Diego1974

Diego19741346

Simpatico,cultura,natura animali.scrivo poesie

Vince chi molla?

Niccolò Fabi - Vince Chi Molla

https://www.youtube.com/watch?v=dRqCKeerLag&feature=youtu.be

Ascolta e acquista Una Somma di Piccole Cose qui: http://lnk.to/USDPC Ripresa e Post produzione - Giacomo Citro http://vevo.ly/vIvSlm

Quanto siete d'accordo sul fatto che nella vita si può "vincere" mollando e non tenendo i denti stretti ? Sappiamo che qualsiasi dolore fisico e psichico fa reagire per lo più col "trattenere", resistere, "tieni duro".

Tutto ciò quanto giova alla nostra psiche e al corpo e soprattutto al superare o attraversare o convivere con un dolore che sappiamo non andrà mai via?

Parlo di qualsiasi tipo di dolore.

 06/09/2016 15:30:33
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
24 commenti

Secondo me non va bene trattenere troppo le cose ma nemmeno mollarle troppo facilmente come predicherebbero diversi santoni indiani ad esempio. 

Il dolore va metabolizzato anche rabbiosamente e poi col tempo le ferite si cicatrizzano ma inutile sperare che scompaiano: fanno parte di noi e ci fanno crescere. 

 06/09/2016 15:39:35
Diego1974

Diego19741346

Simpatico,cultura,natura animali.scrivo poesie

Viking2, Sei quindi per un approccio tipo "In medio stat virtus"?:-)

 06/09/2016 16:00:44
in risposta a ↑

Diego1974, no. Sono dell'approccio che se uno ci crede, a volte bisognerebbe avere anche un po' di comprendonio, venirsi incontro e fare meno gli egoisti, che la favoletta propinata del voler stare bene con noi stessi e tutte le cavolate del qui ed ora, ecc... ecc... Non valgono un tubo. Si cerca di trovare la quadra in due. Roba da psicologia spiccia.  

Nel merito generale, secondo me è sempre riuscito meglio chi ha cercato di fare squadra e non quelli che hanno lasciato andare....

Pertanto: se non c'è verso di farlo capire, meglio lasciar perdere, ma io ho come la sensazione che si lasci perdere molto facilmente a volte: ecco io la chiamo vigliaccheria, sia da una parte che dall'altra e questo non porta ad alcunché. 

Poi esistono limiti ad ogni cosa: dopo che si ragiona e non di trova un punto di incontro se ci interessa ovviamente, si dovrebbe avere l'intelligenza di dirsi lasciamo perdere.

 07/09/2016 01:55:30
Dianissima

Dianissima49006

Artista e poetessa

Viking2, saggio e realista. Sono d'accordo.

 08/09/2016 09:53:20
in risposta a ↑

Dianissima, ti ringrazio.

 08/09/2016 09:54:18
cosmio_kio

cosmio_kio6956

osservatore

Per me è una cavolata, scusate...per me non vince nessuno! Non si vince niente.Diciamo che si reagisce.Per me vincere, significa volersi legare a una soddisfazione( che indubbiamente fARà piacere), ma che non ti fa sentire più libero , perchè ciò , ti porta alla competizione, che presuppone inevitabilmente la lotta; l'ottenere qualcosa per forza, per sete di potere ad esempio o per altri desideri indotti.Il vincere o il perdere, sono per me 2 verbi che non ti fanno sentire libero...


 06/09/2016 15:52:18
Diego1974

Diego19741346

Simpatico,cultura,natura animali.scrivo poesie

cosmio_kio, Forse mi son espresso male con quel "vincere" (messo apposta fra virgolette) volevo intendere superare o "sopportare" se nonsi può trasformare il dolore o annullarlo totalmente (x es in una patologia)

 06/09/2016 16:03:13
cosmio_kio

cosmio_kio6956

osservatore

in risposta a ↑

Diego1974, allora in questo caso, vincere,   come sopportazione è il verbo appropriato, secondo me..Vincere , sopportando, in  attesa di troivare al più presto, una soluzione.però le situazioni sono molteplici: in una malattia, più che  vincere  ci si arrende, nel senso di accettare, più che altro, se non ci sono soluzioni...Ma non lasciarsi andare però.Cercare almeno di farlo, anche se comunque, spesso è dura...

 06/09/2016 16:08:24
Shiver

Shiver140886

Petalosa

Se quello per cui lottiamo in realtà fa solo soffrire e non porta a nulla, allora mollare equivale a prendere coscienza del fatto che non sempre le strade che ci prefiggiamo di percorrere sono quelle giuste.


A volte è segno di maturità, poiché non è semplice abbandonare un percorso per poi ricominciarne un nuovo sterrato e sconosciuto.. ovviamente ogni esperienza va calata nel giusto contesto

 06/09/2016 21:58:55 (modificato)

Shiver,

A volte è segno di maturità, poiché non è semplice abbandonare un percorso per poi ricominciarne un nuovo sterrato e sconosciuto...

Parole sante! L'avessi capito prima, mannaggia a me  


 06/09/2016 22:45:59 (modificato)
EwaMaria

EwaMaria119906

Hiraeth.

vince chi non si incista, che non è la stessa cosa del "vince chi molla"

 06/09/2016 22:07:01
azafata

azafata25311

Serena variabile

Secondo me il dolore va accettato. A volte bisogna lasciare che passi sopra di noi e ci inondi fino a che non se ne va. Opporsi al dolore significa non elaborarlo e non trarre da questo nessun insegnamento. Inoltre si renderà più lungo il tempo in cui ci lascerà.

Se poi ci si accorge del fatto che ci si sia lasciati troppo andare, quello sarà il momento di reagire, non con rabbia ma con coraggio e pazienza 

 07/09/2016 06:09:32

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader