La verità è che non mi piace abbastanza? O che non lo conosco abbastanza? O che le cose sono accadute troppo in fretta? Che confusione...

Avevo iniziato poco più di un mese fa a provare interesse per un mio compagno di classe, era un interesse più mentale che si è trasformato in fisico, non è il genere di ragazzo che avrei pensato potesse piacermi, eppure notavo che avevo voglia di conoscerlo di andare oltre la semplice conoscenza da compagni di classe..

Alla fine nell'arco di tempo di due settimane settimane ci siamo baciati, abbiamo passato due giorni in vacanza insieme con amici e siamo andati oltre al bacio..

Inizialmente mi sentivo bene, ero felice, persino preoccupata che potesse perdere interesse per me, che potessi non essere abbastanza, parlavo di quello che mi piaceva di lui, etc. insomma tutto molto carino e dolce con tanto di desiderio sessuale.

Ma dopo i due giorni e notti passati insieme, almeno al secondo giorno, ho iniziato a non essere più sicura di quello che provavo, siamo andati oltre il bacio e non ho provato quello che mi aspettavo, il mio desiderio si è come dire.. appiattito.. non provo più le sensazioni di prima.. I

l secondo giorno abbiamo pure discusso.. discutere dopo due settimane di frequentazione non è il massimo.. pur essendoci riappacificati in fretta..

Ora provo affetto, non desiderio, magari ho ancora voglia di passare tempo con lui, ma sento anche la voglia di tornare a concentrarmi sulla mia vita..

Sarà che questa volta sono io l'uomo del film “La verità è che non gli piaci abbastanza”?

Sarà che è andato tutto troppo in fretta? Su questo non ho dubbi, tutto troppo in fretta, come se non avessi avuto il tempo di lasciar formare il sentimento che si è sgretolato..

Voi cosa ne pensate..?

 19/01/2016 10:22:53 (modificato)
utente anonimo
Aggiungi il tuo commento
10 commenti
Sam25

Sam25-605

Età? Se sei piccola (16 - 25) puoi smettere di leggere   


Cercavo un esempio per spiegare questo concetto: https://www.quag.com/it/thread/41920/chi-di-voi-ha-idee-imperative-su-come-le-cose-dovrebbero-andare/ e me l'hai dato..

A me sembra che ti guardi dall'esterno e ti chiedi: 'come sta andando? cosa voglio? cosa? cosa? cosa?'

Perchè lo fai? Forse sei troppo introspettiva. Di solito lo si fa per proteggersi e per non sbagliare. Il che però (di solito) sottende l'idea che esista un modo sbagliato di vivere.


Alcune persone semplicemente vivono la relazione e vedono come va. Altre provano a chiedersi di continuo dove sta andando senza rilassarsi. Non vivono nel presente, ma nel futuro..


Un'altra cosa che non mi piace è l'essere un po' 'schiavi' delle emozioni: "si doveva formare un sentimento forte" (ti chiedo scusa se ti sto massacrando, io sono stato lasciato da una ragazza che pensa come te). 

Mica è una regola.. ho capito che ti piacciono le emozioni forti e la fase di innamoramento, ma 20 anni fa in una relazione le emozioni forti non esistevano proprio.. è un po' edonistico secondo me. 


Quel che voglio dire è: rilassati, frena i pensieri, vivi la vita invece di analizzarla, non puntare solo sulle relazioni. Chiaramente la mia è solo un'opinione, altri ti daranno la loro.

 19/01/2016 11:05:42

Sam25, Ti ringrazio per la risposta, condivido la tua idea, dovrei viverla tranquillamente e vedere come va..

Per quanto riguarda le emozioni, probabilmente sbaglio io che finisco inevitabilmente con il paragonare il presente con il passato, e non trovando nulla di simile, non mi do nemmeno il tempo di apprezzare il diverso, è come se.. se non è come il passato allora non va bene, se non provo quello che provavo con quella persona significa che non è quello giusto, invece ci sono diversi modi di apprezzare gli altri e di costruire relazioni, forse devo sbloccarmi da questo modello di ideale che ho nella mente che mi blocca in un passato che non tornerà.

Ho 19 anni però non ho capito cosa intendvi con il "puoi smettere di leggere", il tuo discorso mi ha fatto riflettere.   

 19/01/2016 14:53:32
Sam25

Sam25-605

in risposta a ↑

1Layla9, grazie per averlo apprezzato. Avevo paura a fare questi discorsi ad una persona molto giovane, ecco perchè ho scritto così.. e comunque a 19 anni non sei 'tenuta' ad essere matura.. i miei ragionamenti appartengono ad un'altra fascia d'età.. poi sbagliando si impara.. è giusto che tu faccia le tue esperienze     

Però è bello ciò che dici sul passato che non tornerà.. a volte noi stessi cambiamo e diventa più difficile (non ho detto impossibile) rivivere emozioni forti come la prima volta.

Hai presente la canzone di Max Gazzè?
https://www.youtube.com/watch?v=GR4AUxtjL9Y

 19/01/2016 15:07:14
martahey2

martahey21231

Studentessa

in risposta a ↑

1Layla9, ho pochissimi anni in più di te e ti capisco tanto bene...dopo un "lui" speciale ho cominciato a paragonare tutto il resto. Le mie frequentazioni successive sono state fulminee, rapide, andavo dritto al sodo subito per poter paragonare e capire quanto, quello che avevo trovato, era simile al passato, all'unico che consideravo stupidamente (dico adesso) perfetto. Poi il fato forse, o una botta di culo, mi ha fatto correre anche nella terza frequentazione, e la cosa funziona molto bene adesso ancora dopo qualche mese...

Scusa se ti ho raccontato la mia storia, ma ti capisco davvero.

 Fai quello che ti senti, se pensi che non ti piaccia più, cambia aria, di base cerca di non interrogarti troppo..però questo è sintomo di intelligenza, quindi sta solo nel lasciarsi andare...


 20/01/2016 23:40:10

Secondo me ti sei risposta da sola: "tutto troppo in fretta, come se non avessi avuto il tempo di lasciar formare il sentimento che si è sgretolato". Tu stessa dici che volevi conoscerlo, e forse ad una conoscenza dovevate puntare, non subito all'atto pratico... almeno secondo me!

 19/01/2016 14:40:08
co2cv

co2cv16961

Eterna pensante

A parer mio, lascia stare. Se non hai più stimoli, significa due cose: o che le tue aspettative erano troppo alte e lui ti ha delusa di conseguenza, oppure che ti eri fatta un'idea di lui nel tuo immaginario che la realtà non ha confermato. 

In ogni caso io mollerei il colpo. 

Starci insieme per tentativi o per sensi di colpa è comunque sbagliato. Sopratutto alla tua età. 

Di te mi piace che sai proteggerti. Continua così! È importante per non finire zerbino e con autostima è dignità sotto ai piedi. 

 20/01/2016 09:16:01
Bacillo

Bacillo766

Scienza religione Amore ed evoluzione spirituale

cara, t parlo come fossi una delle mie figlie. L'Amore vero quello con l'A maiuscola è un sentimento molto delicato ke và coltivato è fatto crescere in noi con dolcezza, attesa del desiderio e rispetto. L'Amore vero capita 1, forse 2 volte nell'arco di un'intera vita è per questo ke se si bruciano i tempi si brucia anke il germoglio dell'amore ke abbiamo in noi. Tutti questi amori bruciati, peró, ci lasciano cicatrici più o meno profonde ke pian piano c rendono sempre più insensibili ed incapaci di amare. Quindi, se trovi una persona ke pensi possa essere il tuo Lui, aspetta, conoscila bene, frequentala. Se t spinge all'atto sessuale trattienilo e trattieniti. In questo modo vedrai se veramente lui tiene a te come persona così come sei o solo come qualcosa da usare. Se se ne và perkè Nn vuole attendere, lascialo andare, nn era quello giusto, se t tradisce Nn è fedele e nn era quello giusto. Se Nn ti piacerà più per come si comporta ed il tuo desiderio di lui si affievolirà, lo lascerai perchè Nn era quello giusto. Dopo un tempo d frequentazione sufficientemente lungo, se  il rapporto è sano, avrete ancora in voi un desiderio irrefrenabile di appartenenza ke allora potrà essere soddisfatto perkè ormai vi appartenere con ogni fibra del vs corpo e della vs mente, questo sarà il tuo Amore con l'A maiuscola. Se queste cose t sembreranno antiquate, ridicole e nn attuali t prego d nn tenerle in considerazione. T auguro comunque una vita felice e piena d gioie.

 20/01/2016 09:26:27

Che non ti piace abbastanza...avevi forse troppo aspettative e poi la delusione che non è andata come speravi...

Lascia stare e vai avanti   

 20/01/2016 11:56:36

QUAG SI IMPEGNA A PROTEGGERE LA TUA PRIVACY

Cookie

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Accettando questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.
Vedi il documento in dettaglio »


La presente informativa descrive “che cosa sono i cookie” e quali sono i tipi di cookie utilizzati da Quag nel proprio sito Web.

Che cosa sono i cookie?

Un “cookie” è un file di testo che i siti Web inviano al computer o a un altro dispositivo connesso a Internet del visitatore, per identificare univocamente il browser del visitatore stesso o per salvare informazioni o impostazioni nel browser.

Quag utilizza i cookie nel proprio sito Web?

Quag utilizza i cookie per migliorare il proprio sito Web, per fornire servizi e funzionalità agli utenti, per proporre contenuti e pubblicità in linea con gli interessi del singolo utente. È possibile limitare o disattivare l’utilizzo dei cookie tramite il proprio browser Web, tuttavia, in questo caso, alcune funzionalità del nostro sito potrebbero diventare inaccessibili.

Quali sono tipi di cookie utilizzati da Quag?

Cookie essenziali
Questi cookie sono essenziali per consentire all’utente di navigare nel Sito e utilizzare tutte le sue funzionalità. Senza questi cookie, che sono assolutamente necessari, non saremmo in grado di fornire alcuni servizi o funzioni e la navigazione sul Sito non sarebbe agevole e facile come dovrebbe essere.

Cookie funzionali
Questi cookie consentono al sito Web di ricordare le scelte effettuate dall’utente al fine di ottimizzare le funzionalità. Ad esempio, i cookie funzionali consentono al sito Web di ricordare le impostazioni specifiche di un utente.

Cookie analitici
Questi cookie consentono di raccogliere dati sull’utilizzo del sito Web da parte dell’utente, compresi gli elementi su cui si fa clic durante la navigazione, al fine di migliorare le prestazioni e il design del sito stesso, ci aiutano inoltre a comprendere ogni difficoltà che l’utente può incontrare nell’utilizzo del Sito. I cookie in questione sono utilizzati esclusivamente per le finalità correlate alla gestione del nostro sito Web.

Cookie di profilazione
I cookie di profilazione vengono utilizzati per analizzare gli interessi e le abitudini di navigazione dei singoli utenti, per personalizzarne la navigazione, per proporre contenuti, anche pubblicitari, in linea con gli interessi dell’utente.

Cookie di terze parti
I cookie di terze parti possono essere sia tecnici che non tecnici, e vengono utilizzati per migliorare l’esperienza di utilizzo del sito da parte dell’utente, per proporre contenuti in linea con gli interessi dell’utente, per pubblicità di potenziale interesse per il singolo utente. I cookie possono essere erogati direttamente dal gestore del sito sul quale si sta navigando (cookie di prima parte) o, nel caso il sito si appoggi a servizi esterni per particolari funzioni, da terzi (cookie di terze parti).
Quag utilizza cookie sia tecnici che non tecnici, anche di terze parti, al fine di migliorare l’esperienza di utilizzo da parte dell’utente, ad esempio secondo il browser utilizzato, selezionando la tipologia dei contenuti visualizzati, proponendo pubblicità in linea con gli interessi per il singolo utente.
Se ti trovi sul sito Quag e visualizzi il banner informativo dell’esistenza dei cookie, accettandolo acconsenti all’utilizzo dei cookie descritti nella presente informativa e implementati nelle pagine del sito Quag.

Come si disattivano o si rimuovono i cookie?

E’ possibile disabilitare le funzioni dei cookie direttamente dal browser che si sta utilizzando, secondo le istruzioni fornite dai produttori.
La maggior parte dei browser permette di impostare regole per gestire i cookie e offre così agli utenti la possibilità di un controllo della privacy, negare la possibilità di ricezione dei cookie, modificare le scelte fatte. Di seguito sono riportate le indicazioni per la gestione dei cookie tramite le impostazioni dei principali browser, facendo ctrl+click sul nome del browser si verrà mandati alla pagina con le relative istruzioni:

Cookie di terze parti utilizzati da Quag
Durante la navigazione su Quag possono essere rilasciati cookie tecnici e non gestiti da terze parti, per finalità tecniche, statistica, per l’erogazione di pubblicità. Questi cookie sono gestiti esclusivamente da terze parti. Si riportano qui di seguito le terze parti coinvolte, i link ai loro siti e alle loro politiche di gestione dei cookie, con indicazione delle relative finalità.

Google Analytics - Cookie statistici
Cookies policy di Google

Google AdSense e DoubleClick (Google Inc.) - Cookie di profilazione
Cookies Policy in Advertising - OptOut

Newrelic e nr-data.net – cookie tecnici
Privacy Policy Newrelic

Facebook - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Facebook

Twitter - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Twitter

Linkedin - Cookie di profilazione
Cookies Policy di Linkedin

embed.ly - Cookie tecnici
Privacy Policy di Embed

Per ulteriori informazioni sulla pubblicità comportamentale e per sapere come attivare o disattivare singolarmente i cookie e avere indicazioni sui software di gestione dei cookie, è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.youronlinechoices.com/it/

Per sapere come attivare o disattivare la profilazione pubblicitaria sulle applicazioni mobile è possibile fare riferimento a questo indirizzo:
http://www.aboutads.info/appchoices

Ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali degli utenti da parte di Quentral possono essere consultate nella Informativa Privacy.


Questo sito utilizza cookie di profilazione per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.


Loader