Messkuntz

Messkuntz13482

Star Rover

La violenza è sbagliata a prescindere da tutto e tutti, d'accordo con voi...

Però non condannerei il femminismo in toto, al giorno d'oggi nel movimento femminista ci sono vari femminismi minori, quello di cui state parlando sul web viene chiamato da qualche anno nazi-femminismo.

 08/02/2016 17:59:07
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

Messkuntz, ho sempre detto di stimare i femminismo socialista delle suffragette. Purtroppo negli ultimi anni la componente nazifemminista sta soppiantando le altre,  soprattutto a livello mediatico. 

 08/02/2016 18:01:15
Messkuntz

Messkuntz13482

Star Rover

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, la soppianta anche perché è particolarmente preso di mira per farsi una risata goliardica su Fb... il resto del sistema lo ha già ben esplicato @Tigerman_jr 

 08/02/2016 18:10:36
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Messkuntz, magari fosse solo per quello. 

 08/02/2016 18:12:44
Contrabbandiere

Contrabbandiere38611

PLA-XIT

quando, in un precedente post, avevo sollevato il problema, tutti a darmi addosso dicendo che i miei problemi personali non vi interessavano, avevo risposto che non era un mio problema ma che mi ero solo guardato intorno......

Purtroppo mi ero guardato bene intorno.

Il fatto principle è, non finirò ma di dirlo, la differenza che esiste tra maschi e femmine, noi maschetti siamo violenti voi femminucce siete vessatrici la vostra violenza non è immediatamente visibile ma dura più a lungo.


 08/02/2016 18:26:26
ilmiozio

ilmiozio195456

Estremista di destra e di sinistra

Il movimento femminista sociale e socialista è stato un'occasione storica per il miglioramento della condizione femminile nelle fabbriche, ma soprattutto ha restituito alla donna quei valori di dignità che le sono sempre stati propri e che le società le avevano sempre negato.

Il nazifemminismo  non ha nulla a che spartire con quel movimento né con quei valori. I vari movimenti che in questi anni sono nati e sviluppati mirano a diffondere la percezione del pericolo in ogni famiglia secondo la tesi che ogni uomo è un potenziale assassino.

Viene da chiedersi; qual è lo scopo di una tale strategia?

I soldi, lo scopo sono i soldi. l'unico scopo è quello di spillare più soldi possibili allo Stato (sono milioni di euro tra donazioni e sovvenzioni) così da perpetuare una sorta di industria nella quale migliaia di nazifemmine, altrimenti nullafacenti lavorano e prosperano, studiando sempre nuove strategie di mistificazione della realtà così da tenere alta la soglia di pericolo. Se disgraziatamente tale soglia dovesse abbassarsi rischiano di vedere andare in fumo le generose donazioni statali per i prossimi anni.

A volte le cose sono molto più semplici di come sembrano.


 08/02/2016 22:22:34
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

ilmiozio, 90 minuti di applausi. 

 08/02/2016 22:27:19
Contrabbandiere

Contrabbandiere38611

PLA-XIT

ilmiozio, sei troppo buono, credo che la strategia sia leggermente peggiore di quello che dici, sia ben chiaro, non dico che quello che dici non sia vero, solo che a quello aggiungo altro.

"ogni uomo è un potenziale assassino" è una strategia che tende a distruggere la famiglia classica come istituzione, a quale scopo dirai? secondo me allo scopo di far diminuire la popolazione mondiale, già adesso ci rendiamo conto che la terra non è in grado di sostenerci tutti, qualcuno se ne è accorto prima di noi ........

 08/02/2016 22:30:36
ilmiozio

ilmiozio195456

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Contrabbandiere, Che ci sia in atto una strategia concentrica mirante alla distruzione della famiglia intesa come nucleo base della società, è un fatto.

Gli scopi non sono chiari, (almeno per me). La tua lettura è certamente ardita pur non essendo inverosimile.

 08/02/2016 22:37:22
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

ilmiozio, credo che l'istituzione familiare sia un ostacolo verso la formazione di un "uomo nuovo", totalmente sradicato, senza patria,  valori e legami. Un consumatore apolide uguale da New York a Nuova Delhi.

 08/02/2016 22:43:04
ilmiozio

ilmiozio195456

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, Anche io protenderei per una spiegazione di tipo capitalista.

 08/02/2016 22:46:02
Contrabbandiere

Contrabbandiere38611

PLA-XIT

in risposta a ↑

ilmiozio, cavolo....... ed io che speravo di essere un visionario....... 

 09/02/2016 00:04:04
Daydream

Daydream66036

By herself, she built the kingdom that she wanted

in risposta a ↑

Ilmiozio, la famiglia (con genitori intelligenti) è la culla della crescita della coscienza personale. Una buona famiglia cresce buoni uomini e buone donne ( Ed è il più potente deterrente per la microcriminalità, mi permetto di aggiungere). L'assenza della famiglia crea individui soli ed insicuri, che nella maggior parte dei casi si attaccano a bisogni materiali per sopperire a mancanze affettive (leggi: il perfetto consumatore mai sazio).

Attualmente in Italia non abbiamo nessuna istituzione o simili che siano abbastanza validi  ed organizzati per sostituire la classica famiglia nel compito di crescita e formazione dei bambini e ragazzi. Quindi, prima di scagliare pietre verso un'istituzionesociale da molti ritenuta antiquata e maschilista, ci penserei bene, molto bene. Troppa gente sta facendo i conti senza l'l'oste, ovvero senza affrontare un minimo di seria analisi sociale. Ma tanto l'importante è essere open minded..


 10/02/2016 12:40:49
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Daydream, sposami!

 10/02/2016 13:05:33
Daydream

Daydream66036

By herself, she built the kingdom that she wanted

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, ci ha già pensato qualcun'altro, e la poligamia in Italia non è legale   mi dispiace

 10/02/2016 13:24:09
ilmiozio

ilmiozio195456

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Daydream, Non è legale per adesso, ma lo diventerà presto, se passa (come tutto lascia prevedere) il matrimonio gay, non vedo perchè si dovrebbe impedire a tre o quattro o più persone che si amano tra loro di coronare il loro sogno sposandosi. Sarebbe una vera discriminazione.

Dunque @Harry_Vandenpost  ha buoni motivi per continuare a sperare.

 10/02/2016 14:54:36
Daydream

Daydream66036

By herself, she built the kingdom that she wanted

in risposta a ↑

ilmiozio, ci sono un paio di problemi: 

- per come lo conosco, ad Harry non piacciono questi mezzucci progressisti

- non credo mio marito sia d'accordo   

 10/02/2016 15:07:27
Contrabbandiere

Contrabbandiere38611

PLA-XIT

in risposta a ↑

Daydream, non c'è problema, lui di nome si chiama Peppe, Peppiniello Alì.

 10/02/2016 23:08:39
Daydream

Daydream66036

By herself, she built the kingdom that she wanted

in risposta a ↑

Contrabbandiere, pardon, ma questa non l'ho capita

 11/02/2016 20:42:02
Contrabbandiere

Contrabbandiere38611

PLA-XIT

in risposta a ↑

Daydream, scusa tu se sono stato criptico. Intendevo dargli un nome dove esiste la poligamia.   

 11/02/2016 22:44:42

che il 40% delle violenze domestiche sia opera delle donne l'hai letto sul sito degli Uomini-Beta?
P.S. In ogni caso, anche se fosse, significa che il 60% è commesso dagli uomini.

 08/02/2016 22:35:55
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

PrinceAlbrecht, anche a sto giro non hai capito niente. Non è una questione di numeri, ma di rispetto per le vittime.  Se una persona è una vittima perché il sistema mediatico femminista deve dipingerla come un oppressore? 

 08/02/2016 22:44:00
in risposta a ↑

Harry_Vandenpost,  "il sistema mediatico femminista"?!    
Sai cos'è? finora ho sprecato anche troppo tempo a leggerti. Stammi bene. 

 09/02/2016 20:45:19
Augusto_73

Augusto_738051

Informatica

PrinceAlbrecht, sei incommentabile..hai ragione...lascia perdere il discorso...dedicati ad altro...ai numeri, per esempio....

 10/02/2016 15:18:22 (modificato)
Augusto_73

Augusto_738051

Informatica

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, bé anch'io sono laido   ma sono odio la violenza e non dico sempre quello che penso ma quello che dico lo penso...e soprattutto non mi interessa rimorchiare in questo modo ;)

 10/02/2016 21:48:32
Ludina

Ludina12611

PrinceAlbrecht, 

Gli Uomini-Beta sono profondamente offesi all'idea di essere stati paragonati a costoro.


 05/06/2016 17:51:03
Triplicasso

Triplicasso1191

Studente

Assolutamente d'accordo sul fatto che anche gli uomini subiscono violenza e che non hanno niente e nessuno a rappresentarli, sia giuridicamente che mediaticamente.

Ma, come al solito, si accusa il femminismo.

Il femminismo o si ama o si odia. O meglio, o lo si sfrutta per combattere le proprie battaglie o lo si sotterra per il medesimo scopo.

Son del parere che chi accusa così il femminismo o lo faccia apposta, o non abbia davvero capito che cosa sia.

È inutile prendere come esempio di femminismo donne con le tette fuori a vandalizzare e fare le cagate che si divertono a fare.

Il femminismo non è "un movimento che mira non alla parità ma alla criminalizzazione del genere maschile. Un movimento misandrico e razzista che rappresenta un cancro dell'umanità." è proprio tutt'altro.

Se il femminismo avrebbe veramente vinto, questi episodi non passerebbero inosservati, e forse non accadrebbero nemmeno.

Ciò a cui punta il femminismo odierno è la parità dei sessi dal punto di vista dei rapporti sociali. Che significa? Significa smettere di giocare al freddo cavaliere e alla fragile principessa. Significa rinunciare agli stereotipi di genere, non solo dalla parte delle donne, ma anche degli uomini.

Amettiamolo, perché un uomo che ha subito violenze in casa è denigrato e costretto al silenzio? Perché l'uomo deve riflettere un'immagine forte e di comando.

Il femminismo punta anche ad eliminare questo. E quando la donna e l'uomo non saranno più costretti a riflettere una determinata immagine, l'uomo non avrà più paura di mostrare debolezze e paure, e la donna potrà essere vista come potenziale killer, come potenziale violentatore (ebbene sì, anche le donne possono violentare gli uomini), come possibile produttore di violenze.

Penso che il non riuscire a vedere le donne anche come colpevoli sia una vera sconfitta per il femminismo, perché significa che la donna è ancora vista cone vittima, come il sesso debole e innocente da proteggere, e tutte quelle cose che ci propinano da anni e secoli.

 09/02/2016 09:49:17
Tatyana

Tatyana111121

Artista inseguitrice di sogni

Triplicasso, concordo con tutto quello che hai scritto. Destrutturare i ruoli dati dal patriarcato è l'obbiettivo principale poichè sono proprio questi ruoli a stabilire che ci siano persone di diverso valore, di serie A o di serie B. Eliminare le differenze di genere ci pone realmente tutti uguali di fronte alla legge.

 09/02/2016 10:15:50
ilmiozio

ilmiozio195456

Estremista di destra e di sinistra

Triplicasso, Vorrei però ricordati en passant che l'istituzione di una legge speciale, nata dal presupposto secondo cui la donna rappresenterebbe il sesso debole e innocente da proteggere proprio in "quanto donna" è stata voluta proprio da quei movimenti che si richiamano al femminismo (anche se nulla hanno a che spartire col femminismo storico)

Se il femminismo, come tu sostieni punta ad eliminare le immagini tradizionali di debolezza e di forza che culturalmente vengono ascritte al genere femminile e a quello maschile, non avrebbe preteso (preteso è la parola giusta) a gran voce una legge assurda e sostanzialmente anche inattuabile che accentua tali differenze fino all'estremo (vittima femmina - carnefice maschio) e che ha creato di fatto vittime di serie A e vittime di serie B.

 09/02/2016 10:47:47
Triplicasso

Triplicasso1191

Studente

in risposta a ↑

ilmiozio, non ho idea a cosa ti riferisca con "istituzione di una legge speciale".. Potresti essere più preciso?

In ogni caso, il femminismo punta ad abbattere gli stereotipi e, come ho scritto, non tutti quelli/e che si dichiarano femministe lo sono davvero.

D'altronde, come si può definire femminista una presunta (uso presunta perché non so a cosa ti riferisca) legge che si da la zappa sui piedi da sola?

Il femminismo è quello che ho scritto sopra, se qualcuno ne fa un uso improprio o lo sfrutta, non è certo colpa del femminismo.

 09/02/2016 10:55:50
ilmiozio

ilmiozio195456

Estremista di destra e di sinistra

in risposta a ↑

Triplicasso,

Nuove norme per il contrasto della violenza di genere che hanno l'obiettivo di prevenire il femminicidio e proteggere le vittime.

E' quanto contenuto nel Decreto Legge 14 agosto 2013, n. 93 convertito in Legge 15 ottobre 2013, n. 119 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale 15 ottobre 2013, n. 242.

 09/02/2016 11:15:29
Triplicasso

Triplicasso1191

Studente

in risposta a ↑

ilmiozio, ok grazie per la maggior precisione. Sta di fatto che comunque uno che si dichiara e agisce in nome del femminismo o di un qualsiasi movimento, ideologia, cultura, non vuol dire che lo sia, che lo rispecchi degnamente o che ne faccia parte.

Un esempio di quello che è e che dev'essere il femminismo è la campagna capitana da Emma Watson e invito te, e chiunque legga questo e voglia avere migliore chiarezza, ad ascoltare il suo discorso: https://youtu.be/kk7Rmz32OQM

 09/02/2016 11:34:03
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Triplicasso, il femminismo odierno non mira alla parità,  ma alla sopraffazione dell'uomo. Tu parli di un femminismo che non esiste più.  E del resto, come ha ben evidenziato @ilmiozio il femminismo acuisce le differenze di genere,  privilegiando le donne. Provo e proverò sempre il più profondo disprezzo per il femminismo del terzo millennio,  per la Boldrini che si scandalizza se fai la pipi' in piedi, per le femministe che vogliono una pandemia che stermini gli uomini, per le varie femen e pussy riot. Viva Putin,  viva le palpatine di Maurizio Mosca, viva Belen Rodriguez che fa la pubblicità col ferro da stiro, viva le donne che votano Sanders invece di quella strega della Clinton, viva le antifemministe, viva le donne che sanno ancora arrossire!




 09/02/2016 15:14:43
Triplicasso

Triplicasso1191

Studente

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, emma watson mi sembra abbastanza odierna, così come la sua campagna.

Sei libero di odiare il femminismo, di pensare quello che vuoi, ma se continui a pensarla così significa tenersi i paraocchi.

Considerare femminismo quelle baggianate come la storia delle pin up sulla giacca di quel povero scienziato, è come quegli stupidi giornali che nella manifestazione no expo si sono concentrati sui black block.

Comunque, detto questo, direi di archiviare la conversazione, dato che sento di ripetere le stesse cose già da ora, e se non è servito quello che ho scritto fin ora non ho altro da aggiungere.

Alla prossima ✌

 09/02/2016 15:35:40
Harry_Vandenpost

Harry_Vandenpost209456

Distributore di pillole rosse.

in risposta a ↑

Triplicasso, tu non hai i paraocchi, sei semplicemente un ingenuo che si lascia sedurre dal volto sexy del femminismo. 

Io non appoggero' mai un movimento razzista e misandrico come il femminismo.  



 09/02/2016 16:50:41
Triplicasso

Triplicasso1191

Studente

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, volevo astenermi dal commentare ma non ho resistito.. ingenuo che si lascia sedurre dal volto sexy del femminismo, questa me la segno

 09/02/2016 17:58:42
Ludina

Ludina12611

in risposta a ↑

Harry_Vandenpost, 

Viva le palpatine di Maurizio Mosca?

Tu saresti da denunciare.

 05/06/2016 17:57:35

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader