birillone

birillone155771

Solar Roof : vi piacerebbe montare questo tetto su casa vostra?

Solar Roof : vi piacerebbe montare questo tetto su casa vostra?

Lo spiraglio di luce si sposta e punta sul tetto delle case grazie a Solar Roof che nasce dalla recente acquisizione di SolarCity: da parte di Tesla 


Elon Musk annuncia l'arrivo di Solar Roof ( se volete potete ascoltare l'audio a seguire ) 



un tetto solare, in grado di produrre energia pulita e ciò ci fa capire, ancora più, come i  2,6 miliardi di dollari investiti da Tesla per mettere le mani su SolarCity siano solo il primo passo verso un più articolato progetto di innovazione del mercato delle energie rinnovabili. 


Solar Roof è un vero e proprio tetto solare 

[fonte]


e non una semplice e nota serie di pannelli modulari da appoggiare sul tetto pregresso dell'abitazione.

[fonte]


L'energia che questo tetto raccoglierà potrà essere convogliata all'intero di accumulatori come appunto il PowerWall oppure potrà essere utilizzata per la ricarica delle batterie delle auto elettriche del gruppo. 


Ogni anno , solo negli stati uniti, vengono posati 5 milioni di nuovi tetti e la possibilità di proporre l'installazione di un tetto solare è un segmento di business che non è sfuggito al giovane e lungimirante imprenditore che sta incentivando la cultura e conoscenza nei confronti dell'autoproduzione  diminuendo così la domanda presso centrali ed impianti.


Si prevede l'avvio di tale produzione entro un anno per cui già nel secondo trimestre del 2017 se ne potrebbe sentir parlare di nuovo ed ovviamente, ancor meglio, al termine dell'acqusizione di SolarCity da parte di Tesla.


Montereste un tetto solare a casa vostra? 


[fonte notizia]

[fonte immagine]

 12/08/2016 07:25:03
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
38 commenti

Senz'altro, uno dei miei desideri è avere una casa energeticamente autonoma e passiva.. Un tetto solare come mostrato sembra un buon investimento per un obiettivo simile

 12/08/2016 08:53:51
birillone

birillone155771

AStro88, stai già facendo qualcosa per realizzare questo tuo condividibile sogno oppure, per ora, è solo tale? 

 12/08/2016 09:10:01
in risposta a ↑

birillone, per ora è solo tale, non ho ancora possibilità di vivere per conto mio quindi è solo un desiderio/progetto

 12/08/2016 09:38:23
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

AStro88, ti auguro di realizzarlo anche perché, se avrai la fortuna di prendere casa e ristrutturarla, sarebbe da "stupidi" non seguire queste linee.


Si deve però essere fortunati ed economicamente ben disposti per poter accadere alla possibilità di possedere un'abitazione indipendente ( contesto ideale per dare libero sfogo ai propri desideri )   e disporre di denaro sufficiente per acquistare tecnologie moderne che,come prevedibile. potranno essere più care del loro reale valore successivo.


Adesso però i tempi ed i costi sono assai maturi per accedere alla domotica ed ai primi passi per Internet delle cose ( facendo ovviamente attenzione a tutti i problemi di sicurezza che ne possono conseguire  @puce72 mi ha più volte e giustamente ribadito ) 

 12/08/2016 11:03:05
puce72

puce7212211

in risposta a ↑

birillone, nel frattempo si sono verificati molti altri casi/esempi di malgestione della sicurezza domotica...

 12/08/2016 11:34:59
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

puce72, non ho dubbio a riguardo come non ne ho nemmeno in merito al fatto che, nel frattempo, si sono anche verificate tante situazioni positive in seno alla domotica.


Sono sempre con gli occhi aperti e pronto a leggere ogni tua segnalazione sulle mancanze di questo nuovo strumento che presto prenderò piede nelle nostre abitazioni.  

 16/08/2016 07:38:23
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti87781

Comunicatrice

in risposta a ↑

birillone, le innovazioni domotiche hanno altresì semplificato la vita a tante persone.

 14/05/2017 13:15:10
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, c'è sempre il rovescio della medaglia e, come ben scrive sempre @puce72 ,si sta facendo decisamente poca attenzione alla sicurezza di questi nuovi dispositivi che entreranno presto nel nostro quotidiano.


Se a ciò aggiungi che l'utente medio è tremendamente ignorante ed è usato dalla tecnologia ecco che il mix è pericolosissimo ed è sin troppo facile approfittarsi di questi ignoranti che possono  ugualmente accedere a tali strumenti. 

 15/05/2017 08:56:29
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti87781

Comunicatrice

in risposta a ↑

birillone, Considerato che non abbiamo un'urgenza immediata di ripristinare il manto, abbiamo tuto il tempo necessario per informarci con i tecnici competenti ed uno strutturista per il rapporto peso nuovo tetto/fondamenta relativamente alla portata di peso a metroquadro; certificazioni e quant'altro occorra.

Quanto alle informazioni, grazie per il consiglio, ormai ci si deve affidare a personale di fiducia che ti sappia indirizzare quando si esce dalle proprie competenze.

Considerevoli e tutte degne di merito le innovazioni tecnologiche di Elon Musk.

Ho letto un articolo in questi giorni su di Lui, veramente interessante e ti ho pensato in quel mentre.

Grazie comunque di tutto e ottima giornata.

 15/05/2017 12:30:29
puce72

puce7212211

in risposta a ↑

birillone, il fatto è che, in questo contesto, IMHO non ha neanche senso parlare di "ignoranza": la domotica e l'IoT dovrebbero essere "a prova di idiota", perché per forza di cose vanno a finire anche tra le mani di idioti... 

...e se è vero che l'attenzione alla sicurezza è troppo bassa (esempio banale: firmware non aggiornabili) è anche vero che sarà quasi impossibile avere dispositivi sicuri al 100%, e la cosa un po' mi spaventa, pur essendo io un fautore della tecnologia 

 15/05/2017 20:04:29
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, buona organizzazione.

 16/05/2017 07:14:58
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

puce72, 


... la domotica e l'IoT dovrebbero essere "a prova di idiota", perché per forza di cose vanno a finire anche tra le mani di idioti... 


Hai assolutamente ragione e ciò che ho scritto in precedenza  è stata effettivamente una leggerezza espositiva.


Personalmente confido sempre che quando si utilizza uno strumento se ne conoscano pregi e difetti ma è oggettivamente corretto asserire che domotica ed IoT siano "servizi" che nascono proprio per entrare nelle case di chiunque a prescindere dalla loro preparazione e conoscenza tecnica.


Si tratta di fatto della "ignorantizazione" ( concedimi il termine ) delle tecnologia che permette a chiunque di poterla usare senza conoscere nulla a suo riguardo e ciò mi spaventa sia pur in modo diverso da te che in seguito esprimi 


...e se è vero che l'attenzione alla sicurezza è troppo bassa (esempio banale: firmware non aggiornabili) è anche vero che sarà quasi impossibile avere dispositivi sicuri al 100%, e la cosa un po' mi spaventa, pur essendo io un fautore della tecnologia

   

In questo caso subentra l'elemento conoscenza ed intelligenza che fa si di poter scegliere e comprendere quale sia il miglior strumento da adottare anche se è verissimo che non sarà facile avere dei dispositivi sicuri al 1005 ma è la medesima condizione nella quale ci troviamo anche con gli attuali dispositivi elettronici di largo utilizzo passando dallo smartphone al pc che abbiamo in casa per i quali si necessita di nuovo di una conoscenza per far si che "i rischi" siano il più bassi possibile.


È altrettanto vero che vi è una bella differenza tra pc smartphone etc e dispositivi di IoT e domotica che saranno pericolosamente e, per loro natura, esposti sul web al contrario dei precedenti che possono esserlo con tutti i rischi del caso che ne possono conseguire però ritengo che il solo dispositivo elettronico veramente sicuro sia quello spento e sconnesso dalla rete.

 

 16/05/2017 07:15:03
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti87781

Comunicatrice

in risposta a ↑

birillone, peccato ci sia solo un apprezzamento per certe repliche /comm/risposte ciao

 16/05/2017 12:30:52
birillone

birillone155771

 17/05/2017 07:26:12
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti87781

Comunicatrice

in risposta a ↑

birillone, Il tuo evidenziato inerisce il mio commento alla frase citata nel post, non è diretto a nessuno di personale.

E' comunque un suggerimento, non un'offesa. Se leggi tutti i commenti c'è ben altro.

Sapresti dato che mi hai contattata indicarmi dove nella nostra giurisprudenza si citano le colpe del neonato a propostito di morte per parto. Gli articoli del codice Penale e di procedura perchè non li ricordo. Il neonato è minorenne e dal momento della nascita ha un tutore, ha incapacità di agire e di stare in giudizio, per le di lui colpe conoscerai bene, immagino.

Dato che non riesco ancora a star dietro a tutti i commenti e repliche e nuovi post che mi vengono segnalati, per caso hai proferito giudizi al merito?

Ottima giornata, cordialità

 17/05/2017 12:31:05
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, 


birillone, Il tuo evidenziato inerisce il mio commento alla frase citata nel post, 


lo scopo era proprio quello


non è diretto a nessuno di personale.


dubito essendo stato solo io, in quel gruppo di empatici e sensibili coccolosi a suonare fuori dal coro


E' comunque un suggerimento, non un'offesa. Se leggi tutti i commenti c'è ben altro.


ho ben letto TUTTI gli altri commenti ma non sono venuti, ancora, a commentare o replicare su un mio post per cui mi limiti a lasciarli "ragliare" nel loro giardino "protetto" dal branco


Sapresti dato che mi hai contattata indicarmi dove nella nostra giurisprudenza si citano le colpe del neonato a propostito di morte per parto.


direi che non è questo il contesto e che nemmeno ho mai scritot una cosa del genere ( s eben leggi, pure tu,quello che ho scritto in quel post  ) 


 Gli articoli del codice Penale e di procedura perchè non li ricordo. Il neonato è minorenne e dal momento della nascita ha un tutore, ha incapacità di agire e di stare in giudizio, per le di lui colpe conoscerai bene, immagino.


ribadisco che sei decisamente fuori tema 


Dato che non riesco ancora a star dietro a tutti i commenti e repliche e nuovi post che mi vengono segnalati, per caso hai proferito giudizi al merito?


non è un problema mio questo


Ottima giornata, cordialità


cordialità a te 


 18/05/2017 07:14:11
Rosa_dei_Venti

Rosa_dei_Venti87781

Comunicatrice

in risposta a ↑

birillone,

dubito essendo stato solo io, in quel gruppo di empatici e sensibili coccolosi a suonare fuori dal coro

ma il tuo commento io l'ho letto dopo aver scritto e si dovrebbe capire dalla cronologia, il mio riferimento era meramente al testo del post. Quando rispondo, rispondo di testa mia non guarda se ci sono altri commenti, per uniformarmi.

Io i tuoi post li leggo eccome e sono pure belli, a presto dunque.

Ottima giornata!


 18/05/2017 07:27:41
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Rosa_dei_Venti, 


ma il tuo commento io l'ho letto dopo aver scritto e si dovrebbe capire dalla cronologia, 


mi spiace ma è proprio la cronologia a far comprendere il contrario 


il mio riferimento era meramente al testo del post. Quando rispondo, rispondo di testa mia non guarda se ci sono altri commenti, per uniformarmi.


errato ( non il fatto di non uniformarti ma il fatto di non leggere cosa altro vi è scritto ) , non farlo equivale ad entrare in una discussione senza prima aver debitamente osservato le dinamiche per comprendere meglio che cosa sta accadendo ed evitare di ripetere qualcosa di già detto

 

Io i tuoi post li leggo eccome e sono pure belli, a presto dunque.


grazie 


Ottima giornata!


a te 



 18/05/2017 08:24:31

Sarebbe una bellissima idea: è applicabile anche ad un tetto preesistente?

In Italia tendiamo a ristrutturare case vecchie più che costruirne di nuove.

Negli U.S.A. invece abbattere e ricostruire una casa è più semplice e vantaggioso.

Il vero futuro potrebbe risiedere in strutture calpestabili: una sorta di piastrelle solari con cui poter rivestire anche terrazzi piani, balconi e parti del prospetto verticale degli edifici.

Le grandi città sono piene di grattacieli e palazzi. La case singole con tetto spiovente sono realtà possibili solo in piccole città e in periferia.

http://www.ideegreen.it/piastrelle-fotovoltaiche-calpestabili-9079.html


 12/08/2016 10:53:22
birillone

birillone155771

Irene-Irisdoc, 


Sarebbe una bellissima idea: è applicabile anche ad un tetto preesistente?


dalle poche informazioni in rete direi di no..


la dichiarazione chiara ed esplicita è stata 


non è una cosa sul tetto è un tetto


ed il modello di business del progetto si rivolge appunto alle nuove installazioni 


In Italia tendiamo a ristrutturare case vecchie più che costruirne di nuove.


per fortuna si ristruttura e cambia anche il tetto 8 in quel caso se ne potrà posare uno nuovo con queste caratteristiche ) 


Negli U.S.A. invece abbattere e ricostruire una casa è più semplice e vantaggioso.


anche perchè sono costruite di legno e le spostano addirittura da un luogo ad un altro.


Perché sarebbe più "vantaggioso" ? 


Il vero futuro potrebbe risiedere in strutture calpestabili: una sorta di piastrelle solari con cui poter rivestire anche terrazzi piani, balconi e parti del prospetto verticale degli edifici.


come hai già ben scritto sono cose già "vecchie" ed esistenti da tempo 

( pensa che le stavo per mettere sul terrazzo di casa mia ma l'irraggiamento solare non era sufficiente da giustificarne l'investimento.


Le grandi città sono piene di grattacieli e palazzi. La case singole con tetto spiovente sono realtà possibili solo in piccole città e in periferia.


per quelle realtà esistono anche le finestre fotovoltaiche con una vasta gamma di vetri fotovoltaici ed anche delle pellicole solari a risparmio energetico che, applicate ai vetri, oltre ad ottenere il risultato dichiaratamente espresso dal loro nome, , sono in grado anche di accumulare energia elettrica .



 12/08/2016 11:26:51 (modificato)
in risposta a ↑

birillone, ok, allora resta un'ottima idea per i tetti nuovi. Dicevo che negli USA è addirittura vantaggioso nel senso che nel lungo periodo le loro case in legno richiedono sempre più manuntenzione per cui spesso costruirne una nuova risulta più economico che stare continuamente a fare manutenzione. So bene che l'idea delle piastrelle solari è vecchia e poco vantaggiosa: ecco perchè spero che facciano ulteriori progressi rendendole efficienti dal punto di vista energetico. Sarebbero una soluzione edilizia molto più versatile.

 12/08/2016 11:36:37
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Irene-Irisdoc, 


birillone, ok, allora resta un'ottima idea per i tetti nuovi


anche per la ristrutturazione :) 


Pensa a quanti tetti ancora in eternit , sono presenti solo sul nostro territorio ed al potenziale di rifacimenti che ne conseguirebbe ( un business veramente milionario )


Dicevo che negli USA è addirittura vantaggioso nel senso che nel lungo periodo le loro case in legno richiedono sempre più manuntenzione per cui spesso costruirne una nuova risulta più economico che stare continuamente a fare manutenzione.


avevo letto qualcosa a riguardo però al contempo era in contraddizione con il fatto che si spostano addirittura intere abitazioni da un luogo ad un altro con costo veramente esorbitanti.


probabilmente quei casi sono riferito ad abitazioni di pregio e/o legate a valori affettivi importanti ma non ho mai approfondito a dovere l'argomento ( pur essendo rimasta la curiosità )


    So bene che l'idea delle piastrelle solari è vecchia e poco vantaggiosa: ecco perchè spero che facciano ulteriori progressi rendendole efficienti dal punto di vista energetico. Sarebbero una soluzione edilizia molto più versatile.


So bene che l'idea delle piastrelle solari è vecchia e poco vantaggiosa: ecco perchè spero che facciano ulteriori progressi rendendole efficienti dal punto di vista energetico. Sarebbero una soluzione edilizia molto più versatile.


concordo però è anche vero che trattandosi si superfici calpestabili sarebbero portate anche ad usura molto elevata ed eventuale occupazione della superficie da oggetti quali tavoli sedie e così via.


Personalmente sono particolarmente attratto dalle soluzioni applicate ai vetri che sono una importantissima superficie presente in ogni abitazione che, se ben costruita, tende sempre ad esporle alla luce il maggiore tempo possibile. 

 

 16/08/2016 07:38:41
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Irene-Irisdoc, tornando alle finestre fotovoltaiche ti presento una recente notizia relativa a delle speciali finestre munite di speciali nanoparticelle fluorescenti che sono in grado di catturare e concentrare la luce solare riuscendo così a produrre energia elettrica.


Si tratta oltretutto di una tecnologia italiana dell'Università Bicocca di MIlano che gli ha permesso di guadagnare la nomination agli Oscar della tecnologia.


R&D Magazine premia, ogni anno ( dal 1963 ) le 100 tecnologie, in ambito industriale/accademico,  più rivoluzionarie sul mercato e tutti speriamo che il giorno 3 Novembre 2016 l?italia possa avere una posizione importante.


I professori Francesco Meinardi e Sergio Brovelli ed i loro team hanno creato un nuovo tipo di lastre di plastica o vetro sulle quali sono incorporate speciali nanoparticelle fluorescenti che catturano e concentrano la luce solare e che assumono il nome di concentratori solari luminescenti (LSC, Luminescent Solar Concentrators) . 


Questi permettono ad una comune finestra di divenire un vero e proprio pannello solare in grado di alimentare 


  • i computer di un ufficio, 
  • il condizionatore d'aria 
  • l'illuminazione interna di un'abitazione,
  • etc etc 


Oltretutto tale prodotto non è tossico e non ha alcun impatto ambientale ed è stato realizzato in collaborazione con il Los Alamos National Laboratory (U.S.A.) e l'azienda, sempre americana, UbiQD.


Sergio Brovelli non nasconde il suo entusiasmo e dichiara 


"Questa candidatura come finalisti per i prestigiosi R&D100 Awards che vedono in gara le migliori invenzioni al mondo conferma, una volta di più, l'enorme potenziale di questa tecnologia per l'integrazione 'invisibile' del fotovoltaico nel contesto urbano.. A questo riguardo, l'Università di Milano-Bicocca detiene un portfolio di brevetti chiave per la realizzazione di dispositivi ad alta efficienza e zero impatto ambientale. A breve inizieremo la pre-industrializzazione dei nostri prototipi tramite una nuova società spin-off denominata Glass to Power, in costituzione nel prossimo mese di settembre".



 29/08/2016 10:35:55
in risposta a ↑

birillone, grandioso! Perchè non gli dedichi un post a parte?

 29/08/2016 15:42:10
birillone

birillone155771

in risposta a ↑

Irene-Irisdoc, mi piacerebbe molto ma mi rendo conto che trattasi di informazioni che "al popolo" non interessano.


  • Libri
  • Amore
  • Amicizia
  • altre amenità ( per me ) simili


vanno per la maggiore per cui, ad eccezioni di notizie che mi piacciono proprio particolarmente, propendo per una integrazione di informazioni aggiuntive legate al contesto esposto in un precedente post per aggiornarlo ed informare così coloro che vi hanno partecipato che, ad eccezioni di sporadici casi di commentatori seriali, "dovrebbero" essere soggetto interessati a quella specifica notizia.  


Se guardi i miei post noteria che l'interesse e le interazioni sui medesimi sono tristemente bassi e che solo grazie ad eventuali commenti o apposizione di apprezzamenti, che vengono poi notificati alle loro connessioni ( che io, volutamente, non ho come ho spiegato@VperVendetta656 ed anche@Achernar   ) generando così una migliore visibilità del mio contenuto.


Purtroppo è così ma non ci si può fare nulla se quelle "sciocchezze" ( sempre secondo me )  attirano maggiormente l'attenzione :(    ( di certo non mi dedicherò a quel genere di pubblicazioni anche se non mi sono fatto mancare post come : 



nei quali però ho sempre cercato, spero riuscendoci, di dare quel tocco in più di una sparata buttata li e basta.


Perdona lo sproloquio ma hai toccato una nota dolente :) 



 30/08/2016 07:31:39
birillone

birillone155771

Ottobre 2016 è la data in cui Il tetto solare dovrebbe vedere la luce



Tesla e SolarCity ( una unica entità ) , Il 28 ottobre 2016 a San Francisco, sveleranno Solar Roof che sarà collegato ad una nuova versione di Powerwall 2.0, ed un caricabatterie Tesla per la vettura elettrica dei sogni ( almeno i miei ).


[fonte notizia]

 26/09/2016 10:30:36
birillone

birillone155771

Con un Tweet Musk conferma le voci di corridoio che vdevano Ottobre 2016 come il mese del la nascita di Solar Roof ed infatti il 28 ottobre 2016 verrà presentato Solar Roof

 11/10/2016 10:29:51
birillone

birillone155771

il 28 Ottobre Solar roof è stato presentato ed il progetto appare ancora più interessante di quanto si potesse immaginare.


Vi mostro subito il video di presentazione 




ed a seguire il  tetto  



ricoperto di pannelli solari fotovoltaici che sono "nascosti" all'interno delle tegole che, come prevedibile, potranno assumere differenti configurazioni in base agli stili dell'abitazione su cui dovranno essere applicate


  • Terracotta


  • Vetro



  • Pietra in due varianti




Se pensate che questi tetti, oltre che gradevoli esteticamente,potrebbero ricoprire tutti i tetti di ogni abitazione sia essa un condominio o abitazione privata capirete quanto sia importante questo passo che ha compiuto Musk


Grazie a Tesla Powerwall si potrà usare l'energia accumulata anche la notte e dedicarla alla ricarica dell'auto elettrica ( magari una Tesla 3 XD ) 


le tegole viste dalla strada, si presentano in questo modo 


osservandole invece con attenzione e di piatto si riesce a vedere la lamina invisibili che la ricopre scoprendo la cella fotovoltaica


Il gruppo batterie associato a questi tetti ( il cui prezzo non è ancora noto ) costerà 5500 dollari ( inverter compreso ) ed è in grado di reggere sino a 14 kWh in accumulo e 7kW in erogazione ponendo questa soluzione ben al di sotto dei costi dei "vecchi impianti"


[fonte]

 02/11/2016 10:19:55

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader