origini ha tanto da dire...). Diciamo dalla prima media in poi.

 27/09/2016 14:49:36
Zaoldyeck

Zaoldyeck37414

Sognatore

all'età della ragione, circa 5 / 6 anni.

 27/09/2016 10:29:20
FeniceKoi

FeniceKoi2161

Aspirante

chiesa? Buddha? Allah? Dio? Gesù? Maometto? Shiva? Visnu? In quale di questi credevi? Io in "dio" che poi ho scoperto essere lo stesso dio che venerano gli ebrei e ancor prima gli egizi, il buon yhwh o come viene chiamato ora yahaweh credo si scriva così. Credi che dio risieda davvero nelle loro effigi? In una croce in una pietra o una statua? Se è questo dio non ve ragione alcuna di venerarlo, dio non ci giudica quello è l uomo, fare sesso sarebbe peccato? Dio è solo una cosa amore! Dio sono io, dio sei tu, dio è un gatto, dio è tutto dio è nulla, ogni religione che insegna altre cose che non siano amore ed accettazione e perdono di tutto non sono religioni, sono poteri politici vestiti di luce! Io stesso brucerei le chiese i conventi le moschee le sinagoghe i templi! Tutte stronzate politiche! Hai peccato fai 3 ave Maria? Dio ci vuole liberi di pensare l uomo ci vuole schiavo e lo fa in nome di dio! Anxhe un assassino è libero di esserlo agli occhi di dio, Lui l ha creato così! mi importa poco se definirmi ateo buddhista cristiano esoterista o gnoista ah dimenticavo induista sono le religioni a cui dovrei "appartenere", credi che se me le insulti ti aggredisco? Io stesso bestemmio, io stesso pubblico caricature di buddha, avrei commesso peccato perché uso il libero arbitrio fornitomi? XD ma fanculo ahhaha , dio è amore tutto qui 

 27/09/2016 18:45:56

Suppongo di essere d'accordo con te, salvo che per me è l'amore a essere direttamente amore e posso fare a meno del concetto di dio in senso lato (anche al di là di chi pretenderebbe di rappresentarlo in terra).


 27/09/2016 19:30:15
FeniceKoi

FeniceKoi2161

Aspirante

in risposta a ↑

Timbers, non starò di certo a dirti che sbagli a pensarla così o a convertirti come fanno molti, è la tua testa pensa come più ti si addice :)

 27/09/2016 19:32:29
autogregorio

autogregorio2416

Autoscrittore

Sì, la religione ha rovinato molte persone. Io ho l'esperienza di un mio amico rovinato dal Testimoni di Geova (e li non è solo un discorso di sensi di colpa). Ma si parla di religione degli uomini che secondo me non ha molto a che fare con il credere nell'esistenza di un essere superiore o comunque di una dimensione (tecnologia) superiore (se vogliamo restare in termini scientifici).


La tua testimonianza è un classico esempio di passaggio alla razionalità scientifica. Molto spesso la scuola (e in particolare l'Università) ti porta ad essere più razionale, più "scientifico"   .


Nonostante ciò la "religione" è sempre stata affascinante anche da un punto di vista scientifico e addirittura Kurt Gödel (il "nonno" dell'informatica moderna con i sui Teoremi di incompletezza) dimostrò l'esistenza di Dio tramite la sua Prova ontologica: se Dio è possibile, allora esiste necessariamente. Ma Dio è possibile. Quindi esiste necessariamente. Molti matematici hanno lavorato sul campo per riuscire a dimostrare che la dimostrazione di Gödel fosse matematicamente corretta. Alcuni sembra ci siano riusciti, ciò non toglie però, che una simile dimostrazione potrebbe portare a sostenere che esista una tecnologia superiore e non necessariamente l'esistenza di un Dio superiore.


Tutto questo per dire che nonostante tutto anche una scienza esatta come la matematica che ha dimostrato i suoi stessi limiti grazie a Gödel ha cercato e continua a cercare una sua "tecnologia (religione scientifica?) superiore".

 28/09/2016 08:16:20 (modificato)

Personalmente apprezzo il fatto che questa ricerca avvenga attraverso gli strumenti della ragione, del metodo scientifico - in una parola, del lavoro intellettuale. Non c'è niente di male nel spingere più in là il limite della conoscenza umana, anzi.


Uno dei punti dove la religione (la mia particolare esperienza è con la religione cattolica, quindi mi riferisco a quella) perde di attrattiva, per me, è nell'inventarsi queste risposte, o meglio accontentarsi di quelle preconfezionate dalla sua storia. Almeno scienziati e matematici non pretendono che quanto da loro scoperto venga preso come dogma, ma viene continuamente sottoposto a verifica.


La prova di Gödel da te linkata è molto interessante - purtroppo temo di non essere semplicemente abbastanza ferrato in logica per comprenderla.


 28/09/2016 10:40:47
autogregorio

autogregorio2416

Autoscrittore

in risposta a ↑

Timbers, sia chiaro la dimostrazione della esistenza di Dio è solo un giochetto per logici ma ha dimostrato come la matematica possa formalizzare (e dimostrare) anche i discorsi puramente filosofici. Chiaramente dimostrare che Dio esiste è un giochetto poiché in matematica non si può dimostrare nulla di ciò che non sia già implicito negli assiomi.


Quindi per i credenti, anche se è stato dimostrato matematicamente, ciò non vuol dire che per la scienza, Lui esista   


I Teoremi di incompletezza invece, sì, sono li, inesorabili, veri, e ci limitano infinitamente.

 28/09/2016 11:26:46

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader