thepaga

thepaga9091

libero professionista

non è una questione di incontinenza senile, succede anche qui si quag dove non si resiste un giorno senza aprire post inutili e stupidi e non credo che tutti gli utenti abbiano la stessa età di Bergoglio

 15/05/2016 14:16:41
ilmiozio

ilmiozio203141

Estremista di destra e di sinistra

thepaga, Su Quag non è previsto un test psico attitudinale.

Ciascuno liberamente può pubblicare un post, e ciascuno altrettanto liberamente può esprimere le sue critiche. Se ha argomenti.

Personalmente apprezzo anche le scemenze però.

 15/05/2016 17:17:15
thepaga

thepaga9091

libero professionista

in risposta a ↑

ilmiozio, anche io adoro le scemenze quando sono scritte senza insultare

 15/05/2016 17:19:38
jonsnow

jonsnow91

lo lascio definire al mio prossimo.

NOn se la sta prendendo con gli animali o con i loro proprietari,ma con le "bestie"che se ne fregano del prossimo.E che addiritturalo calpestano per i propri interessi e benefici.

 15/05/2016 14:22:59

Concordo pienamente su cosa ha detto il Papa. In questo periodo storico l'essere umano è  molto egoista, ama solo i suoi cari i suoi affetti, la famiglia , il suo cane e qualche suo carissimo amico,ma non gli interessa se il vicino ha bisogno di aiuto.

Caro hairyangel il Papa non dice fate male a preoccuparvi dei cani  o degli animali, aggiunge oltre agli animali c'è ''anche'' il prossimo che va aiutato.

Ricordati gli altri siamo noi.

 15/05/2016 14:36:58
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

Non da adesso.

Già l'anno scorso aveva denunciato il pericolo di amare "troppo" gli animali.

Chissà se ha riflettuto bene sulla scelta del nome, Francesco, di qualcuno che si è distinto per il suo grandissimo amore per gli animali e per aver detto, in tempi non sospetti, di amare gli animali come gli umani, definendoli "fratelli".


Comunque credo che il mese di maggio gli ispiri questa riflessione sugli animali, penso ce l'abbia in agenda:


Ma le idee cambiano spesso:

4 maggio 2014:


Di fronte a questa “strage” il Papa non è rimasto insensibile. E ha lanciato un appello chiedendo di evitare il massacro di agnelli e capretti, specificando come stanno realmente le cose dal punto di vista della tradizione della Chiesa cattolica: «Tra le comunità cristiane più antiche, l’agnello era rappresentato sulle spalle del pastore e simboleggiava l’anima salvata da Cristo. La sua uccisione per Pasqua non ha alcun fondamento nel cristianesimo. È un rito non necessario in una società come la nostra già impregnata di violenza e di morte». Con queste parole Francesco si è quindi schierato con gli animalisti

http://www.miopapa.it/papa-francesco-e-gli-animali/


13/12/2014

Papa Francesco: “Anche gli animali vanno in Paradiso”


Ma dal 2015 "l'animalismo" del papa è scemato, devono avergli fatto notare che questa posizione faceva perdere adepti, quindi, successivamente:

26 Maggio 2015


Il Papa: “Amare troppo gli animali è un male”

Amare gli animali è come programmare l’amore: io posso programmare la risposta amorevole di un cane o di una gattina e non necessito di alcuna esperienza di amore di reciprocità umana.

http://www.lafedequotidiana.it/papa-francesco-amare-troppo-gli-animali-e-un-male/


14 Maggio 2016


Papa Francesco farà arrabbiare gli animalisti. In molti amano cani e gatti ma abbandonano il vicino


A me sembrano tutte operazioni di marketing, che vanno nella direzione di "target" stabiliti di volta in volta

 15/05/2016 14:40:34 (modificato)
julien23

julien23591

Scrittrice a tempo perso

Endeavour, ma infatti il papa non ha detto di smettere di amare gli animali ma di ALLARGARE questo amore anche ai vicini umani.

 15/05/2016 15:55:51
julien23

julien23591

Scrittrice a tempo perso

Endeavour, è ovvio che se tu sai amare 100, 80 lo dai solo agli animali e 20 tua moglie e tuo figlio... Ciò che dice il papa è: 80 agli animali è troppo!

 15/05/2016 15:57:35
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

in risposta a ↑


julien23,

però io non è che sento oggi il papa, poi mi dimentico di quello che ha detto fino alla prossima frase.

Già l'anno scorso il papa aveva detto "amare troppo gli animali è un male", quindi quanto detto ora si aggiunge a quanto detto l'anno scorso, io mi ricordo quello che dice il papa, tanto che noto che in momenti diversi dice cose molto diverse.

Ho anche notato che i disegni mostrati sull'aereo privato al ritorno dalla Grecia non erano disegni di bambini: fatti con pastelli acquerellabili perfettamente sfumati, senza una sbavatura... bambini in un campo profughi dubito che possano disegnare con una simile tecnica e con un simile risultato... la nave che affonda, quella che arriva in soccorso che sorride, le perfette sfumature delle onde e del cielo... il bambino che gli ha dato il disegno avrà si e no 11 anni: ho dipinto per anni con olio e tempera, io non sarei in grado di ottenere sfumature simili con i pastelli, ma conosco chi potrebbe e non si tratta di bambini in campi profughi ma di gente che ha la piena padronanza della tecnica del disegno... questi piccoli mezzucci per attirare l'attenzione il papa li sta usando in sempre più massiccia dose, e chi guarda è sempre più cieco, proprio come davanti a spot pubblicitari.

Inoltre pare che ci sia poca gente che ricorda quello che dice ogni volta, la maggior parte ricorda una frase, di volta in volta, come se ogni frase spingesse via quanto detto prima, svuotasse il cervello e lo riempisse nuovamente con questa nuova frase ad effetto.




Marketing!


 16/05/2016 16:52:23
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

in risposta a ↑

julien23, 

e che ne sa il papa dei miei vicini? Cosa ne sa il papa delle vicissitudini che portano le persone ad amare gli animali più delle persone.

Ma non era questo papa che diceva di non poter giudicare? Ma se non fa che giudicare, giorno dopo giorno: le famiglie gay, la gente che ama gli animali, quelli che non vogliono figli, quelli che vanno in vacanza, ma se passa tutta la vita a pensare al prossimo giudizio da regalare al mondo...

 17/05/2016 15:45:33
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

in risposta a ↑

julien23, 

è ovvio che tu sai pensare 100 ma usi 99 per dire fesserie e 1 per pensare a che fesserie dire: puoi giudicare le mie parole ma non me, perchè di me non sai niente, esattamente come il papa non sa niente di quelli che si permette di giudicare.


 17/05/2016 15:47:48
julien23

julien23591

Scrittrice a tempo perso

in risposta a ↑

Endeavour, 1) a me del papa non frega nulla in quanto tale essendo più fedele a Krishna che alla chiesa, al contrario tuo cerco di analizzare solo ed esclusivamente le parole dette COME DA DOMANDA NEL POST e dire se mi sembrano giuste o sbagliate

non per partito preso o per fare la vittima 2) se hai problemi sfogati in terapia e non con me o una persona anziana, che sia papa o meno 3) secondo me le persone che odiano gli uomini odiano anche gli animali, li usano soltanto per colmare la loro asocialità, questo lo pensano tanti veri animalisti non solo il papa è da come parli sei un esempio esplicativo 4) io ho per vicini: mafiosi,canirompiballe, martellatori, ed anche deliziosi cuccioli di gatto e vicine disponibili, non odio nessuno nonostante alcuni potrebbero meritarlo secondo la logica troglodita di molti. Chi ama solo il proprio gatto non sa amare come chi ama solo la propria madre. 

 17/05/2016 23:54:39
Endeavour

Endeavour37336

Indefinibile

in risposta a ↑

julien23, 

scusa, ma chi lo ha detto che non posso dire quello che penso del papa perchè è anziano? Allora non si può dire quello che si pensa di qualcuno se è nell'età della pensione?

Endeavour, è ovvio che se tu sai amare 100, 80 lo dai solo agli animali e 20 tua moglie e tuo figlio...

 tu come fai a giudicare me? Leggi con talmente tanta attenzione che dopo 8 mila messaggi che ho scritto non ti sei nemmeno reso conto che sono una donna, ne deduco che tu abbia letto con altrettanta attenzione quello che ha detto il papa... non mi stupisce che non ti tocchi.



 18/05/2016 15:38:26
julien23

julien23591

Scrittrice a tempo perso

Come rode agli animalisti quando gli viene fatto notare che sbagliano! Penso che siano da terapia le persone che odiano i propri simili ed amano SOLO gli animali ( perché non possono rispondergli a tono, altrimenti odierebbero anche loro.) Il rapporto con i nostri simili è molto difficile complesso e richiede fatica, farsi amare da un cucciolo lo sa fare anche un pedofilo! Gli animali non giudicano, non rispondono e sono spesso fedeli...e questo è bellissimo come lo è l'amore per gli animali ( parassiti e zanzare a parte amo tutti gli animali anche io) ma è da codardi abbandonare l'uomo perché più difficile da amare! Spesso hanno subito traumi coloro che si allontanano dagli altri, e non sto a giudicare i loro motivi non sono una persona con cui vanno tutti d'accordo, ma da qui a preferire il proprio cane alla propria madre mi provoca conati. Il papa parla coi cristiani, visto che è il loro leader e li guida, ha detto semplicemente di amare TUTTI. Non ha detto di fare pellicce coi gatti eh.

 15/05/2016 15:53:31

julien23, Bravissima ! hai fatto un'osservazione bellissima a cui non avevo mai pensato ...."amano SOLO gli animali ( perché non possono rispondergli a tono, altrimenti odierebbero anche loro). Il rapporto con i nostri simili è molto difficile complesso e richiede fatica, farsi amare da un cucciolo lo sa fare anche un pedofilo!"

 15/05/2016 16:16:29
julien23

julien23591

Scrittrice a tempo perso

in risposta a ↑

Eterea68, purtroppo ho visto spesso persone che fanno Pucci Pucci a cani e gatti e poi non hanno un minimo morale di empatia per un essere umano che è solo e soffre o è arrabbiato ed emarginato. Io ammiro le persone che si occupano allo stesso modo di animali e di persone meno fortunate e non appunto solo del cagnolino perché è morbido e non ti manda a quel paese se dici una cosa che non gli va. Quello che non capiscono i nazianimalisti è che essere UMANI è tremendamente difficile per tutti, un cane non sceglie il male o il bene, agisce per istinto, perché la natura ha deciso così. 

 15/05/2016 16:27:57
cintia

cintia3606

Impiegata

julien23, ti consiglio caldamente di consultare il termine ABRISPECISMO prima di sputare sentenze. Termine ignoto ance a sua santità

 15/05/2016 20:31:02
julien23

julien23591

Scrittrice a tempo perso

in risposta a ↑

cintia, spiegamelo tu visto che ti senti già superiore a me ed al papa.

 16/05/2016 10:06:24
cintia

cintia3606

Impiegata

in risposta a ↑

julien23, ahimè non ricordo di aver interloquito con te....

 16/05/2016 13:18:36

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader