Argyre

Argyre35991

Signore della polvere

Io farei i lavori scomodi, quello che gli altri non vogliono fare. Quel tipo di cose a cui nessuno fa caso, o addirittura, di cui nessuno deve venire a conoscenza.

 29/08/2016 18:06:51
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

Argyre, mi faresti qualche esempio? A me non viene in mente un lavoro che non farei, a parte qualcosa che faccia soffrire animali o persone. Dimmi.

 01/09/2016 20:18:42 (modificato)
Argyre

Argyre35991

Signore della polvere

in risposta a ↑

donatella, qualcosa tipo il sicario della comunità. Quello che elimina i personaggi scomodi e getta i cadaveri nel fiume.

Oppure quello che spala il letame e pulisce i cessi.

 01/09/2016 20:26:11
EwaMaria

EwaMaria75856

Hiraeth.

in risposta a ↑

Argyre, quando praticavo l'equitazione ho spalato il letame a quintali, nessun problema con la pulizia delle stalle.

Il sicario invece credo non serva.

 Il fiume va tenuto il più possibile pulito.

 04/09/2016 22:19:10
Argyre

Argyre35991

Signore della polvere

in risposta a ↑

EwaMaria, allora mi occuperó di tener pulito il fiume.

 05/09/2016 05:25:26
Elleboro

Elleboro25076

amo la Natura e gli animali

è bello tornare a leggere e sognare   

 03/11/2016 19:14:17
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

Elleboro, vero? E' colpa mia se il post si è un po' spento. Negli ultimi mesi ho avuto davvero poco tempo, ma adesso sono più libera, cercherò di recuperare. Vogliamo ridare vita alla nostra Colonia?   

 03/11/2016 19:31:30
Elleboro

Elleboro25076

amo la Natura e gli animali

in risposta a ↑

donatella, 

certamente mia cara   

 04/11/2016 11:32:24
Elvira70

Elvira703501

dolce

topolinia va bene

 13/11/2016 15:51:25
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

Elvira70, in che senso?

 07/01/2017 19:04:28
AStro88

AStro8820451

Non far ciò che sei, Sii ciò che fai

Io mi dedicherei volentieri ai sistemi fotovoltaici, previo addestramento alla loro costruzione e manutenzione   

 06/01/2017 10:17:09
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

AStro88, quindi ti offri per un settore che non conosci. Allora dobbiamo anche pensare a un settore di avviamento professionale.

Compare @Anticoguardiano , con il fotovoltaico come siamo messi?

 07/01/2017 19:06:10
AStro88

AStro8820451

Non far ciò che sei, Sii ciò che fai

in risposta a ↑

donatella, Uhm non conosco perché sono cose che a scuola non insegnano   ma essendo perito elettrotecnico sono il candidato giusto, credo   

 07/01/2017 22:31:25
in risposta a ↑

donatella, un tecnico fa sempre comodo...   


Ovviamente, io prediligo altre forme di energia alternativa, perché non sono legate alla grande industria, ma non sono un radicalista.

 07/01/2017 23:39:09
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Anticoguardiano, credo che @AStro88 non abbia niente in contrario a valutare eventuali altre forme di energia. Io sono favorevole, lo sai già. 

 08/01/2017 16:05:32
AStro88

AStro8820451

Non far ciò che sei, Sii ciò che fai

in risposta a ↑

donatella, fintanto che rientra nella mia sfera di studi come base, ci sta.

 08/01/2017 19:32:57
in risposta a ↑

donatella, @AStro88 , io non ho nulla contro al fotovoltaico, ci mancherebbe! Solo che ogni macchina puramente elettromeccanica (eolico, idroelettrico, etc.) si può realizzare senza l'intervento dell'industria, fondere, laminare e drogare il silicio richiede tecnologia di livello superiore. Nell'ottica dell'autosufficienza si autoesclude...   

 08/01/2017 19:45:21
AStro88

AStro8820451

Non far ciò che sei, Sii ciò che fai

in risposta a ↑

Anticoguardiano, eh beh appunto, adattiamoci alla richiesta del villaggio ahah

 08/01/2017 19:48:25
in risposta a ↑

AStro88, ovviamente io parlo del 'mio' villaggio!   

 08/01/2017 19:50:42
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Anticoguardiano, queste idee vanno bene anche per la "nostra" colonia però.   

 08/01/2017 20:45:50
in risposta a ↑

donatella, per l'amor del cielo, io sono per la libera condivisione delle idee... ho sempre sostenuto che l'energia elettrica è una conquista del genere umano e per tanto produrla ed usarla deve essere alla portata di tutti. Usando la bassa tecnologia, questo è possibile. Il fotovoltaico non è bassa tecnologia, perché se io posso fondere e filare il rame, isolarlo e fare dei magneti permanenti con del ferraccio, con tecnologia del paleolitico, per fare un fotovoltaico ci vuole la tecnologia del XX secolo.


Questo non vuol dire che ritenga il fotovoltaico un male, io adoro il fotovoltaico, ma so per certo che per drogare il silicio nel modo giusto mi serve un laboratorio di un certo livello.


Dal punto di vista perfettamente teorico, anche un pannello fotovoltaico si può fare in casa, dal lato pratico questo è impossibile. Ora, visto che la mia ambizione è quella di non aver alcun bisogno di certe strutture, allora MI nego la possibilità di usare il fotovoltaico.   

 08/01/2017 23:37:30
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Anticoguardiano, caspita. E quindi, se volessimo davvero mirare a una Colonia totalmente ecologica e basata sulla bassa teconologia, cosa possiamo inventarci per sfruttare l'energia solare?

 09/01/2017 20:42:25
in risposta a ↑

donatella, esistono i concentratori solari, che creano vapore con cui far girare tubine o motori stirling... Tecnologia di Erone...   

 09/01/2017 21:27:22
Claudio_in_Viaggio

Claudio_in_Viaggio14511

Indaco, vegano, spirituale, tantrico, sperimentale

Vabbè, ho gioco facile. Posso fare un sacco di cose. Dal coltivatore diretto (qualcosa bisognerà pur mangiare, no?) al responsabile del sistema informatico, al falegname, elettricista, insegnante, nonché intrattenitore per pochi intimi amanti di spettacoli sul trasgressivo andante. In cosa mi vedreste meglio?   

 06/01/2017 14:47:36
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

Claudio_in_Viaggio, mi sa che nel settore "spettacoli sul trasgressivo andante" abbiamo posti vacanti. Cosa proponi?

 07/01/2017 19:07:32
Claudio_in_Viaggio

Claudio_in_Viaggio14511

Indaco, vegano, spirituale, tantrico, sperimentale

in risposta a ↑

@donatella, mi inviti a nozze!!! Partirei con delle seratine tra neo partecipanti, dove per conoscersi un po' meglio si potrà giocare a diversi tavoli di "Obbligo o Verità". Ovviamente, ognuno inizia con un suo "livello base" e, assecondando le sue tendenze e la sua disponibilità, potrà avanzare di livello in livello, fino ad arrivare a frequentare quelli più... caldi e trasgressivi   .  Poi... beh, poi ci sono i locali per naturisti, tenuti a temperature adeguate a consentire agli avventori di fare a meno degli abiti per sentirsi a proprio agio, le classi per diffondere la cultura trasgressiva (di cui si sa poco e si parla sempre troppo, ma sempre come tabù) -avremo classi di burlesque, strip dance, lap dance, bondage e, per i più esperti, corsi completi di BDSM dalla A alla Z!-, e infine le dark rooms dove... potrà succedere di tutto. E se dico "di tutto", intendo dire proprio ... "di tutto"....    Poi... beh, poi c'è tutto il resto che è nei sogni e nelle fantasie di ciascuno/a!! Idee e suggerimenti? 

 08/01/2017 00:57:38
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Claudio_in_Viaggio, idee e suggerimenti? Mi pare che non ne abbia bisogno.   

Mi spieghi meglio questa storia dei tavoli di "Obbligo o Verità"?


p.s. Propongo di eliminare il termine "trasgressione" e sostituirlo con... con quale parola? Inventiamone una.

 08/01/2017 16:15:05
Claudio_in_Viaggio

Claudio_in_Viaggio14511

Indaco, vegano, spirituale, tantrico, sperimentale

in risposta a ↑

@donatella, "ricreativi"? "Interessanti"? "Non-ipocriti"? "Libertini"? 


I tavoli di obbligo-verità... mai giocato ad obbligo-verità con gli amici? Io mai. L'ideale sarebbe trovarsi con una mezza dozzina o decina di amici del liceo/università, coi flirt già in campo, con gli amori segreti e quelli noti... e scoprirsi tramite domande personali (verità) a cui bisogna rispondere, appunto, "dicendo il vero" (tanto nessuno saprà mai se è davvero il vero!) oppure far eseguire a qualcuno una specifica azione ed osservarne, divertiti, gli imbarazzi, sia dell'esecutore sia, se implicata, della persona con la quale l'esecutore deve mettere in pratica l'"Obbligo". Un esempio. Tocca a Maria, e lei sceglie "Verità". La carta che pesca recita: "Quante volte alla settimana ti masturbi?" e tutti incitano Maria a confessare se lo fa o no e se sì quante volte alla settimana. Ovviamente una domanda come questa può essere una banalità per qualcuno ed estremamente imbarazzante, quasi offensiva, per altri. Ed è proprio qui il "bello del gioco" (per chi ama questo tipo di socialità). OK, OK, Maria confessa che lo fa due o tre volte alla settimana, e si becca tutte le occhiatine degli amici e delle amiche, oltre ai commenti spesso poco rispettosi di tutti ("Eh, per forza, stai con uno che non ti soddisfa!! Vero Carlo?" e così via). Il gioco passa poi a Mauro, che sceglie a sua volta "Verità". Peccato che ha già scelto "Verità" per tre volte, così è obbligato a prendere una carta degli Obblighi con punizione. E qui... beh, a seconda del livello a cui si gioca, potrebbe pescare una carta che lo obbliga a -esempio- baciare le mani a tutte le ragazze del tavolo, oppure i piedi, oppure fare a tutte (o a tutti!) un massaggio al collo o ai piedi, oppure, salendo sulla scala della porcellaggine, farsi sculacciare da tutti i presenti, o fare il successivo turno con i calzoni abbassati, o quel che dice la carta del mazzo. Ovvio che il mazzo tanto degli obblighi quanto delle verità è il vero fulcro del gioco. Ci sono mazzi "per bambini", che non prevedono nulla di disdicevole, e mazzi "trasgressivi" (anzi, no, scusa, "libertini"!!!) in cui sono contenute domande estremamente intime e penitenze ed obblighi estremamente spinti. L'unico limite è la fantasia (ed il livello di libertinaggio) dei partecipanti. Attenzione ad una cosa: la persona che è di turno non è l'unica vittima del gioco, se così si può dire. Ad esempio, la carta potrebbe recitare di "baciare in bocca tutti i ragazzi del tavolo", cosa probabilmente sgradita ad un giocatore maschio etero, ma anche a tutti i maschi etero del gruppo! :-) Ma è questo il bello di questo gioco... non è mai "tutti contro uno", ma... tutti contro il caso. E comunque, con le domande giuste, si scopre molto delle persone... e molto, fra giocatori, si può fare...   

 09/01/2017 02:24:07
donatella

donatella178638

ex traghettatrice di Quaggers

in risposta a ↑

Claudio_in_Viaggio, sì, giocavamo anche noi a qualcosa di simile, ma lo chiamavamo solo "Gioco della verità". In effetti ne vengono fuori delle belle!   


Sui nome, vediamo un po':

ricreativi - Forse è quello che mi suona meglio.

interessanti - Non necessariamente una persona con gusti sessuali particolari è interessante, secondo me. Una persona può essere allegra e gioiosa nel sesso, ma essere banale e noiosa su molti altri aspetti della vita.

non-ipocriti - Non mi piace, perché starebbe a indicare che chi non è così è un ipocrita. Non credo che questo sia vero e penso che spesso si abusi del termine "ipocrisia". L'ipocrita è chi condanna qualcosa e poi lo fa di nascosto, ma c'è anche chi decide liberamente di avere una vita sessuale a due e in questo non c'è niente di ipocrita. È una scelta e definirla ipocrita significherebbe dire che è sbagliata. 

libertini - No, mi fa pensare a persone corrotte, deviate. Per me nelle scelte sessuali consapevoli non c'è niente di dissoluto. Sono scelte personali: ciascuno ha il diritto e il dovere di cercare la propria soddisfazione, nella maniera che preferisce.


Ci viene in mente altro?   

 10/01/2017 19:45:05