AlessioM

AlessioM36241

Ricercatore di senso

Referendum: ha vinto il menefreghismo?

L'odierno referendum ha visto una bassa affluenza alle urne: solo il 30% degli italiani ha espresso un parere (qualunque fosse). Insomma molti italiani hanno seguito il consiglio che avrebbe dato loro il personaggio comico "Cetto La Qualunque" : "fatti i c**** tua". Pensate che questo menefreghismo diffuso possa spiegare, in un certo senso, il declino che ha vissuto il paese negli ultimi anni? Forse sarebbe meglio si astenessero anche alle normali elezioni, altrimenti chissà che razza di partito voterebbero...

 17/04/2016 21:50:38
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
242 commenti
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

Credo abbia influito in parte il fatto che questo referendum era sentito solo da una parte del paese (Puglia e Basilicata, che infatti hanno sfiorato il quorum). Bisogna anche considerare che molti piddini hanno seguito la linea renziana e si sono astenuti. In sostanza si tratta di un mix tra menefreghismo, ignoranza (nel senso che non hanno neanche capito cosa si votava) ed astensionismo strategico.


Ad ogni modo questo referendum ha rappresentato una prova generale per la formazione di quel fronte comune anti-Renzi che dovrà abbattere le riforme costituzionali nel referendum di ottobre. E lì non ci sarà il quorum a salvare il Pinocchio toscano.

 17/04/2016 21:56:18

credo che ci sia molta "disrazione di massa" e molta disillusione. Io, ad esempio, me ne sono prorpio dimenticata. Non vedo il tg da circa una settimana. Sono presa dal mio quotidiano. Ho seguito la politica per anni, fino a un paio di anni fa. Ho militato nel 5 stelle e l'ho aiutato a crescere nella mia cittadina, per poi scoprire che non era diverso dal resto, almeno in parte. La delusione è stata troppa. Da allora, vivo la mia vita, punto. Non ho seguito molto le ragioni di questo referendum, quindi non avendo capito bene il perchè del si e il perchè del no, mi sono astenuta. Penso che le trivelle sarebbero rimast lì comunque fino al 2034, circa, ovvero a fine concessioni. Allora che senso avrebbe avuto abrogare una legge, perchè poi le trivellazioni continueranno lo stesso per almeno 20 anni? E poi chi dovrebbe riscriverla la legge? l'Odierno parlamento? A posto siamo. Intanto sono stati spesi miliardi di euro. I nostri. Mi spiace, ma ormai vedo del marcio in tutto.

 17/04/2016 22:08:04
Ludina

Ludina12611

emyluna, 

La sua è l'espressione comprensibile di una stanchezza e di una sfiducia verso la possibilità di cambiare il paese e di opporsi alla volontà e alle trame dei palazzi che forse ha attanagliato anche molti italiani che non si sono recati alle urne.

La legge non sarebbe stata "riscritta", se il referendum avesse raggiunto lo scopo che si era prefisso.

Prima di tutto l'abrogazione non si riferiva all'intero testo di una legge, né all'intero testo di una norma, ma era limitata ad una parte specifica dell'art. 6 del Codice dell'Ambiente.

Espunta quella parte dall'art. 6 per volontà popolare, non si sarebbe presentata la necessità urgente e immediata di colmare una lacuna legislativa con una nuova disposizione normativa.


 21/04/2016 21:14:40
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

Al di là delle scelte elettorali, l'arroganza di questo deputato del PD è al limite del ridicolo. Un rappresentate di una repubblica che si definisce democratica, che gode nel vedere che il popolo non vota.



 17/04/2016 22:27:40
puce72

puce7212191

Harry_Vandenpost, eccerto... invece questo era uno slogan "fantastico" per il SI... ma un po' di par condicio nei giudizi?



 18/04/2016 05:20:24
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, pagherete la vostra arroganza al referendum di ottobre. #Ciaone al DDL Boschi.

 18/04/2016 05:43:56
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, "vostra" di chi, scusa? Evidentemente non hai ben compreso come funziona il quorum. 

Se vuoi ti ribadisco la "mia" opinione su "questo" referendum... nel frattempo, parando di arroganza, ricordanti anche queste, di frasi:



 18/04/2016 06:03:21
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, frasi da condannare, del resto da esponenti di sinistra non ci si può attendere nulla di diverso. Ma ritengo molto più grave insultare chi va a votare. Il pippone su come funziona il quorum risparmiatelo, è un' argomentazione patetica.

 18/04/2016 06:39:35
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, nel caso non l'avessi ancora capito, non ne frega niente di destra o sinistra: stiamo parlando di un quesito referendario che aveva pretese ecologiche, di motivazioni che puoi anche non condividere ma che sono più che lecite anche nell'esercizio dell'astensione, e di presunte arroganze che tu vedi solo dove ti fa comodo. Tutto il resto sono pipponi tuoi.

 18/04/2016 06:55:53
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, guarda caso però erano tutti esponenti di sinistra. Comunque ti ringrazio, ma in quanto a pipponi patetici tu sei imbattibile.


P.s. ma non mi avevi nascosto dopo che ti avevo distrutto in altre occasioni? Forse ti conviene rifarlo, non vorrei provocarti un'ulcera.

 18/04/2016 07:05:46
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, guardacaso non c'azzecca nulla, visto che stiamo parlando di un referendum a tema ecologico... o forse, secondo te, il referendum voleva essere altro?


Riguardo il resto, non so di cosa stai parlando, non ho mai nascosto nessuno né minacciato di farlo, né sono stato mai distrutto... (al massimo ho deciso di ignorarti in qualche discussione, ma onestamente non me ne ricordo, anche perché la mia partecipazione su QUAG è basata sulle discussioni, non sulle persone) ...se poi a te piace vivere in un castello di illusioni (incluse quelle che ti stai costruendo attorno questo referendum) fai pure...

 18/04/2016 07:38:15
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, ricordo distantamente uno SPLONK, ma forse era solo il rumore di un TIR che ha impattato contro la tua faccia, visto com'è combinata.

 18/04/2016 08:46:35
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, evidentemente hai la memoria migliore della mia... ribadisco il fatto di non avere alcuna intenzione di nascondere nessuno ma, al massimo, di ignorare (nello specifico della discussione). Ciò premesso, stai svicolando la questione... Libero di farlo eh...

 18/04/2016 08:54:00
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, di sicuro ho un'ottima memoria.

Comunque è ovvio che il referendum avesse anche un senso politico, ossia cominciare a contarsi per il referendum d'ottobre. E da questo punto di vista sono moderatamente soddisfatto. Il 31% di 100 è il 57% del 54% (31/54=0.57), cioè dell'affluenza alle ultime regionali. Un ottimo punto di partenza.

 18/04/2016 09:08:43
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, ottimo... un referendum ecologico che dovrebbe avere un senso politico... e poi ci si chiede come mai non abbia raggiunto il quorum...

 18/04/2016 09:37:04
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, non prendiamoci in giro, tutti i referendum hanno un senso politico. Nel 2011 col referendum sul nucleare e sull'acqua l'obbiettivo era mandare un messaggio contro Berusconi, nel 2016 contro Renzi.

 18/04/2016 09:38:10
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, il mondo è bello perché è vario; io quando voto ad un referendum lo faccio con la coscienza del quesito a cui sto votando.

Sentirmi dare del menefreghista per la mia astinenza in "questo" caso, da chi non si è neanche posto il problema del quesito, ma puntava solo a dare un messaggio politico, non fa che convalidare la mia scelta...

 18/04/2016 09:46:49
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, contento te. Ma non preoccuparti, il tempo è galantuomo.

 18/04/2016 09:48:57
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, io sono abbastanza contento, grazie.

Al prossimo referendum ognuno agirà in base a propria coscienza, ma stai tranquillo che io non verrò qui a piangnucolare, qualunque sia il risultato...

 18/04/2016 09:53:32
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, c'è chi lo chiama piagnucolare e chi lo chiama denunciare un nemico dello Stato che offende i cittadini.

 18/04/2016 09:57:53
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, non è un referendum sulle concessioni alle piattaforme che deve denunciare l'operato del governo

 18/04/2016 10:12:45
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, vivi un una realtà idealizzata, tutto è politica, su tutto si misura il governo.

 18/04/2016 10:20:35
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, non è il fronte del NO ad aver fatto la campagna no-Triv



Avreste dovuto chiamarlo referendum no-Renzi... o forse non sono solo io a ritenere che non debba avere un significato politico...

 18/04/2016 10:50:49
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, ma è ovvio, per cosa avrebbero dovuto fare la campagna, a favore delle trivelle? (Tra l'altro credo che Forza Italia non abbia preso posizione, immagino quello sia un manifesto affisso solo in Puglia). E' chiaro per chiunque segua la politica che era un voto in funzione anti-renziana. E chi non segue la politica non è sensibile alle indicazioni dei partiti sopra citati, quindi non ne viene influenzato.

 18/04/2016 10:55:24
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, proprio per quello (cioè per il fatto che è stato trasformato da referendum pseudo-ecologico a referendum politico) non aveva senso votarlo... e di propaganda per il SI (che fosse per le trivelle o contro Renzi) né è stata fatta parecchia eh... evidentemente c'è qualcosa che ti sfugge se il quorum è rimasto lontano...

 18/04/2016 11:01:04
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, guarda che era ben chiaro il significato anti-renziano dato al referendum dai leader di questi partiti eh.






 18/04/2016 11:04:49
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, forse a te sfugge qualcosa, ma vedrai che ad ottobre avrai un quadro più chiaro, quando non ci sarà nessun quorum a salvarvi il sedere.

 18/04/2016 11:08:23
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, ri-ripeto: è proprio per questo che non ho votato... perché ha perso il suo senso ecologico (fermo restando che, se avessi votato, avrei votato NO).

Ma al di là di quello che ho fatto io, se era tutto così evidente, e se l'Italia è piena di anti-Renziani, mi spieghi come mai il Quorum si è fermato al 30%?

 18/04/2016 11:11:12
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, LOL... ti sei convinto che io sia renziano... ma ti sbagli (nuovamente)

 18/04/2016 11:13:33
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, perchè si è votato un solo giorno, di domenica, senza accorpare il referendum alle amministrative. Ma complessivamente il fronte anti-renzi è maggioritario, se sommi i voti degli elettori del M5S, Lega, Fratelli d'Italia, Sinistra Italiana ecc, questi superano di gran lunga il numero dei simpatizzanti di Renzi. E questo Renzi lo sa, e ieri sera glielo si leggeva bene in faccia.

 18/04/2016 11:14:14
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, evidentemente è deboluccio come fronte, se si è fatto fermare da queste motivazioni... se io volessi veramente mandare a casa qualcuno, non mi farei fermare dal fatto che si vota di domenica... comunque non preoccuparti, non ti darò ulteriore fastidio (tanto stiamo ripetendo ciclicamente la solite cose)

 18/04/2016 11:24:23
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

puce72, io invece credo che portare alle urne 14 milioni di persone, in un'Italia apatica e disillusa, ed in un giorno solo sia un discreto inizio. Ripeto, ad ottobre faremo i conti veri.

 18/04/2016 11:32:55

Harry_Vandenpost,
Guarda questo video, E poi Le Pecore del PD mi dicano che non sono falsi!

http://www.beppegrillo.it/la_cosa/2016/04/18/quando-la-serracchiani-era-contro-le-trivelle-coerenzie/

 19/04/2016 09:35:36
Amaranta83

Amaranta8314365

Funzionario amministrativo

Harry_Vandenpost, il ghigno e l'ignoranza dei primi della classe come cantava Guccini..

 19/04/2016 12:38:26
Ludina

Ludina12611

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

Quel "ciaone" verrà meritatamente ricordato come una delle peggiori cadute di stile nel linguaggio della comunicazione politica italiana, ma sentirti accusare qualcuno di arroganza beffarda verso le idee altrui e di gioia maligna per la perdita di una sfida politica suona molto stridente considerando il tono provocatorio e irridente che riservi a cause e temi a cui non sei interessato o ai quali sei contrario. C'è un po' di Carbone in molte dei tuoi interventi su Quag.

 21/04/2016 15:10:05

Harry_Vandenpost, beh che ti stupisci è il pd... 

 21/05/2019 10:08:00

Sono tornata da Londra esclusivamente per votare  al referendum e far valere i miei diritti (oltre i miei doveri) purtroppo gli italiani preferiscono fare la coda per il pollo fritto e non per i propri diritti, quindi si meritano i politici che hanno.



http://www.milanotoday.it/cronaca/coda-arese-centro-commercale.html

 17/04/2016 22:32:27

magnulli, 

Ma ne sei proprio sicura?

 17/04/2016 22:48:46
in risposta a ↑

emyluna, di che cosa?

del pollo fritto o che sono tornata in Italia a votare ?


 17/04/2016 22:55:29

magnulli, da Londra pel referendum?! Tappeto rosso   Encomiabile.

 18/04/2016 09:31:30
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

magnulli, 

nella scuola sotto casa mia c'è stata una bella affluenza. Fino a ieri sera ci speravo, ma mi sa che qualche sacco di schede ha preso il volo cadendo sull'oleodotto ligure: ecco di chi è la colpa del disastro di oggi


http://www.ansa.it/liguria/notizie/2016/04/18/sversamento-greggio-in-torrenti-genova_392de867-7bd3-465c-8a7e-9ebd583a17ae.html


  

 18/04/2016 16:50:32

magnulli, Scelta ecologica la tua...non inquiniamo il mare ma il cielo sì   

 22/04/2016 18:07:14
in risposta a ↑

miky70, scusa spiega perché non ho proprio capito

 22/04/2016 18:48:08
in risposta a ↑

magnulli,  ti spiego...o almeno ci provo   Secondo me questo referendum era di stampo ecologista, prendere un aereo ( che per quel che ne so ancora utilizza carburante) per venire a votare è un controsenso. O ci si adatta a vivere in modo totalmente ecologico oppure non bisogna essere ipocrita e accettare il fatto che per avere tutte le comodità di cui disponiamo servono pure le trivellazioni. 

 22/04/2016 20:14:09
in risposta a ↑

miky70, tu mi hai visto scendere da un aereo? Dai per scontato che da e per Londra non ci siano alternative? 

Parlare di ipocrisia senza conoscere a fondo le persone e i loro comportamenti denota la presenza di pregiudizi ahi ahi ahi

 22/04/2016 20:42:29
in risposta a ↑

magnulli, Non ho dato dell'ipocrita a te, parlavo in generale..e se non sei venuta in aereo chiedo scusa per aver frainteso. Comunque mi auguro che tu non sia venuta a piedi o in bicicletta    Ora torno in fila altrimenti mi finiscono il pollo fritto   

 22/04/2016 20:59:53
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

in risposta a ↑

miky70, 

e chi lo ha detto che era di stampo ecologista?

Il  referendum era anche di stampo economico, non solo ecologista.

Le  mie motivazioni, ad esempio, sono più di stampo economico:

- Un eventuale sversamento di petrolio nel territorio che ha nell'ambiente e nel mare (agricoltura, allevamento e turismo) i suoi punti di forza economici non può correre il rischio di mandare tutto a catafascio per estrarre meno del 5% del fabbisogno nazionale di energia;

- i "diritti" pagati all'Italia dalle compagnie petrolifere sono i più bassi al mondo;

fino a che si vedrà nelle trivelle il modo per impiegare la gente non si investirà abbastanza in energie rinnovabili che in Italia potrebbero essere una maggior risorsa rispetto alla Svezia e potrebbero dare molto più lavoro, tra impianti e indotto (l'Italia è un paese in cui l'alta tecnologia ha uno spazio non da buttare e piuttosto sottovalutato);

- se la concessione non ha fine, le compagnie beneficiarie non hanno l'obbligo di risanare l'ambiente (cosa che avrebbero dovuto fare allo scadere della concessione), allargando così le zone inquinate dalle trivelle (anche le trivelle per il gas inquinano, non è che le ripuliscano e le lubrifichino con l'alcol a 90 gradi che disinfetta).

E soprattutto, con le rinnovabili la corruzione ha meno spazio, molto meno spazio, ecco perchè le trivelle servono, sta tutto nello stabilire a chi servono.


Come vedi io non sono ambientalista, non sono vegana, non sono di sinistra, sono per un sano, attento capitalismo, eppure ho consapevolmente votato si e sarei pure io tornata da Londra per votare.

 22/04/2016 21:11:47
in risposta a ↑

Endeavour,  Allora continuiamo a sfruttare i paesi più poveri per i nostri fabbisogni?  Un eventuale sversamento di cosa?  Gli impianti sottoposti al referendum estraggono fondamentalmente metano. Inoltre si parlava di vietare le trivellazioni ad  una determinata distanza, 12 miglia..davvero tu pensi che spostandoli un poco più in là, mettiamo a 12, 5 miglia, si eliminerebbe il pericolo? Purtroppo e ribadisco purtroppo, il passaggio all'energia rinnovabile è ancora lontana. Ma come sappiamo ognuno ha il suo punto di vista, la sua opinione...io non ho nessuna intenzione e voglia di far cambiare idea a nessuno ma, quando leggo che " gli italiani preferiscono fare la fila per il pollo fritto piuttosto che per i propri diritti"  mi urto...sarà l'età, che ci vogliamo fare?!    ( Io di economia ne capisco poco o niente, lo si capisce anche dal fatto che son 30 anni che lavoro e mi sembra di diventare sempre più povera...quindi non mi addentro più di tanto in certi argomenti, chiedo venia...)

 22/04/2016 21:36:07
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

in risposta a ↑

miky70, 

Allora continuiamo a sfruttare i paesi più poveri per i nostri fabbisogni?

??? sfruttando le rinnovabili?


Gli impianti sottoposti al referendum estraggono fondamentalmente metano

La manutenzione degli impianti richiede comunque il trasporto e lo stoccaggio di materie chimiche da usare per la manutenzione degli impianti stessi.


??? hai presente come si estrae il metano? Non è che si gira una chiavetta ed esce il gas nel tubo: si spara acqua mista a sostanze chimiche (solitamente a base di idrocarburi) nel sottosuolo, l'altissima pressione, gli idrocarburi si disperdono nel terreno e nelle falde, per riaffiorare poi da qualche altra parte (l'ho fatta molto breve).


L'estrazione del gas provoca inoltre il fenomeno della Subsidenza, ossia l'abbassamento del livello del terreno con conseguente attività sismica:


sotto la definizione di Subsidenza data dall'ARPA, non da Legambiente:


http://www.arpa.emr.it/cms3/documenti/_cerca_doc/mare/progetto_mare/subsidenza.htm

http://www.arpa.emr.it/cms3/documenti/_cerca_doc/mare/progetto_mare/gli_ultimi_cento_anni.htm

In conclusione: è ormai chiaro che la subsidenza antropica sia determinata dalla de-pressurizzazione delle falde sotterranee e che ciò sia determinato dalla eccessiva estrazione di acqua. Gli interventi operati provano come, cessata la depressurizzazione degli acquiferi, si sia verificata un’inversione del trend della subsidenza. Appare evidente la sincronia tra provvedimenti della chiusura dei pozzi e il ritorno di pressione nelle falde e tra quest’ultimo e il ritorno della velocità di subsidenza ai valori naturali.


L'Italia è un territorio ad alto rischio sismico e dissesto idrogeologico, non avrebbe bisogno di aiutini...



Riporto da Wikipedia:

L'Italia possiede modesti giacimenti di gas naturale, soprattutto in Pianura Padana, con i quali nel 2009 copriva circa il 15% del fabbisogno nazionale.

https://it.wikipedia.org/wiki/Estrazione_di_gas_naturale_in_Italia


Da qualche tempo la Pianura Padana è passata da zona a bassa sismicità a zona sismica, probabilmente un caso, ma nel 2012 gi padani si sono davvero spaventati...


http://www.meteoweb.eu/2012/07/terremoti-perche-la-pianura-padana-e-sismica-intervista-a-paolo-balocchi-esperto-di-sismotettonica/145499/

Sono quasi certa si tratti di un caso


sotto la mappa dell'attività sismica in Italia

https://ingvterremoti.wordpress.com/il-monitoraggio-sismico/


sotto la mappa delle trivelle in Italia

http://www.sestopotere.com/m5s-emilia-romagna-bonaccini-impugni-lo-sblocca-italia-oppure-saremo-invasi-dalle-trivelle

Coincidenza? Beh certo il territorio è quello, i terremoti sono in tutta Italia... non può che essere un caso.


Ma a volte essere un po' più sul chi vive aiuterebbe ad evitare dei piccoli inconvenienti:


come nel caso dei tumori della terra Dei Fuochi;

come nel caso della fuoriuscita di diossina dall'ICMESA di Seveso nel 1976

come nel caso per problema del mesotelioma provocato dalla lavorazione dell'amianto, ricordiamo? L'amianto era in qualunque cosa, perfino nei serbatoi di acqua potabile...e non faceva male...

come nel caso dell'alta incidenza di tumori e malformazioni vicino agli impianti petrolchimici;

come il caso dell'ILVA dalle cui ciminiere usciva fumo rosso, ma era solo fumo... ah no non era solo fumo...

e chi ricorda ancora i 909 barili di piombo tetraetile della Cavtat affondati nel Mare Adriatico?  Io me lo ricordo, siamo arrivati ad un passo dalla morte del mediterraneo, e non ne siamo ancora usciti: dei 909 barili ne furono recuperati 863, gli altri, quelli rimasti, sono abbastanza per provocare ancora danni irreparabili

http://www.leccenews24.it/cronaca/quei-bidoni-tossici-non-del-tutto-recuperati-al-largo-di-otranto-d-agata-tumori-nel-salento-indagate-sul-relitto-cavat-.htm


e come in tanti, troppi altri casi in cui con il senno di poi ad un eventuale referendum si sarebbe dovuto votare "non li vogliamo"



 22/04/2016 23:19:14
in risposta a ↑

miky70, 

Fantastica!!! 

 23/04/2016 05:43:39
in risposta a ↑

Endeavour,  sicuramente hai studiato e probabilmente sarai anche giovane, per quello non hai compreso il succo del mio intervento. Ci sta, ho un figlio ventenne che mi avrebbe risposto come hai fatto tu. Ma tranquilla, non serve che mi consigli le letture, mi informo regolarmente su ciò che succede. Semplicemente abbiamo punti di vista differenti. Ripeto, il mio intervento era una replica sttizzita al commento sul pollo fritto. Da italiana  (che poi non sapevo nemmeno io di avere tutto sto patriottismo) che si fa in quattro tutti i giorni per arrivare a fine mese, urta quel commento e pensa che non ero nemmeno ad Arese. Ben vengano i giovani che pensano al futuro se riescono però a rimanere coi piedi per terra e a capire che non è così semplice, non basta stare a leggere dati e statistiche.     Ora rispondo alle domande: "sfruttare i paesi più poveri " di sicuro non era riferito alle rinnovabili. Al momento ci si scalda e ci si sposta ancora con metano e petrolio.                    E sì, mi sono documentata su come viene estratto il gas ma apprezzo il tuo interesse a non lasciarmi nell'ignoranza. Detto ciò ti lascio alle tue idee che, giuste o sbagliate che siano, hai il diritto di esprimere ...possibilmente senza criticare o sminuire chi non la pensa come te. 

 23/04/2016 07:23:14
in risposta a ↑

emyluna, grazie   

 23/04/2016 08:17:07
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

in risposta a ↑

miky70, 

carissima,

Ci sta, ho un figlio ventenne che mi avrebbe risposto come hai fatto tu


penso che per una che ha quasi tre volte l'età di un ventenne sia un grosso complimento (lo spero).


Ognuno è libero di pensarla come vuole


 23/04/2016 22:31:51
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

in risposta a ↑

miky70, 

dimenticavo:

penso che quel "70" nel tuo avatar stia per l'anno di nascita, quindi:

come nel caso della fuoriuscita di diossina dall'ICMESA di Seveso nel 1976: io abito a circa 10 Km in linea d'aria da Seveso, capirai che chi c'era non ha bisogno di "studiare" per ricordarsene.

suppongo che tu avessi 6 anni, io qualcuno in più.

Quando la Cavtat affondò nell'adriatico tu avevi 4 anni, io qualcuno di più, e il recupero dei fusti di piombo tetraetile tenne con il fiato sospeso tutti quelli che seguirono la cosa, e durò due anni, dal 1976 al 1978: il rischio di inquinamento era talmente alto da tenere in allerta tutte le autorità competenti in fatto di disastro ambientale, e non solo in Italia: un disastro dimenticato, anche perchè  i documenti della Cavtat vennero in gran parte secretati, il perchè è inutile che lo dica io, basta che fai una ricerca, ma quei fusti sono ancora lì, e fanno ancora paura, anche se fanno paura solo a chi non li ha dimenticati (e io non li ho mai dimenticati).


Mio padre ha lavorato con l'amianto (lastre di eternit) per gran parte della sua vita, da piccola andavo a sdraiarmi sul tetto, proprio sulle lastre di eternit per non farmi trovare da mia madre che non voleva che passassi ore a leggere, a casa avevamo due serbatoi di acqua in eternit e una bella scorta di lastre di eternit stipate al piano terra: capirai che quando venne fuori il problema della pericolosità dell'amianto chi ci era venuto a contatto alzò le orecchie e scoprì che anche se era dai primi anni '60 che si conosceva la pericolosità dell'amianto NESSUNO ha fatto niente fino a 25 anni dopo, sostenendo che non era per niente pericoloso, sostenendolo dolosamente.


vedi @miki, se dici ad un ebreo che è stato nel campo di concentramento che ti parla di campi di concentramento "bravo hai studiato" dimostri solo di non capire la differenza tra chi ti propina nozioni e chi ti racconta la sua storia.

Io ti ho raccontato la storia dei disastri durante la mia vita, quello che mi hanno "toccata" in qualche modo (ho taciuto di Chernobyl perchè, anche se ci ha toccati tutti, non dipendeva da nessuno dei politici occidentali).


La stessa cosa accade con il terrorismo: se si citano i fatti ti dicono "hai studiato", e tu rispondi "no, c'ero e me ne ricordo bene", la storia non e solo quella scritta nei libri, ma anche quella che ricorda la gente, a volte è bene ricordarlo.


 23/04/2016 23:29:29
in risposta a ↑

Endeavour, io ricordo Seveso. Con terrore( perchè ero bimbo e facilmente influenzabile).

 24/04/2016 06:45:08
in risposta a ↑

Endeavor ...non posso che dispiacermi per quello che è successo ma lasciamo perdere i campi di concentramento. Non mi sembra proprio la stessa cosa. Continuiamo ad andare fuori tema....facciamo così, io mi tengo caro il tuo "carissima" e tu il mega complimento che ti ho fatto e chiudiamo qua.  Tu pensa che si è partiti da un pollo fritto e mi hai portato nei campi di concentramento. Sei per caso del segno del saggitario?   Buona giornata 

 24/04/2016 11:28:39 (modificato)
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

in risposta a ↑

AntonioAtzeni, 

e non ti chiedo se lo conosci perchè hai studiato...

 immagino che lo conosca perchè lo hai vissuto: sono gli eventi e le esperienze a fare la storia, non l'opposto, invece ora sembra che un evento sia accaduto se lo trovi su Wikipedia, non se te lo ricordi perchè lo hai vissuto...

Che tristezza   

 25/04/2016 01:33:41
Endeavour

Endeavour37341

Indefinibile

in risposta a ↑

miky70, 

no, scorpione   

 25/04/2016 01:34:35
VerdeMatematico

VerdeMatematico23391

(c)Reo confesso

Io stasera non riesco a razionalizzare questo risultato che reputo assurdo e insensato. Se dovessi dire quello che penso adesso, forse sarebbe solo una sequela di parolacce.  Non so se ha vinto il menefreghismo ma, di certo ha perso l'Italia.

 18/04/2016 01:55:37

VerdeMatematico, 

L'Italia ha perso quando ha permesso a un  Andreotti e a un Craxi di fare del nostro popolo, una massa di burattini ignoranti, gestiti da pochi burocrati senza scrupoli e da una mafia che dai quartieri del sud è  riuscita a trasferirsi nei posti di comando di ogni città italiana. L'Italia ha perso quando ha permesso che governasse un puttaniere senza alcuna conoscenza della politica e scevro di ogni interesse per il bene del suo paese, che ci ha resi ridicoli dinanzi al mondo intero. L Italia ha perso quando ha disintegrato le parole "opposizione", " destra", "sinistra", "democrazia". L'Italia ha perso quando il 5 maggio scorso, quasi 80 docenti su cento hanno scioperato contro la cosiddetta Buona scuola, con il risultato che il Parlamento ha votato sì  alla legge 107, che sta dando il colpo di grazia alla scuola italiana. L'Italia perde ogni volta, che non si scandalizza,  ogni volta che non scende in piazza,  ogni volta che "pensa che la miglior cosa sia andarsene all'estero" o che basti pubblicare un post su internet per sentirsi in pace con  la coscienza. 

Dario Fo,  premio Nobel per la letteratura, ha scritto un articolo di elogio per la figura di Gianroberto Casaleggio. 

Questa è  l'Italia: un gran caos.

Il referendum contro le trivellazioni era polvere negli occhi, come sempre. Ci stanno togliendo tutto, la nostra libertà  si sta assottigliando sempre di più. Due trivelle in più o due in meno, con una futura improbabile legge che non ne avrebbe vietato immediatamente  l'uso, ma che lo avrebbe comunque dovuto concedere per almeno altri 20 anni, ma di cosa stiamo parlando? L'ennesima presa in giro. 

Ci sono buone possibilità che i miei figli dovranno andare all'estero per lavorare e vivere,soprattutto, in maniera dignitosa. Ci stanno affossando ogni giorno, non ci permettono di aprire un attività,  di essere economicamente benestanti, di goderci gli anni che ci restano. Noi, onesti o dipendenti pubblici, paghiamo solo tasse, per tutti coloro, furbi, che non lo fanno.

Il referendum sulle trivellazioni è  servito a distribuire soldini a destra e a manca.  Potevano farlo online e risparmiare un pozzo di soldi, ma non sarebbe stata la stessa cosa.

Renzi lo sapeva che pochi sarebbero andati e ha cavalcato l'onda. 

Gran parte del mare adriatico è rovinato da decenni dalle piattaforme al largo, è mai sceso qualcuno a protestare? Eppure le spiagge li sono sempre piene di bagnanti, gli alberghi sono sempre pieni,  le discoteche lo stesso, perché, invece di ripulire il mare e chiudere .e piattaforme petrolifere, hanno creato un turismo alternativo, di divertimenti a basso costo. E noi lo abbiamo permesso.  Ma possiamo ogni giorno scendere in piazza? Ogni giorno no, ma ogni tanto si. Il problema è che la frustrazione  è  tanta, il disincanto, la rabbia, la delusione, il senso di sconfitta, che ormai ci lasciamo andare seguendo una corrente più forte di noi.

Le battaglie sono quotidiane, ogni giorno, nel lavoro, nella nostra sopravvivenza in un mare di problemi. Buon lunedì. :)





 18/04/2016 05:18:20
in risposta a ↑

emyluna, 

Ps: non sto giustificando l'astensionismo,  ho provato a spiegarlo, ci tengo a sottolinearlo.

 18/04/2016 05:32:40
puce72

puce7212191

in risposta a ↑

emyluna, non c'è nessun motivo di giustificare l'astensionismo: in una forma di voto in cui è previsto il quorum è perfettamente legittimo

 18/04/2016 06:28:29

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader