IamWill

IamWill3256

Aspirante Globetrotter

Non stiamo esagerando con l'omosessualità?

Premessa: sono assolutamente favorevole all'essere omosessuali. Ho un amico omosessuale ed è una persona fantastica.


Qualche giorno fa ho visto una foto che ritraeva un ragazzo con una corona di fiori. Ora, se questi ragazzi vogliono essere "accettati" per quello che sono senza sentirsi giudicati, perché cavolo mi sbatti in faccia la tua omosessualità evidenziandola con corone di fiori o dipingendoti il viso che manco gli indiani!?

Sembra quasi che sia diventata una moda.

Questi ragazzi hanno un orientamento sessuale diverso, ma non sono diversi da noi. Allora perché questi teatrini? Mania di protagonismo?

Ormai dal mio punto di vista ci sono due categorie di omosessuali: gli omosessuali e quelli che vogliono esserlo.

 13/02/2016 14:39:52
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
371 commenti

Stiamo esagerando e basta.

 13/02/2016 14:52:32
Ludina

Ludina12596

Io non capisco davvero il concetto di "sbattere in faccia l'omosessualità".

Credo piuttosto che risulti difficile accettare che un uomo abbia movenze effeminate o opti per un abbigliamento stravagante e colorato.

 13/02/2016 15:06:53
IamWill

IamWill3256

Aspirante Globetrotter

Ludina, movenze effeminate? Vanno ben oltre..

 13/02/2016 15:43:22
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

IamWill, 

Esistono anche uomini etero che fanno di tutto per mettersi in mostra e vantare le proprie prodezze sessuali.

L'esibizionismo non è prerogativa degli omosessuali.

In ogni caso io sono per il "vivi e lascia vivere", finché non c'è un danno per nessuno.

 13/02/2016 16:14:47
IamWill

IamWill3256

Aspirante Globetrotter

in risposta a ↑

Ludina, verissimo, ma non sono gli eterosessuali ad essere sotto i riflettori. Questo loro comportamento è controproducente anche per quegli omosessuali che vivono la loro situazione come chiunque.

Anche io abbraccio questa filosofia, infatti la mia era solo un'osservazione per sentire il vostro parere.

 13/02/2016 16:26:05
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

IamWill, 

A me sembra strano e pericoloso dire che il comportamento di "certi" omosessuali, esibizionisti ed egocentrici, mette in cattiva luce l'esistenza di certi altri, pacifici e tranquilli.

A parte che in questo caso una corona di fiori non mi sembra un segno di egocentrismo, ma semplicemente di gusto estetico.

Diremmo lo stesso per gli etero? Il comportamento di alcuni etero esibizionisti si macchia della colpa di gettare una cattiva reputazione sugli altri etero?

Il danno è prodotto dai pregiudizi delle persone che astraggono da un'immagine stereotipata, per esempio quella del Gay Pride, un giudizio che debba valere per tutti.

Forse alcuni di loro tendono a mostrare in maniera esagerata il proprio orientamento come una forma di compensazione.

In ogni caso sono scelte che non ci riguardano e che non devono essere criticate, finché non producono dei danni concreti. 


 13/02/2016 16:37:52
in risposta a ↑

IamWill, Un giorno un mio amico omosessuale mi ha detto, "gli eterosessuali hanno gli esibizionisti e le esibizioniste, che gli etero stesso odiano, noi abbiamo le Checche ma t'assicuro che sono la minima parte".

 13/02/2016 18:17:59
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Blog7Isole, 

Omosessuali in lotta con se stessi

 13/02/2016 18:23:06
R0SSANA

R0SSANA15996

Imboscatrice di tartufi

Ludina, non è questione di movenze  o trucco. Secondo me è una questione di educazione in generale etero o omosessuali che sia. io sono a favore degli omosessuali, dei loro diritti e sulle adozioni gay ma bisogna far capire a chi non ci arriva che sono persone come altre. Diciamo che sfoggiare certi modi di fare possono spaventare quel gruppo di persone che camminano ancora con i paraocchi. Credo che il miglior modo di porsi sia educazione, civiltà e rispetto (con ciò non dico che gli omosessuali non sono educati, civili e rispettosi). ovviamente il mio discorso va ben oltre la corona di fiori... mi sembra un esempio di poco conto   

 13/02/2016 20:00:33
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

R0SSANA, 

Sono d'accordissimo con te, ma leggendo certi discorsi riesco a capire perché alcuni omosessuali sentano la tentazione di mettersi al centro dell'attenzione.

 13/02/2016 20:46:26

Ludina, un conto è quello che dici tu, un conto è un comportamento atto a estremizzare questa condizione.. Accettiamo il fatto che gli omosessuali maschi sono donne in corpi di uomini, ma io quando vedo certi soggetti si atteggiano in maniere che nemmeno delle donne farebbero.. Dimmi se non sono esagerazioni queste..

 16/02/2016 23:08:56
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

AStro88, 

Gli omosessuali maschi sono uomini attratti da uomini.

Le "donne in corpi di uomini" a cui ti riferisci sono i trans, che possono al compimento della maggiore età cambiare chirurgicamente sesso.

Saranno esagerazioni, d'accordo, ma personalmente non ci vedo nulla di dannoso e lesivo del rispetto altrui, al massimo di comico. Credo che anche tra gli etero ci siano persone che eccedono in comportamenti teatrali e fastidiosi, non solo in campo sessuale.

 17/02/2016 00:03:46
SciamanoDemon

SciamanoDemon6830

Ricercatore

Come ho sempre detto, personalmente non mi interessa i gusti sessuali delle persone basta che siano adulti e consenzienti e non siano animali ....


Comunque effettivamente i gay e derivati che "sbattono " in faccia agli etero la loro "tipologia" (non so come definirla) fanno addirittura (questo me lo hanno detto altri gay non certo etero come me) un pessimo servizio a chi è come loro.


Diciamo che gli esaltati e i deficienti si trovano ovunque, qualsiasi gusti abbiano sessualmente o di moda o di altro genere....


PS: VIVA LA PATATA!!!!! XD

 13/02/2016 15:45:57

SciamanoDemon, Sempre W la patata XD

 19/02/2016 18:05:33
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

A me fa schifo l'ostentazione della sessualità in generale.  Purtroppo anche da questi dibattiti emerge che viviamo in una società sessocentrica, in cui ognuno si sente obbligato a far sapere al mondo che è attratto da uomini, donne,  trans, cani, pinguini della Patagonia e cadaveri.  

 13/02/2016 16:57:03
Ludina

Ludina12596

Harry_Vandenpost, 

L'attrazione per i cadaveri(necrofilia) e per gli animali sono delle parafilie segno di una mancata capacità di approdare a una sessualità adulta e a volte prodotte da traumi.

Non mescoliamole con gli orientamenti sessuali e con i trans per favore.

 13/02/2016 17:02:36
IamWill

IamWill3256

Aspirante Globetrotter

Harry_Vandenpost, in parole povere sei d'accordo con quanto detto..

 13/02/2016 17:05:09
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Ludina, io dico quello che mi pare.

 13/02/2016 17:05:28
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

IamWill, certo, ma estendo il concetto anche agli etero ed a chi ha delle devianze.

 13/02/2016 17:07:12
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

IamWill, comunque sai chi ha rotto davvero le scatole?  Non gli omosessuali, ma i vari attivisti lgbtqwerty, i veri nazisti del terzo millennio con i loro comportamenti squadristi e le loro liste di proscrizione.  

 13/02/2016 17:10:25
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

No non puoi dire quello che ti pare se mischi insieme gli orientamenti sessuali e le parafilie con un velo di malcelato disprezzo e se poi accusi di nazismo ideologico gli altri.

Dovresti anche saperlo che le parafilie sono manifestazioni patologiche visto che studi(hai detto di studiare) medicina.

Sarebbe una grave errore concettuale.

Esiste la sessualità nella quale si può sperimentare un certo livello di esibizionismo, ma questo anche da parte degli etero.

Altro sono il sesso con gli animali, che in alcuni Paesi è vietato e comunque è un maltrattamento, o con i cadaveri.

In Italia la prima sentenza di condanna c'è stata nel 2010: http://www.iltempo.it/cronache/2010/02/06/film-zooporno-prima-condanna-1.142832

 13/02/2016 17:14:20 (modificato)

Harry_Vandenpost, 

La barba, essendo quasi una maschera, dovrebbe essere proibita dalla polizia. Inoltre, come distintivo del sesso in mezzo al viso, è oscena e per questo piace alle donne.


Arthur Schopenhauer

 13/02/2016 17:18:11
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Ludina, come sai della tua opinione me ne sbatto altamente.  Buon proseguimento con i tuoi pipponi.


P.s. non fare la bigotta,  love is love.

 13/02/2016 17:20:56
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

Te ne sbatti perché metto in luce quante inesattezze dici e quindi essendo arrogante e pieno di te non lo sopporti.

A me interessa intervenire laddove leggo delle affermazioni che nascondono delle associazioni logiche pericolose, per esempio quella tra zooerastia e orientamenti sessuali, inserite da te nello stesso elenco, come se avessero una continuità.

Anche perché, leggendo altre cose che hai scritto qui su Quag, uno degli argomenti distopici con cui sostieni che i matrimoni gay porteranno alla rovina della società è che, accettando che due uomini e due donne possano sposarsi, si arriverà a un futuro in cui sarà consentito anche di sposare gli animali, in nome del libero amore.

Ecco, questo non solo è offensivo, ma anche un grave errore scientifico, visto che la zooerastia non fa parte di un'espressione sana e normale dei sentimenti e dei desideri sessuali.

Il bigotto nell'accezione comune è chi segue pedissequamente la morale cattolica e si scandalizza facilmente quando si parla di sesso.

Direi che quindi il bigotto sei tu, visto che fai una gran confusione e quando si parla di sesso tra uomini e donne tiri fuori le parafilie, oppure ti meravigli perché ad alcune femministe di tua conoscenza piace nella loro vita privata fare sesso sado-maso.


P.S. Il termine "pipponi" ti piace molto.

 13/02/2016 17:37:55
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Ludina, e chi lo decide cosa fa parte dei sentimenti umani? Fino a 25 anni fa l'omosessualità era nell'elenco delle malattie dell'Oms, chi ti dice che tra 50 anni non venga sdoganata la pedofilia, la zoofilia o l'incesto?  Il vostro relativismo di staceppa arriva a giustificare aberrazioni come questa http://www.direttanews.it/2015/01/20/usa-padre-e-figlia-decidono-di-sposarsi-non-ce-niente-di-male/


Mamma mia, quanto mi fate schifo, razza di depensanti asserviti al politicamente corretto.  A leggervi mi sale lo stalinismo. 

 13/02/2016 19:13:38
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

Prima di tutto "mi fate schifo" è una frase che vorrebbe neutralizzare l'avversario ma che in realtà rivela solo l'incapacità di discutere con toni pacati e la facilità nel farsi prendere dall'ira quando qualcuno ci fa notare che sbagliamo, specialmente se questo qualcuno la pensa diversamente da noi e non vogliamo dargli o darle ragione, neanche quando fa osservazioni obiettive.

Puoi continuare a offendermi e a provocarmi quanto vuoi, non riuscirai mai a trascinarmi al tuo livello di maleducazione e volgarità.

Sei tu a fare la figura dell'incivile, non certo io; fai un danno a te stesso e alla tua immagine insultandomi, non certo a me. Sfogandoti con me non distruggi la mia autostima e non aiuti la tua causa a trionfare, ma fai solo la figura del cafone.

Ti ho già chiesto più volte di non rivolgerti a me come se fossi parte di una massa indistinta, invece continui a identificarmi nell'attivismo lgbt, di cui non faccio parte. Sono una semplice utente Quag che partecipa alle discussioni e interviene quando ritiene che dei temi vengano trattati in maniera pregiudizievole.


Detto questo e venendo all'articolo che hai postato, non fai altro che confermare una pessima operazione che stai conducendo: ovvero associare l'omosessualità alla perversione.

Sposarsi tra consanguinei è un incesto e non ha diritto di residenza all'interno della sessualità normale.

Quindi se pretendi di dire che il movimento lgbt è talmente immorale da favorire l'ingresso nella normalità dell'incesto e delle parafilie, stai facendo un discorso viziato e terroristico.

Inoltre, identificandomi all'interno del movimento, con quel commento mi stai accusando indirettamente di permettere l'incesto.

Ecco, se ti lamenti di essere colpito da accuse di omofobia, perché poi accusi me o chiunque altro sia favorevole alle adozioni omosessuali di essere potenzialmente favorevole all'incesto?

Stai lanciando delle accuse gravissime.

Sei promotore della stessa violenza verbale e dello stesso terrorismo ideologico di cui lamenti di essere vittima.

 13/02/2016 19:32:32
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Ludina, accuse più che giustificate. E quando dico che mi fate schifo esprimo la mia opinione su di voi e sui vostri ideali, è inutile che fai patetiche dietrologie per autorassicurarti. Detto questo, rispondere ai tuoi pistolotti bigotti ed impregnati di un vomitevole moralismo liberal-progressista non mi interessa e non merita sicuramente il mio tempo, ragion per cui non verrai più degnata di risposta. Buon Quag.

 13/02/2016 19:41:01
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

Inoltre usi molta furbizia nell'inserire le notizie.

Sì perché se uno legge l'intero articolo che hai richiamato, si rende conto che di movimento lgbt non si fa assolutamente menzione, né viene testimoniato un appoggio entusiasta e unanime del mondo lgbt al matrimonio tra padre e figlia:



Usa, padre e figlia decidono di sposarsi: “Non c’è niente di male”


martedì, 20 gennaio 2015  
 
Matrimonio Padre Figlia
(Andreas Solaro/Getty Images)

“Ci siamo innamorati follemente. Per la prima volta nella via vita ero felice”. Sono le parole di una ragazza, una teenager americana della zona dei Grandi Laghi. La persona di cui si dice “innamorata” è suo padre. I due non si vedevano da 12 anni. Un giorno lui la contatta sui social network. Le comunicazioni si fanno sempre più frequenti. I due si incontrano e dopo qualche giorno i legame diventa una relazione stabile, al punto che i due si considerano “fidanzati”.

Vogliono un figlio

Progettano di sposarsi e pensano all’eventualità di avere figli. A breve si trasferiranno in New Jersey, dove l’incesto non è un reato. La notizia è riportata dal New York Magazine. Un caso simile a quello raccontato anni fa dai tabloid britannici come il Sun e il Dailymail che riferivano di una madre sconvolta nell’aver scoperto che il fidanzato della figlia era in realtà il padre della ragazza. La donna aveva inutilmente tentato di opporsi alla relazione. Non meno scalpore suscitò il caso di Penny Lawrence una ragazza che dopo la morte della madre e del patrigno decise di mettersi sule tracce del padre che l’aveva abbandonata alla nascita. Si recò in Texas, dove lui viveva e tra loro nacque una relazione Ci fu un’inevitabile clamore sulla stampa anglosassone, accresciuto dal fatto che i due decisero di diventare genitori. Le immagini dei due felici, innamorati e sorridenti, erano apparse sul “The Sun”.

Per gli psicologi casi come quelli descritti rientrano nella Genetic Sexual Attraction una sindrome studiata per la prima volta in modo scientifico negli Stati Uniti. E’ diffusa tra i consanguinei che si ritrovano dopo anni di lontananza. Le persone proverebbero reciprocamente una fiducia innata, che accentuerebbe un’attrazione reciproca suscitata da interessi e caratteristiche comuni. La sensazione di perdita vissuta negli anni di lontananza viene come sovrastata dall’emozione dell’incontro al punto da trasformare il normale affetto familiare in qualcos’altro."


Vorrei capire dove si parla degli attivisti gay nell'articolo o del loro sostegno al matrimonio padre-figlia.

A me sembra che il tuo argomentare prosegua per blocchi di pregiudizi incollati fra di loro:

adozioni gay = maternità surrogata = stravolgimento matrimonio = poligamia = incesto = matrimonio tra uomini e animali.

Tutto ciò tenta solo di banalizzare e ridicolizzare un istituto che esiste ormai in vari paesi europei, anche di forte tradizione cattolica.

 13/02/2016 19:42:18
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

"accuse più che giustificate."


Quindi mi stai accusando di favorire indirettamente una flessibilità di pensiero tale da includere aberrazioni morali, solo perché sono favorevole ai matrimoni gay?

Questa è un'ingiuria bella e buona, oltre che un atteggiamento ipocrita, visto le tue frequenti lamentele per delle presunte accuse di omofobia.


"E quando dico che mi fate schifo esprimo la mia opinione su di voi e sui vostri ideali, è inutile che fai patetiche dietrologie per autorassicurarti."


No, esprimi solo ignoranza confusamente generalista, non un'opinione argomentata e civile. Continui a parlare di "voi" ma io non ho nessuna tessera di adesione a nessun movimento o partito.

Ma quali patetiche dietrologie!

Lo capiscono anche i bambini di cui tanto ti preoccupi che chi offende lo fa per debolezza di carattere, per arroganza o per ignoranza!

"Autorassicurarmi"? (O forse "rassicurarmi", perché è già un verbo riflessivo)? A me sembra che chi abbia un ego sconfinato e bisognoso di sentirsi sempre dare ragione sia tu, non certo io.

.

 13/02/2016 19:46:23
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

"Detto questo, rispondere ai tuoi pistolotti bigotti ed impregnati di un vomitevole moralismo liberal-progressista non mi interessa e non merita sicuramente il mio tempo, ragion per cui non verrai più degnata di risposta. "


E a me che interessa? Mi basta evidenziare le contraddizioni e le storture presenti in quello che scrivi e la disinformazione che generi su questo social, mica che mi rispondi.

Il bigottismo lo vedo in te che crei ed agiti mostri di facile presa per convincere che il mondo andrà a finire male se ammetteremo i matrimoni tra omosessuali.Per citare Chiara Lalli:

<<Ma le Cassandre della “ideologia del gender” combattono contro un nemico che hanno immaginato, o che hanno costruito, stravolgendo il reale, per renderlo irriconoscibile e poterlo così additare come un mostro temibile (si chiama straw man ed è una fallacia molto comune: si prende un docile cane di piccola taglia e lo si trasforma in un leone famelico; poi si litiga con il padrone del cane e lo si accusa di irresponsabilità: “Girare con una bestia feroce in luoghi affollati e con tanti bambini!”). Perché essere tanto spaventati da esseri che non esistono e da ombre sulle pareti? Perché non girarsi per rendersi conto, finalmente, che va tutto bene?>>

 13/02/2016 19:49:53
IamWill

IamWill3256

Aspirante Globetrotter

in risposta a ↑

Ludina, chiudetela qua por favor. Qua ci si scambiano idee e punti di vista, non fatevi la guerra. Se avete idee troppo discordanti non andate avanti all'infinito che è inutile.

 13/02/2016 19:58:32
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

IamWill, 

Avere idee discordanti va sempre bene.

Creare pregiudizi e visioni distorte, agitare fantasmi e spauracchi intorno a delle idee che non ci piacciono, diffondere la disinformazione e presentare le notizie in una maniera ingannevole e superficiale non va mai bene.

Ritengo che pronosticare un futuro in cui sarà possibile sposarsi tra parenti e avere relazioni sessuali solo perché si ammettono i matrimoni gay faccia parte del secondo fenomeno, oltre che sottenda un'associazione razzista tra omosessualità e zooerastia e incesto.

 13/02/2016 20:10:16
Ludina

Ludina12596

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

"e chi lo decide cosa fa parte dei sentimenti umani? Fino a 25 anni fa l'omosessualità era nell'elenco delle malattie dell'Oms, chi ti dice che tra 50 anni non venga sdoganata la pedofilia, la zoofilia o l'incesto?"


Premetto che queste cose dovresti saperle meglio di me, visto che dici di studiare medicina.

Avvicinare l'omosessualità alla pedofilia, alla zoofilia e all'incesto è un'affermazione vagamente omofobica, perché implica che vi sia una continuità logica e sostanziale tra un orientamento diverso da quello etero e delle perversioni che nascono da turbe psichiche e che producono danni e violenze sui bambini e sugli animali, incapaci di difendersi e di comprendere gli effetti di un atto sessuale. Non mi meraviglia che qualcuno ti abbia potuto considerare un omofobo. Da come ti esprimi sembra che tu non riesca a comprendere delle distinzioni di base.

Non è possibile che accettando l'omosessualità e la possibilità del matrimonio gay improvvisamente si levi un vento di dissoluzione e anarchia che spalanchi le porte a delle forme di deviazione sessuale.

L'Oms basa le proprie dichiarazioni su dei criteri scientifici, non su opinioni personali e giudizi arbitrari e anche questo dovresti saperlo meglio di me, visto che dici di voler intraprendere la carriera di medico.

Le parafilie sono disturbi della sfera sessuale nelle quali la persona che ne soffre non riesce a raggiungere l'eccitazione e il successivo appagamento fisico e mentale se non è presente un oggetto-feticcio, che può incarnarsi in determinate zone del corpo, come i capelli o i piedi, oggetti in pelle o adibiti a funzioni particolari, escrezioni corporee o anche animali nella zoofilia e cadaveri nella necrofilia.

Nel sessualità "normale" il desiderio e l'attrazione sessuale sono rivolti alla persona umana nella sua interezza, che sia un desiderio vissuto come puro momento edonistico o che sia un desiderio più ricco ed emotivamente intenso, proveniente dall'amore romantico.

Nelle parafilie il desiderio e l'attrazione vengono trasposte dalla persona al "feticcio".

Dunque credere che all'omosessualità possa seguire l'accettazione della perversione è gravissimo, perché implica che l'orientamento omo sia da interpretare come una scelta sessuale deviata, che possa dare inizio a una catena di rilassatezza morale e di stravolgimento delle analisi scientifiche. 

La parafilia è una disfunzione che colpisce in maniera specifica il rapporto tra la persona e il suo modo di vivere il sesso. L'omosessualità è un orientamento degno quanto quello etero.

Due gay o due lesbiche sono due persone che hanno una vita sentimentale, affettiva e sessuale adulta e sana esattamente come due etero.


Alcune spiegazioni sulle caratteristiche delle parafilie con rispettive fonti di riferimento:


<<Così, si può definire la parafilia come qualsiasi

stato in cui l'eccitazione e gratificazione sessuale della persona dipende esclusivamente dalla fantasia ricorrente, o dal vivere direttamente un evento speciale e inusuale che diventa l'obiettivo principale del comportamento sessuale.

Si verifica molto più frequentemente negli uomini che nelle donne e di solito ha il suo esordio nella pubertà, ma si manifesta anche più tardi.

Le Parafilie possono verificarsi in alcuni momenti specifici della vita di  una persona quando è sottoposto a particolari situazioni o periodi di grande stress emotivo .

La differenza tra una parafilia e la  curiosità e di sperimentazione di alcuni comportamenti sessuali è che la  persona che è davvero vittima di  una parafilia viene costantemente aggredito dalla necessità di soddisfare il suo desiderio sessuale, anche se interferisce con la sua vita quotidiana, e che la presenza dell’oggetto o della modalità fantasticata è indispensabile per raggiungere il piacere.>>


Tratto da: http://m.sessuologa.net/1/parafilie_e_perversioni_179545.html



<< Il comportamento messo in atto nella perversione è esclusivo, cioè è l'unico che è in grado di provocare eccitazione, il concetto di esclusività è quindi fondamentale nella comprensione delle perversioni(parafilie), in quanto molti dei comportamenti (ma non tutti) che le caratterizzano possono far parte di "normali" relazioni sessuali, insieme ad un'ampia gamma di altre pratiche sessuali, mentre la persona che soffre di una parafilia può eccitarsi sessualmente solo ed esclusivamente mettendo in atto il comportamento che caratterizza la sua perversione. Le perversioni(parafilie) si possono distinguere in perversioni dell'atto e perversioni dell'oggetto, nella perversione dell'atto si tratta della sostituzione del coito con altre pratiche sessuali, ad esempio nel masochismo l'eccitazione del coito è sostituita dall'eccitazione data dalla sottomissione all'altro, invece, nella perversione dell'oggetto si assiste ad uno spostamento dell'oggetto del desiderio sessuale, che non è più il partner, ma un oggetto, un bambino o un anziano.>>

Tratto da: http://sessuologia-psicologia.it/sessuologo-psicologo-parafilie.php


<<Il termine inoltre è indicato più specificatamente in psichiatria con cui si indica l'amore per le alterazioni morbose del comportamento sessuale.

Le parafilie possono essere classificate a seconda se le pratiche vengono indirizzate in un atto specifico o da un oggetto specifico.

Per deviazioni di atto si intendono una sostituzione del coito attraverso pratiche sessuali non convenzionali.

Per deviazioni dell'oggetto si intende nella maggior parte dei casi, in una surrogazione dell'oggetto normativo (ad esempio in una coppia convenzionale l'interesse da parte di uno dei partner ad un terzo soggetto, interesse che può essere etero o omosessuale o con specifiche caratteristiche).

La parafilia inoltre comprende una serie di canali sensoriali, che sviluppano nel soggetto un eccitazione con il fine di appagare il proprio piacere sessuale per arrivare all'orgasmo.>>

Tratto da: http://www.ambulatoriprivati.it/disturbi-psicosessuali/parafilia.html

 13/02/2016 20:28:21 (modificato)
EwaMaria

EwaMaria129956

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

IamWill, sbagliato, è utilissimo. L'essenza di Quag è questa.

 14/02/2016 18:50:34

Harry_Vandenpost, d'accordissimo con te. Ridicolo chiunque ostenti la propria sessualità in generale. Se parliamo di gay, quelli che si vedono sfilare con corone di fiori, piume, paillettes e quant'altro credo rendano ridicola tutta la categoria.

 17/02/2016 18:26:57
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

littlecandy, esatto,  ad esempio Renato Zero che a Sanremo non è andato a sbandierare arcobaleni o a dirci cosa gli piace fare a letto, è un omosessuale che ha la mia stima. 

 17/02/2016 18:30:42
in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, ora, io non ho guardato sanremo, ma dire che Renato Zero non va in giro a sbandierare la sua sessualità mi sembra una barzelletta

 17/02/2016 18:33:59
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

smanagramderossi, se avessi seguito Sanremo sapresti di cosa sto parlando. 

 17/02/2016 18:36:39
in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, beh Renato Zero lo ha fatto in passato, forse si è ridimensionato negli ultimi tempi. Comunque ciò che fanno in intimità è affar loro, non è necessario sbandierarlo in modo così ridicolo e spesso volgare. Come se io per mostrare di esser donna, al di là del fatto che non capisco perché dovrei mostrare il mio orientamento sessuale al mondo, mi vestissi come una di strada chiedendo i miei diritti.

 17/02/2016 18:40:02
in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, non ho visto nemmeno io Sanremo comunque

 17/02/2016 18:41:04
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

littlecandy, si, infatti ribadisco che mi riferivo alla performance sanremese,  che molte associazioni gay avrebbero voluto improntata a celebrare l'omosessualità.  Zero non l'ha fatto ed è stato duramente attaccato dai nazisti arcobaleno. 

 17/02/2016 18:43:22
in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, ora ho capito

 17/02/2016 18:45:15
in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, non è stato pubblicato tutto quello che avevo scritto

 17/02/2016 18:52:48
in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, "molte associazioni gay avrebbero voluto improntata a celebrare l'omosessualità. Zero non l'ha fatto ed è stato duramente attaccato dai nazisti arcobaleno."
Ora, la mia domanda è: Ma non ti senti preso in giro da una situazione del genere?

 17/02/2016 18:58:57
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209231

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

smanagramderossi, in verità non vedo l'ora che questo argomento passi di moda e si possa parlare di cose serie.  

 17/02/2016 19:13:34
EwaMaria

EwaMaria129956

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

littlecandy, posso chiederti che cosa hai capito?

 17/02/2016 21:34:09
in risposta a ↑

EwaMaria, certo. Non so per quale motivo, ma per due volte non sono riuscita a pubblicare tutta la risposta completa. Comunque era l'inizio di una frase, e rispondevo a Harry_Vandempost che mi spiegava il perché stima Renato Zero.

 17/02/2016 21:40:54
EwaMaria

EwaMaria129956

Hiraeth. Davidia Involucrata.

in risposta a ↑

littlecandy, mh, non ho capito che cosa hai capito, però se ritieni opportuno comunicare solo ed esclusivamente con Harryvandenpost fallo nei messaggi privati, così io non mi intrometto e non chiedo le spiegazioni.

 17/02/2016 21:48:10
in risposta a ↑

EwaMaria, probabilmente se leggessi tutta la conversazione capiresti a cosa è riferita la mia frase. Non c'è un "di più", il poco che c'era non mi è stato pubblicato per problemi di rete, ma non cambia il senso di nulla. Ti ringrazio per il suggerimento di parlare in messaggi privati con Harry_Vandenpost, ma conosco già questo metodo. Non ho comunque problemi a rispiegarti ciò che credevo bastasse leggere: si parlava del fatto che Renato Zero a Sanremo non è andato ad ostentare la propria omosessualità. Io ho precisato che peró Zero in passato lo faceva quindi non è l'esempio adatto, ma non avendo visto Sanremo mi è stato spiegato che appunto ci si riferiva al contesto del Festival dove poteva farlo e ci si aspettava lo facesse, ma per scelta ha evitato. Felice della spiegazione ho risposto che ora era chiaro. Bastava leggere invece di trovare chissà quali significati nascosti 

 17/02/2016 22:05:25
FrancescoFrank

FrancescoFrank160916

Organizzazione eventi culturali

Pure il grande Paolo Poli, noto omosessuale ed eccellente attore di teatro, era fermamente contro l'ostentata e provocatoria "messa in scena"

Pure io ho un amico gay, una persona squisita, uno che ama se stesso e da cui c'è molto da imparare

 13/02/2016 17:22:13
EwaMaria

EwaMaria129956

Hiraeth. Davidia Involucrata.

FrancescoFrank, tutti hanno un amico gay, ma molti sono contro i gay, chissà se le statistiche tornano, mi sa di no.


 14/02/2016 21:57:20
FrancescoFrank

FrancescoFrank160916

Organizzazione eventi culturali

in risposta a ↑

EwaMaria, di cosa dicono gli altri non me ne importa nulla.

 14/02/2016 22:52:25

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader