Festa della Repubblica: pensate che meriti davvero un giorno di festa?

Festa della Repubblica: pensate che meriti davvero un giorno di festa?

Attualmente in Europa, ci sono otto stati monarchici: la Gran Bretagna, la Spagna, il Belgio, il Lussemburgo, i Paesi Bassi, la Svezia la Danimarca e la Norvegia

Ora potremmo dire che questi stati sono meno democratici dell'Italia?

E poi che dire dei brogli elettorali del referendum del 1946?

Mah... a voi la parola!

 01/06/2016 11:50:37
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
193 commenti

Ad esempio, nel dubbio si potrebbe far provare un po' di sana dittatura giacché quello italiano è un popolo che non sa che farsene della libertà.

 01/06/2016 12:39:19
DarthGremor

DarthGremor1956

Studente di informatica e programmatore

AntonioAtzeni, severo ma giusto

 05/06/2016 09:30:14

la monarchia è una  vergogna, la nobiltà non esiste, è un concetto fasullo, perché qualcuno deve essere straricco in virtù di conquiste militari compiute dal suo trisnonno? non ha senso.

qui il punto non è se siano o no più democratici dell'Italia, il punto è che migliaia di persone vengono mantenutea spese dei cittadini solo per essere usciti da una vagina invece che da un'altra. e oltretutto ciò va avanti in perpetuo


con le budella dell'ultimo papa impiccheremo l'ultimo re, dice lo stornello

 01/06/2016 13:19:21

smanagramderossi, sono d'accordo anche se purtroppo la descrizione calza a pennello con il sistema politico italiano. Il secondo passo importante dopo quello del passaggio da monarchia a repubblica sarà quello di istituire il mandato unico per ogni carica politica.

 01/06/2016 13:25:29
in risposta a ↑

ioomm, scusa l irruenza ma...quale mandato unico d'Egitto! bisogna proprio superare il concetto di potere

 01/06/2016 13:27:56
in risposta a ↑

smanagramderossi, e quello in teoria si è superato nel 46 ma in pratica succede che il potere si consolida col perdurare dei mandati .

 01/06/2016 13:51:53
in risposta a ↑

ioomm, non sono d'accordo, sono in pochissimi (in generale) a parlare  di superamento del potere e credo che oggettivamente, per ragioni storiche, non se ne potesse parlare nel 46. con i blocchi contrapposti non sarebbe stato possibile creare un oasi di autogestione

 01/06/2016 13:57:31

smanagramderossi,



 01/06/2016 17:25:53
in risposta a ↑

Jacopo91, la livella io la userei anche in vita. poco mi cale che la morte renda tutti uguali, già solo la bara della regina costerà come 100mila pasti caldi.

 01/06/2016 17:30:04
AlessioM

AlessioM36246

Ricercatore di senso

In questo post ci sono più domande...


Festa della Repubblica: pensate che meriti davvero un giorno di festa?

Tutti i paesi hanno una loro festa nazionale, e di solito corrisponde alla fondazione dello Stato nella sua forma "libera". In Francia per esempio si festeggia il 14 luglio, il giorno della presa della Bastiglia, che per la loro storia segna lo spartiacque tra la monarchia assoluta e lo Stato di diritto. 

Per noi non è molto diverso, nel senso che la monarchia sabauda (che aveva sì unito l'Italia, ma in modo rocambolesco, tra intrighi, plebisciti probabilmente contraffatti e massacri di civili, soprattutto al sud) ha sempre avuto tendenze autoritarie, culminate nell'appoggio al fascismo. Quindi la nascita della Repubblica la potremmo considerare a tutti gli effetti la fondazione di un paese nuovo, anche se in realtà non c'è stata poi tutta quella discontinuità che i costituenti si aspettavano, tra la vecchia italia monarchica/fascista e quella repubblicana/democratica.


Attualmente in Europa, ci sono otto stati monarchici: la Gran Bretagna, la Spagna, il Belgio, il Lussemburgo, i Paesi Bassi, la Svezia la Danimarca e la Norvegia
Ora potremmo dire che questi stati sono meno democratici dell'Italia?

Probabilmente il livello di democrazia è lo stesso, ma come dicevo sopra la monarchia in Italia è stata eliminata per una somma di colpe storiche che l'avevano resa un ostacolo allo sviluppo del paese. Oltretutto, il Principe Vittorio Emanuele, che in caso di monarchia sarebbe Re d'Italia oggi, non mi sembra che sarebbe stato molto meglio dei nostri presidenti repubblicani. 


E poi che dire dei brogli elettorali del referendum del 1946?

Che dire? Che certamente sono stati più regolari dei plebisciti che si svolsero nel 1860. Potremmo anche dire, volendo essere ironici sulla cosa "chi di brogli ferisce, di brogli perisce". Oltretutto, sul "Re di maggio", l'incolpevole Umberto II, si può dire che fu fatto fuori con la stessa risolutezza con la quale, nel 1860, era stato estromesso dal suo regno il mite ed ingenuo Francesco II. 

Ambedue pagarono per essere figli di sovrani presuntuosi ed insensibili ai bisogni dei cittadini. Ambedue, peraltro erano mariti di una moglie che portava i pantaloni. La storia, alle volte, è sorprendentemente ciclica.     

 01/06/2016 13:24:55

AlessioM, ah poi sul tema della democrazia, aggiungo questo. ho visto di recente un'immagine all'incirca di questo tenore. due foto, una in Urss l'altra in Belgio, pressoché contemporanee. in una c'erano degli africani nelle gabbie dello zoo, nell'altra non ricordo, forse l'università dell'amicizia tra i popoli. appena arrivo a casa la cerco

 01/06/2016 13:45:23

AlessioM,

"Tutti i paesi hanno una loro festa nazionale, e di solito corrisponde alla fondazione dello Stato nella sua forma "libera".

Sì ad esempio la Norvegia festeggia il 16 maggio la festa nazionale che è la festa della Costituzione che venne promulgata nel 1814  ed è stata una delle costituzioni più democatriche del mondo nonostante ci fosse un re!!!


"Probabilmente il livello di democrazia è lo stesso" (rispetto agli stati citati).

Io non credo, visto che i nostri ultimi tre presidenti del Consiglio non sono frutto dell'espressione del voto popolare! ... e scusa se é poco!!!


Che la casa Savoia fosse poco pregevole è vero ma, del resto, non mi sembra che i nostri politici repubblicani lo siano! Gli esempi sono sotto gli occhi di tutti...

 01/06/2016 14:09:17
in risposta a ↑

dandelion, come ho detto prima, il fatto che la nostra repubblica abbia gravissimi difetti non è un punto a favore della monarchia. 

secondo te, è normale che esista una persona che faccia da controfigura alla regina Elisabetta? cercati i dettagli.

secondo te è normale che esista una persona che non indossa mai due volte lo stesso vestito?

secondo te è normale che dieci persone vivano in un castello di cento stanze?

secondo te è normale che centinaia di persone abbiano per professione quella di stare immobili davanti a una porta?

 01/06/2016 14:21:39
in risposta a ↑

smanagramderossi,

a me crea MOLTO più disturbo la corruzione dei politici italiani della Regina Elisabetta!

 01/06/2016 14:26:18
in risposta a ↑

dandelion, e il fatto che a te disturbi di più la corruzione dei politici italiani (legittimo) in che modo è un punto a favore della regina Elisabetta?

 01/06/2016 14:29:50
in risposta a ↑

smanagramderossi, sì la trovo fantastica, assomiglia alla mia cara nonna che non c'è più... ho visitato anche Buckingham palace, perché the queen è così avveduta che in agosto e settembre quando lei non c'è, il palazzo è aperto alle visite e così contribuisce ad autofinanziare le ristrutturazioni delle sue residenze.    

Ora, che tu sia contro ogni forma di istituzione, lo so ma, obiettivamente non credo che la monarchia britannica porti particolari scompensi al paese e, inoltre, la maggior parte degli Inglesi l'apprezzano... saranno degli scemi?

A giudicare i vari parametri del Regno Unito, stanno molto meglio messi di noi!!! O no?

 01/06/2016 14:38:54
in risposta a ↑

dandelion, no, scusa, davvero mi stai dicendo che apprezzi la regina perché assomiglia a tua nonna? vabè non ho più niente da rispondere

 01/06/2016 14:43:08
AlessioM

AlessioM36246

Ricercatore di senso

in risposta a ↑

dandelion, 

 la trovo fantastica, assomiglia alla mia cara nonna che non c'è più... ho visitato anche Buckingham palace, perché the queen è così avveduta che in agosto e settembre quando lei non c'è, il palazzo è aperto alle visite e così contribuisce ad autofinanziare le ristrutturazioni delle sue residenze.

Non entro nel merito, ma di solito queste deliziose nonnine sono molto diverse da come appaiono. Forse bisognerebbe chiederlo alla nuora... ops, la nuora ribelle non c'è più... 


A giudicare i vari parametri del Regno Unito, stanno molto meglio messi di noi!!! O no?

Tante cose sono diverse tra Italia e Regno Unito, ma non so se dipenda dalla monarchia. Per esempio, ai tempi di Margareth Thatcher il paese fece delle scelte di politica economica molto diverse dalle nostre, e che da noi sarebbero considerate quasi terroristiche. Senza contare poi che i britannici hanno una moneta diversa dall'euro ed è diversa persino la circolazione stradale!  

 01/06/2016 14:53:20
in risposta a ↑

smanagramderossi, dai quella era una battuta! ... non son mica così stordita!   

 01/06/2016 14:58:11
in risposta a ↑

AlessioM, non solo di politica economica, ha anche invaso due sassi al solo scopo di mostrare la ''potenza militare'' del regno unito. del resto, per mostrare la propria superiorità cosa c'è di meglio che ammazzare 'n Po di cristiani senza motivo?

 01/06/2016 15:04:17
in risposta a ↑

AlessioM, sì sulla vicenda Diana anche io credo che la suocera non si sia comportata bene! Però, però non si può giocare col fuoco! Non è che una casa reale di tradizione millenaria si possa far prendere per i fondelli da una ragazza inquieta... ossia, se decidi di entrare a far parte di una dinastia monarchica, devi anche sapere che non puoi fare il cavolo che ti pare e metterli in ridicolo!

Sì naturalmente non è merito diretto della Regina se il Regno Unito ha situazioni più favorevoli, però è la dimostrazione che la repubblica non è garanzia né di democrazia, né di benessere. E a testimoniarlo ci sono pure altri paesi come Norvegia, Svezia,Lussemburgo, Paesi Bassi, Danimarca... pure Belgio e Spagna non mi sembra stiano male!


 01/06/2016 15:06:26
AlessioM

AlessioM36246

Ricercatore di senso

in risposta a ↑

dandelion, quindi mentre una donna normale può separarsi dal marito che la tradisce da sempre e rifarsi una vita con un altro uomo, una principessa reale non può? Ma allora @smanagramderossi ha ragione al 200%, i diritti umani vengono prima dell'etichetta di corte. Oltretutto, non vedo perché fosse così grave che William avesse un fratellastro di padre pachistano: sono pure razzisti?

 01/06/2016 15:15:34
in risposta a ↑

dandelion, vogliamo parlare dello Swaziland? vai a leggere qualcosa sull'attuale monarca...

 01/06/2016 15:16:04
in risposta a ↑

AlessioM, non è che non possa separarsi ma, magari mantenere un certo decoro. Il primo ad aver sbagliato è Carlo, ma poi lei  ha avuto una serie di amanti da sposata e da separata, a parer mio, ha ecceduto in alcuni comportamenti, più tipici di una rock star che della madre del futuro re. Comunque, a parer mio, se si ha un ruolo, si deve mantenere un comportamento sobrio.

Quanto al razzismo, beh il nuovo sindaco di Londra è mussulmano... poi non so, se dietro la morte di Diana ci sia un complotto o meno, probabile ma non certo!

 01/06/2016 16:45:06
in risposta a ↑

smanagramderossi, si parlava di Europa e di paesi civili, di monarchie parlamentari, non di dittature assolute!

 01/06/2016 16:46:23
in risposta a ↑

dandelion, ora, io non sono un esperto di politica dello swaziland, mi faccio aiutare da wikipedia

Politica interna

L'attuale politica interna del Re Mswati III si fonda sul radicamento dei princìpi tradizionali etnici e dell'assolutismo monarchico. Da segnalare la lotta all'AIDS*, vero flagello di questo stato.

Politica estera

In politica estera lo Swaziland si è recentemente allontanato dalla tradizionale alleanza col Sudafrica a favore di maggiori legami da un lato col Regno Unito, dall'altro col Mozambico.


*postilla sulla "lotta all'aids", sempre da wiki

Nel tentativo di mitigare il drammatico impatto che l'HIV e l'AIDS ebbero nel 2001, il re ha usato i suoi tradizionali poteri per invocare un rito consacrato, la castità (umcwasho), incoraggiando le ragazze dello Swaziland ad astenersi dai rapporti sessuali per almeno cinque anni. Durante questo rito, dal 9 settembre 2001 al 19 agosto 2005, ha imposto il divieto ad unirsi carnalmente a tutti gli abitanti dello Swaziland con meno di 18 anni di età. Appena due mesi dopo, però, egli stesso ha violato tale decreto sposando una diciassettenne: la sua tredicesima moglie.

 01/06/2016 18:01:16
in risposta a ↑

ps trovata l'immagine

la persona che mi ha aiutato a ritrovare l'immagine mi scrive
" Era la riproduzione di un villaggio congolese (ex colonia belga) che gli ex padroni avevano allestito con tanto di "figuranti" che ci vivevano dentro: non esattamente uno zoo però qualcosa di molto simile!"

 01/06/2016 19:12:08
AlessioM

AlessioM36246

Ricercatore di senso

in risposta a ↑

smanagramderossi, pensa, era il 1958 e quindi neppure molti anni fa. Ma il Belgio, volendo approfondire la questione, credo sia stato uno dei paesi più cattivi come madrepatria coloniale. 


Probabilmente, alcuni paesi sono molto bravi a tenere pulita la propria reputazione, facendo passare sottotraccia e sparire quello che non va. Mica sono tutti come noi italiani, che andiamo a cercare il marcio e poi lo mettiamo nel ventilatore, così che schizzi da tutte le parti e possiamo essere derisi ed insultati su scala globale...

 01/06/2016 19:27:27
in risposta a ↑

AlessioM, più cattivi come madre patria coloniale? Mah, non mi piace fare classifiche. 


però mi viene in mente questo video (storia vera)


http://web.liceomendrisio.ch/storia/cap8/8_1_Africa.html

testo


 01/06/2016 19:37:39
volpeblu84

volpeblu84256

idealista tuttofare

Onestamente è come la festa di Natale, per voi ha un senso oppure è una formalità?
La vedo come una ricorrenza, festeggiare la Repubblica quando i miei Diritti Civili sono stati soppressi sul lavoro con l'abolizione dall'articolo 18 non saprei se ha un senso!!

 01/06/2016 13:28:34

volpeblu84, il fatto che la nostra repubblica sia imperfetta e anche gravemente non è un punto a favore della monarchia. qualche tempo fa ho letto che per recintare il parco della mandria, residenza dei Savoia, era stato speso un milione di lire...a metà ottocento. ti pare normale?

 01/06/2016 13:40:51
volpeblu84

volpeblu84256

idealista tuttofare

in risposta a ↑

smanagramderossi, non sono a favore della monarchia, non tollero che si parla di Repubblica Democratica, quando non c'è ne Repubblica ne Democrazia!! Ma sembra una forma di Anarchia...(Renzi e la sua cricca!!)

 01/06/2016 13:49:38
in risposta a ↑

volpeblu84, è evidente che tu non abbia mai seriamente studiato cosa è l'anarchia, ma nel tuo stesso errore cadono in molti.

piccolo aneddoto:tu come molti altri associ l'anarchia a una situazione disordinata. mio padre mi ha raccontato che ai tempi di mio nonno, quando i giovani facevano casino, esclamazione tipo era : cu a l'è , la republica?

 01/06/2016 13:54:07
volpeblu84

volpeblu84256

idealista tuttofare

in risposta a ↑

smanagramderossi, stando al tuo ragionamento allora siamo in una Repubblica allora ahahah!!

 01/06/2016 13:55:43
in risposta a ↑

volpeblu84, non è un mio ragionamento, è ciò che dicevano gli anziani quando mio nonno era giovane

 01/06/2016 13:58:53
AlessioM

AlessioM36246

Ricercatore di senso

in risposta a ↑

volpeblu84, se il punto saliente del tuo discorso è il diritto ad un lavoro sostenibile ed equamente retribuito, non dovresti domandarti l'utilità della festa della Repubblica, bensì del 1 maggio...

 01/06/2016 14:55:20

ah tra le monarchie hai dimenticato il vaticano e Andorra.

 01/06/2016 14:22:16

smanagramderossi, hanno una giurisdizione su un fazzoletto di terra, non fanno testo!

Mancherebbe poi il Principato di Monaco ma stessa casistica di Andorra e Vaticano.

 01/06/2016 14:27:57
Forzamilan

Forzamilan1111

Studente forse

smanagramderossi, 

Anche le monarchie del Golfo.

 26/08/2016 08:53:24
in risposta a ↑

Forzamilan, si parlava d'Europa

 26/08/2016 12:50:52
Forzamilan

Forzamilan1111

Studente forse

in risposta a ↑

smanagramderossi, 

Non avevo capito di parlasse solo di Europa. Volevo solo che esistono ancora monarchie di quel tipo nel mondo.

 26/08/2016 15:50:58

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader