E' Milano la vera capitale d'Italia?

Il 26 aprile 2016 Beppe Severgnini pubblica sul New York Times un editoriale riguardante la città meneghina. Ecco un estratto dell'articolo di MilanoToday che ne parla:


Nell'articolo si elencano - come al solito - le tante differenze tra Roma, città eterna, museo a cielo aperto per la sua storia, ma corrotta e sporca, e Milano, polo di efficienza e magnetismo per affari e vivere bene. E' una retorica, bisogna dirlo, trita e ritrita. Si è perso il conto, negli ultimi anni, di articoli simili. Milano è meglio semplicemente perché è diversa, e forse impossibile da paragonare: solo come estensione comunale è un paesello rispetto a Roma, dieci volte più grande.


Ma Severgnini incalza. Da una parte sporcizia, mezzi che non funzionano, menefreghismo della classe politica con le implicazioni giudiziarie di Mafia Capitale; dall'altra un "rinascimento", come è stato titolato da alcuni giornali stranieri, con il volano di Expo e il tradizionale successo del Salone del Mobile, 400mila visitatori, e un Fuorisalone con migliaia di mostre, performance, esibizioni.


Milano risale continuamente la china: moda, design, editoria, pubblicità, industrie manifatturiere, finanza. In ogni angolo della città "è possibile incontrare accenti e aspetti diversi", da "ragazze sarde more" ad alti giovani dell'Alto Adige". Si sta bene. Si "è felici". E attrae. Roma è la guida per la politica, la televisione pubblica, il cinema. Ma ristagna. Soffre. In tutto il mondo ci sono "grandi rivalità" - New York e Los Angeles, Rio e San Paolo, Pechino e Shanghai - ma mai come quella italiana tra Roma e Milano "è, in questo momento, impari".


Io, da studentessa fuori sede, me ne sono innamorata perdutamente: è una città viva, grande ed elettrica, che ospita ed ha ospitato alcuni dei più grandi eventi italiani. Una delle città universitarie per eccellenza ha fatto rinascere quartieri e zone prima messe piuttosto male, investendo e creando un indotto assai notevole. 

Senza alcun dubbio posso dire che è la città più moderna, energica e cosmopolita d'Italia.


Cari Quaggers, cosa ne pensate di Milano? Come l'avete vissuta e come la vivete? L'avete mai visitata? Parlatemi della rinascita di questa città dal vostro punto di vista.

 28/04/2016 17:53:26 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
211 commenti
FrancescoFrankitubiP

FrancescoFrankitubiP1691

artista & ricercatore

No, è Roma.. Milano forse è la capitale del nord 

 28/04/2016 18:11:27

FrancescoFrankitubiP, hai letto per intero il mio post almeno? O.o

Cosa ne pensi comunque di Milano? Ci sei mai stato? :) Dimmi qualcosina di più se ti va!

 28/04/2016 18:16:36
FrancescoFrankitubiP

FrancescoFrankitubiP1691

artista & ricercatore

in risposta a ↑

Achernar, L'articolo l'ho letto come prima cosa. Quello che volevo dire è che occorre intendersi su quale connotazione debba avere una città, x essere la capitale, e se restare sulle sole proposizioni di Severgnini. E' vero che Milano, sotto certi aspetti è più in europa e, a tratti, più cosmopolita, ma il mix di italiani che ci abitano credo non sia mai così diversificato come quello di Roma. E questo è un aspetto. L'altro è che, Roma, per problemi, disservizi e bellezze, rappresenta ancora una volta di più quello che è l'intero paese, in nuce. Naturalmente, la mia è un'ipotesi di lavoro. Inoltre, ciò che trovo limitante di Milano - dove sono stato + volte, alcune settimane anche stabilmente - è che, seppure mostri il volto cosmopolita, si cui sopra, è anche molto "milanese", cioè, x i milanesi in qualche modo "gli appartiene", ed in questo rimane molto provinciale. Mentre Roma è una puttana (mi si consenta x un attimo) che appartiene a tutti: romani, meridionali, immigrati, turisti..

 29/04/2016 06:37:37
Anubi

Anubi54338

義, Gi 勇, Yu 仁, Jin 礼, Rei 誠, Makoto

Scusa il fuori tema ma proprio non riesco a commentare qualsiasi cosa sostenga quell' imbecille di Beppe Severgnini.


 28/04/2016 18:36:00

Anubi, capisco; puoi comunque rispondere, sempre se ti va, alle domande che ho posto alla fine del topic :).

 28/04/2016 18:39:39
Steno

Steno9938

Libero professionista

Milano capitale dell'Italia? NO ASSOLUTAMENTE NO! Non sono d'accordo,  già rubano tanto così, provate a pensare se Milano fosse Roma. Non sono d'accordo !!!

 28/04/2016 19:39:02

Steno, potresti rispondere alle mie domande alla fine del post? Il tuo commento non ha alcun valore aggiunto.

 29/04/2016 05:19:55
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

Steno, 

pur rubando riescono ad essere efficieni: o rubano meno o sono semplicemente più intelligenti.

 29/04/2016 17:32:08
gingerpaleale

gingerpaleale38621

Saldi nella furia dei Venti e degli Eventi

a Milano ci sono stata tanti anni tra università e balle varie, e posso concordare sul fatto che sia una città ricchissima di stimoli, arte, cultura.. Ma anche lavoro, esperienze, culture, vita. 

Detto ciò, la Roma caput mundi é la capitale anche per un motivo specificatamente storico, inerente anche quel periodo in cui "Roma era il centro del mondo". Mediolanum é sempre stata il polo degli scambi commerciali, culturali, innovativi. Le trovo due città meravigliose, ognuna con i suoi punti di forza.. É come paragonare una modella bionda ad una mora, é questione di gusti e tratti   

 28/04/2016 19:58:42

gingerpaleale, bravissima, Milano è diventata un centro per la creatività: moda e architettura si fondono e creano spazi e luoghi straordinari.

 29/04/2016 05:18:45
gingerpaleale

gingerpaleale38621

Saldi nella furia dei Venti e degli Eventi

in risposta a ↑

Achernar, già. A differenza di tanti commenti mi sento di dire che comunque Milano é ricchissima di storia, cosa testimoniata anche dal monumentale, a partire dagli scavi archeologici, dalle origini longobarde fino all'Impero romano senza dimenticare i periodi manzoniani della peste, il cantiere del duomo, le vigne di Leonardo e il cenacolo nel suo splendore. 

Diciamo che questa domanda é interessantissima e davvero frutto di confronto costruttivo, tutte le città d'Italia sono ricchissime di storia perché avanti... Eravamo l'Impero romano! La storia d'Europa é diventata grande da noi e dalla Grecia (e il nome Europa ne é testimonianza). Detto questo, Milano é tantissimo ma non é più di nessun'altra e nessun'altra é più di Milano perché ognuna delle nostre città é unica. Milano ha insegnato che ad ogni distruzione segue una ricostruzione ancora più forte, é una città dinamica ma non solo per Expo.. Basti pensare alla peste, alle 5 giornate, alla seconda guerra mondiale.. E ogni volta Milano ne usciva più bella. Questo é ciò che insegna. E non vuol dire che se insegna tanto, allora le altre fanno schifo.. e viceversa. :) Se ci fosse più storia d'Italia nelle scuole saremmo anche molto più fieri del nostro paese e delle sue splendide città 

 29/04/2016 12:25:33
in risposta a ↑

gingerpaleale, il tuo commento dovrebbe essere incorniciato :). 

La bella Milano, con il sole o con la nebbia, è una città che tutti dovrebbero visitare, come d'altronde tutte le altre città italiane. Ognuna di esse porta con sé qualcosa di unico.


Grazie ancora!

 29/04/2016 12:37:51
gingerpaleale

gingerpaleale38621

Saldi nella furia dei Venti e degli Eventi

in risposta a ↑

Achernar, e di che ;) ho espresso il mio parere, perché la chiusura mentale sul nostro stesso paese é inconcepibile e solo frutto di uno studio storico non approfondito   

 29/04/2016 12:46:28
vidharr

vidharr24911

da mezzo milanese trovo che Milano abbia veramente quelle caratteristiche spesso proprie di una capitale: cosmopolita, ricca di eventi, moderna, efficiente, oltre che molto rilevante dal punto di vista economico-finanziario e da quello lavorativo (a quello che vedo, è piu facile trovare lavoro a Milano che a Roma), Poi personalmente, per vari motivi, Roma rimane la mia città preferita, forse anche perché le qualità di Milano mi sembrano scontate, avendoci a che fare tutti i giorni.


 28/04/2016 20:14:30

vidharr, ooooh un mezzo milanese! Quindi hai notato come negli ultimi anni sia completamente rinata! Quale servizio per i cittadini ti ha più colpito?

 29/04/2016 05:17:20
vidharr

vidharr24911

in risposta a ↑

Achernar, rinata di sicuro! Ti elenco una serie di servizi e altro:

- Malpensa Express: diciamocelo, prima che mettessero un treno ogni 15/30 minuti (non ricordo), raggiungere Malpensa era piuttosto scomodo, a quel che ricordo. Grande trovata, perchè si arriva direttamente in Centrale.

- Bike sharing: mi sembra un servizio molto interessante, e che già in molti usano. Un mio amico lo usa regolarmente, io non ancora, ma solo perchè ho paura degli automobilisti milanesi XD ci proverò presto, però

- Expo: aldilà delle polemiche che ci sono state, a me l'evento è piaciuto, e l'ho trovato anche ben organizzato.

- La riqualificazione della zona attorno a Garibaldi: piazza Gae Aulenti e i vari palazzi lì attorno, e precedentemente (credo 2012-13) della zona di Brera, percorsi pedonali e anche divertenti soluzioni architettoniche.

- Metro 5 (lilla): per chi come me studiava in Bicocca, è diventato tutto più comodo

Poi, volendo parlare di qualcosa di strettamente legato ai beni culturali, contribuiscono a rendere più attraente Milano anche il completamento del restauro degli affreschi di San Maurizio, la riapertura al pubblico del Santo Sepolcro, l'apertura al pubblico della vigna di Leonardo, i percorsi del castello sforzesco chiusi al pubblico fino a qualche anno fa.

 29/04/2016 08:10:17
in risposta a ↑

vidharr, guarda, non potevi descrivere meglio le grandi innovazioni e riqualificazioni di Milano. Grazie :)  

P.S: neanche io vado in bicicletta, anche se mi piacerebbe. Purtroppo gli automobilisti milanesi mi mettono un po' d'ansia ;)

 29/04/2016 09:29:12
vidharr

vidharr24911

in risposta a ↑

Achernar, ahahah idem!

 29/04/2016 10:28:02
in risposta a ↑

@vidharr  @Achernar , io sono un'automobilista milanese e vi dico che.. fate bene ad avere paura!   

 29/04/2016 12:04:10
in risposta a ↑

laMichi, io ormai utilizzo solo il tram XD Potrei guidare la macchina grazie ad Enjoy, ma potrebbe essere più complicato di come mi aspetti ahah.

 29/04/2016 13:02:44
vidharr

vidharr24911

in risposta a ↑

laMichi, ahahahah

 29/04/2016 13:32:18

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader