dott_ssa_Valentina_Nappo

dott_ssa_Valentina_Nappo5036

Psicologa clinica e Psicoterapeuta

Il divorzio è sempre una tragedia per i figli?

Quando, come psicoterapeuta della coppia, chiedo ai pazienti cosa li tenga ancora uniti e perché non abbiano già avviato la separazione, la risposta ha sempre come protagonisti, o come scusa, i figli:


“soffrirebbero troppo”, “per loro sarebbe un trauma”, “sono troppo piccoli, hanno ancora bisogno di entrambi i genitori”, ecc.


È sicuramente vero che, per una crescita sana, i bambini abbiano bisogno delle cure e dell’amore di entrambi i genitori, di sapere che possono contare sulla mamma e sul papà in qualsiasi momento, ma tali sicurezze possono essere garantite anche qualora la coppia coniugale si smembrasse.


Per un figlio è più rassicurante vedere che i genitori sono divisi ma sereni, che riescono a mantenere un dialogo pacifico tra di loro e una linea educativa coerente, piuttosto che vivere in una casa dove il clima emotivo è teso o apertamente conflittuale, dove gli adulti litigano su tutto, si disprezzano e usano i piccoli come alleati per attaccare e screditare l’altro.


 28/05/2016 15:53:36
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
94 commenti

Non sempre è una tragedia, lo sarebbe di più se continuassero a vivere in un ambiente di ostilità perenne, e poi dipende molto dall'età che hanno.


 28/05/2016 16:00:20
ilmiozio

ilmiozio200581

Estremista di destra e di sinistra

Dovremmo chiederlo a loro.

 28/05/2016 16:01:12

A me purtroppo non è andata bene con la separazione. Io sono stata chiara, ho detto: cerchiamo di mantenere un rapporto civile di collaborazione per i bambini, lui invece ha alzato un muro. Comunichiamo solo tramite messaggi (!!!!!) non racconto tutto, ma ad esempio oggi mia figlia ha fatto il saggio di canto e lui non è venuto. I miei figli sono rimasti delusi. Purtroppo non riesco a parlargli è un testone, lo conosco da una vita, 25 anni insieme e ora 3 da separati, ma è sempre stato di coccio. Non cambierà. Mi spiace per i bambini, ma io sto lavorando per due, per come posso, ci sono sempre. Pazienza.

 28/05/2016 16:13:59

emyluna, tu almeno lavori..... 

 28/05/2016 17:33:31
in risposta a ↑

Viking2, 

Io intendevo che lavoro per la loro crescita ed educazione facendo anche da papà. In riferimento a ciò che dici tu, la mia indipendenza economica è  fondamentale. Io no  gli chiedo se non ciò che mi spetta per i ragazzi e siccome ho deciso io di lasciarci, me ne sono andata e mi sono fittata un appartamento. Ma mi rendo conto che ci sono donne che invece ne approfittano per farsi mantenere. Io no. Nemmeno se ne avessi bisogno.

 28/05/2016 18:34:43
in risposta a ↑

emyluna, lo so.... E con questo mi congedo..... 

 29/05/2016 02:50:10
in risposta a ↑

Viking2, 

  

 29/05/2016 06:28:47

emyluna, al tuo ex gli é crollato il mondo addosso  e per dimenticare ha deciso di tagliare ogni tipo di contatto come credo sia stata tu a voler la separazione, d'altronde 25 anni sono tanti, una intera vita 

 30/05/2016 15:37:49
in risposta a ↑

happs, 

Infatti...

 30/05/2016 18:39:57
in risposta a ↑

emyluna, se adesso stai meglio hai fatto bene anche se mi dispiace vedere le famiglie disgregate 

 30/05/2016 19:59:46
in risposta a ↑

happs, non lo dire a me...preferisco non parlare. Però è la vita.

 30/05/2016 20:06:35
in risposta a ↑

emyluna, complimenti - sai quello che vuoi.

 11/06/2016 15:46:27

Concordo pienamente su tutta la linea.

I miei si separarono quando avevo 20 anni, è stata una buona scelta perché l'ambiente era piuttosto malsano a causa dei continui conflitti. Avrebbero dovuto farlo prima ma parliamo della provincia della prima metà degli anni '90, ove la pratica non era così diffusa e nemmeno ben vista.


 28/05/2016 16:14:24
ilmiozio

ilmiozio200581

Estremista di destra e di sinistra

L'ultimo blocco di concetti: "Per un figlio è più rassicurante vedere che i genitori sono divisi ma sereni [...] piuttosto che vivere in una casa dove il clima è teso...ecc" è un'affermazione tautologica: fonda la sua verità su un elemento che è tutto da dimostrare. È perciò una sentenza circolare e priva di valore, poiché implica che i genitori divisi siano ipso facto sempre sereni.

Come sappiamo tutti non sempre è così: alcune coppie che in base alla tua affermazione dovrebbero essere divisi ma sereni, arrivano all'abominio di usare i figli come arma impropria contro l'ex conuige. 

Bisognerebbe considerare invece tutte le situazioni e valutare caso per caso.

Non darei mai consigli in casi del genere, se non con grandissima cautela e dopo aver sentito il parere dei bambini che non sono, come molti pensano, individui incapaci di intendere e di volere.

 28/05/2016 16:37:54

ilmiozio, concordo assolutamente.

tra l'altro molti si separano per noia o poco più, soprattutto se non hanno figli: non é affatto detto quindi che in casa ci sia un clima atroce che danneggia i bambini

 28/05/2016 19:29:13

ilmiozio, naturalmente i genitori separati non sono sereni come persone, ma i figli non sono costretti a vivere gli scontri ed i litigi in casa... hai presente tipo ti addormenti e vieni svegliato dalle grida dei litigi furibondi dei gentori? Questo per un bambino è particolarmente pesante perché impotente di fronte alla situazione e vive in costante tensione psico-emotiva.

Da separati, vengono visti separatamente quindi, senza la conflittualità quotidiana, poi talvolta è vero possono esserci manipolazioni, ricatti emotivi etc... ma non hanno in sé la forza dirompente delle violenze verbali (e talvolta fisiche) dei conflitti casalinghi.

 29/05/2016 08:46:59
in risposta a ↑

e chi l' ha detto che i genitori debbano urlarsi e picchiarsi?

e che una volta separati non litighino più?

...allora se vogliamo ragionare per assoluti, potremmo anche dire che chi discute ma resta insieme insegna ai figli che le difficoltà si superano col dialogo, e l'amore è più forte del litigio momentaneo.
E che chi si separa dà il messaggio che le relazioni umane sono destinate a finire, che la famiglia è un vuoto a perdere e non vale la pena investire negli affetti.

 29/05/2016 09:48:30
in risposta a ↑

almost-human, infatti ho parlato di quella minoranza di situazioni problematiche, ovvio che ci sono tante situazioni (e meno male) serene.

 29/05/2016 12:56:22

ilmiozio, ciò che dici tu è in parte giusto in parte no. Parlo da figlia di separati (si separarono quando avevo 8 anni) e inoltre sono stata anche aizzata da un genitore contro l'altro. E, fidati, anche con tutta la sofferenza e l'insostenibilità delle liti e del clima carico di tensione, non avrei mai e poi mai potuto dire a qualcuno che avrei preferito che mio padre se ne fosse andato di casa. Trattare un bambino al pari di un adulto è, a mio parere, un errore: a 8 anni non potevo essere cosciente di quanto mi avrebbe potuto nuocere la permanenza di mio padre in casa. La sofferenza del bambino quando il rapporto di coppia si spezza è inevitabile ma, a mio parere, il trauma peggiore é provocato dopo la separazione quando il conflitto interno alla coppia ricade suoli figli. Se gli ex coniugi riescono a gestire in modo maturo e civile la separazione e continuano ad educare i figli sulla stessa linea, supportandosi a vicenda invece di screditarsi e fare una guerra inutile, il trauma è superabile.

 30/05/2016 10:44:18

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader