Richiesta di aiuto per promozione professionale nuova idea... clicca!

Richiesta di aiuto per promozione professionale nuova idea... clicca!

Buongiorno a tutti


Questa volta posto una domanda di natura tecnica e pubblicitaria:


Ho un'azienda di computer e sto promuovendo un nuovo prodotto (che non menziono per non avere sanzioni da parte di Quag).


Per promuoverlo ho escogitato un'idea che a mio giudizio è interessante ma che non so come reclamizzare al grande pubblico.


L'idea è questa:

Metto in vendita il prodotto ad un prezzo conveniente, facendolo provare ripetutamente al cliente che entra in negozio e gli dico, che lo acquisti o meno, che per ogni cliente mandato da lui, che acquista questo prodotto, gli do 20€ in contanti.


DOMANDE:


  1. Posso pubblicizzare su internet, con manifesti, con volantini, per radio o TV, che: per ogni cliente mandato da "Tizio", che acquista questo prodotto, "Tizio" incassa 20€ in contanti?
  2. Ci sono delle leggi o dei regolamenti che posso consultare, degli enti ai quali rivolgersi?
  3. Ci sono delle tasse/imposte che bisogna pagare, sul fatto che do questi 20€ al mio cliente?


Vi ringrazio e vi auguro un buon proseguimento, sta volta professionale   

 18/04/2016 06:43:01
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
11 commenti
MicheleZilocchi

MicheleZilocchi836

Professionista libero

E' un metodo molto intelligente, poichè un cliente soddisfatto è il miglior venditore che possa esserci. In particolare il passaparola è un metodo informativo che mediamente già facciamo 3 volte al giorno.

Per quanto riguarda la retribuzione, potresti erogarla sotto forma di sconti su un prossimo acquisto, oppure creare una tessera affiliativa con sconti all'aumentare del fatturato portato. Il bonus cash è ad ogni modo la strada migliore, però bisogna stare attenti appunto alla fiscalità. 

Ti consiglierei di rivolgerti ad un commercialista, poichè già lui potrebbe indirizzarti nella giusta direzione!

 19/04/2016 22:03:53

MicheleZilocchi, 

Ciao e grazie per la tua risposta, ho subito contattato il mio commercialista e a breve mi farà sapere.

 20/04/2016 15:51:14

Non voglio sbagliarmi ma la tua idea si basa sul network marketing, che si fonda sull'autoconsumo dell'affiliato, che trae guadagno creando una rete di collaboratori. Ci sono molte aziende che lo utilizzano. Diciamo che il principio della tua idea può trovare delle risposte col network marketing, tutto qui.

 20/04/2016 02:00:07
MicheleZilocchi

MicheleZilocchi836

Professionista libero

nicoladegiosa81, 

Mi riferivo ad esempio a Vodafone, Sky e molte altre aziende che usano un approccio simile: 

porta un amico in --- e avrai in omaggio una ricarica/abbonamento da 10€ (per esempio). 

Vedi però che qua, l'erogazione del contributo avviene attraverso un servizio dell'azienda stessa, che lo può fatturare normalmente.

La tessera affiliativa è simile invece a quello che succede al supermercato. 

Ci sono vari approcci possibili, quello che dovresti controllare è proprio la fiscalità
PS: certo, anche il network marketing lo utilizza, e da quello che so sta facendo fatturati record in tutto il mondo.

 20/04/2016 07:14:10

nicoladegiosa81, 

Esattamente, soltanto che, invece di erogare un servizio, vorrei pagare l'informatore direttamente cash, o con bonifico o assegno.

 20/04/2016 15:53:16

E' un sistema che già da tempo alcune aziende di vari settori utilizzano, specie nell'online, ma non sò se sia al 100% legale nè sò se bisogna pagare un'imposta su quei 20 euro.

Diciamo che il limite tra semplice promozione tramite passaparola, e multilevel marketing oggi come oggi è sottile, e il multilevel marketing in italia é illegale, tra l'altro il fatto che tu stesso dai i soldi a chi ti porta un cliente che acquista (invece di fargli uno sconto sui futuri acquisti) sembra molto uno schema ponzi (se non sai cosa è vedi su wikipedia) il che è sempre illegale.

L'ideale sarebbe chiarire col commercialista che, se bravo, potrà dirti con esattezza se sia una cosa legale o meno.

Credo che se fosse legale, se quei 20 euro fossero dalla legge definiti come merce di scambio, per comprare un cliente tramite passaparola, significherebbe che dovresti a quel tizio, una volta che ti ha portato a sua volta un cliente che ha acquistato il prodotto, fargli uno scontrino di 20 euro (in quanto non è uno sconto su futuri acquisti, ma sono soldi dati a una persona in cambio di qualcosaltro, ergo merce di scambio che, ripeto in teoria, andrebbe tassata, in questo modo riversando il 22% di iva direttamente al cliente dato che si tratta di un privato, quindi sarebbero 20 euro iva compresa di soldi che dai a tizio, in cambio di un contatto nel caso in cui quest'ultimo compri stò prodotto).  Come ripeto ammesso che sia legale. C'è poi un'altra cosa, ovvero che in teoria a chi prometti sti soldi, teoricamente dovresti fargli anche firmare un documento (a mò di contratto o simil tale) insomma un pezzo di carta firmato da entrambi che attesti che tu hai promesso i 20 euro a lui e lui dovrebbe ricevere 20 euro da te nel caso l'amico compri il prodotto, perchè comunque di merce di scambio alla fine si tratta ( da una parte il nuovo cliente che ricevi, dall'altra i 20 euro che tu dai a chi ti ha mandato stò cliente). Ma potrei anche sbagliarmi, e in teoria potrebbe anche essere illegale promettere soldi così come dici tu, perchè ripeto assomiglia molto a uno schema Ponzi, per averne certezza dovresti sentire il commercialista.



 20/04/2016 02:40:24
Elidegm

Elidegm1323

tuttofare

Jacopo91, concordo, direi che più che dare 20€ farei uno sconto. Una proposta come la tua, da consumatrice sfigata mi fa pensare "che c'è sotto?"

(Sfigata io, non altri)

 20/04/2016 07:11:11
MicheleZilocchi

MicheleZilocchi836

Professionista libero

Jacopo91, Caro Jacopo, il multilevel marketing in Italia, esiste legalmente da più di 30 anni, è diventato legale al 100% proprio perchè tutelato da una legge specifica. Ci sono tanti business che si spacciano per MLM ma che sono truffaldini e infatti non durano più di qualche anno. E infatti NON sono MLM.

Lo schema Ponzi non mi pare molto inerente a questo schema di referenza dei clienti. La proposta di Nicola mi pare sia più aderente al modello delle semplici "provvigioni" e come tali ecco che ci interroghiamo su come renderle fiscalmente sostenibili

 20/04/2016 07:18:17

Jacopo91, 

Non credo che il denaro sia classificato come merce di scambio...

Credo che sia per questo che alla ruota della fortuna utilizzavano i "gettoni d'oro" che poi dovevi portare in banca a far convertire in danaro...

 20/04/2016 15:59:29
in risposta a ↑

MicheleZilocchi, hai ragione ho sbagliato io, intendevo il marketing piramidale è illegale, non il marketing multilivello a prescindere (che ha nel suo interno diversi modelli, come quello piramidale). E' vero che alla fine parliamo di semplici provvigioni, il problema è che generalmente le provvigioni le dai a un venditore, a un collaboratore o una persona che normalmente ha partita iva, non le dai a un privato, in questo caso di solito gli si fà invece uno sconto sui futuri acquisti, per questo mi è sorto il dubbio.

Poi sai che c'è, che con tutti i cavilli che ci sono in Italia e le leggi che cambiano ogni giorno per fregarti, è sempre meglio non dare nulla per scontato, per questo consigliavo di sentire un commercialista.


 23/04/2016 06:52:47
in risposta a ↑

marioconti1986, come ti ho detto le mie sono solo supposizioni e vanno prese con le pinze, per questo ho detto che la cosa migliore sarebbe sentire qualcuno più esperto come un commercialista che (sempre se bravo) ti può dire esattamente come funziona.

 23/04/2016 06:55:08

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader